IL RATTO DI BELFODIL A PIOLI

17 Lug 2012, 16:30 Commenti disabilitati su IL RATTO DI BELFODIL A PIOLI di

Il tecnico rossoblù avrebbe voluto la conferma del “Medicinale” nel quale aveva grande fiducia, però il giocatore ha preferito il Parma: “Mi ispiro ad Ibrahimovic, ma mi piace Balotelli…”

belfodil fcparma(fcparma.com) – Levico Terme 17 luglio 2012 – “Per il Parma Belfodil è stata un’operazione importantissima. Un investimento in prospettiva fatto grazie a Leonardi e al presidente Ghirardi”. Così il Direttore dell’Area Tecnica Antonello Preiti introduce l’attaccante francese alla sua presentazione ufficiale. “E’ un giovane che già conosce il nostro campionato, è a mio avviso un talento, un giovane su cui contare in futuro. Deve migliorare certo, ma ha la stoffa per fare qualcosa importante. Arriva dopo un lungo corteggiamento, abbiamo fatto un grande sforzo per portarlo al Parma. Lo conoscevamo dai tempi dell’Under 17, e ci impressionato anche nella mezz’ora giocata contro di noi. La nostra proposta è quella che gli è piaciuta di più e ci ha scelto con entusiasmo”. “Sono felice di giocare a Parma, l’anno scorso ero a Bologna, dove ho giocato sono una volta titolare ma sono stato bene. In precedenza in Francia ho giocato in diversi club, tra cui il PSG e gli ultimi tre anni ero a Lione con cui ho disputato anche alcune gare di Champions”.

Continua la lettura all’interno

“Pare che Pioli – gli fanno notare i giornalisti – non fosse così contento alla notizia della sua cessione…”. “A Bologna come dicevo, non ho giocato molto, ma Pioli mi ha sempre apprezzato e sia durante in settimana in allenamento che dopo la partita, mi ha sempre parlato in termini positivi. Quest’anno credo avrebbe voluto farmi giocare di più ma poi tra Lione, Bologna e Parma ho scelto Parma e sono contento”. Belfodil ha dei modelli a cui guarda per migliorarsi? “M’ispiro a Ibrahimovic che palla al piede sa arrivare in profondità e mi piace Balotelli”.  Visto i campioni che stanno emigrando in Francia, come giudica il campionato francese? Meglio di quello italiano? “No – risponde con sicurezza Ishak. In Francia c’è solo un grande club che può permettersi grandi acquisti. Il campionato italiano è molto meglio”. Infine una nota personale: Belfodil è timido come sembra? “Fuori dal campo sono timido con chi conosco. In campo non lo sono di certo. Qui al Parma poi ho già legato con Biabiany e Galloppa con cui riesco a comunicare bene anche in francese”. (Testo a cura di fcparma.com)

PER VEDERE IL VIDEO DELLA CONFERENZA CLICCA QUI

News

Autore

Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.
Commenti chiusi.