LA PRESENTAZIONE DI FIDELEFF / PIACERE PARMA, MI MANDA SENSINI

16 Lug 2012, 16:30 2 Commenti di

Si susseguono nel ritiro di Levico le presentazioni dei volti nuovi del Parma, con anchor man il DS Antonello Preiti. Dopo Pabon ieri e Ninis stamani, nel pomeriggio riflettori accesi per l’ex difensore del Napoli, arrivato in gialloblù con un anno di ritardo poiché era già stato trattato dodici mesi fa: “Sono orgoglioso di essere qui perché questa maglia è stata vestita da tanti giocatori famosi a livello mondiale e da diversi argentini”

fideleff preiti fcparma com(fcparma.com) – Levico terme 16 luglio 2012 – A stringere la mano ad Antonelli Preiti e a tenere la maglia crociata per la foto ufficiale prevista ad ogni presentazione è in questa occasione Ignacio Fideleff. “E’ un difensore centrale dell’89 – dice il direttore dell’area tecnica del Parma Fcche è stato allenato anche dall’ex gialloblù Nestor  Sensini. Per me è una vecchia conoscenza, giunge da noi con un anno di ritardo perché, si sa, già l’avevamo trattato anche la passata stagione. E’ un giovane con potenzialità e qualità e sono convinto che con noi farà bene. Dopo un anno di esperienza al Napoli in cui ha potuto apprendere le malizie del calcio italiano è pronto per una realtà come Parma. Lo abbiamo sceltocontinua Preitiperché l’abbiamo visto nell’Under 20 e quindi con Sensini. Ci piaceva la scuola da cui proviene. E’ determinato, attento, forte di testa. Oltretutto è mancino e ce ne sono sempre meno. Va dunque a completare la nostra rosa. Si allena con grande intensità, per lui gli allenamenti sono partite. Insomma abbiamo visto in lui le caratteristiche cha fanno al caso nostro”.  E Ignacio, dopo tanti elogi, non si tira indietro: “Sono orgoglioso di essere qui perché questa maglia è stata vestita da tanti giocatori famosi a livello mondiale e da diversi argentini”.

Continua la lettura all’interno

“Sono arrivato in Italia con la voglia di vincere e mettermi in mostra. Vengo in una squadra che ha fatto bene l’anno scorso e vengo anche per migliorare gli ultimi risultati conquistati. “A chi gli ricorda Parma – Napoli della passata stagione e gli fa notare che se i crociati avessero avuto i punti di quel match sarebbero anche potuti andare in Europa League risponde con stile e con un sorriso – “Per fortuna non ero in campo…  Comunque al di là di questo, quel che posso dire è che ogni partita è fondamentale, ti fa capire, che ogni singolo match, ogni punto può servire a cose importanti”.  Pabon ha parlato del Parma con Montano e Bolano, Fideleff con il suo ex allenatore, Sensini appunto. “Mi ha raccontato quello che ha fatto come giocatore qui, della città di Parma. Mi ha parlato sempre bene di questa squadra e mi fa piacere stare qui e sapere che prima di me giocatori argentini con questa maglia hanno fatto bene.  Ho voglia di fare tanto, di entrare in campo e di dare il 150 per cento. Fin dai primi giorni di ritiro cerco di prepararmi bene proprio per centrare questo obiettivo. Io non penso allo spazio che potrò avere in squadra. Sarà il mister a decidere, io penso solo a fare sempre la mia parte e ad allenarmi al massimo”. Infine alcune considerazioni tattiche: per Fideleff è meglio la difesa a tre o a quattro? “Da quattro anni – risponde Ignacio – gioco a tre. In Nazionale giocavo a tre, con Sensini giocavo a tre, nel Napoli giocavo a tre. Sono abituato a giocare a sinistra”.

News

Autore

Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

2 Commenti a “LA PRESENTAZIONE DI FIDELEFF / PIACERE PARMA, MI MANDA SENSINI”

  1. Anonymous says:

    Sarei contenta se fosse bravo almeno la metà del grande Nestor..

    Febbredacalcio

  2. Anonymous says:

    Premesso che non conosco Fideleff…. ma se Mazzarri a corto di difensori (e ricordo che fa giocare Cannavaro e Aronica !!!) preferisce altri e non lo fa giocare… la domanda sorge spontanea !!! Un altro Brandao ?
    Luca