PARMA CALCIO ACADEMY, UN INNOVATIVO MODELLO DI AFFILIAZIONE DI SCUOLE CALCIO CHE VALORIZZA LE SOCIETA’ DEL TERRITORIO SENZA TOGLIER LORO RISORSE ECONOMICHE – Il video della presentazione

30 Apr 2016, 13:00 1 Commento di

(www.parmacalcio1913.com) – Investire sulla collaborazione tra il Settore Giovanile del Parma Calcio e le realtà storiche del territorio, rinunciando allo sviluppo – e ai conseguenti ricavi – di una propria Scuola Calcio in “concorrenza” con le stesse ed operando una completa cesura rispetto al recente passato. Sin dai primi passi, è stato uno degli obiettivi dichiarati dal Parma Calcio 1913, che ha messo al centro del proprio progetto sportivo la rinascita del Settore Giovanile, la promozione dei valori educativi dello sport ai più giovani e la valorizzazione del territorio.

Ora queste intenzioni diventano realtà con l’innovativo progetto Parma Calcio Academy, sviluppato negli scorsi mesi all’interno del Settore Giovanile e presentato ad oltre 50 rappresentanti delle scuole calcio della provincia in un affollato incontro svoltosi allo Stadio Tardini.

Ad accogliere le realtà più significative del movimento calcistico parmense e a testimoniare la priorità del progetto nelle strategie societarie, l’intero vertice del club a partire dal Presidente Nevio Scala, affiancato dal vicepresidente Marco Ferrari, dall’ ad Luca Carra, dal responsabile del settore tecnico Lorenzo Minotti, dal ds Andrea Galassi, dall’allenatore della prima squadra Luigi Apolloni e dai responsabili del Settore Giovanile Fausto Pizzi e Giovanni Manzani, oltre che da Pierluigi Perrone, coordinatore del progetto per il Settore Giovanile del Parma Calcio 1913.

Il progetto “Academy” ha un respiro nazionale (molte le richieste già pervenute in queste settimane al club da diverse regioni italiane e anche dall’estero) e potenzialmente internazionale, ma vuole privilegiare in modo significativo le realtà del territorio, valorizzandole attraverso un percorso comune il cui fine ultimo – come ha ricordato il responsabile del Settore Giovanile Fausto Pizzi – “è offrire ai ragazzi che vivono qui l’opportunità di vivere il nostro club, senza il bisogno di dover andare altrove per crescere calcisticamente, mantenendo, in una fase cruciale della vita, i propri legami ed amicizie, evitando disagi alle famiglie”.

Per questo il club crociato metterà a disposizione delle realtà interessate, il proprio know-how tecnico ed organizzativo, attraverso accordi pluriennali (minimo 3 anni). Per le società di Parma e provincia non è previsto alcun costo (il progetto prevede invece un pagamento per le società al di fuori della provincia di Parma).

La collaborazione si snoderà attraverso un dettagliato programma organizzativo e didattico di formazione e aggiornamento. “Insegnare il calcio ai giovani – ha affermato il coordinatore di Parma Football Academy Pierluigi Perrone – è una grande responsabilità: servono competenze specifiche e il nostro impegno è quello di garantire modalità di allenamento sane e idonee nel rispetto delle caratteristiche di ognuno”. Le società che dimostreranno di avere un interesse forte al progetto, oltre a sensibilità, competenza e predisposizione a raggiungere gli obiettivi dello stesso, verranno selezionate per entrare a far parte del network “Parma Calcio Academy”, diventando veri e propri partner del club crociato e non dei semplici affiliati.
Il programma didattico sul territorio prevedrà 2 incontri formativi al mese, con la condivisione del modello messo a punto dal Parma Calcio 1913, l’osservazione delle sedute di allenamento al Centro Sportivo di Collecchio, la co-conduzione e conduzione di esercitazioni e meeting con allenatori/istruzioni crociati per condividere strategie e metodologie e la disputa di gare amichevoli e stage di osservazione dedicati.
Le categorie interessate sono 1°, 2°, 3° anno Pulcini, 1° Esordienti e 3° Piccoli Amici e il club crociato avrà un diritto di prelazione sui tesserati più potenziali dal punto di vista tecnico.

Ogni società che inizierà il percorso di partnership potrà inoltre utilizzare la denominazione, l’immagine e il marchio “Scuola Calcio Ufficiale – Parma Calcio 1913” e avrà a disposizione spazi di comunicazione dedicati all’interno del sito ufficiale www.parmacalcio1913.com e sui social del Club.

Sono infine previste facilitazioni per tutti i tesserati della società partner, dall’ingresso gratuito alle gare casalinghe al Tardini, sino ad agevolazioni sulle attività rivolte ai ragazzi, in programma per la prossima stagione nell’erigendo Museo del Parma.

In Evidenza, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Gabriele Majo, 53 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), capo ufficio stampa del Parma Calcio 1913 fino alla stagione 2016/2017, nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

1 commento a “PARMA CALCIO ACADEMY, UN INNOVATIVO MODELLO DI AFFILIAZIONE DI SCUOLE CALCIO CHE VALORIZZA LE SOCIETA’ DEL TERRITORIO SENZA TOGLIER LORO RISORSE ECONOMICHE – Il video della presentazione”

  1. Luca says:

    Noi permettiamo a loro di crescere e magari scoviamo qualche campioncino tra le loro fila. Bella sinergia!