IL NUOVO CENTRO DIREZIONALE A COLLECCHIO? CRESCE, CRESCE…

01 Giu 2012, 13:30 3 Commenti di

Alcune istantanee scattate da stadiotardini.com il 29 maggio dalla rotonda di fronte alla erigenda struttura mostra i suoi evidenti segnali di progresso…

DSC09983(gmajo) – Nuovo Centro Direzionale Parma F.C. a Collecchio, dove eravamo rimasti? Eravamo rimasti all’aggiornamento di mercoledì 11 aprile 2012, quando, in esclusiva al microfono di stadiotardini.com, Egidio Benvenuti,  uno dei responsabili della impresa costruttrice, ci aveva spiegato gli ultimi passi avanti della nuova casa crociata (“Abbiamo armato e gettato le scale e montato i ponteggi per il completamento degli ascensori. Nei giorni precedenti avevamo messo i plinti della struttura, aspettiamo il prefabbricato che verrà montato il 15 aprile”) . Da quel giorno, purtroppo, come avete certamente notato, abbiamo dovuto interrompere, nostro malgrado, la puntuale opera informazione sull’avanzamento dello stato dei lavori, cosa che è dispiaciuta soprattutto al nostro lettore Francesco, un appassionato dell’argomento, il quale, non a caso, oggi, verso l’ora di pranzo, ci ha educatamente richiamato all’ordine, postando nell’apposito spazio sotto il post precedente il seguente commento: “Oltre a qualche news sul nuovo sponsor, è possibile avere anche qualche aggiornamento sulla costruzione del nuovo Centro Direzionale? Ti ringrazio in anticipo”. Ebbene, come si può notare nella foto sopra i lavori sono proseguiti speditamente, con la totale posa dell’opera prefabbricata. Diciamo che, visto da lontano il grosso sembra essere fatto e per l’inizio della nuova stagione, come da programma, potrebbe già essere operativo.

CONTINUA LA LETTURA ALL’INTERNO (ANCHE CON ALTRE IMMAGINI)

DSC09982Quella immagine, sorella di quella a lato, è stata scattata da stadiotardini.com martedì 29 giugno 2012, il giorno dell’annullamento della amichevole Italia-Lussemburgo, anche se alla mattina, proprio a Collecchio, Cesare Prandelli (il quale aveva tenuto a battesimo il vernissage della presentazione del progetto il 16 dicembre alla Villa del Ferlaro) aveva guidato l’allenamento di rifinitura degli azzurri, prima che venisse presa la decisione di non giocare la partita soprattutto per rispetto nei confronti delle vittime del terremoto, oltre che per evidenti motivazioni di DSC05880[2]opportunità, dettate dallo stillicidio di scosse telluriche assassine. Se Francesco non ci avesse richiesto l’aggiornamento probabilmente questo paio di scatti sarebbe rimasto nel rullino, poiché non ce la sentivamo di mostrare i progressi edilizi della casa crociata  proprio in contemporanea alla tragedia a neppure 100 km di distanza dal nostro territorio, nella nostra amata Emilia con oltre diecimila sfollati senza casa. Dall’11 aprile al 1° giugno, però, di tempo ne è passato: perché non avevamo più  aggiornato i  nostri lettori? Perché, purtroppo, a qualcuno (non saprei con precisione indicare chi) non andava a genio “tutta questa fcparma.com 9 maggio ghirardi visita il cantierecontinua pubblicità sui lavori in corso”. Ce lo aveva gentilmente riferito, attorno alla metà di aprile, proprio Benvenuti, dopo che con metodi non del tutto urbani un suo sottoposto ci aveva urlato, dal cantiere, che era vietato scattare foto o girare filmati. Per non recare ulteriore disturbo decidemmo di allentare la pressione, salvo tornare a riaffacciarci il 9 maggio, in quanto avevamo visto spuntare nuovi pilastri, ma non pubblicammo le foto scattate (visibili nella gallery sotto), in quanto proprio in quella data, nella zona di lavoro, sarebbe seguito un sopralluogo del presidente Tommaso Ghirardi,  dell’AD Pietro Leonardi e del socio consigliere del CdA crociato Alberto Volpi: a quel punto era giusto che fosse l’house organ ufficiale fcparma.com a darne la notizia al popolo crociato. Gabriele Majo

 

 

FOTOGALLERY AMATORIALE DEL NUOVO CENTRO DIREZIONALE PARMA FC

(scatti del 9 maggio 2012)

DSC09573DSC09574DSC09575DSC09576DSC09577DSC09578DSC09579

 

News

Autore

Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

3 Commenti a “IL NUOVO CENTRO DIREZIONALE A COLLECCHIO? CRESCE, CRESCE…”

  1. Anonymous says:

    Ciao Gabriele.

    Ti ringrazio per aver accolto la mia richiesta.
    Ormai i lavori procedono davvero molto spediti.
    Non ero a conoscenza di eventuali "problemi" riguardanti lo scattare immagini e girare filmati della struttura in costruzione.
    Quindi scusami se ti ho creato delle difficoltà.

    Francesco.

  2. Gabriele Majo says:

    Ciao Francesco, i "problemi" riguardanti lo scattare immagini e girare filmati (amatoriali) della struttura in costruzione sono emersi solo dopo diversi dei nostri reportage, non prima. Ma non devi scusarti Tu, che anzi mi avevi offerto l'assist per rendere un servizio interessante alla Comunità Crociata (e d questo ti ringrazio), piuttosto mi verrebbe da pensare che dovrebbe farlo chi ha provato fastidio per quello che ai propri occhi poteva sembrare un accanimento morboso. Ma spesso c'è chi è più realista del re. A scanso di equivoci, tuttavia, preciso che in questa storia non c'entra per nulla l'ufficio stampa comunicazione del club in quanto sono stati altri a riferirci (non ho ben capito di chi, ma chi se ne frega…) che era sgradita questa eccessiva pubblicità…
    Comunque, pur dal di fuori, sarà mia cura continuare a documentare per i nostri lettori (che sono poi i tifosi del Parma, anche se come nel Tuo caso residenti lontano) cosa si vede all'esterno: poi se ci riapriranno le porte tanto meglio. A presto e grazie Gmajo

  3. Anonymous says:

    Capisco le problematiche, dunque.

    Hai proprio centrato il punto. Anche per noi tifosi crociati residenti a parecchi chilometri di distanza da Parma è un'ottima cosa poter essere documentati su aspetti che non riguardano prettamente il calcio giocato….ma che comunque riguardano il club del cuore.

    Quindi…ben fatto.
    Alla prossima!

    Francesco.