CARTA CANTA… MA E’ DASTRASO O DASTROSA?

19 Dic 2014, 21:30 82 Commenti di

clip_image001(gmajo) – In attesa di deliziarvi con la replica della conferenza stampa dell’avvocato Fabio Giordano, che indubbiamente entrerà nella storia del Parma F.C., carta canta… Ecco il documento originale firmato dal notaio Posio che sancisce ufficialmente il passaggio di proprietà del 66,5 % delle quote di Eventi Sportivi Spa (che a propria volta detiene il 90 % del Parma F.C.) alla Dastraso Holdings, società cipriota che fa riferimento a un potente gruppo “estrattivo” che secondo il neo-presidente ha un fatturato di 2 miliardi di euro. Curiosità: lo stesso avvocato Giordano, che anche dal vivo ricorda Paolo Vanoli, ha più volte sillabato il nome della società anagrammandolo: chiamandola, cioè Dastrosa. Che si sia sbagliato il notaio, nella fretta, o l’avvocato Giordano, che aveva un po’ di febbre (o temperatura), come sempre debilitato era domenica scorsa in occasione di Parma-Lazio? Mi riserverò di commentare a freddo la conferenza, ma direi che il nuovo corso non è affatto partito col piede giusto, come hanno fatto capire i tifosi “incazzati” che hanno rumoreggiato, arringati dal capo-popolo Schianchi (roba da fare inorridire l’assente Boni, quello dell’armiamoci e partite…).

News

Autore

Gabriele Majo, 55 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

82 Commenti a “CARTA CANTA… MA E’ DASTRASO O DASTROSA?”

  1. ASSIOMA says:

    donca ,a nel seva gnan lu, a momenti rido me venuto in mente di aldo e giovanni nell’episodio del controllore: mi dia le sue generalita’ ! …..ayeye brazorf …..:-D

  2. Luca Russo says:

    Schianchi capo-popolo? Ahahahahahahahahah…credo di averle viste e sentite dire tutte, proprio tutte. Il roseo è rimasto zitto quando era il caso di parlare, scavare e porsi delle domande; e parla adesso, quando i buoi sono ormai scappati dalla stalla. Capo-popolo…il signor Schianchi deve tenere a mente una cosuccia: di tutti i Boni di Italia, Enrico Boni è certamente quello riuscito meglio degli altri.

  3. Osvaldo MOKA detto Osva says:

    ma dato che era lì non poteva domandarglielo?

  4. Matteob says:

    E dai si continua a parlar male e vedere sceletri…..anziche’ festeggiare magari non troppo ma tirare fuori un po’ di ottimismo…si continua a disfare sempre e discriminare ogni virgola. Caposco che parlar male porta molto piu’ odiens del parlar bene…ma qui stiamo superando tutti i limiti.

  5. francesco reggiani says:

    Direttore prendiamo quel che viene…meglio dell’ultimo Ghirardi ci vuole poco…quello che non sopporto é l’atteggiamento dei “rumoreggianti”….per loro forse era meglio giocare col tonnotto o la scanderbeg….perché dobbiamo sempre distinguerci nella peggior maniera?

    • Luca Russo says:

      Però…scusami…fino a ieri sera/questa mattina tutta Parma, a chiacchiere, era pronta a “rumoreggiare” contro il caos societario; ora, nonostante la nube di confusione non si sia ancora dissolta, i rumoreggianti danno fastidio…a coerenza siam messi come minimo male.

      • Alfredo says:

        A me Giordano e’ parso molto corretto nell’esposizione e rumoreggiare solo per dar aria ai denti mi pare da fessi

  6. Francesco Mannella says:

    Bhe insomma ma ogni rampino è buono per trovare del marcio? Dailà…c’è sto benedetto contratto? E’ firmato? Bon…vediamo come si comportano poi giudichiamo

  7. francesco reggiani says:

    Matteo b…hai tutto il mio appoggio….

  8. filippo guatelli says:

    BRAVO FRANCESCO

  9. filippo guatelli says:

    Schianchi da buon interista…che articolo ci regalerà per la sua “parma”……………….!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  10. Arcobaleno78 says:

    Per rispondere alla domanda del titolo: il nome corretto è quasi certamente Dastraso, sia perché lo riporta l’atto notarile che vedo qui fotografato, sia perché inizialmente Giordano ha detto Dastrosa ma si è poi corretto in Dastraso.

