MELLI: “QUELLO DI CARPENEDOLO CI AVEVA PORTATO TACI, QUELLO DI MONTEROTONDO MANENTI: HANNO FATTO A GARA A CHI PORTAVA IL PEGGIO…” – video

18 Mar 2015, 14:15 19 Commenti di

MELLI: “QUELLO DI CARPENEDOLO CI AVEVA PORTATO TACI, QUELLO DI MONTEROTONDO MANENTI: HANNO FATTO A GARA A CHI PORTAVA IL PEGGIO…” – video

In Evidenza, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Gabriele Majo, 55 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

19 Commenti a “MELLI: “QUELLO DI CARPENEDOLO CI AVEVA PORTATO TACI, QUELLO DI MONTEROTONDO MANENTI: HANNO FATTO A GARA A CHI PORTAVA IL PEGGIO…” – video”

  1. Il Marcello della Parmigjanità says:

    Bofò!

    RISPETTO PER I TUOI PADRONI.

    #IoStoCnManenti

  2. Matteob says:

    Io mi ero ripromesso di stare in silenzio nei confronti del falso santo Melli, ma dopo aver sentito queste ultime dichiarazioni false poste da un falso bisogna commentarlo: visto che in un mio post precedente ho posto 7 domande dove nessuno mi ha risposto , mi ripeto: la compagna di Sandro Melli avvocato Silvia Serena era componente del CDA, la stessa ha fatto con Ghirardi in piena trattativa Taci un rinnovo del suo contratto di due anni in modo di essere “blindata” con il “nuovo” proprietario. Il Sig. Sandro Melli ha un contratto di team maneger piu’ alto in Italia di tutti i Team maneger, ma fin quando prendeva soldi non parlava, due anni fa’ dice di essere stato in contrasto con Ghirardi e Leonardi e allora perche’ non risponde che proprio due anni fa’ ha rinnovato il suo contratto ? Il sig. Melli e’ proprietario di alcuni appartamenti e tutti affittati a calciatori o dirigenti del Parma e quindi percependo altro introito grazie al Parma (domanda tutti contratti regolarmente registrati ?) La storia dei 100.000 dati a Ghirardi in contanti o tracciabili ?? Per poi finire il Sig. Melli dimentica o forse finge di dimenticare che l’ultimo personaggio venuto a parma (Sig. Manenti) e’ stato portato da un noto commercialista di Reggio Emilia, tale dichiarazione e’ stata fatta dal Manenti, da Alborghetti nella loro conferenza stampa e dal Leonardi nella conferenza stampa. Il sig. Melli dovrebbe smetterla di fare delle dichiarazioni populiste perche il suo contratto, quello della compagna e affitti immobili gli hanno consentito fino a ieri di fregarsene dei piccoli dipendenti come me e con uno stipendio ben piu’ basso che mi servono 10 anni per prendere una mensilita del gruppo Melli. Forse il Sig. Melli dimentica che nella quotidianita’ la sua compagna girava sotto braccio con l’ad del parma era Taci ? Chiedo cortesemente che le persone aprono i propri occhi e la smettono di dar ascolto ad una persona che si sta’ pulendo la propria coscienza infamando altri che fino a ieri erano sotto braccio con lui.
    Grazie
    P.S. nella lettera di Melli scriveva VERGOGNA a Ghirardi e Leonardi, aggiugo Melli VERGOGNATI ANCHE TE E STAI IN SILENZIO, SIAMO ANCORA IN ATTESA DELLE TUE DIMOSSIONI CHE FINO AD OGGI NON SONO ARRIVATE…..PERCHE’..e vai ancora in giro con la Volvo aziendale…???

    • Gabriele Majo says:

      Quindi sei un dipendente del Parma? Un collaboratore?

      • Matteob says:

        Direttore sono una persona stanca di sentire caz… da parte di un falso moralizzatore che fino a ieri ha solo curato i propri interessi e della compagna e adesso vuole pulirsi l’anima. Ho letto alla fine della lettera che il Leonardi e il Ghirardi sono stati accostati al nome di Schettino, e questo da parte di un dipendente che e’ rimasto in silenzio per SUA convenienza curandosi il suo orticiello non lo tollero, non tollero i falsi moralizzatori, due anni fa’ se le cose stavano come lui ha detto poteva andarsene anziche’ farsi rinnovare il contratto. Allora se Leonardi e Ghirardi sono come Schettino…lui con chi dobbiamo confrontarlo ?? Alle 1000 persone che erano sotto il balcone di piazza venezia ad elogiare Mussolini e poi quando e’ caduto tutti intorno a fargli la pipi in testa ? Io le persone che parlano solo per pulirsi l’anima le considero piu’ false e poco uomini e piu’ dannose di Leonardi e Ghirardi. E comunque dovrebbe rispondere non da populista ma dovrebbe giustificare il suo contratto piu’ alto dei team menager, il contratto rinnovato alla compagna ad ottobre, i 100 mila euro come li ha dati quindi tracciabilita’, gli appartamenti in affitto e mostrando i contratti regolarmente depositati…dopo che dimostra tutto questo forse lo ammiro come uomo. Direttore che ne pensa ??

