IL VALORE AGGIUNTO DI FAGGIANO AL MERCATO, MA D’AVERSA DOVRA’ ESSER BRAVO A MANTENERE L’ALCHIMIA TROVATA ANCHE DOPO I NUOVI INNESTI

11 Gen 2017, 00:00 4 Commenti di

andrea belletti(Andrea Belletti) – Daniele Faggiano fa tanto tanto lavoro sotto traccia e il vorticoso mondo del calcio mercato con i suoi pericolosi meandri lo conosce a perfezione. Non svela una idea, non dice una parola, Faggiano, perché sa che ogni minimo indizio potrebbe far saltare un affare. Conosce a menadito le regole del gioco e si affida ad un fiuto che raramente sbaglia. Il suo primo colpo è stato Matteo Scozzarella, centrocampista che faceva gola a tante società di alta classifica in serie B. In questo caso dire che Faggiano ci ha messo del suo non è sbagliato. I due si conoscevano dai tempi del Trapani, d’accordo, ma lottare alla pari con compagini di più alto lignaggio, e spuntarla, è un valore aggiunto che ha portato il nuovo Ds. Che la Lega Pro, nei  desiderata  della proprietà,  debba essere una parentesi fugace lo si è capito da quando è avvenuto il ribaltone, ma l’andamento del mercato di gennaio conferma questa ipotesi. Ora, con una classifica che permette di sognare, grazie all’inaspettata rimonta di cui si sono resi partecipi gli uomini di D’Aversa, danielefaggiano-750x330la società non vuole lasciare nulla d’intentato per raggiungere la serie B. Probabilmente a quello di Scozzarella seguiranno, a breve giro di posta, altri acquisti: Faggiano, nella conferenza stampa di lunedì, ha parlato di 4/ 5 nuovi arrivi di peso, per cui prepariamoci a vedere ai nastri di partenza un Parma rivoluzionato rispetto a quello che così bene ha chiuso il 2016 e che sembrava aver trovato quell’alchimia che all’inizio mancava. Un Parma forte, una squadra che non sfigurerebbe nemmeno scozzarellapresentazione-750x330in serie B. Attenzione, però: il direttore sportivo del Parma, prima che il mercato aprisse i battenti, aveva messo in guardia tutti: il mercato di gennaio può rivelarsi balsamo benefico per risollevare le sorti di una squadra, oppure può precipitarla inesorabilmente nel baratro. Per cui vanno bene i nomi, vanno bene i campioncini in erba, ma solo se arriveranno a Collecchio con umiltà e attaccamento alla maglia. Fuori le teste calde, dentro chi può dare un valore aggiunto a tutta la squadra. Ci sarà tanta concorrenza in tutti i reparti, per croberto-daversa-parma-modenaui non si prefigura un compito facile per D’Aversa: l’uomo al timone avrà l’arduo compito di tenere tutti sulla corda nonostante le scelte a volte potranno rivelarsi dolorose. Come si potrà infatti far accomodare in panchina un Corapi o un Giorgino o un Baraye, qualora i nuovi arrivi dovessero scalzarli dall’undici titolare? E come accoglieranno i diretti interessati le scelte del tecnico? Tutte domande più che legittime per una squadra che faggiano-e-scozzarella-foto-filoramopresumibilmente utilizzerà questa finestra di mercato per innalzare il suo livello tecnico. Due i fronti su cui lavorare: il primo avrà come obiettivo il famoso “gioco”, quell’elemento che dovrebbe portare in dote la continuità di risultati auspicata da D’Aversa e che potrebbe far spiccare il volo ai Crociati. Il secondo riguarda la coesione di un gruppo che dovrà mostrare di essere composto da uomini veri, capaci di mettersi al servizio della causa, senza cadere in inutili e dannosi comportamenti da prime donne viziate. Ci sarà tanto da lavorare dalle parti di Collecchio, ma quello che stanno facendo Faggiano e D’Aversa sta dando nuova linfa ai sogni di un’intera città. Andrea Belletti (Foto di Alessandro Filoramo, Wire Studio) 

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

IL DS FAGGIANO SI CAVA I SASSOLINI: “PRENDENDO SCOZZARELLA NON HO CERTO FATTO UN FAVORE AL TRAPANI…”

LA PRESENTAZIONE DI SCOZZARELLA: “HO SCELTO PARMA, PERCHÈ VOGLIO FARE QUALCOSA DI SPECIALE. QUI CI SONO STORIA DEL CLUB, PROGRAMMI E OBIETTIVI”

In Evidenza, News

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

4 Commenti a “IL VALORE AGGIUNTO DI FAGGIANO AL MERCATO, MA D’AVERSA DOVRA’ ESSER BRAVO A MANTENERE L’ALCHIMIA TROVATA ANCHE DOPO I NUOVI INNESTI”

  1. Gabriele says:

    Il mestiere dell’allenatore è anche quello.. a giorgino e baraye è già successo di iniziare dalla panchina, non capisco il voler mettere in discussione corapi che è il migliore che abbiamo e può benissimo giocare con scozzarella. Se i giocatori sono professionisti la competitività fa solo bene, non creiamoli noi i problemi

  2. Luca says:

    Meglio avere crisi di abbondanza che di scelta. Una squadra forte deve avere minimo 2 uomini per reparto.

  3. Luca con la S maiuscola says:

    apolloni potrebbe anche dire che quando se ne è andato era a -4 dalla vetta e ora è a -3, e che poi era facile anche per lui se ti comprano 5 giocatori di serie superiori a gennaio
    io non capisco, minotti e galassi avevano meno soldi di quanti ne ha faggiano?

Commenta o rispondi (ricorda il numero di verifica)

http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_negative.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_scratch.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_rose.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_smile.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_whistle3.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cry.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_mail.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_sad.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_unsure.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wink.gif