  11. Gianfranco says:

    Schianchi ha rotto (da tempo) gli zebedei e anche il suo giornaletto

  12. Er Marcè, ke se vorrebbe fa assume al marchettinghe (o dove ve pare) says:

    Come se vede c’javeva ragione a-Ghirà quanno due giorni fa ce diceva che tutto era già stato firmado. Oggi infatti hanno firmado. Perghè lui le cose le sa, prima, a a-faccia de Majo ke je piace da parlà, da scavà, da indagà, dà complotà…. da rompe er cazzo.
    che c’javevate e pezze ar culo che se nun ce stevano i cibrosi stavate a venne e cardarroste cor careto, li mortacci vostra.
    Che a noi nun ce ne frega n cazzo de chi ci ha combrati, l’imbortante è fa da a parmgianità tra-a nostraggente. Ke io ve farebbe na parmigianità co-i-contro-cojoni, mica pe’ dì.
    FATECE LARGO CHE PASSAMO NOI… STI ORIGARCHI DE STA CIBRO BELLA…. SEMO ORIGARCHI FATTI COR PENNELLO E LE REGAZZE FEMO INNAMORA’

  13. simone says:

    majo ma schianchi cos ha combinato in conferenza?ha fatto polemica?

  14. Paolo says:

    Che pessimismo!
    Aspettiamo di vedere da chi sarà composto il CDA, quale sarà il budget per il mercato. Non è necessario conoscere il proprietario, intanto iniziamo a conoscere la società. E vorrei ricordare che vi sono enti preposti (la Lega, la Cosivoc e pure la stessa BCE per i flussi di denaro proveninti da Cipro) per controllare la leicità delle operazioni. A legger alcuni sembra che dietro vi sia Provenzano ansioso di distrugger il Parma. Suvvia!

  15. Gabriele says:

    La parte migliore è che leonardi non ha mai negato i problemi.
    Doka intimorito dai giornalisti? Speriamo non da altre cose.
    La sintesi è che hanno spostato i riflettori a marzo, vedremo anche il mercato, ma col discorso della possibile retrocessione saranno inattaccabili anche sui prestiti

  16. Giusepoe says:

    Ma basta leggere l’illuminante articolo di Mario Gerevini a pagina 57 del Corriere di oggi (19 dicembre ), che tra l’altro ne ha anche per il neo presidente Giordano (che ha già dimestichezza con i fallimenti a quanto pare….) per capire che siamo alla triste, tristissima fine di una piccola, ma gloriosa, società calcistica.
    Che tristezza…..grazie per il regalo di Natale, Tom, grazie davvero….

    • Gabriele Majo says:

      L’avvocato Giordano ha timidamente negato di esser fallito, e comunque, osservava, che le attività imprenditoriali possono andare bene o male.

      L’articolo di Gerevini era davvero interessante, e il giornalista di maggior spessore tra quelli che han preso la parola oggi in sala stampa, Peraltro ho anche avuto l’impressione che le sue curiosità non fossero rimaste inevase.

      Ho il rammarico di non aver recensito oggi il suo pezzo, purtroppo, però, il tempo è tiranno e io molto solo a reggere la baracca…

  17. Alessandro says:

    Kerimov e abramovich

  18. Luca says:

    nooooo, vogliamo il fallimento e la serie D. il vostro mentore Dall’Olio ha detto fallimento e fallimento sia!!!

  19. simone says:

    Cosa ci può dire direttore dell ultima parte della conferenza, ovvero mi riferisco alla contestazione dei tifosi verso Giordano e Leonardi?è vero che il neo presidente ha parlato poi con I tifosi?e Leonardi è rimasto colpito dalla contrattazione?

  20. parmasempre says:

    Aspettiamo e vediamo la societa ora c e

  21. simone says:

    la domanda che continuo a farmi è: perchè questi personaggi non vogliono rivelarsi?Continuo a non capire…lei Majo si è fatto un’idea?

  22. Vittoria says:

    Speriamo che il sig.Taci, che voleva fortemente entrare nel calcio, ora che c’è riuscito, possa salvare questa società ridotta al fallimento. Ghirardi voto 3.

  23. Gabriele says:

    A proposito, alla fine il ghiro ha preso soldi? Quanto?

    • Gabriele Majo says:

      L’argomento non è emerso. Ma penso che ne abbia abbastanza – lui e la sua famiglia – della malleva della situazione debitoria.

      Prima priorità di Giordano? Pagare l’Iva… cambiano i suonatori, ma lo spartito è lo stesso

      • Pasquale says:

        Ghirardi ha preso le cifre uscite sui giornali…più di otto milioni…si legge dall’atto del notaio…. Più di otto milioni di azioni al prezzo di 1 euro ciascuna

      • Alfredo says:

        Ma per forza!!! Che vuol direquesto? La nuova societa’ per prima cosa e seriamente deve saldare i conti con l’erario.
        Qualsiasi cosa dicano o facciano va sempre male!!
        Ragazzi ma diamoci un taglio e aspettiamo prima di pontificare

  24. simone says:

    corrisponde al vero che i nuovi proprietari non conoscono l’ammontare dei debiti?com’è possibile???Sentito che si torna a parlare di Kerimov?

