D’AVERSA: “DOBBIAMO RITROVARE LA NOSTRA PERSONALITÀ. ABBIAMO LA FORTUNA DI POTER SCRIVERE UNA PAGINA STORICA PER PARMA: DOBBIAMO SFRUTTARLA, DANDO IL MASSIMO”

25 Apr 2017, 01:30 20 Commenti di

mister roberto d'aversa(www.parmacalcio1913.com) – Il commento di mister Roberto D’Aversa dopo la sconfitta casalinga di stasera con il Sudtirol: “In questo momento dimostriamo dei limiti. Nel primo tempo il possesso palla è stato loro come il predominio, ma non hanno mai concluso in porta. Noi abbiamo avuto anche un’occasione. Stiamo dimostrando che nelle prime difficoltà ci facciamo influenzare dai mugugni del pubblico. Sentire qualche mugugno ci fa male. Non mi riferisco al tifo della Curva, che è sempre costante fino al novantesimo e che ha il diritto di lamentarsi dopo. L’aspetto positivo è che. nonostante si sia perso tre partite di fila, siamo ancora secondi, ma con questo atteggiamento in Serie B non ci andiamo. Il mio primo pensiero di stasera è la rabbia. Vorrei che la squadra giocasse male, ma provando a fare le nostre giocate. In questo momento non abbiamo la personalità di giocare in casa contro un avversario che ha già raggiunto il suo obiettivo. In casa abbiamo fatto molta fatica. Non posso pensare che i nostri giocatori non abbiamo la voglia massima di giocare a calcio. Non sono per nulla felice di questa situazione. Sono molto preoccupato per i play-off, perché ci saranno avversari blasonati che ci aspettano. Soffriamo ora, figuriamoci dopo, con avversari di altra caratura e in campo ostili. Questo aspetto mi preoccupa parecchio. Quando si è parlato di squadrone a gennaio, per i giocatori che il Parma ha acquistato, abbiamo sempre detto che i nomi non fanno una squadra. E’ verissimo. Lo stiamo vedendo. Bisogna avere fame. Non facciamo gol da tre partite. E’ un limite. In questo momento non scendiamo in campo con serenità. Questo mi spaventa. Non vorrei che avessimo pensato di aver raggiunto il secondo posto. Per ottenere la Serie B tutti, io per primo, dobbiamo fare qualcosa in più. E’ innegabile. Parma-Ancona con il suo post è stata chiusa. Quando sono arrivato a Parma, ho elencato alcune cose di cui sono convinto, parlando da calciatore che ha vinto un campionato di Lega Pro. Per raggiungere un obiettivo, c’è bisogno di compattezza globale, tra squadra, città, tifosi e stampa. In questo periodo non ho visto questa unione complessiva, in particolare nella componente mediatica. Non posso pensare che qualcuno si possa tirare indietro in questo momento nel nostro gruppo. Siamo ancora secondi in classifica. Ai ragazzi dico sempre che abbiamo la possibilità di scrivere una pagina storica di un club glorioso come il Parma, raggiungendo la Serie B. Vi posso garantire che ci dobbiamo ritenere fortunati. Dobbiamo fare di tutto per raggiungere l’obiettivo. La tattica conta poco, conta l’atteggiamento. Squadre che hanno già raggiunto l’obiettivo dimostrano di voler portare a casa il risultato più di noi. Abbiamo troppa fretta nel voler provare la giocata. Quando sono arrivato facevamo due-tre moduli in una sola partita, ora ci manca la fame per riprendere il cammino di prima. Non interpretiamo la partita con la stessa intensità di gioco con cui lo facevamo prima”.

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA Di MISTER ROBERTO D’AVERSA DOPO PARMA-SUDTIROL 0-1

Riprese a cura di Alessandro Filoramo (Wire Studio)

In Evidenza, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Stadio Tardini

20 Commenti a “D’AVERSA: “DOBBIAMO RITROVARE LA NOSTRA PERSONALITÀ. ABBIAMO LA FORTUNA DI POTER SCRIVERE UNA PAGINA STORICA PER PARMA: DOBBIAMO SFRUTTARLA, DANDO IL MASSIMO””

  1. il duca says:

    solite parole innutili tanto continuera come il solito passa la voglia i andarea llo satdio spero he non confermino nessuno il prossimo anno se no non mi abbono….

