A BAR SPORT PROTAGONISTI IL MUSEO DEL PARMA E YVES BARAYE: «E’ DALL’ANNO SCORSO CHE DICO CHE MI PIACEREBBE ACCOMPAGNARE IL PARMA IN SERIE A…»

14 Feb 2017, 17:00 3 Commenti di

(www.parmacalcio1913.com) – Durante la puntata di ieri sera di Bar Sport – il talk show sportivo in onda ogni lunedì sera su Tv Parma, condotto da Sandro Piovani, con Francesca Mercadanti – riflettori accesi sul Museo del Parma. In diretta dal piano terra del Tardini, dove dal 4 Febbraio scorso è ufficialmente aperta la casa della storia crociata dedicata ad Ernesto Ceresini, sono stati coinvolti nel dibattito l’amministratore delegato del Parma Calcio 1913 Luca Carra, il presidente dell’Associazione Parma Museum Michele Galli, il presidente del CCPC Angelo Manfredini, il collezionista Francesco Frignani e il tifoso storico Massimo Zannoni. A loro si sono aggiunti nel finale, a sorpresa, arrivati direttamente dagli studi di Via Mantova, dove erano ospiti, Fulvio Ceresini e il giornalista Francesco Silva, autore dell’ultima intervista al “Signor Ernesto”, da ieri fruibile, attraverso le tecnologie multimediali del Museo, a tutti i visitatori.

Fulvio Ceresini, oltre a ringraziare la società per aver dedicato il Museo al padre, le ha fatto i complimenti per Yves Baraye: «La sua conferma, la scorsa estate, è stato il più importante colpo della stagione». L’attaccante senegalese, che aveva appena ritirato a Palazzo Sanvitale il Premio “Atleta del Mese” dei Veterani dello Sport, riferito alle sue prestazioni di Gennaio 2016, orgogliosamente mostrato ai telespettatori, ha ribadito ancora una volta: «E’ dall’anno scorso che ripeto che mi piacerebbe accompagnare il Parma in serie A. Da parte mia c’è voglia di restare qui». Nel priveé con Francesca Mercadanti, Yves Baraye ha rivelato che la cosa più importante per lui è rendere felice sua madre cui è legatissimo.

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913, REGISTRATI NEL BACKSTAGE DEGLI STUDI DI TV PARMA DURANTE LA DIRETTA

1

2

3

4

5

6

7

8

9

Bar Sport, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Gabriele Majo, 53 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), capo ufficio stampa del Parma Calcio 1913 fino alla stagione 2016/2017, nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

3 Commenti a “A BAR SPORT PROTAGONISTI IL MUSEO DEL PARMA E YVES BARAYE: «E’ DALL’ANNO SCORSO CHE DICO CHE MI PIACEREBBE ACCOMPAGNARE IL PARMA IN SERIE A…»”

  1. Luca says:

    Non so se sia da A, però sotto D’Aversa è diventato un leader a tutto tondo e non solo un lusso.

  2. Vekkia Nobiltà says:

    Ancora con stà storia del lusso fi ke lavor ke sgrisòr mo mama

    NON è tutto oro ciò ke luccica cioè l’oro del giapò dai là

  3. Luca con la S maiuscola says:

    aspetterei a fare certe dichiarazioni dopo 2 mesi
    godiamoci il momento e il fatto che i risultati arrivano
    ancora non abbiamo vinto niente
    l’unico allenatore che ha vinto qualcosa adesso non allena più il parma e lo stiamo coprendo di nomi, ricordiamolo
    (con la differenza che a questo di parma e del parma non gliene frega nulla, gli frega solo della sua carriera e al momento questa cosa ci fa gioco, ma appena avrà richieste superiori non avrà problemi a mollarci qui)
    detto questo, sono ben felice dei risultati che stanno arrivando e che prima, essendo in un vicolo cieco, non arrivavano