  25. Enrico says:

    Direttore,l avvocato Giordano ha dichiarato di non poter fare i nomi degli azionisti della holding,ha escluso ed auspicato un intervento di Taci,ha dichiarato che qualche giornalista ha azzeccato il nome o i nomi .Riusciamo a far chiarezza in base a questi elementi?di nomi non ne ho letti tantissimi in questi giorni,specialmente russo ciprioti..

    • Gabriele Majo says:

      Per me c’è Taci già adesso. Non penso che gli altri capitali della mitica holding possano rifarsi a capitale russo. sarò colpa del fatto che io sono come Tommaso, che non ci crede se non ci mette il naso.

      Per ora c’è la società cipriota che nessuno si ricorda come si chiama. Accontentiamoci di quella. C’è già chi la ritiene meglio di ghirardi.

  26. simone says:

    in base a cosa sostiene che i russi non ci sarebbero??L’ha detto esplicitamente no?

  27. simone says:

    quindi se ci fossero veramente i russi ti sei chiavato la Maggiulli…
    interessante

  28. Luca says:

    Sì, col naso…

  29. simone says:

    comunque a parte gli scherzi, dopo le figure fatte fino ad ora non credo farebbero un ulteriore figuraccia dichiarando il falso

  30. Emanuele says:

    Perché i giornalisti non erano così aggressivi con Ghirardi?
    Si son svegliati oggi?

  31. osvaldo MOKA detto osva says:

    ma taci che problema avrebbe a palesarsi?

  32. simone says:

    Becchetti chi?no va beh, sarebbe stata una conferenza farsa…, penso che di pagliacciate ne abbiamo viste troppe…non ci voglio credere

  33. Alfredo says:

    Una volta nella vita potete credere alle persone e a quello che dicono?
    Cazzo distruttivi e basta non ha il minimo senso
    State calmi e usate il gesso a gogo’
    Basta aspettare unmese

  34. marco says:

    direttore vediamo dopo le parole se seguiranno i fatti,se sarà cosi allora possiamo anche aspettare i veri proprietari

    • Gabriele Majo says:

      Veri proprietari? I don’t know

    • Alfredo says:

      Super giusto. Adesso parlare e’ solo dar aria ai denti senza nessun costrutto.
      Ha detto bene Leonardi. Nel calcio contano i fatti.
      Gennaio e febbraio non sono lontanissimi
      Perdincibacco

      • Gabriele Majo says:

        Se contano i fatti credo che il buon Leonardi non è che possa esser assolto per quanto successo fino adesso, anche se è ancora alla guida della società, sebbene sia cambiato il padrone.

        • Alfredo says:

          Leo avra’ sicuramente commesso degli errori….chi e’ senza peccato scagli la prima pietra…. Ma ci ha messo sempre la faccia anche per difendere l’indifendibile proprietario e questo e’ un merito

          • Gabriele Majo says:

            Comodo dare tutte le colpe all’armatore. Ma, diamine ! Sto vivendo in pace col Plenipotenziario, perché cavolo mi vuol far litigare. Molli l’osso che è meglio…

  35. gigi says:

    majo ma si rende conto che allora se basiamo tutto sulle insinuazioni, sul mettere in dubbio a prescindere perchè bisogna “metterci il naso” ed altre amenità, questo blog diventa un postribolo? la vedo un pò nervoso, forse perchè ha un pò beccato su da giordano quando le ha detto che lei non è molto esperto di certe cose, e che si può valorizzare tecnicamente una rosa anche in un regime di ristrutturazione della società. non se la prenda cosi, su…

    • Gabriele Majo says:

      Ma non diciamo cazzate. giordano si è scusato con me per avere alzato la voce, ma non perché ce l’avesse con me, quanto con i tifosi che stavano facendo casino. Io non ho proprio beccato su un bel niente. E’ lei che vede cose inesistenti. Io mi innervosisco a leggere cazzate come quelle che ha sparato lei adesso o come zappavigna prima.

      Io non me ne intenderò, ma poi voglio vedere come valorizza tecnicamente la rosa ristrutturando.

      Comunque non c’è alcuna insinuazione, e i postriboli sono altrove.

      Buonanotte, che è meglio

  36. Alberto says:

    La DISASTRO HOLDING LIMITED è il nome corretto