GIOVINCO: E’ L’AZZURRO IL COLORE DELL’ESTATE? DA QUELLO DELL’ITALIA A QUELLO DEL NAPOLI, MA CHE TRISTEZZA PENSARE CHE LA JUVE LO CONSIDERI MERCE DI SCAMBIO PER ARRIVARE A CAVANI…

16 Mag 2012, 16:00 11 Commenti di

sport mediaset giovinco bargiggia(gmajo) – Istruzioni per l’uso. Sappia il lettore che lo scrivente non ha alcuna intenzione di mettersi in competizione con i siti specializzati di calciomercato che fino a fine estate ci racconteranno di tutto e di più. Le singole voci o indiscrezioni difficilmente albergheranno da queste parti, però non per questo il lettore dovrà abbandonarci, perché fin quando non chiuderemo bottega cercherò di offrire anche in questa materia – che proprio non mi  arrapa – quel punto di vista alternativo, un po’ da grillo parlante rompiscatole che caratterizza le mie tipiche produzioni. Insomma, quel che mi balzerà in testa continuerò ad offrirvelo, così non perderete il gusto di venirmi ad “infamare” (o se proprio volete a dirmi bravo). Tanto per cominciare un pensierino su Sebastian Giovinco, il quale rischia di passare dall’azzurro del Club Italia a quello del Napoli. Una volta tanto non possiamo accusare Leonardi di raccontar balle (a fin di bene) per alzare cortine fumogene. Egli ha fatto capire in via diretta ed indiretta che non starebbe trattando con De Laurentiis. Ma allora perché il borsino delle pretendenti vedrebbe in testa proprio i partenopei? Le risposte sono due. E se mi accompagnate all’interno ve le svelo…

La prima risposta è semiseria: perché così aveva predetto – in tempi non sospetti – Nostradamus Il Saltimbanco, e visto che le azzecca tutte magari indovina pure questa (anche se rischia di scivolare sugli Europei che lui ha predetto essere assai positivi per la Nazionale di Prandelli, solo perché il suo alter ego Schianchi aveva espresso dubbi sulle di lui convocazioni nell’ultima puntata di Calcio & Calcio); la seconda, invece, è che evidentemente non è il Parma l’interlocutore scelto dall’entourage vesuviano, bensì l’altro comproprietario del cartellino del Minuscolo Maiuscolo, alias la Juve. Juventus che sarebbe interessata a portarsi a casa Cavani – come spiega meglio l’articolo del mercatologo principe di Mediaset Sport Paolo Bargiggia sotto riportato – e che per questo utilizzerebbe la Formica riscattata come (pregiata) merce di scambio. Ma che tristezza. Meno male che appena ieri o l’altro ieri il procuratore di Sebastian Giovinco aveva dischiuso le porte alla Juve, purché lo trattassero da grande… Gabriele Majo

LA JUVE INGOLOSISCE IL NAPOLI CON GIOVINCO

Bianconeri disposti a tutto per Cavani

di PAOLO BARGIGGIA per Sport Mediaset

 

Ormai è certo, la Juventus è seriamente interessata ad acquistare Edinson Cavani per la prossima stagione; il calciatore uruguaiano sarebbe molto felice della destinazione bianconera, visto che i neo campioni d’Italia parteciperanno alla Champions League.

Il problema maggiore è convincere il presidente De Laurentiis, che non cederà facilmente il suo talento, ma la Juventus sarebbe disposta a privarsi di Giovinco a titolo definitivo e di offrire fino a 45 milioni di euro.

Sicuramente il patron napoletano tenterà fino all’ultimo di trattenere Cavani, ma i tifosi azzurri dovranno capire che sarà molto importante monetizzare per rendere il futuro della propria squadra più ambizioso.

Ricordiamo che il Napoli non si è qualificato ai preliminari di Champions, dunque, per continuare a far sognare tutto il popolo partenopeo, il presidente, molto probabilmente, sarà costretto a cedere dei pezzi pregiati dello scacchiere di Mazzarri, per poi investire su giovani di grandi prospettive

Con molta discrezione, cercando di non far saltare i delicati equilibri alla vigilia della finale di Coppa Italia, la Juve ha fatto un’altra mossa di avvicinamento a Edinson Cavani: c’è stato il primo contatto, seppur al terzo livello, tra le due società, nelle figure di Fabio Paratici e Riccardo Bigon, i direttori sportivi dei due club; un sondaggio esplorativo e per far conoscere le proprie intenzioni da parte della società campione d’Italia.

