CATTIVO CITTADINO di Gianni Barone / SPEISESAAL: VI SPIEGO PERCHE’ IL MERCATO DI GENNAIO PUO’ ESSERE PERICOLOSO. E NON SOLO PER I CIOCOLATE’…

05 Gen 2017, 01:00 9 Commenti di

gianni-barone1.jpg(Gianni Barone) – Il mercato di gennaio è sempre pericoloso. Non sempre porta i risultati sperati, a volte si può fare bene, altre no. Non sempre porta ai risultati sperati.” Con queste parole, concesse alla Gazzetta di Parma, il Direttore Sportivo del Parma Daniele FAGGIANO ha aperto l’ultima sessione del calciomercato che per un mese circa accompagnerà le vicende del PARMA. In questo periodo, già sono iniziate, rimbalzano voci di ogni genere, giocatori accostati al Parma al ritmo vorticoso, quasi come il traffico descritto dall’avvocato nel film di Benigni Jonnhy Stecchino. Un qualcosa di  tentacolare, con indiscrezioni continue che non si bene da dove e da cosa  prendano corpo. Già dall’altro ieri tutti sanno tutto, tutti i siti specializzati e non si sono dati da fare per sfornare nomi buoni per Parma. Eppure lo stesso in-buona-sostanzaFAGGIANO, sempre nella stessa intervista, aveva cercato di sgombrare il campo da ogni dubbio affermando Non faccio mai nomi, prima della conclusione delle trattative, perché le aste non mi piacciono”. Come si può dargli torto, in effetti se i nomi non li fanno i diretti interessati, cioè gli operatori di mercato, a chi spetta tale incombenza? A chi spetta il compito di scrivere su giornali e siti per coprire il vuoto lasciato dall’assenza di notizie dai campi di gioco e di allenamento? Non userò il termine, ormai affettuoso, di ciocolatè per andrea-galassicoloro che si specializzano in sparare panzane, perché qualcuno pretende spiegazioni sul significato del termine che accompagna i miei scritti su queste colonne. Credo sia doveroso farloSI . Però, nel frattempo concentriamoci sul significato di pericoloso riferito al mercato di riparazione da parte del DS del PARMAPericoloso perché, soprattutto in terza serie, l’oggetto delle trattative riguarda nella maggior parte dei casi giocatori scontenti, i quali nel corso della prima parte della stagione non hanno avuto molto spazio, in poche crocefisso migliettasemplici e crude parole hanno visto poco il campo, e quindi il loro futuro impiego potrebbe destare non poche perplessità. In effetti in mercati in cui la maggior parte dei giocatori che hanno avuto un altro rendimento rimangono dove sono, il ricorrere a nuovi innesti per dare svolte o migliorare la propria classifica risulta essere molto rischioso, pericolo appunto, e quindi d’ incerta e difficile efficacia e produttività. E allora a cosa serve questo mercato?  Ci chiediamo in molti, e allora chi mette in giro tutte quelle voci ?  E chi fa  soprattutto i nomi?  Io di risposte non ne ho, intonava Edoardo Bennato, nelle sue canzonette “io faccio bennatosolo rock’n’ roll” aggiungeva “se ti conviene bene, io più di tanto non posso fare”. A noi che facciamo canzonette sotto forma di commenti alle vicende sportive del Parma conviene, con l’immaginazione, cercare di capire il significato di tutte queste incongruità, altro non possiamo fare. Occorre capire cosa effettivamente serva e perché gran parte dei giocatori fin qui accostati al PARMA non servono. Io, ad esempio, non capisco il perché bisogna per forza trovare un portiere esperto da zommersaffiancare a Zommers. Tutti alla ricerca di portiere esperto, che nella prima parte di questa stagione, ovviamente, non ha mai giocato, per aiutare a crescere l’attuale numero uno. Zommers, come tutti i giovani, nel calcio, per crescere, ha bisogno di giocare e non di fare l’ombra ad un ultratretenne, ammuffendo in panchina, quantunque i suggeritori indichino delle chiocce alla Pavarini. Il solito discorso tutti a parlar di giovani, compresi i dirigenti della federazione che non fanno altro che riempirsi la bocca con la valorizzazione dei vivai, e poi a conti fatti la fiducia concessa ai giovani è pressochè vicina allo zero.  