  2. THE ROCK says:

    Parole su parole promesse che poi mai vengono mantenute
    Ogni domenica le solite scuse e la domenica dopo non la solita orrenda partita ma ci superiamo giocando come ieri ancora peggio.
    Una cosa è certa
    COSÌ NON SI PUÒ ANDARE AVANTI.
    Ieri oltre tutto la partita era trasmessa dalla RAI e la figura nazionale che abbiamo fatto è stata epocale.
    MA LO SANNO I GIOCATORI CHE INDOSSANO LA MAGLIA DEL PARMA CHE HA LA NOSTRA BACHECA È PIENA DI TROFEI ED È L’ULTIMA SQUADRA AD AVER VINTO L’EUROPA LEAGUE e dopo di noi nessuna squadra italiana l’ha più vinta?
    Presumo che non lo sappiano come quando ieri si trascinavano per il campo come zombie o ad essere ottimisti, erano fermi come paracarri o come statue di sale
    Ieri coloro che avrebbero dovuto essere i nostri eroi hanno infangato la maglia non con del semplice ed ecologico fango di bosco ma con della m…..

  3. THE ROCK says:

    Se non dovessimo vincere a Teramo e con la Reggiana, Ferrari dovrebbe fare una cosa, lanciare un segnale non forte ma fortissimo.
    Rinunciare con questa larva di squadra ai play off anche perché non supereremmo il primo turno qualunque squadra dovessimo incontrare.
    Sarebbe un gesto di grande spessore e da questo gesto che avrebbe un forte risalto in ambito nazionale iniziare un ecologico e salutare repulisti.

  4. HURRICANE says:

    IL DUCA HA DETTO COSE INTERESSANTI.

    Non è che molti avendo la certezza di NON essere riconfermati abbiano già tirato i remi in barca ?

    Se molti giocatori hanno questa certezza perchè dovrebbero impegnarsi ?

    Per la maglia ?

    Penso proprio di no.

  5. THE ROCK says:

    Dentro i giovani, fuori chi non corre e che indossa la maglia controvoglia.

  6. THE ROCK says:

    La mia ricetta per vincete il prossimo campionato di Lega Pro è semplice.
    1) Resettare quasi tutto cercando di vendere il più possibile
    In attacco salverei il solo Baraye, a centrocampo Corapi e Giorgino e in difesa il solo Frattali Zommers e Lucarelli.
    2) Prendere giocatori che già hanno vinto la Lega Pro
    3) Prendere un allenatore che ha già vinto la Lega pro o un allenatore che conosce questa categoria come n le b proprie tasche o in subordine un allenatore di nome.
    4) Prendere un direttore sportivo che conosca la categoria di Lega Pro come le b proprie tasche e tutti i giocatori con pregi o difetti che la compongono
    Un D.S. che conosca la serie A o la serie B come le proprie tasche a noi non interessa.

  7. Lapo says:

    Lo dicevo dopo le vittorie…tanto piu ora.
    D’Aversa non all’altezza.
    Apolloni aveva l’alibi della squadra scarsa…a D’Aversa hanno preso Iacoponi Di Cesare Scaglia Munari e Scozzarella…
    Paga sempre l’allenatore…questa volta deve pagare piu che mai.
    È lui che prepara le partite e (NON) motiva i giocatori
    Saluti

    • THE ROCK says:

      Lapo hai visto la partita di ieri?
      Undici più i tre cambi che fanno14 giocatori impiegati e tutti dico tutti sono risultati LARGAMENTE insufficienti.
      Non correvano ma camminavano come se fosse una partita tra pensionati.
      Non saltavano l’ uomo, erano gli avversari che saltavano noi.
      Gli avversari sono venuti per vincere e hanno facilmente vinto con l’unico tiro fatto ma occhio NON HANNO RUBATO NIENTE.
      Negli ultimi minuti o abbiamo paura degli avversari cagandoci simbolicamente addosso prendendo sempre gol oppure con supponenza pensiamo di aver giocato fin troppo e molliamo di brutto prendendo gol a fine gara ormai in maniera oserei dire industriale
      Quante partite abbiamo perso negli ultimi minuti e nel recupero?
      Provate a conteggiare.
      IO NON VE LO DICO, NON MI CREDERESTE, PROVATE A CONTEGGIARE VOI E RIMARRETE SBALORDITI
      Ieri il Sudtirol ha fatto un solo tiro e ha fatto un gol
      A Bassano due tiri e un gol
      Con l’Ancona tre tiri due gol.
      Non vi sembra che la nostra difesa voluta cambiare da D’Aversa sia inferiore NETTAMENTE a quella che avevamo.l’anno scorso?
      Amici noi abbiamo pero’ una grande fortuna.
      Abbiamo una società seria, forse con poca esperienza ma quest’anno di sperienza ne hanno respirato a pieni polmoni e vedrete chea campion a to fonito. faranno quello che tutti si aspettano, bisogna solo aver fiducia in.loro che hanno molto probabilmente il dente avvelenato per tutti i soldi spesi a gennaio, per giocatori magari anche bravi in piazze diverse ma non da Parma.
      Noi amiamo giocatori che escano dal campo con la maglietta bagnata dal sudore anche,quando fa freddo e poi si può perdere ci può stare, si può essere applauditi anche se si perde se hai la convinzione che la squadra ha dato tutto e di più.
      Presumo che coloro che dovranno lavare le magliette dei giocatori, dopo la v partita di ieri le stirino soltanto.
      Non sono magliette sudate.

