CALCIO & CALCIO / LA BONI-BOMBA: “CERRI AL MONACO” (MA ANGELLA SI DISSOCIA…) – Il video integrale della puntata di ieri sera e la fotogallery amatoriale dal backstage

13 Mag 2014, 08:00 9 Commenti di

CALCIO & CALCIO / Il video integrale della puntata di ieri sera del talk show di Teleducato – web registrazione a cura di Alex Bocelli

Calcio & Calcio, Fotogallery Amatoriale, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

9 Commenti a “CALCIO & CALCIO / LA BONI-BOMBA: “CERRI AL MONACO” (MA ANGELLA SI DISSOCIA…) – Il video integrale della puntata di ieri sera e la fotogallery amatoriale dal backstage”

  1. Filippo says:

    Vorrei dire a Boni, e di conseguenza a tutti voi che eravate in studio ieri, che la lista dei 30 esce oggi quindi tutti i ragionamenti su Rossi che conquista la convocazione all’ultima partita sono inutili.
    Sulla Boni-Bomba secondo me non è tanto bufala quanto sembri, ve lo dico per diversi motivi: Cerri è di Parma e vive a Parma (provincia, uguale…) e se non si sanno le notizie su di lui qua, non so dove si potrebbero andare a trovare (un mio amico di vicino Pescara mi ha detto che in quelle zone si sapeva, prima dei giornali, tutte le ultime novità su Verratti); il Monaco ha soldi da investire su giovani promesse e uno degli uomini mercato, se non mi sbaglio, dovrebbe essere italiano e poi davanti a una bella cifra il Parma sarebbe disposto a cederlo.
    Comunque ho anch’io i miei dubbi: ma siamo sicuri che sia proprio il Monaco e non il PSG (troppa confusione russi-arabi)? I parigini li vedo molto più probabili per l’acquisto, potrebbero riprovare un colpo alla verratti. Il Monaco non ha ancora ufficializzato un allenatore e quindi parlare di qualche acquisto, secondo me, è ancora presto (se arriva uno della scuderia di Jorge Mendes, il mercato sarà pro-Mendes). Ma Boni è poi così sicuro della sua fonte? Va bene che a Parma siamo i primi a saper tutto su Cerri, ma non è che hanno visto una bella macchina (un BMW o un Mercedes) con targa francese uscire da Collecchio e qualcuno ha è arrivato a conclusioni affrettate, senza considerare che forse si trattava di Biabiany che finiva allenamento?

  2. ildiavoloincorpo says:

    Rossi sarà nei 30, ma deve ancora guadagnarsi il posto nei 23. Quindi una sua grande partita contro il Torino potrebbe essere decisiva in questo senso

  3. Alfredo says:

    Allora gia’ che ci siamo bombardiamo anche oi. E sempre sulle melodie transalpine de la vue en rose di bondishow se da Monaco non tornasse Ranieri?!? In sostituzione dell’eventuale partenza del Don?
    Tanto bomba piu’ bomba meno….

    • Gabriele Majo says:

      Mi ha battuto sul tempo alfredo. Dell’ipotesi in questione, che reputo neppure troppo campata per aria, avevo disquisito ieri sera proprio col saltimbanco a trasmissione terminata. Im realtà più che una intuizione mia è uma suggestione di geremia negri. In effetti se dovesse andar via donadoni potrebbe esser la situazione ideale. Tra l’altro come ho spesso ripetuto io terrei donadoni e questo gruppo solo in caso di qualificazione el. Se no inizierei a ricostruire da capo per un nuovo ciclo. Cordialmente gmajo

  4. Gabriele says:

    Spero rimanga Donadoni ma non credo che Ranieri possa ritornare. Non tanto per questioni economiche (che comunque non sono trascurabili) ma perchè a mio parere non è il profilo che piace a Leonardi. Difficile spiegare ma, ad esempio, mi sembrava più verosimile l’indiscrezione DiFrancesco uscita l’anno scorso (che ora pare invece giustamente confermato)

  5. Alfredo says:

    Penso anch’io che al Leo Ranierinon sia di gran gradimento. A me piace tantissimo anche perche’ non teme affatto di lanciare giovani nella mischia; ha un secondo di gran valore; ha conoscenze internazionali; riesce a resuscitare qlc morto ( vedasi Muslimovic); Sto arrivando! Cambiare rapidamente in corso di partita ( ricordate i cambi dopo 20 min con la Reggina?) ed e’ un galantuomo tutto d’un pezzo (anche troppo).
    Io l’ho buttata li apposta: se partisse il Don chi c’e’ in giro? Certo Di Francesco (che non ha proprio voglia di stare a Sassuolo e ha le scarpe piene di sassolini e sassoloni) ma io preferisco il vecchio usato sicuro

  6. Gere says:

    Mi piacerebbe rivedere Ranieri a Parma perché la sua gestione, se non sbaglio nel 2007, mi era piaciuta molto. Tuttavia, qualora Donadoni decidesse di andarsene ,(mi auguro che rimanga almeno un altro anno), credo che Ranieri non sia tra i candidati anche se, potrebbe essere l’uomo giusto per far “ripartire” un nuovo ciclo. Non credo che aspetti la chiamata di una grande squadra (infatti se non vado errato iniziò ad allenare il Monaco quando la squadra del principato era in Ligue 2) anche se, come diceva giustamente nel commento qui sopra il Sig. Gabriele, la parte economica non è da trascurare.

  7. Gabriele says:

    Ranieri come tecnico non si discute, e lo dico in termini di valore assoluto. A mio parere però ha dei concetti di gioco e forse di gestione che non collimano con quelli della società.
    Di Francesco è bravo ma qua un giovane è un rischio grosso e lo stesso leonardi, seppure in altro contesto, ha detto di preferire quelli con le ossa forti.
    In sintesi non mi stupirebbe un profilo come quello di zaccheroni, tanto per fare un nome in linea