IT30N0693012700000000047942

17 Nov 2011, 19:10 Commenti disabilitati su IT30N0693012700000000047942 di

E’ il codice Iban del c/c aperto su Banca Monte Parna  dal Sistema Parma Calcio per  le donazioni  pro alluvionati di Liguria e Toscana, grazie alle quali sarà possibile la riqualificazione del campo sportivo di Licciana Nardi e la ristrutturazione della scuola dell’infanzia di Monterosso

foto di gruppo(Ufficio Stampa Parma FC) – Questo pomeriggio, giovedì 17 novembre 2011, nella sala stampa del Centro Sportivo di Collecchio, è stato presentato il resoconto del sopralluogo fatto in Liguria e in Lunigiana dai promotori della raccolta fondi promossa dal Parma FC a favore delle popolazioni alluvionate. Presenti alla conferenza il Presidente della Provincia di Parma Vincenzo Bernazzoli, il Responsabile delle Relazioni Esterne del club crociato Mirco Levati, il Presidente del circolo Aquila Longhi Corrado Marvasi, il Presidente del Centro di Coordinamento Parma Clubs Angelo Manfredini e Gianmaria Ruffini dei Boys Parma 1977.
“Sono qui per testimoniare la riconoscenza dell’amministrazione provinciale nei confronti del Parma Calcio – ha spiegato il presidente Bernazzoli – che è stato il primo a muoversi dopo l’alluvione in Toscana e Liguria. Noi come Provincia, Comune e Caritas abbiamo promosso il coordinamento attorno a questa vicenda per farsi sì che le risorse raccolte vengano finalizzate nel modo migliore. Grazie all’impegno del Parma e delle realtà coinvolte ci sono già dei progetti concreti concordati con le amministrazioni del posto. Vorrei stimolare gli altri soggetti del nostro territorio a mobilitarsi per questa importante iniziativa perché la situazione è davvero gravissima”.

Continua la lettura all’interno

Subito dopo il Presidente è stato Corrado Marvasi a prendere la parola: “Solo andando nei luoghi colpiti ci si può rendere conto di cosa sia successo il 25 ottobre. Abbiamo intenzione di impegnarci con forza per portare a termine gli obiettivi che abbiamo individuato: dal campo sportivo di Terrarossa all’asilo di Monterosso. Confidiamo nel cuore dei parmigiani che già in altre occasioni si è mostrato sensibile e solidale”.
Anche il Presidente del CCPC ha evidenziato la situazione di emergenza in cui versano le zone alluvionate e ha illustrato l’iniziativa dei Parma Clubs: “Durante il nostro sopralluogo in Lunigiana e nel Levante ligure ci hanno colpito gli occhi delle persone, occhi da cui traspariva la loro necessità di un aiuto concreto. Per questo – ha continuato Manfredini – come CCPC stiamo organizzando una grande gara di briscola per raccogliere fondi che si andranno ad aggiungere a quelli delle altre organizzazioni coinvolte”.
Infine, in rappresentanza dei Boys Parma 1977 Gianmaria Ruffini ha lanciato un appello a tutti i tifosi e alla stampa: “Come Boys, vorremmo far capire alla gente che domenica bisogna venire allo stadio non solo per vedere Parma-Udinese, ma soprattutto per raccogliere soldi da destinare alle persone alluvionate. Lancio un appello anche ai media affinché ci aiutino a sensibilizzare ancora di più la comunità parmigiana e a pubblicizzare questa iniziativa”.

Per le donazioni è attivo il C/C Banca Monte Pro Alluvionati

IBAN: IT30N0693012700000000047942

News

Autore

Gabriele Majo, 55 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.
Commenti chiusi.