MANTOVA-PARMA 1-1 (finale di gara) – LA CRONACA LIVE DI ALESSANDRO DONDI

12 Mar 2017, 14:34 25 Commenti di

LA CRONACA LIVE DI MANTOVA-PARMA A CURA DI ALESSANDRO DONDI

SECONDO TEMPO

9′ Primo cambio nel Mantova: fuori Raggio Garibaldi e dentro Marchi

13′ Giallo a Di Santantonio per una brutta entrata su Corapi

19′ Tentativo dalla distanza di Scozzarella: tiro telefonato che termina tra le braccia di Tonti

26′ Primo cambio anche per il Parma: fuori Giorgino e dentro Nocciolini

29′ VANTAGGIO DEL PARMA CON NOCCIOLINI, CHE DI TESTA SU CROSS DI BARAYE, BATTE TONTI!

31′ Il Mantova opera la sua seconda sostituzione: fuori Renny Smith e dentro Sodinha

35′ PAREGGIO DEL MANTOVA CON MARCHI

38′ Nel Parma esce Scozzarella ed entra Simonetti

39′ Nel Mantova esce Guazzo ed entra Bandini

43′ Bassi salva su Di Santantonio

45′ Esordio per Sinigaglia: gli fa spazio Mazzocchi

 

PRIMO TEMPO

1’Il Parma sbaglia un disimpegno in difesa, il Mantova mette in mezzo per il colpo di testa di Guazzo: pallone fuori

2′ Baraye prova la conclusione: centrale, facile parata per Tonti

8′ Palla pericolosa messa in mezzo su corner: nessun giocatore del Parma riesce a controllare la sfera e ad indirizzarla verso la porta del Mantova

11′ Diagonale di Scaglia dal limite: palla a lato

24′ Ci prova Baraye: il suo tiro a giro da dentro l’area è però facile preda del portiere del Mantova

30′ Corapi tenta la conclusione dal limite: respinta di Tonti

33′ Corner corto battuto bene da Scozzarella: il colpo di testa di Iacoponi finisce fuori di un soffio

Due minuti di recupero

 

News

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

25 Commenti a “MANTOVA-PARMA 1-1 (finale di gara) – LA CRONACA LIVE DI ALESSANDRO DONDI”

  1. Luca says:

    Forza ragazzi! Non molliamo!

  2. Douglas says:

    Lets go Parma……

  3. Luca says:

    Dentro Nocciolini, dai. In avanti siamo troppo leggeri.

  4. joe says:

    Dura dura dura!!!

  5. Pietro says:

    Centrocampo con Corapi e Giorgino da serie D.

  6. joe says:

    Che fatica e tristezza

  7. Pietro says:

    Il rinnovo di Mazzocchi gli ha dato la carica giusta. Ma andate a quel paese !

  8. joe says:

    M’ama mia che tristezza!

  9. Luca says:

    Finita. Ora concentriamoci solo sui playoffs per recuperare infortunati e condizione fisica.

  10. THE ROCK says:

    Che squadraccia.
    ACCIA ACCIA
    Ai payoff verremo eliminati subito.
    CHIUNQUE INCONTREREMO
    Preparazione sbagliata
    NON STIAMO IN PIEDI.
    Squadra da rifare per il prossimo anno.
    Abbiamo gente che gioca da pensionati
    Ogni partita è un supplizio
    Basta! !

  11. LG says:

    Profonda delusione, mi aspettavo almeno una squadra che giocasse con un pizzico di grinta e rabbia agonistica vogliosa di riscattare il pareggio casalingo con il Forlì invece ennesima prestazione senza mordente, giocatori molli, che hanno perso tutti i duelli e tutti i contrasti. Baricentro sempre troppo basso, l’azione offensiva è stata sviluppata sempre con troppi pochi uomini. Inoltre andati in vantaggio fortunosamente non siamo neppure stati in grado di difendere per 20 minuti scarsi il risultato. Sicuramente così come siamo meritiamo di restare in LegaPro, giocando così ce lo possiamo scordare di vincere i play off, abbiamo fatto un salto indietro ai tempi di Apolloni. Molto molto molto male…. cambiare registro in fretta !!!

    • Crociato 71 says:

      Pienamente d’accordo.

      Aggiungo che i nuovi arrivi sono un valore aggiunto solo se si integrano nel gioco e soprattutto NELLO SPOGLIATOIO.

      Bisogna resettare qualcosa e tornare ai tempi del derby, se no è merda.
      Senza entrare in scelte tecniche e negli episodi (aiuto), i contrasti vanno vinti, la squadra deve tornare compatta e con la voglia di buttarla dentro, se no non siamo nessuno, è inutile continuare a menarla che siamo forti, tutto cio fa male alla squadra (che non riconosco quasi più) e va comunque dimostrato sul campo.

      Domenica stare sul pezzo e fuori le palle.

      Non parlo degli episodi

  12. Pietro says:

    A questo punto arrivare secondi o terzi non cambia nulla. Io comincerei a cambiare la preparazione per non arrivare cotti nella bolgia dei playoff. Grazie al calcio biologico e alla campagna acquisti di inizio stagione.

    • Gigione says:

      perchè tirare ancora in ballo i biologici? Qui sono passati ormai diversi mesi e le cose non sono cambiate..anzi i punti di distacco sono aumentati. Sei proprio sicuro che con Apollo saremmo messi peggio? ..ardua sentenza.

