MONTE DELLE VIGNE / QUEL SIPARIETTO LEONARDI-COLOMBA DAVANTI AGLI SPONSOR

15 Dic 2011, 17:00 Commenti disabilitati su MONTE DELLE VIGNE / QUEL SIPARIETTO LEONARDI-COLOMBA DAVANTI AGLI SPONSOR di

Dopo che l’Ad ha spiegato ai “finanziatori” del club l’importanza di privilegiare un investimento patrimoniale come quello che sarà fatto per il nuovo centro direzionale di Collecchio, anche a discapito dell’acquisto di un grande calciatore, l’allenatore ha replicato: “Sì. È vero, ha ragione, ma se arrivasse qualcosina…” Stasera un Cda del club precederà la cena sociale al Castello di Felino, prima della presentazione del progetto della nuova sede che sarà illustrato in pompa magna domattina nella Villa del Ferlaro in occasione del 98° compleanno del Parma FC

COLOMBA LEONARDI MONTE DELLE VIGNE(gmajo) – Per il proprio 98° compleanno il Parma si regalerà la propria nuova sede, nel Centro Direzionale di Collecchio. O meglio: la presentazione alla stampa del relativo progetto (immagino con piano quinquennale Leonardiano incluso) che avverrà domattina, in pompa magna, alla Villa del Ferlaro, fiore all’occhiello del centro pedemontano. Il “GhiLeo” tiene particolarmente all’evento, tant’è che negli appuntamenti natalizi delle ultime ore – dapprima il Natale Gialloblù martedì sera, poi ieri, dinnanzi agli sponsor a Monte delle Vigne – gli sono arrivate specifiche domande ad hoc dei presentatori Zurlini e Robusti affinché potesse parlare di queste importanti novità fatte coincidere in modo suggestivo proprio con il giorno del 98° anniversario di vita del Parma Football Club. Domani sera, poi, nel Palatenda in Piazza Garibaldi (“Casa dei Bimbi”), sarà tagliata, una scenografica mega torta crociata di buon compleanno, alla presenza di chi sta indossando oggi la gloriosa Casacca, e di chi l’ha onorata in passato, come gli ex campioni gialloblù, assieme alla dirigenza, al movimento di “Settore Crociato” (che negli anni ha avuto il merito di ricordare la data del 16 dicembre 1913, curandone la regia delle iniziative commemorative e che proprio per questo sarà premiato dal club, in vista del Centenario, con l’accoglimento dell’idea della creazione di un Museo del club con i ricordi e le emozioni della nostra gente, che sarà ricavato in parte degli spazi che si libereranno nel ventre del Tardini con il trasferimento a Collecchio degli uffici operativi) e ovviamente tutti i tifosi.
E quel siparietto Leonardi-Colomba che occhieggia nel titolo?