    • \+/superago says:

      Ciao Matteob, se tutte le cose che scrivi sono vere e tu hai avuto modo di verificarle, non posso che darti il 100% di ragione! Che la compagna di Melli sedesse nel CDA e fosse il legale del Parma sono dati di fatto che già la dicono mooolto lunga (sicuramente conosceva i bilanci della società, era al corrente della situazione debitoria e – molto probabilmente – avrà gestito lei stessa le innumevoli richieste e ingiunzioni di pagamento dei creditori…).

      Sulle altre accuse ti chiedo (se sei veramente infomato sui fatti) alcune conferme:
      – scrivi che Melli era (è) il team manager più pagato della serie A… io avevo sentito parlare di 70.000 euro lordi all’anno che tutto sommato non mi sembrano una cifra “spropositata”; è sbagliata la cifra o gli altri team-manager prendono 2.000€/mese?
      – aver “sventolato” ai 4 venti il prestito da 100K a Ghirardi sicuramente non è stata una mossa elegante, ma per quale motivo Melli avrebbe dovuto millantare una cosa del genere? Peggio ancora se si fosse trattato di denaro “cash” non trovi?

      Il discorso degli appartamenti affittati a giocatori e dirigenti del Parma, e il discorso del rinnovo di contratto (nonostante il “dichiarato dissidio” con la dirigenza) rispetto al resto, mi sembrano decisamente veniali…

      Se sei un dipendente o un collaboratore del Parma fallo presente… scrivendolo non puoi che “moltiplicare” la credibilità del tuo intervento (visto che hai deciso di raccontare la verità…)

      • Matteob says:

        Caro superago, lo stipendio di 70000 e’ netto e non lordo, basti vedere il bilancio e il deposto del contratto il lega.
        Sui 100000 euro e’ lui che ha dichiarato di averli prestati, io mi domando solo che oggi vai in banca a fare un prelievo di 1100 euro e ti fanno, 100 domande e firmi moduli antiriciclaggio dichiarando a cosa ti servono e allora mi domando ha prestato 100000 euro ? Bene lo ha dichiarato lui e io da cittadino onesto che segue le regole vorrei sapere se erano cash e la provenienza, o se tracciabili di farci vedere il documento, ho notato nella sua ultima apparizione in tv dove gli e’ stato chiesto chiarezza sul prestito, lui ha risposto scherzosamente a chi conduceva la trasmissione di mandare la pubblicita’….quindi mi e’ sembrato un comportamento molto dubbio.
        Riguardo gli appartamenti, ho chiesto se possibile di vedere i contratti depositati, mi risulta (voci da bar) che due appartamento e’ affittati a due calciatori e uno ad un dirigente del settore giovanile o forse uno ad un calciatore ma prima ad un dirigente, nulla di male ma visto che parliamo di un moralozzatore sarei curioso di vedere i contratti depositati e comunque oltre al suo contratto e quello della compagna…altro introito proveniente dal circuito Parma calcio.
        Per chiudere caro superago, che io sia un dirigente o non lo sia poco importa, quel che importa e’ semplicemente cercare di non dar piu’ credito a falsi moralizzatori che fino a ieri hanno mangiato in quel piatto e oggi ci sputiamo dentro. Schettino quando la nave affondava e’ scappato ma lui e compagna invece prima che la nave affondava era in compagnia del capitano e poi mentre la nave affondava e’ scappato insieme a Schettino salvandosi con la scialuppa aziendale (volvo) e incolpando Schettino….ma lo ricorda che e’ ancora dipendente e non si e’ dimesso perche’ tra una manifestazione, intervista e lettera che scrive era con la speranza che qualcuno salvasse il Parma… e per quale motivo ? Per salvare il proprio contratto e i propri interessi e nello stesso tempo fare il populista….bhe gran bel comportamento.
        P.S. solo una considerazione, il Sig. Leonardi se non sbaglio, ha dato le dimissioni da DG rinunciando a due anni di contratto e questo circa due settimane fa’. E penso…ma se il Parma si salvava dal fallimento cosa diceva Melli ?? Allora Leonardi come Ghirardi hanno causato questa situazione e questo non lo mai negato in nessun mio post anche pero’ sottolineando che Ghirardi era il proprietario e Leonardi un dipendente e se a Melli era stato imposto il silenzio posso anche pensare che lo stesso silenzio era stato iposto a Leonardi, pero’ con tutta la merda vista ad oggi mi risulta visto che ad oggi il parma ancora non e’ fallito, che Leonardi ha rinunciato a due anni di contratto e da articoli ho letto circa 1500000 euro netti e Melli ad oggi ancora il contratto in essere…..strano no ???

