FUMATA NERA PER DELNERI? MA NON C’ENTRANO LE SUE DICHIARAZIONI RICICLATE OGGI…

09 Gen 2012, 16:00 2 Commenti di

Più che Parma Today dovrebbe chiamarsi Parma Yesterday: come si fa a riproporre oggi, gridando esclusiva!, dei virgolettati del tecnico friulano raccolti prima di Natale? Intanto Di Marzio sul suo blog alle 15.18 ha titolato: “Parma-Donadoni: ci siamo”

parma today o parma yesterday(gmajo) – E c’è pure qualcuno che ci casca (niente meno che parma.repubblica.it tra le vittime illustri), eppure basterebbe una attenta lettura del pesce d’aprile in anticipo rifilatoci da Guglielmo Trupo su Parma Today per evitare il grottesco. A parte che è già grottesco gridare “esclusiva” in home page quando la merce tirata fuori dal freezer è niente meno che messa in ghiacciaia da prima di Natale. Sul succitato quotidiano on line, appartenente al gruppo citynews, appare infatti il seducente titolo “Esclusiva – Del Neri: ‘Ho deciso di rimanere fermo fino a giugno’” con abstract: “L’ex tecnico bianconero, attualmente senza una panchina, avrebbe deciso di rimanere a riposo fino all’inizio della prossima stagione, facendo capire di non gradire la "sostituzione a partita in corso". Ghiotto ed invidiabile scoop del giovanotto, penso mentre regalo un clic per accedere alla pagina interna, dove c’è (almeno un pizzico di onestà che non guasta) l’ammissione che stiamo leggendo un virgolettato appena uscito dalla ghiacciaia e non fresco di giornata

Continua all’interno

hp parmatoday"Non mi sembra il caso di parlarne – ci ha spiegato il tecnico friulano poche ore dopo il pareggio contro il Catania – non ora che il girone di andata non è nemmeno finito. Non mi va di mancare di rispetto a colleghi che stimo". Capito: poche ore dopo il pareggio con il Catania e non oggi! Più che Parma Today dovrebbe chiamarsi Parma Yesterday… Vabbè poco importa perché i rumors che ci arrivano direttamente da Carpenedolo (anche se di marzio 09 01 2012doverosamentea specifichiamo che non si tratta di notizie ufficiali o verificate sentendo direttamente i protagonisti) asseriscono che il tecnico di Aquileia abbia di nuovo rimbalzato Ghirardi & C. con una nuova risposta negativa. Nulla di ufficiale, ribadisco, però a meno di 24 ora dalla ripresa dei lavori al Centro Sportivo di Collecchio non si sa neppure ancora se Colomba sia stato o meno esonerato. Le uniche indiscrezioni sono quelle di Di Marzio sul suo blog, il quale alle 15.18 ha titolato: “Parma-Donadoni ci siamo”. Vabbè che stamani aveva scritto che stava per essere ufficializzato dal club l’esonero di Colomba, che però ancora non appare on line sul sito del club.

News

Autore

Gabriele Majo, 55 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

2 Commenti a “FUMATA NERA PER DELNERI? MA NON C’ENTRANO LE SUE DICHIARAZIONI RICICLATE OGGI…”

  1. Anonymous says:

    Parmatoday ha solo riportato una notizia..esclusiva perchè Del Neri è difficile che parli con i giornalisti quando non allena. Guglielmo Trupo è stato capace di tirare qualche parola al tecnica, cosa non facile anche a detta di giornalisti che seguono la Juventus e che l'hanno scorso hanno avuto problemi. Credo ch quando si hanno in mano delle notizie è giusto capire quando farle uscire, a distanza di due settimane il Parma solo ora è nel caos e di Del Neri si vocifera solo ora..quindi parmatoday e chi ha scritto l'articolo hanno fatto benissimo..Solo su parmatoday ho letto questa esclusiva, poi riportata da tutti..Non è detto che le indiscrezione debba darle solo Di Marzio..osate un pò di più tutti, Guglielmo Trupo l'ha fatto e va bene così. Buona Giornata
    F. R e il gruppo di tifosi..

  2. Gabriele Majo says:

    Ciao F.R. io sarò un giornalista all'antica, ma per me Guglielmo e la testata che ha ospitato il suo servizio hanno toppato di grosso. Le dichiarazioni non possono essere tenute in freezer per poi essere riciclate due settimane dopo, specie se fanno riferimenti a fatti di strettissima attualità, come l'eventuale disponibilità alla sostituzione di un allenatore come nel caso specifico. Perché oggi senz'altro Delneri avrà pensato le stesse cose di due settimane prima, però avrebbe anche potuto cambiar idea, specie se avesse trovato allettante l'offerta economica di Ghirardi. Quindi: perché riciclare due settimane dopo quelle parole, traendo, tra l'altro in inganno alcuni colleghi non attenti a leggere la specifica che, almeno quella !, onestamente, aveva riportato? Guglielmo sarà anche stato bravo ad intercettare Delneri (in effetti io nel mio pezzo parlavo di scoop o di colpaccio del giovanotto) ma, giornalisticamente parlando, lo dico da collega più anziano, avrebbe dovuto evitare. Così come i colleghi caduti in inganno avrebbero dovuto stare più attenti a leggere tutto e non limitarsi al titolo tranello che li ha attratti. Se G.T. sarà così bravo da trovare altri protagonisti che gli concederanno interessanti esclusive non avrò difficoltà a riconoscergli pubblicamente i meriti. Ma in questo caso non condividendo affatto quello che è avvenuto l'ho scritto esplicitamente. Nel rispetto dei lettori, sì, ma anche di quello che dovrebbe essere il nostro mestiere. Cordialmente Gmajo