MANGIA COME SCRIVI / I VIDEO E LA FOTOGALLERY AMATORIALE DELLA SERATA “CALICI POP ROCK 2015” AI 12 MONACI DI FONTEVIVO CON LA “SFIDA ALL’ULTIMO ANOLINO”

06 Dic 2014, 15:00 Commenti disabilitati su MANGIA COME SCRIVI / I VIDEO E LA FOTOGALLERY AMATORIALE DELLA SERATA “CALICI POP ROCK 2015” AI 12 MONACI DI FONTEVIVO CON LA “SFIDA ALL’ULTIMO ANOLINO” di

mangiascrivi05122014-10 (3)A un anno di distanza dalla prima volta, sempre ai 12 Monaci di Fontevivo, Mangia come Scrivi – la rassegna gastronomica-letteraria di cui StadioTardini.it è media partner – ha riproposto la singolare e inedita sfida a tra gli anolini di Parma (preparati con sugo di stracotto, la cui ricetta è stata depositata da un notaio) e gli anolini della Bassa (o di Fidenza), nel cui ripieno le rezdóre amalgamano tre tipi di Parmigiano Reggiano con diverse stagionature. E a seguire il gran bollito imperiale, a cura dello chef mangiascrivi05122014-01 (3)Andrea Nizzi e del suo staff, con dieci scelte di carne e sette contorni, senza dimenticare la spongata dei 12 Monaci, con salsa di arance e graniglia di pistacchi. Per chi ama i buoni vini, Claudio Ricci de Il Bere Alto ha accompagnato il pubblico alla scoperta del Nebbiolo della cantina piemontese Pelissero (www.pelissero.com), con altri tre vini di altre aree geografiche (tra cui le grandi bollicine Bellenda). Per gli amanti della musica, invece, si è tenuta la presentazione del DSC00162“Dizionario del Pop-Rock 2015”  (tra le prime, in Italia, del volume strenna pubblicato da Zanichelli) alla presenza dei due autori Enzo Gentile e Alberto Tonti, che hanno consacrato come artista dell’anno Luciano Ligabue e che si sono avvalsi della prefazione di Gene Gnocchi (cresciuto a rock e anolini di Fidenza). Per gli amanti dei libri, invece, c’erano Luca Ragagnin e Enrico Remmert, autori di un “classico” come “Elogio della sbronza consapevole” (Marsilio) e del recente “L’acino fuggente – Sulle strade del vino mangiascrivi05122014-11tra Monferrato, Langhe e Roero” (Laterza), con Ragagnin che ha presentato anche il suo romanzo “Arcano 21” appena uscito per Del Vecchio Editore. Infine per chi è attento alla salute e sensibile alla solidarietà, la serata si è svolta in collaborazione con l’ Associazione Arim (www.arimsalute.it) di Fidenza (con parte dell’incasso devoluto alle sue attività), la quale si occupa da anni di prevenzione delle malattie gastrointestinali

I VIDEO AMATORIALI DELLA SERATA

1.

2.

3.

4.

5.

LA FOTOGALLERY AMATORIALE DELLA SERATA

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

MANGIA COME SCRIVI / I VIDEO E LA FOTOGALLERY AMATORIALE DELLA SERATA “LA STORIA DEL ROCK” AL GARIBALDI DI CANTU’

Fotogallery Amatoriale, In Evidenza, Mangia come Scrivi, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Gabriele Majo, 53 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), capo ufficio stampa del Parma Calcio 1913 fino alla stagione 2016/2017, nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.
Commenti chiusi.