Poi in difesa spunta il nome (che alle nostre latitudini, anche per ragioni di pronunzia, potrebbe esser storpiato…) di benassi-reggiana-parmaBAGADUR,  che è un aitante corazziere croato, in forza al Benevento del 95, con zero presenze da titolare in campionato, quindi giovane, sì, ma scontento, quanto potrà servire a D’Aversa che, dando fiducia  a Benassi e  Saporetti e in attesa del recupero di Coly, nel reparto sembra non avere carenze neanche numeriche? A centrocampo qualche nostalgico (come se avesse lasciato chissà quali tracce…) ha fatto il nome del cavallo di ritorno Munari, ora (Deo gratias), sempre secondo le voci, più vicino ad altre squadre, tipo il Venezia, anche se l’esperto ciocolatePerinetti, maestro formatore del nostro Faggiano, ha giustamente rimarcato come il suo ingaggio sia da serie A Trentatre anni e solo tre presenze da titolare nel Cagliari: cosa servirà mai Munari, quando lo stesso tecnico crociato appare molto soddisfatto degli adattamenti e dei progressi fatti da Corapi, Giorgino e Scavone? Forse servirebbe più un giovane, ma nessuno degli espertoni finora ha individuato il prospetto giusto. Per l’attacco e per le fasce, dove servirebbe qualche elemento per cercare di virare verso il 4-3-3, niente nessun nome speisesaalgracchiato da Radio Mercato. Ma a cosa serve quindi servire tutti questi nominativi? E, mi ripeto, da dove arrivano tutte queste notizie? (Notizie?!?!?!?). Semplice dall’immaginazione, che secondo il grande poeta Pablo Neruda, si tratta di un pregio per la letteratura, ma un vizio e un difetto per il giornalismo (anche dopo quarant’anni dello stesso). E i casi sono due, o chi fa i nomi ha un futuro, non come giornalista ma come scrittore, o per rispondere a chi chiede spiegazioni si tratta semplicemente peppinodicapridei soliti ciocolaté. Speisesaal. Cucina casalinga. Masino e Rino Piccione. Cozze e polipo. Maradona e Careca. Costacurta e Peppino di Capri. O Costacorta e Peppino di Carpi. Come Radio Bruno. O Di Caprio… Tutti i posti meno che ‘a Spagna. Al PARMA ciò che serve veramente nessuno riesce minimamente ad immaginarlo. In questo caso alle voci vorticose e tentacolari (o testicolari), come il traffico di cui sopra, esiste, in buona sostanza, avvocato, una sorta di siccità di immaginazione in materia. Perché oltre agli ex giocatori di allenatore e direttore sportivo, vedi Mammarella (magari, questi, potesse davvero arrivare!), e Scozzarella, non è stato fatto nessun discorso su chi potrebbe veramente  fare  a  caso del PARMA. Nel frattempo, esauriti i soliti luoghi comuni, verranno prese in esame le idee, che a detta degli interessati, sembrano non mancare. E allora, al posto dell’elenco degli scontenti, che si svincolano perché non giocano titolari, arriveranno le vere opportunità di mercato, magari nella parte conclusiva, quella migliore, quella delle occasioni mario-pastorevere, senza bisogno di onerose e pericolose aste. E allora a cosa serve un mercato così lungo, non sarebbe meglio tornare a sessioni di mercato più contenute e più utili? Una volta  si faceva tutto al Gallia o all’ Hilton, che sono due hotel milanesi divenuti celebri proprio per il calciomercato, e gli inviati dei quotidiani sportivi diretti dai vari Palumbo, Panza, Biondi, Ormezzano, Pastore, erano i veri depositari delle notizie di mercato tutti pieni di immaginazione e talento –  tutt’altro che ciocolaté –  e se con i loro servizi facevano anche casino, troppo casino, erano gli antenati nobili delle attuali squadre mercato di tv satellitare e non o di siti specializzati in che dimarzio.jpgcosa  non si capisce ancora bene . Un’ultima avvertenza (24149), prima di fare altri nomi, in virtù del regolamento sugli over, in misura di 16 per ogni squadra in LEGA PRO, occorre che le squadre debbano effettuare delle cessioni. Ma al popolo dei tifosi le cessioni non interessano per niente, questo le varie squadre di esperti di mercato lo conoscono perfettamente, loro di risposte ne hanno tante, loro con buona pace di Bennato, non fanno canzonette e non sanno fare rock’ n’ roll.  Gianni Barone