Continua la lettura all’interno

leonardi monte delle vigneEbbene: l’amministratore delegato, quando è stato chiamato al microfono, ha spiegato all’assemblea di imprenditori che, indirettamente, “finanziano” con il proprio contributo il Parma calcio la virtuosa logica di gestione che sta perseguendo: “Noi ci stiamo differenziando poiché intendiamo privilegiare un investimento importante di miglioria del nostro Centro Sportivo, anche a scapito dell’acquisto di un grande giocatore. Lo sviluppo di questa società, a livello leonardi e il piano industrialepatrimoniale, è molto più importante che avere per una o due stagioni qualche importante giocatore. Ci sarà da soffrire un po’ di più, ma l’anno scorso ci siamo allenati per bene a soffrire, anche se ci auguriamo di soffrire di meno in questa e nelle prossime stagioni. Ma si tratta di investimenti che vanno a tutela stessa della società, che potrebbe essere presa per questo a modello”. Il tecnico ha ascoltato con colomba robusti monte vigne 2grande attenzione l’uomo d’azienda, ma poi, quando è stato il suo turno al microfono, ha concluso il suo intervenendo dicendo: “Ha ragione il direttore quando dice che alle volte è meglio privilegiare un investimento per il patrimonio che prendere un giocatore. Io da allenatore dico, sì, è vero, ma se arrivasse almeno qualcosina”. E giù applausi fragorosi. Poco prima Colomba, aveva anche esclamato: “Chi ha più fiducia in una squadra dello sponsor? Nessuno: della stessa fiducia ha bisogno anche l’allenatore”. Che siano iniziate le grandi manovre tese ad ottenere un prolungamento del contratto? L’altra sera al Natale Gialloblù Psycolomba non aveva gialloblu d oro a Colombanascosto che gli piacerebbe ricandidarsi per il Gialloblù d’oro, anche va specificato che questo prestigioso premio del CCPC si riferisce sempre alla stagione precedente rispetto a quando viene consegnato. Ma se lo stesso Manfredini aveva capito l’antifona, affermando con decisione, ai microfoni delle due avvenenti collaboratrici delle tv locali che lui sarebbe favorevole alla riconferma del mister. Ma torniamo a Colomba e alla fiducia necessaria per svolgere al meglio il proprio lavoro: “Della stessa fiducia ha bisogno anche l’allenatore: in questo momento il mio rapporto colomba robusti monte delle vignecon il Parma è splendido e mi auguro continui così perché è la cosa migliore che ci possa essere”. Un progetto tecnico pluriennale non dovrebbe prescindere da chi lo deve mandare avanti, appunto l’allenatore, al di là dei propositi ghirardiani pronunziati dopo l’addio a Guidolin, per cui da quel giorno in poi ai vari coach avrebbe riconosciuto solo contratti stagionali. Stasera al Castello di Felino i giocatori – che ieri sera sul Monte delle Vigne hanno solo assaggiato l’aperitivo offerto dalla casa vinicola di cui è patròn Paolo Pizzarotti, senza mettere i piedi sotto la tavola per il conviviale di gala, per gobbi e giovinco monte delle vigne 14 12 2011 foto stadiotardini commotivi di orario – saranno assieme a tutti i dirigenti, dipendenti e collaboratori del Parma (più qualche amico) ospiti del Presidente Ghirardi per la consueta cena sociale natalizia. L’appuntamento sarà preceduto da un Consiglio di Amministrazione, in cui probabilmente sarà illustrato il progetto del Nuovo Centro Direzionale, prima della presentazione ufficiale di domani alla stampa. O forse Leonardi traccerà le linee guida del suo piano industriale quinquennale. E’ il primo Cda in agenda (a meno che non si tratti solo di una riunione del Comitato Esecutivo nel quale parma presenta sua nuova casaè entrato da poco il consigliere Alberto Volpi) dopo l’uscita di scena degli storici componenti del consiglio Andrea Zaglio e Ottavio Martini, fedelissimi professionisti al servizio della intera galassia industriale Ghirardi. Martedì sera, al Natale Gialloblù, c’era stata la prima uscita pubblica del nuovo direttore finanziario Marco Preti, replicata ieri sera a Monte delle Vigne. E’ facile immaginarsi che domani, giorno in cui si illustrano i nuovi grandi progetti del club, legati alla struttura di proprietà del Parma FC a Collecchio, possa essere presentato ai giornalisti e magari dire la sua sugli argomenti di pertinenza. Gabriele Majo

 

 

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI COLLATERALI

 

VENERDI 16 IL PARMA PRESENTA ALLA STAMPA LA SUA NUOVA CASA

LEONARDI A STADIOTARDINI.COM: “ENTRO 10 GIORNI SVELERO’ IL MIO PIANO INDUSTRIALE”

MONTE DELLE VIGNE / BRUNELLI (LEGA): “LA TESSERA DEL TIFOSO? E’ SEMPRE VALIDA”

IL PARMA A MONTE DELLE VIGNE PER LA FESTA DEGLI SPONSOR, fotogallery amatoriale

NATALE GIALLOBLU’ / MANFREDINI FAVOREVOLE ALLA CONFERMA DI COLOMBA E COMPRENSIVO PER L’ASSENZA DEI CALCIATORI AL TRENTENNALE

NATALE GIALLOBLU’ / LEONARDI PENSA AL LECCE. E INVITA TUTTI A FARE ALTRETTANTO

NATALE GIALLOBLU’ / GHIRARDI REGALERA’ 10.000 CUFFIE FOSFORESCENTI: “UNA PROVOCAZIONE CONTRO GLI ORARI FOLLI PARTORITI DALLA LEGA”

IL NATALE GIALLOBLU’ NEL 30° DEL CCPC, FOTOGALLERY AMATORIALE

A COLOMBA IL GIALLOBLU D’ORO DEL CCPC: “MI PIACEREBBE RICANDIDARMI ANCHE PER L’ANNO PROSSIMO”
News

Autore

Gabriele Majo, 55 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.
Commenti chiusi.