EVACUO: “E’ PALESE CHE IN QUESTO MOMENTO NON SIAMO UNA SQUADRA PRONTA A VINCERE IL CAMPIONATO”. MIGLIETTA: “BISOGNA INIZIARE A PEDALARE: SE SI PERDONO TROPPI PUNTI DIVENTA COMPLICATO…”

11 Dic 2016, 18:30 15 Commenti di

evacuo-e-miglietta(Ilaria Mazzoni) – Un buon primo tempo quello di oggi del Parma, per Crocefisso Miglietta, che evidenzia come il Parma sia riuscito a creare un bel gioco e a creare numerose potenziali palle goal e a cui è mancato solamente l’ultimo passaggio, quello che serve per concretizzare in goal l’azione. Nel secondo tempo, invece, per il crociato si è assistito ad un peggioramento, sia sul piano del gioco che sul profilo atletico. Necessario migliorare l’aspetto fisico che condiziona, inevitabilmente, quello tattico e tecnico; si lavorerà con D’Aversa che ha portato nuove idee. Felice Evacuo, autore del rigore che ha siglato il pareggio finale, sottolinea come queste ultime tre settimane siano state molto complicate e difficile per i crociati. Inoltre, dopo la nomina del nuovo allenatore, hanno avuto a disposizione pochi giorni per mettere in pratica le sue idee. Fondamentale sarà lavorare sull’aspetto fisico, certo, ma, per Miglietta importante è l’anche divenire più sereni nella gestione della palla. In qualche occasione, infatti, presi dalla frenesia e dal troppo impegno, i giocatori hanno forzato le giocate finendo, poi, per sbagliare. Il centrocampista crociato afferma, poi, di essere stato quasi emozionato di tornare a giocare al Tardini; certo, per un calciatore avere continuità aiuta nel feeling con il campo e con i compagni, e, di certo, lui ultimamente non l’ha avuta. Nonostante ciò, dice, essendo dei professionisti hanno sempre l’obbligo di farsi trovare pronti quando chiamati in causa. Insomma, dare sempre il massimo, per una piazza, afferma Evacuo, che pretende, giustamente, sempre il massimo dai propri calciatori. In questo momento, per l’attaccante, stanno mettendo tutto in campo. Tempo per recuperare, per entrambi, ancora ce n’è anche se bisogna iniziare a pedalare sul serio. I campionati, per Miglietta, si vincono nel girone di ritorno, fondamentale, però, quando insegui, è il non sbagliare. Fondamentale è trovare la quadratura del cerchio. Per Evacuo bisogna racimolare più punti possibili in queste ultime gare per poi ripartire su una nuova strada e con nuovi stimoli a Gennaio. Buono, comunque, l’impatto con il nuovo allenatore anche se l’esonero di Apolloni rappresenta una sconfitta per tutto l’ambiente. Per quanto riguarda il derby i giocatori affermano che è una gara che si carica da sola, molto importante sia per loro che per i tifosi. Insomma, certamente uno stimolo in più per cercare di dare, come sempre, il massimo e portare a casa una vittoria da Reggio Emilia. Ilaria Mazzoni

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA CONGIUNTA DI FELICE EVACUO E CROCEFISSO MIGLIETTA

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DEL GOL DI FELICE EVACUO SU CALCIO DI RIGORE, VALSO IL PAREGGIO 1-1 TRA PARMA E TERAMO

In Evidenza, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Stadio Tardini

15 Commenti a “EVACUO: “E’ PALESE CHE IN QUESTO MOMENTO NON SIAMO UNA SQUADRA PRONTA A VINCERE IL CAMPIONATO”. MIGLIETTA: “BISOGNA INIZIARE A PEDALARE: SE SI PERDONO TROPPI PUNTI DIVENTA COMPLICATO…””

  1. Davide says:

    Miglietta va dal barbèr!
    Togli capelli ma guadagna muscoli e velocità. O ancora meglio vai a giocare da un’altra parte!