        • Gabriele Majo says:

          A proposito di Leonardi, però, circola una leggenda interregionale a proposito di una vecchia pendenza che si trascinava dall’Udinese e che sarebbe equipollente alle mensilità cui avrebbe rinunciato presentando le dimissioni.
          Cordialmente
          Gmajo

          • Matteob says:

            Direttore, ma se cosi’ fosse riguardo una pendenza con l’udinese, di certo non penso che possa riguardare i due anni di contratto per i quali ha rinunciato, anche perche penso che se cosi fosse domani il curatore fallimetare potrebbe richiedere questa pendenza al Leonardi indipendentemente dalle sue dimissioni. Se poi invece il Parma non dovesse fallire sarebbe per come la commenta lei stata una sorte di compensazione ? Bhe non penso che sia cosi, perche se cosi fosse allora vuol dire che Leonardi avrebbe lavorato per i due anni successivi a titolo graduito ??

          • Gabriele Majo says:

            Infatti gli scenari sono tutti aperti, perché l’accordo dimissioni/rinunzia di quel credito era stato fatto con Manenti

        • Superago\+/ says:

          Grazie per i chiarimenti Matteob, molto gentile. Indubbiamente Melli ha parlato troppo, ha parlato tardi e ha descritto se stesso e la compagna come vittime inconsapevoli ed innocenti dei “cattivi” (ed è triste è che – nonostante tutto – il semplice fatto di essersi apertamente schierato come NEMICO di Ghirardi, gli sia bastato per ottenere cori e riconoscimenti di stima da parte di tutti…).
          Detto questo, converrai con me che le loro colpe/responsabilitá rispetto a quelle di Ghirardi e Leonardi sono praticamente trascurabili…

  3. Luca says:

    Ho come l’impressione che quello che rischi di più sia il burino.

  4. Mario Robusti says:

    I soldi di Manenti sono gli stessi di Taci? C’è qualcosa che qualcuno deve ancora dirci?

  5. Wembley says:

    E’ tutto talmente inverosimile, che non può’ che esserci una regia , credo che sia stato tutto studiato a tavolino.

    • Gabriele Majo says:

      Assolutamente no. Non c’è nessun regista migliore del caso. E le assicuro che la casualità ha giocato parti importanti

      • Raffaello says:

        …e non finirà qua temo che ne vedere ancora di colpi di scena…

      • wembley says:

        allora Majo proviamo a ragionare.
        non è credibile che ci sia qualcuno che acquisti una società tecnicamente fallita con debiti pari a 100 ml
        e già retrocessa.Dico tecnicamente non casualmente,
        in quanto nella realtà al momento della vendita non era fallita e questo fatto oggettivo penso possa avere una certa importanza.Il sig. Ghirardi non a caso ha dichiarato che ha ceduto la società ad un gruppo solido
        e che i tifosi lo dovranno ringraziare, fino a prova contraria e non sarà facile dimostrarlo, potrà sempre sostenere che se fosse rimasto avrebbe onorato i suoi impegni,le possibilità finanziarie pare le abbia ma appunto per facilitare e sveltire la risoluzione delle problematiche ha venduto ad un gruppo finanziariamente forte che gli aveva assicurato ilpagamento di tutti i debiti,ed in aggiunta senza ricevere soldi pur di salvare il Parma. ( 1° alibi della sua buona fede) In seguito il gruppo Taci,che attenzione non figura mai,come da programma cede la società a Manenti, trovato quarda il caso a Nova Gorica, che non è altro che il killer professionista , assoldato per guadagnare piu tempo possibile e fare il lavoro sporco , portare al fallimento il Parma e chiudere l’operazione , cosa che era inevitabile già dll’inizio.A questo punto il Sig Ghirardi denuncia Taci per non aver mantenuto gli impegni.in sostanza è stato truffato (2° alibi della sua buona fede) Con ottimi avvocati qualche ………. Fine del romanzo criminale.

        • Gabriele Majo says:

          Vedremo. Io prevedo scenari differenti, anche perché parto da un altro presupposto, che per gli elementi che ho corrispondono alla mia verità putativa, che Ghirardi non abbia programmato tutto questo.
          Saluti
          Gmajo
          E complimenti per il romanzo. Magari la ingaggio (gratis) pei racconti domenicali