Cattivo Cittadino, News

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

9 Commenti a “CATTIVO CITTADINO di Gianni Barone / SPEISESAAL: VI SPIEGO PERCHE’ IL MERCATO DI GENNAIO PUO’ ESSERE PERICOLOSO. E NON SOLO PER I CIOCOLATE’…”

  1. Gabriele says:

    D accordissimo sul portiere, su difensore e centrocampista mica tanto, soprattutto quest ultimo. Gli attuali 3 titolari effettivamente stanno facendo bene, ma alle loro spalle c è quasi il vuoto, Simonetti molto acerbo, miglietta ex giocatore. Poi vabbè io son sempre dell idea che un mediano puro sia utile, corapi davanti alla difesa per me è sprecato

  2. Sandro M. says:

    Nel tempo mi disinteresso sempre più al mercato, in effetti la stragrande maggioranza delle “notizie” sono frutto della fantasia, se ce ne fosse una vera non saprei individuarla.

    La chioccia a Zommers anche io non credo sia obbligatorio prenderla, un secondo di qualsiasi età un minimo affidabile però lo è, abbiamo visto il nostro dodicesimo in azione e augurando lunga vita ed incrollabile salute a Zommers, se si fa male e sta fuori 3 mesi non si può pensare di affidare la porta a Coric.

  3. Simone B. says:

    Sul portiere non viene messo in discussione Zommers ma forse il suo vice, una squadra che vuole arrivare prima non deve lasciare niente al caso (se ci sono le possibilità ovviamente).

    Sulla difesa bisogna vedere la situazione dei lungodegenti Coly e Garufo, se proprio si deve fare qualcosa io prenderei un terzino sx.

    A centrocampo vanno fatti 2 acquisti di peso senza ombra di dubbio, ad oggi abbiamo praticamente 3 giocatori e nel girone di ritorno statisticamente le squalifiche e gli infortuni aumentano quindi gravare un altro girone tutto sulle spalle di Corapi mi sembra alquanto rischiso.

    Davanti io sono uno dei pochi insieme al mister che terrei Evacuo. Via Guazzo e Melandri e prenderei una seconda punta / ala veloce.
    Davanti il solo punto fermo è Calaio, sia Nocciolini (a livello fisico) e Baraye (a livello mentale) non sono affidabili al 100%.

    Se per motivi di budget nn si può fare tutto la priorità sono i 2 centrocampisti.

  4. Lukfur says:

    Riguardo il mercato sono dell’opinione che bisogna puntare su giovani promettenti e desiderisi di far bene da far crescere, vedi Zommers e Saporetti. Inutile prendere ultratrentenni ormai a fine carriera e con ingaggi da serie A. Di Calaiò ve ne è uno solo. Lasciamo perdere quindi Munari o Gilardino, che tanto non verranno mai. Puntare su giovani talentuosi sa far crescere fino alla serie A. Come avvenne per Minotti ed Apolloni che arrivarono ventenni negli anni ottanta.

  5. Gabriele says:

    Si certo, Coric non è all’altezza ma si parlava di chioccia, uno alla Pavarini, e non credo valga la pena “sprecare” uno slot over per un secondo portiere, il senso era quello.

  6. Luca says:

    No, il portiere esperto servirebbe. Sebbene Zommers sia migliorato, non dimentico la sua prima fallimentare parte di campionato. Ricordiamoci che il portiere è il ruolo più delicato della squadra.

  7. Alessio says:

    “Fallimentare” prima parte di campionato???

    Ma indova???

    Dailà…

  8. Vekkia Nobiltà says:

    Pu ke ciocolatè speriamo ke NON arrivano di mandarè va là

  9. galassi ugo says:

    tranquillo baroni il faggiano fara’ la fine di minotti aspetta il 30 gennaio per fare l affare ……………poi si aspettara’ gli svincolati ecccc per cui non preoccupart che di danni non ne fanno anche perche’ se i 7 pseudograndi non danno il budjet c e poco da fare per questi poveri ds solo prendere gli insulti dai tifosi

Commenta o rispondi (ricorda il numero di verifica)

http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_negative.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_scratch.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_rose.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_smile.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_whistle3.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cry.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_mail.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_sad.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_unsure.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wink.gif