DAL CANALE UFFICIALE YOUTUBE DEL PARMA CALCIO 1913, I VIDEO DELL’ARRIVO IN STAZIONE DEI GIOVANISSIMI 2003 VINCITORI DEL TORNEO CAROLI CON LE INTERVISTE DI MAJO A MISTER MANARIN, AMARGOS, CISSE’, FERRARI E REDA

6
25

foto-slide-giovanissimi-stazione(www.parmacalcio1913.com) – E’ stato trionfale, stanotte, il ritorno a Parma dei Giovanissimi Regionali 2003 del Parma Calcio, che, ieri mattina, a Gallipoli (Lecce), hanno conquistato il prestigioso Torneo Internazionale Caroli Hotels Under 14 da imbattuti, dopo aver vinto, tra gli altri, contro le formazioni di Tottenham, Bari, Empoli e, in finale, Atalanta. Ad accoglierli, sui binari della stazione ferroviaria della nostra città, con tanto di striscione “Bravi ragazzi !!! We are Parma” c’erano familiari, amici e ragazzi di altre squadre del Settore Giovanile.

manarin-stazioneQueste le parole di mister Giuseppe Manarin raccolte da Gabriele Majo: “Siamo molto contenti, perchè in questa esperienza i ragazzi si sono comportati molto bene, non solo in campo. Sul terreno di gioco abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con Settori Giovanili sia esteri che nazionali di primo livello. I nostri giovani hanno fatto la loro parte e sono stati molto bravi. E’ stata una vittoria davvero meritata. Con Tottenham e Atalanta abbiamo disputato partite molto competitive. Penso sia stata un’esperienza che i ragazzi si ricorderanno per sempre, anche dal punto di vista umano, nel percorso della loro crescita. Dalla rinascita partita un anno fa, ora il nostro Settore Giovanile sta lavorando in modo molto serio, come nel suo recente passato. Questo gruppo di giocatori classe 2003 è molto valido. Si avvicina molto ai gruppi del precedente vivaio del Parma Fc fallito”. 

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 I VIDEO DELL’ARRIVO IN STAZIONE A PARMA DA GALLIPOLI DELLA COMITIVA DEI GIOVANISSIMI 2003 VINCITORI DEL TORNEO INTERNAZIONALE CAROLI

1 – ORE 22.08, L’ARRIVO DELL’EUROSTAR 9830 IN STAZIONE, LE DICHIARAZIONI DI MISTER MANARIN, DI CAPITAN REDA, DI CISSE’ (AUTORE DI CINQUE GOL E VINCITORE DEL TROFEO INDIVIDUALE “ATTACCANTE DEL FUTURO”), DI FERRARI E AMARGOS

2 – L’ACCOGLIENZA IN STAZIONE CON LO STRISCIONE BRAVI RAGAZZI, WE ARE PARMA

IL CAMMINO DEI GIOVANISSIMI 2003 AL TORNEO INTERNAZIONALE CAROLI HOTELS UNDER 14 

Girone Eliminatorio

Quarti Di Finale

Semifinale

Finale 

Articolo precedenteIL COLUMNIST / DESSENA HA RICOMINCIATO PIU’ “NEI DENTI” DI PRIMA…
Articolo successivoCATTIVO CITTADINO di Gianni Barone / YOUTH, LA GIOVINEZZA CHE RIMANE: RIFLESSIONI DOPO LA VITTORIA DEI GIOVANISSIMI 2003 NEL TORNEO INTERNAZIONALE DI GALLIPOLI
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

6 Commenti

  1. Certo il sito è molto invecchiato.
    Di giovani c’è rimasto ben poco.
    Assioma e Pancroff sono l’esempio più classico dibquesta nuova frontiera provinciale.
    Parlano in dialetto fregandosene altamente di quelli che del parmigiamo non capiscono niente
    La direzione dovrebbe imporre se proprio non ce la fanno a scrivere in italiano almeno imporre la traduzione e se questo per loro non va bene la cestinatura dovrebbe essere d’obbligo.
    Pancroff e Assioma mancano di rispetto verso tutti quelli come me che il dialetto non lo capiscono

  2. eh veh che atac da the Rock!
    Replica in sintesi: am nin frega un cas ed col nador mat ed chilù.
    tradotto: non me ne frega un ….zo di questo nadero matto che scrive.

    Caro viscido Rock, vedo che Lei è settario verso i più anziani con segni di demenza senile (non se ne offendano questi ultimi, anziani di età anche se tirano ancora di boxe, forse “tirano” solo quella ma pasiensa, vecchi lo sono caro Assioma e Morosky ecc.) , così come lo è con quelli meno colti che hanno difficoltà a scrivere in italiano. MA c’è di più, se questi vecchi rimbambiti incolti sono anche parmigiani lei esplode (lo facesse davvero…).
    Se l’italiano lo usa per scrivere quelle puttanate che pubblica, le scrivesse in pugliese stretto così non le capiremmo.

    alla fine la saluto mandandolo a cagher (defecare, evacuare, dejettare)

Comments are closed.