  2. ASSIOMA says:

    ma come ma se hai fatto 13 gol in serie b lo scorso anno sei un top player per la categoria ahahahahaha,angella spajot ahahaha

  3. Simone B. says:

    Assio ha giocato 5 partite e ha fatto 4 goal, non sara’ mica colpa di Evacuo se a Novembre eravamo gia fuori Dalla lotta x il primo posto…Pensa alla Banda dei codini che c tocca vederli tutte le domeniche….ma si puo un supplizio cosi????

    Speriamo almeno di vincere contro Eziolino Capuano….seno fa piu punti in CASA l’Ancona di noi!!!!!!

    • ASSIOMA says:

      ma dai che giochiamo puntualmente in 10 ,poi di partite ne ha giocate almeno il doppio, fa gol su rigore o quando giorgino gliela tira addosso ma smettila

  4. Simone T. says:

    Beh dai, ha scoperto l acqua calda. Ragazzi non finirò mai di ringraziare i due romagnoli x la grande squadra che hanno allestito… Siamo in grado di subire contro chiunque, non lottano, sembra che giochino sempre l amichevole del giovedì pomeriggio.. Le partite del Parma sono di una noia mortale, e tutto questo grazie a chi negli anni novanta ci ha fatto sognare. Grazie di tutto ancora, e mi raccomando, lamentatevi ancora alla prossima intervista perché vi hanno esonerato. Vargogniv

  5. Domenico says:

    Evacuo ha segnato 4 goal di cui 2 su rigore….ma su dai…..

  6. Bigpapy says:

    Bellissima scelta mandare ai microfoni jesus Maglietta e Evacuo il bombol !
    Grazie Minotti vorrei farteli avere per Natale come regalo sotto il tuo albero ! Tu li usi come ..palle ..noi ce li togliamo dalle p….

  7. Luca says:

    Evacuo è il primo che dovrebbe pedalare, se non addirittura correre per smaltire tutto il grasso che ha. È praticamente un piombo in campo.

  8. Davide says:

    I due romagnoli non sono piovuti dal cielo…li ha scelti il veneto.

  9. Simone T. says:

    Paola. il fatto che non ne abbiano rilasciate nell’ultima settimana non vuol dire che annulla quelle che hanno rilasciato in precedenza…

    • Paola says:

      Non ero polemica.. è che non ne avevo viste.

      però appena successo il fatto è ovvio che venissero intervistati dai giornalisti, volenti o no la cosa ha fatto “notizia”..
      poi è ovvio che hanno dato la loro versione,
      ovvio.. non certo la tua o la mia o di chissà chi.

      Io credo che chi sbaglia in buona fede (credendo di fare bene) non vada fucilato come stiamo facendo.
      Si prende atto degli errori, si recrimina perchè era meglio non farli, si soffre, tutto quello che vuoi..
      ma trattarli come delinquenti non mi pare diciamo quantomeno civile

      Almeno non è il mio modo di comportarmi.

      Questo non vuole dire non criticare, ci mancherebbe, ma sarebbe bello che non andassimo oltre scadendo nel BECERO, che non fa certo onore a chi si cimenta in tali commenti che commenti non sono, ma si riducono ad offese pesanti e gravi e per di più non sull’ operato di una persona ma sulla persona stessa.

      Intendo dire che se giudico negativa l’esperienza della vecchia squadra tecnica mi limito a quello..non mi permetterei mai di offenderli come persone, non lo farei con nessuno, non vorrei lo facessero a me quando sbaglio, perchè sbaglio anche io.
      Ma è solo la mia opinione

  10. Simone T. says:

    Si è vero, ma il veneto ho come l’impressione che era stato messo li più come immagine che per capacità gestionale….dubito che avesse avuto molte competenze su calciatori di categoria.

  11. Gabriele says:

    Pedala tu Miglietta, possibilmente da un altra parte

  12. Simone T. says:

    Paola, io non ho sentito ne letto offese personali verso la vecchia gestione tecnica ma solo tante giustificatissime critiche, perché è siamo messi come siamo messi gran parte della responsabilità è loro, e solo al pensiero che giudichino ingiustificato il loro esonero mi fa imbestialire. Nessuno offende le loro madri o i loro parenti, non creiamo casi dove non ci sono. Ma criticare in modo assoluto le loro scelte e le loro dichiarazioni,prima e dopo il loro esonero,quello tutta la vita!