LEONARDI A STADIOTARDINI.IT: “NOI SIAMO PRONTI A GIOCARE LA GARA CON LA ROMA, MA CI ATTERREMO ALLE DECISIONI PRESE DALLE AUTORITA’ NON CALCISTICHE” (video)

14 Mar 2013, 01:00 Commenti disabilitati su LEONARDI A STADIOTARDINI.IT: “NOI SIAMO PRONTI A GIOCARE LA GARA CON LA ROMA, MA CI ATTERREMO ALLE DECISIONI PRESE DALLE AUTORITA’ NON CALCISTICHE” (video) di

(gmajo) – Sul palco del Circolo Toscanini, ieri gremito per la consueta – riuscitissima – festa annuale la domanda che la presentatrice Chiara Andreoli ha posto all’AD del Parma FC Pietro Leonardi – facendosi portavoce di tutti i presenti, molti dei quali, peraltro, glielo avevano già chiesto personalmente – era se alla fine domenica si giocherà o no la partita con la Roma. Ecco la sua risposta:  “Prima ho fatto una battuta al Coordinamento, cui ho detto: ‘ho notato la mancanza di Corradone (Marvasi, nda) e ho pensato che facesse parte del Conclave e fosse là a fare le votazioni…’ Ma a parte la battuta, non so assolutamente cosa succederà, so soltanto che ci sono delle difficoltà importanti, oggettive, per il notevole spostamento di persone per l’evento che ci sarà domenica. La probabilità che la partita non si svolga è forte, però non vorrei mandare questo messaggio alla nostra gente e soprattutto ai nostri giocatori, perché noi dobbiamo essere pronti ad andare a giocare una partita molto importante, e sarebbe bene continuare, visto che abbiamo fatto tante partite con settimane negative, andare a continuare il trend venendo da una vittoria. Mi auguro che si possa giocare. ho qualche dubbio, però me lo auguro”.

 

 

La volontà del Parma è dunque quella di andare in campo subito, possibilmente, domenica?, ha chiesto  stadiotardini.it  a Leonardi:

“Non è un discorso di volontà: è già stabilito e per quanto ci riguarda noi siamo pronti a giocare. Il problema però non è di natura calcistica, ma è un problema di altra natura e perciò ci atteniamo a quelle che saranno le decisioni, che per quanto mi riguarda non sono calcistiche neppure a livello di Lega, perciò chi dovrà decidere saranno altre componenti. Però mi auguro, siccome c’è tutto il tempo, che si possa predisporre il tutto. La problematica, come tutti potete immaginare, sarà di ordine pubblico, e io mi auguro che possa essere organizzata ugualmente”.

In precedenza sullo stesso tema il Plenipotenziario aveva risposto così ad Alberto Rugolotto di Tv Parma:

“Speriamo di poter giocare, ma se questo non fosse vorrà dire che avremo tanto tempo da passare per allenarci con una vittoria, per cui va bene anche in quell’altro modo”.

 

News, Videogallery Amatoriale

Autore

Gabriele Majo, 55 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.
Commenti chiusi.