MANGIA COME SCRIVI / I VIDEO E LA FOTOGALLERY AMATORIALE DELLA SERATA “SUA MAESTA’ L’ANOLINO” AI 12 MONACI DI FONTEVIVO

07 Dic 2013, 10:00 Commenti disabilitati su MANGIA COME SCRIVI / I VIDEO E LA FOTOGALLERY AMATORIALE DELLA SERATA “SUA MAESTA’ L’ANOLINO” AI 12 MONACI DI FONTEVIVO di

Ospiti della rassegna gastronomica e letteraria: Roberto S. Tanzi, Uberto Ceretoli, Seba Pezzani, Roldano Daverio, Luca Mazzieri

FONTEVIVO (Parma) – Mangia come scrivi, il format ideato da GianLuigi Negri che coniuga gusto e cultura, si è inchinato iersera, venerdì 6 dicembre 2013, a “Sua maestà l’Anolino”, nella cena al Ristorante 12 Monaci di Fontevivo (Parma) con l’inedita ed “epica” sfida tra gli anolini di Parma (preparati con sugo di stracotto) e gli anolini della Bassa (preparati con tre tipi di Parmigiano Reggiano di diversa stagionatura). Insieme ai “dischi” caratterizzati dal colore del sole e immersi in un fumante e dorato brodo di carne, i protagonisti a tavola sono stati gli scrittori Roberto S. Tanzi, Uberto Ceretoli, Seba Pezzani, il musicista Roldano Daverio e l’artista Luca Mazzieri.

La ghiotta cena prenatalizia, preparata dallo chef Andrea Nuzzi e dal suo staff, ha visto “incontrare” i piatti della tradizione parmigiana con i grandi vini dell’Oltrepò Pavese prodotti dall’Azienda Agricola Bruno Verdi (www.brunoverdi.it). Cinque portate e cinque vini: oltre ai due tipi di anolini (prima sono stati serviti quelli della Bassa, quindi quelli di Parma, con abbondanti bis), spalla cotta come antipasto, mariola come secondo, spongata come dolce, quattro vini di Bruno Verdi più un lambrusco di Ca’ de Medici per accompagnare (inevitabilmente) gli anolini.

E’ stata l’occasione per rispolverare l’antologia di racconti “Sua maestà l’anolino” (Battei), curata da Tanzi. Gli autori, tra una portata e l’altra, hanno fatto veloci presentazioni con brevi letture: Tanzi ha presentato e letto il racconto di Pezzani “La pentola”, Pezzani (presente nonostante l’infortunio sul lavoro occorsogli la sera prima, di ritornò dal Mangia Come Scrivi al Garibaldi di Cantù: un incontro ravvicinato con la sua chitarra gli ha procurato il classico occhio nero…) ha raccontato e letto il racconto di Ceretoli “La favola degli anolini di Isabetta” e Ceretoli ha presentato e letto l’introduzione al libro scritta da Tanzi.

L’artista Luca Mazzieri (apprezzato pittore, regista di film come “I virtuali” e “Giovani” e autore del romanzo “L’amore che dorme” sulla vita del Parmigianino) ha esposto in sala nove suoi lavori dedicati all’anolino.

A fine serata, il presentatore Negri ha svelato i titoli della stagione gennaio-maggio 2014 di Mangia come scrivi.

I VIDEO AMATORIALI DELLA SERATA

1.

2.

3.

4.

5.

video amatoriali di www.stadiotardini.it

FOTOGALLERY AMATORIALE, con scatti fotografici di Chiara De Carli e Gabriele Majo

Fotogallery Amatoriale, In Evidenza, Mangia come Scrivi, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Gabriele Majo, 53 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), capo ufficio stampa del Parma Calcio 1913 fino alla stagione 2016/2017, nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.
Commenti chiusi.