La Juve ha fatto sapere di essere disposta a investire fino a 45 milioni di euro e di valutare la possibilità di inserire Giovinco nell’operazione, dopo averlo riscattato dal Parma. Ma per il momento è bene ricordare che non c’è ancora nessuna trattativa, anzi, i segnali parlano di un De Laurentiis parecchio irritato con Cavani e il suo staff, colpevoli, secondo il padrone del Napoli, di alimentare certi corteggiamenti. Ma ovviamente, le qualità e le gesta di Cavani sono sotto gli occhi di tutti e i sondaggi ripetuti di club come Manchester City e Chelsea e del Paris Saint Germain a gennaio, ne sono la testimonianza. Ma uno sgarbo tra le parti, società e giocatore, molto mal digerito da Cavani, è andato in scena sabato alla vigilia di Napoli-Siena e la sensazione è che la tensione sia piuttosto alta. Per Cavani nelle scorse settimane si era mosso personalmente Antonio Conte, parlando con uno degli agenti del giocatore.

La Juve è anche interessata agli esiti del colloquio van Persie-Arsenal, ma sull’olandese non sembrano esserci molti margini per i bianconeri. Si lavora anche per la difesa; Ranocchia e Zapata, in alternativa, sono due obbiettivi, al quale conte ha aggiunto adesso un altro prezioso elemento, vale a dire Benatia dell’Udinese, con la quale ci sono già dei contatti per la valutazione di Asamoah. Mossa, quella su Benatia, che ha sorpreso e irritato ancora una volta il Napoli, interessato al forte difensore marocchino.

News

Autore

Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

11 Commenti a “GIOVINCO: E’ L’AZZURRO IL COLORE DELL’ESTATE? DA QUELLO DELL’ITALIA A QUELLO DEL NAPOLI, MA CHE TRISTEZZA PENSARE CHE LA JUVE LO CONSIDERI MERCE DI SCAMBIO PER ARRIVARE A CAVANI…”

  1. Anonymous says:

    io mi farei dare 10 milioni dal napoli piu la comproprietà di insigne!un grande affare secondo me!!!

    gio

  2. Anonymous says:

    buongiorno majo
    gira che ti rigira se giovinco vuole farsi trattare come un pacco postale,..contento lui,la juve deve pagarcelo quello che chiede Ghirardi…..ha detto 20 milioni?? allora che 20 milioni siano….(ma ne dubito che li prenderemo ne arriveranno poco più della metà…vedrete )la mia senzazione è che giovinco non voglia il napoli ma voglia cimentarsi da subito in champions league..e non necessariamente con la juve…….se alla porta bussa qualche inglese in champions o il barcellona….io cominerei a trattare con loro per alzare il prezzo della nostra metà…..poi vediamo se i gobbetti hanno ancora voglia di non considerarci nella trattativa……..promettono in giro ad altri, prima di parlare con noi???…facciamo altrettanto allora
    Filippo1968

  3. Fedele says:

    su che base filippo68 pensi che Leonardi manderebbe via Giovinco per poco più di 10 milioni? secondo me su NESSUNA BASE. tanto più se si considera l'abilità di Leonardi nel vendere

  4. parmigianoreggiano says:

    Ragazzi questa si che é un'OTTIMA NOTIZIA: conoscendo infatti la nostra TESTATA ATOMICA non c'é ALCUN TIPO DI DUBBIO sul fatto che se la Juve pensa di trattarlo come un PACCO POSTALE si sbaglia di GROSSO. A Parma infatti egli é il RE INCONTRASTATO e chi pensa che si presti a questi GIOCHETTI di bassa lega é un POVERO ILLUSO. Quello che più mi fa sperare nella sua permanenza al Parma infatti é il suo MAESTOSO ORGOGLIO, che in questo mondo dove regna la prostituzione per quattro soldi é sempre più MERCE RARA.

  5. Luca Russo says:

    Direttore, ho un dubbio che comunque non penso di poter dirimere prima della fine del mercato.