  8. conte max says:

    il discorso delle scommesse sinceramnete non regge piu’ ormai ….su dai se non hanno fatto nulla cosa debbono temere per un articolo su un giornale che riportava fatti reali avere tutte queste paturnie e crolli pscicologici ma su dai l ancona continua a giocare normalmente il caso lo hanno creato loro con comunicati e conferenze stampe se non dicevano nulla come l ancona finiva li la cosa senza che nessuno se ne accorgesse ………….e poi adesso la colpa e dei MEDIA …..su dai d aversa e’ meglio che cerchi di fare l allenatore i problemi sono altrove le vere pressioni sono altrove non e’ mica un articolo di giornale o un blog che puo’ creare problemi su …… vai a foggia dove l anno scorso sono saliti sul pulman a dare schiaffoni o vai ad andria dove picchiano i giocatori o a taranto !!! le rpessioni sono quelle mica i media su non scherziamo ……..nessuno ce l ha con il parma nessun complotto solo un allenaotre e dei giocatori posso dilro senza offendere scarsi

  9. Gabriele says:

    Se la pensa così inutile scaricare il barile sulla stampa e sull ambiente. È già da un po’ che dovevano essere presi provvedimenti e non un giorno di ritiro a 5 stelle

    • THE ROCK says:

      Non ho mai capito perché una società specialmente di serie C debba sperperare denaro con ritiri in albetghi di lusso.
      Un due stelle è fin troppo.

  10. Paolo says:

    È di una vuotezza disarmante. Dimostra con le sue parole di non aver alcun interesse nella situazione che sta vivendo. Un autentico mercenario.

  11. Lukfur says:

    I play off allora giochiamoli con Morrone e la Berretti, con qualche innesto della prima squadra come Zommers, Saporetti, Lucarelli, Corapi, Giorgino, Barare, Mazzocchi e basta. Tutti gli altri a casa e non li vogliamo più vedere

    • THE ROCK says:

      Siamo sicuri che con la squadra dello scorso anno che ha vinto il campionato con 17 punti di vantaggio sulla seconda, quest’anno. senza fare un solo acquisto ma con un allenatore cazzuto. avremmo fatto peggio di questa squadra composta da giocatori che costano tanto e rendono poco?
      Io non ci scommetterei un euro.

  12. Nico says:

    per riportare chiarezza sui TIRI fatti e non fatti
    (dal sito della legapro.. livesportcentre) questo è successo:

    Tiri totali: Parma 5, Sudtirol 6

    Tiri in porta: Parma 3, Sudtirol 2

    Tiri fuori: Parma 2, Sudtirol 4

    Calci d’angolo: Parma 5, Sudtirol 2

    Attacco pericoloso: Parma 22%, Sudtirol 17%

    Attacco: Parma 40%, Sudtirol 41%

    Palla recuperata: Parma 38%, Sudtirol 42%

  13. jdm says:

    fra le palle recuperate pero’ ce ne erano 44 dei calciatori che le han perse

    • Nico says:

      …. siccome si continua a dire che abbiamo avuto 4/5 occasioni da gol e loro solo una.. mi sono incuriosito.. anche perchè ricordavo bene una parata di Frattali su un tiro che era piuttosto insidioso..

      poi il goal … con Di Cesare che guarda “semplicemente” Nunzella preso in velocità dall’attaccante e non fa nemmeno il gesto di spostarsi per tentare almeno di chiudergli lo spazio, e Frattali che sta a mezza via nè in porta nè proiettato verso l’attaccante per almeno rendergli la vita un pò più complicata.. nella terra di nessuno.. boh… che prepareranno mai negli allenamenti..

      … per le palle perse poi…forse sono… 22 http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif

  14. Pencroff says:

    Non paga l’allenatore, in caso di esonero continua ad essere pagato (vale per tutti)