  13. Luca con la S maiuscola says:

    Dopo l’ entusiasmo iniziale, sta andando tutto secondo le previsioni: allenatore dilettante ( ma raccomandato da conte ), direttore sportivo sulla falsariga di altri già visti, e anche quello di buono che c’era nella gestione precedente è stato gettato alle ortiche visto che abbiamo più giocatori allenatori viceallenatori e dirigenti squalificati per proteste noi Che tutte le altre squadre messi assieme. E a proposito dello strepitoso mercato di gennaio, è bastato un avere per una partita per rendersi conto di quanto strepitoso sia stato. aggiungo che il mobbing su Zommers piacerà molto all’attuale gestione tecnica, ma avere bassi in porta è come avere un citofono. Per il resto, comprate dei centrocampisti rotti che hanno tolto il posto a due titolari della precedente gestione giusto il tempo di farli andare giù di forma, così adesso devono giocare e non hanno più ritmo partita e forse neanche la fiducia in se stessi visto che sanno di essere lì solo per tappare un buco. Non sto dicendo che prima andasse bene, prima non stava andando bene, ma tutto l’entusiasmo che c’era fin dall’inizio con questa rivoluzione io l’ho sempre detto e scritto da queste parti che era esagerato e che primo poi i nodi sarebbero venuti al pettine. Tra l’altro tutti questi qua comprati a gennaio ne frega niente di andare in serie B perché tanto a fine stagione se vogliono vanno in un’altra squadra, invece a quelli che stanno mangiando la panchina gliene frega perché stavano vivendo ancora il sogno della serie D in su. Cosa vuoi che gliene freghi a bassi del risultato di oggi? All’andata il Parma col Mantova fu fischiato ma intanto tre punti li Aveva fatti. Oggi non fischiamo? Applaudiamo fagiano che minaccia la gente negli spogliatoi, d’aversa che si fa squalificare poi va in tv a fare il santerello, È una squadra che prima della rivoluzione era quattro punti dalla vetta e adesso dopo una campagna acquisti sontuosa e un budget che a inizio anno era inimmaginabile, è a quattro con una partita in più E stasera potrebbe essere a sette.

  14. mauro morosky moroni says:

    Adessa, purtropp, a ghe da penser sol ai play off !!
    Recuperare gli infortunati, rimodulare, rinfrescando, la preparazione generale, non pensare a ciò che poteva essere e non è stato:
    un calcio al passato, rimasto già dietro e pedalare mantenendo il secondo posto;
    ai play off si DEVE ARRIVARE freschi e veloci, pimpanti e determinati ..OBBLIGO PROVARCI …partite secche, dentro o fuori..si devono gestire diversamente ..senza prendere gol da tutti..

  15. THE ROCK says:

    Ogni partita è un supplizio.
    C’è sempre da penare.
    Bassi s’è inchinato al gol del Mantova.
    Dal labbiale si leggeva
    ” palla prego si accomodi”
    Se c’era,Zomners non si pareggiava né con il Forlì e né con il Mantova.
    È una squadra “scioppata” nella testa e nei muscoli.
    Non abbiamo mai occasioni, una vera pena.

  16. Pietro says:

    Venezia +8 Ora voglio proprio vedere le tabelle di Morosky. Comunque sono i più continui e se lo meritano. Complimenti a loro.

  17. Lapo says:

    E vediamo cosa diranno ora tutti i cetrioloni che dicevano che giocare dopo il venezia era uno svantaggio…
    Ma per favore…

    Importante è cercare da subito il nuovo mister per l’anno prossimo. Sarà lega pro, ma facciamola come si deve!!
    E svecchiare sta rosa…con i giovanotti di 25 anni si sale, non con quelli di 30 e oltre

  18. Luca says:

    Adesso è colpa di D’Aversa, che ci ha preso in una situazione praticamente disperata?

  19. Pietro says:

    Come in tutte le categorie la differenza la fanno i buoni. Aver confermato tre quarti di squadra della D ci ha fatto partire zoppi. Il Venezia ha fatto piazza pulita rispetto alla squadra dell’anno scorso a cominciare dal tecnico. Ecco la spiegazione. Con Bassi Iacoponi Di Cesare Lucarelli Scaglia Scavone Scozzarella Munari Nocciolini Calaiò Baraye vinciamo i play off, basta mezza riserva e siamo finiti.

  20. mauro morosky moroni says:

    E tu da dove salti fuori ?
    Dall’uovo di pasqua aperto precocemente ?
    Cosa c’entrano le mie tabelle ?
    ..
    se in campo i nostri non vincono ??

  21. Luca says:

    Ragazzi ma cosa volete preparare i play off ma non vedete che prendiamo goal da tutti, che corrono tutti più di noi?? È colpa di minotti o apolloni? Scusate ma non avevamo preso il Pirlo della serie b e altri 3/4 giocatori da squadra di altra categoria… smettiamola di contare cannelle, il Parma è’ una squadraccia e anche autolesionista visto che per colpa di calaio e di d’aversa oggi davanti non avevamo nessuno… facciamo un bagno di umiltà e pensiamo a programmare una buona serie c il prossimo anno… alla faccia di chi diceva che Inzaghi era scarso….

  22. Pietro says:

    Si, è colpa di Minotti e Apolloni e del mercato estivo. Chi non lo capisce merita di stare in lega pro con Corapi e Giorgino anche l’anno prossimo!

  23. Pencroff says:

    Adesa a selta fora Pirlo! Avete rot il bali con le vostre esaltazioni e depressioni. Pensavo che “tifoso” sottintendesse un minimo di competenza. Qui in un amen si passa da Pirlo a Pirla. Andì a let va la’, signorine ansiose e strarnazzanti