CARA LA MIA PRESENTAZIONE / I BOYS LA BUTTANO SULL’IRONIA, MA “DOVREBBE ESSERE INTIMA E A MACCA”

12 Ago 2011, 10:51 Commenti disabilitati su CARA LA MIA PRESENTAZIONE / I BOYS LA BUTTANO SULL’IRONIA, MA “DOVREBBE ESSERE INTIMA E A MACCA” di

“Chi di noi sarà a Parma e non avrà i piedi a mollo nel mare sarà comunque presente, come sempre. Vediamola così: i cori non faranno certo fatica a rimbombare!”

boys su presentazione(gmajo) – Diciamo che su altre battaglie epocali, magari di respiro nazionale come l’opposizione alla Tessera del tifoso che li aveva perfino spinti a chiedere a Ghirardi di non fare la campagna abbonamenti – li abbiamo sentiti far la voce grossa. Sul tema “cara la mia presentazione” – sollevato per primi da stadiotardini.com subito dopo la divulgazione del listino prezzi che Settore Crociato successivamente avrebbe definito imbarazzante (due giorni prima di chiarirci il punto di vista societario) – i Boys preferiscono buttarla sull’ironia, arma dialettica sempre pregevole. Gli stessi, infatti, chiosano: “Chi di noi sarà a Parma e non avrà i piedi a mollo nel mare sarà comunque presente, come sempre. Vediamola così: i cori non faranno certo fatica a rimbombare!”  Poco prima, però, gli Ultrà di casa nostra avevano ribadito quello che è il loro punto di vista su presentazione e dintorni:soprattutto in un 12 agosto “pre-ponte”, dovrebbe essere intima e a macca, magari in una piazza cittadina. Per vedere l’amichevole al Tardini, invece, si può anche pagare, inutile nascondere però che nel contesto 10 euro non sono proprio un prezzo invitante per Parma-Levante, e ciò influirà a rendere la cosa ancora più per pochi intimi”. Lo scorso anno i Curvaioli, per assistere ad un analogo spettacolo, versarono solo 5 euro, la metà di stasera, quelli da Tribuna, invece, ben 10 euro in meno (15 anziché 25).
Continua all’interno

BOYS HP 11 08 2011I Boys, nella loro nota, fanno dunque un distinguo tra presentazione e amichevole, eventi unificati dopo l’arrivo dell’AD+DG Pietro Leonardi, il quale subito dopo aver preso possesso del suo ufficio, aveva assegnato alla Media Sport Event di Gianni Lacché il compito di organizzare le estati crociate. Nello stesso comunicato, posto on line su www.boysparma1977.it, alle 18.49 di ieri sera, giovedì 11 agosto 2011, i Ragazzi, che BOYS 25 AGO 2010evidentemente si erano sentiti un po’ tirare per la giacchetta (magari anche da qualcuno dei nostri lettori, tipo Stella Cadente che aveva parlato di “silenzio assordante della minoranza rumorosa”) ne hanno approfittato per specificare che della tematica ne avevano trattato già il 21 giugno scorso (“allora non conoscevamo i prezzi, ma il nostro discorso non cambia”, specificano) allorché scrissero: cara la mia presentazione stadiotardinicom“Tornati dall’Inghilterra l’appuntamento successivo è al Tardini, venerdì 12 agosto, contro gli spagnoli del Levante, gara dove avverrà anche la presentazione della squadra. Non vogliamo essere pesanti, ma la scelta di fare la presentazione al Tardini in occasione di un’amichevole l’avevamo già contestata in passato (mercoledì 25 agosto 2010, nda), in briefing presentazione stadiotardinicom quanto troppo… dispersiva. La presentazione dev’essere un modo per far sentire il calore dei tifosi alla squadra e se mettiamo 3.000 persone in una piazza sarebbero sicuramente più calorose che sparse in un stadio da 25.000 posti. O no? Poi venerdì 12 agosto, l’inizio del fine settimana di Ferragosto, ottima occasione per fare un ponte visto che cade di lunedì, rischia di far trovare alle due squadre una città semi-deserta. settore nord unica viaSperiamo di sbagliarci, che il Parma apra solo la Curva Nord e i tifosi “superstiti” a Parma vogliano essere presenti.”  Invito (quello di andare tutti in Curva Nord) fatto proprio da Settore Crociato, che ieri nell’articolo “Unica via” spiegava che “i prezzi dei biglietti” sono una “opportunità per essere uniti nel settore più passionale”. “Nella criticità di una scelta, è un’opportunità… uniti in Curva Nord per trasmettere sentimento a coloro i quali son stati chiamati a difendere la nostra Maglia”. Per quanto ci riguarda, noi di stadiotardini.com abbiamo bocciato su tutta la linea la politica dei cara la mia presentazione settore e stadiotardinicomprezzi attuata quest’estate dal Parma, a partire dalla Campagna Abbonamenti (con la stangata del 15% riservata soprattutto ai nuovi abbonati che, non a caso, sono risultati essere  poche unità, e l’aumento definito Istat del 5% ai vecchi, che nonostante tutto hanno risposto in 7.360) per arrivare al vernissage di stasera, per assistere al quale dovranno pagare il prezzo intero sia vecchi che bambini, per tacere dei fedelissimi. Ribadiamo quella che nostro avviso potrebbe essere una adeguata riparazione: ingresso gratuito per i paganti di stasera alla gara di Coppa Italia di domenica 21, e prezzo simbolico per gli stadiotardini com abbonato ritrovatoabbonati..Sempre in attesa di conoscere quanto costerà ogni singola gara a chi ha deciso di non abbonarsi. E qui reiteriamo il suggerimento di premiare la fedeltà di tutti coloro che hanno sostenuto Ghirardi in questo quinquennio con una riduzione speciale da aggiungersi a quelle pre-esistenti, sulla scorta di quella pensata lo scorso anno soprattutto ad uso e consumo dei circa 200 obiettori della Tessera del Tifoso, per chi avrà conservato e mostrerà un abbonamento dalla stagione 2007-08 in poi (o meglio ancora dall’inizio del Parma FC, 2004-05). Un’operazione del tipo “abbonato ritrovato”, che potrebbe risultare assai gradita dopo questa estate con scelte penalizzanti nei confronti della base, ovvero i tifosi. Gabriele Majo

Senza categoria

Autore

Gabriele Majo, 55 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.
Commenti chiusi.