RIFLESSIONE / COS’E’ IL NATALE? NON SIAMO PREPARATI ALLA RISPOSTA

25 Dic 2016, 01:00 7 Commenti di
Attraverso furtiva la città
e osservo la giostra del Natale.
I negozi tardano a chiudere,
c’è un flusso di persone in movimento con borse e borsine di regali.
E’ tempo degli ultimi aperitivi per lo scambio di auguri
dentro un conto alla rovescia ormai iniziato.
Gli ultimi regali, gli ultimi auguri di questo Natale 2016.
Tanta ebbrezza, molto fervore
destinati ad affievolirsi la sera della vigilia.
Già il 25 avrà un altro sapore
per non dire il 26…
Siamo curiosi e anche un po’ buffi
nel lasciarci travolgere da una corrente che parte presto, molto presto, ogni anno in anticipo,
e ci stuzzica e ci carica fino a tirarci dentro.
Ci sono dei meccanismi molto, molto più forti di noi.
Cos’è il Natale?
Non siamo preparati alla risposta.
Simona Vitali
img-20161130-wa0028
News

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

7 Commenti a “RIFLESSIONE / COS’E’ IL NATALE? NON SIAMO PREPARATI ALLA RISPOSTA”

  1. Paola says:

    mi fa ricordare, e lo possiamo rileggere,
    un “racconto” di Dino Buzzati “Ce n’è troppo di Natale”

    nel racconto di Buzzati
    il bue e l’asinello di Betlemme, dal Paradiso degli animali
    tornano sulla terra per vedere come è il natale oggi

    “- Mi avevi detto – osservò il bue – che era la festa della serenità, della pace.

    – Già – rispose l’asinello. – Una volta infatti era così. Ma, cosa vuoi, da qualche anno, sarà questione della società dei consumi… Li ha morsi una misteriosa tarantola. Ascoltali, ascoltali.

    Il bue tese le orecchie.”

    “Sei proprio sicuro che non sono usciti tutti matti?

    – No, no. È semplicemente Natale.

    – Ce n’è troppo, allora. Ti ricordi quella notte a Betlemme, la capanna, i pastori, quel bel bambino. Era freddo anche lì, eppure c’era una pace, una soddisfazione. Come era diverso.”

  2. Luca says:

    Di nuovo tanti auguri di Buon Natale a tutti!

  3. morosky says:

    Il natale è quand as magna ianolen..praticament al gioren dopa ed la vgilia

  4. luca tegoni says:

    Natale è quel giorno in cui degli uomini hanno scelto di ricordare un altro uomo di cui ricorre la nascita. Che cosa si fa quando si festeggia un uomo? gli si fanno gli auguri, gli si compra un regalo, si mangia con lui, si parla con lui. Siccome festeggiamo la sua nascita solo dopo la sua morte possiamo pensare che ognuno di noi sia un po’ di lui e quindi, facciamo regali, mangiamo insieme e ci parliamo in nome suo. Ecco il Natale è una festa. Chi più e meglio conosce quell’uomo, più intensa e piena sarà la festa e più forte la sua memoria. Forse lo conosciamo ogni anno un po’ di più. Con il tempo, la conoscenza e la volontà di non rifiutarci. Forse Natale è proprio questo, conoscerci e amarci.

    • Paola says:

      ” Natale è proprio questo; conoscerci e amarci”

      hai ragione ;)

      e dovrebbe essere così perchè siamo tutti ,credenti e non, qui insieme su questa Terra così azzurra e luminosa nel cielo, tanto bella che commuove.

  5. Vekkia Nobiltà says:

    Forse il Natale era una Festa adesso mi sembra business

  6. Simona says:

    Paola, non conoscevo il racconto di Buzzati. Bellissimo!