    E' ipotizzabile che Ghirardi nell'anno del Centenario, ma anche in quello che l'ha visto rimettere a posto i conti del Parma (aspetto questo di cui tener conto, soprattutto nelle operazioni di compravendita), voglia allestire un Parma in grado di conquistarsi il ritorno in Europa? Sarò più specifico: Giovinco è a metà tra Parma e Juventus, Borini è a metà tra Parma e Roma. E' un azzardo pensare che Ghirardi li tenga entrambi per farne i due top player del Parma che l'anno prossimo tenterà l'assalto all'Europa?

  6. Anonymous says:

    ciao fedele, io spero di sbagliarmi, ma per me il valore complessivo che verrà attribuito al giocatore è ben lontano dai 40 milioni che ghirardi ha sparato per ottenerne 20 per la sua metà ….secondo me siamo tra i 28/30 milioni…….se venduto in italia(se venduto in italia verrà messo qualche giocatore nella trattatriva anche),ma è una sensazione mia che ho elaboratao facendo un rapporto con sanchez venduto lo scorso anno dall udinese per 18/20 milioni….ottimo affare per i friulani,ma è stato COMPRATO DAL BARCELLONA…non dal Napoli…o dalla juve….ma ripeto dal barcellona ! una società (come il real il chelsea il city o il psg)che di soldi da spendere ne ha….se lo vendi all estero è un conto….e puoi tirare una presa per il culo allo sceicco di turno come ha fatto zamparini con pastore…ma in italia nessuno spende quei soldi se non per una stella di primissima grandezza già abbondantemente formata….giovinco è sicuramente un campione che deve finire di formarsi però,la mia "teoria"si basa su questo…ma è appunto una teoria più che opinabile quindi
    saluti
    Filippo1968

  7. Anonymous says:

    DALLA ROSEA (ON LINE)DICONO CHE Cè ANCHE IL CITY SU GIOVINCO….E CHE IL PRESIDENTE GHIRARDI STIMA IL VALORE DEL GIOCATORE PARI A QUELLO DI SANCHEZ E PASTORE(18/20 milioni)…….quindi si è abbassata e non poco la valutazione rispetto ai 40 "sventolati"inizialmente su precisa domanda rivolta al presidente(ma era chiara politica commerciale e va bene così) ……appunto quello che avevo azzardato ieri…….ad ogni modo è solo l inizio e le voci si rincorreranno incessanti….ma se lo valutano come sanchez è cmq un bel prendere nel caso
    saluti
    Filippo1938
    ciao a tutti
    Filippo1968

  8. Gabriele Majo says:

    Ciao Filippo. La valutazione del Ghiro è 40 complessivamente, per cui la metà fa 20… Che è esattamente quanto Tommaso vorrebbe realizzare del suo 50% della Formica…

  9. Anonymous says:

    ciao majo
    sempre con i benefici del dubbio di quando si parla di calciomercato….. però io ho letto dalla gazzzetta dello sport(attendibile o meno come testata lasciamo giudicare ad altri..io tendo a seguirla un pò)che ha il nostro pres.detto(tutto da verificare ovvio)…..che vale quanto sanchez e pastore….venduti per 18 il primo…e per 20 il secondo mi pare….avevo letto anch io che ghiradi valutava giovinco 40 milioni…..ma è una valutazione fuori mercato pur riconoscendo le enormi prospettive del ragazzo…ma io dico che a 40 milioni nessuno se lo piglia…in italia soprattutto……..
    cordialmente
    Filippo1968

  10. Gabriele Majo says:

    Appunto, ecco perché rimane…
    Comunque se Ghirardi deve pagare metà cartellino alla Juve il valore è 20 complessivo e dunque 10, se invece deve cedere la sua metà questa vale da sola 20 (e tutto 40…) :)
    Ciao Gmajo

  11. Anonymous says:

    intendevo appunto questo, se uno compre la nostra metà….è perchè interessa chiaramente il giocatore per intero…e 40 milioni IN TUTTO ALLA FINE SON TROPPI(anche per l estero..dove dispongono di capitali..ma non sono lì tutti con la sveglia al collo…anche se penso al psg che ha dato 20 milioni per pastore mi sbudello dal ridere)giocherebbero al ribasso cercherebbero di chiudere per 30 totali ipotizzo.. quindi 15 per il parma…bè se rimane da noi invece……..allora si e come dici tu….gabriele se fosse vero che resta come supponi…..ti faccio intitolare una via qua a milano….via Majo da Giovinco
    ciao
    Filippo1968