MOONTALK #JurassicParm 23^ puntata / SUL PONTE DI BASSANO…

13 Apr 2017, 13:00 7 Commenti di

Andrea Concari(Andrea Concari) – Risulta decisamente troppo banale continuare a sprecare parole sull’ultima partita giocata dal Parma: ne sono infatti già state spese tante e si sono già espresse molte persone, alcune ragionando molto e altre molto meno lasciandosi andare a dicerie e idee assurde. È proprio per questa ragione che oggi non si tratterà la classifica top e flop e la disamina della partita passata, è infatti fin troppo facile attuare il meccanismo di gogna mediatica e “sparare sulla croce rossa” in questo momento. La puntata di oggi sarà, al contrario, basata su un clima propositivo riguardo al futuro.

bassano copEd è proprio guardando al futuro e traendo insegnamento dal passato che scegliamo di intitolare la puntata di oggi con il celebre titolo della canzone della prima guerra mondiale “Sul ponte di Bassano”, brano che narra di un amore tra un soldato ed una ragazza che a Maggio si dovrà sposare con un altro uomo, ma che il ragazzo vorrebbe per sé prima di partire per la “Grande Guerra”. Con le dovute proporzioni, non è difficile immaginare simbolicamente che la ragazza tanto desiderata sia la vittoria del campionato, ormai “promessa sposa” al Venezia a Maggio, e che il ragazzo innamorato e affranto sia il Parma, accecato a tal punto dalla voglia di averla, da farsi travolgere dalla depressione e dallo sconforto una volta che questa sembri ormai irraggiungibile. E costretto quindi a partire per la “Grande Guerra” rappresentata dai play off di categoria. E così proprio da Bassano, su quel Ponte, nel Sabato prima di Pasqua dovrà passare la resurrezione del Parma, con una nuova testa più matura, con un nuovo progetto ed una rinnovata linfa vitale.

Parma-Bassano – Da questa partita ci aspettiamo, come abbiamo detto, una resurrezione del “Progetto Parma”: progetto che, se mai è veramente esistito in una forma concreta, ha subìto tanti, troppi, cambiamenti in corsa e che ora latita, in attesa della fine del campionato. La parvenza è che i giocatori vivano quasi con fastidio queste ultime partite, per poter tornare poi a cimentarsi con il  “calcio vero”  solo in occasione dei play-off. Invece proprio queste partite dovrebbero essere lo spunto per prepararsi al rush finale. Una preparazione che giocoforza deve trovare meccanismi di gioco stabili ed interpreti fissi.

3 5 2Per questa ragione ci aspettiamo di non dover vedere mai più una difesa a 5 (perché chiamarla 3-5-2 è una presa in giro), più che mai inutile considerando la rosa a disposizione e che di fatto raramente ha funzionato in questo campionato. Oltre a questo si dovranno affinare le intese tra i titolari e sulla base di questi fare delle piccole modifiche di volta in volta, o in alternativa a partita in corso, per permettere alle seconde linee di prendere confidenza con la partita. Sarà necessario inoltre un duro lavoro su alcune caratteristiche che D’Aversa non ha finora saputo esaltare: umiltà, concentrazione totale e massimo impegno per tutta la durata della partita. Tante, troppe sono le palle gol sprecate ed i passaggi effettuati con sufficienza. I giocatori risultano spesso “seduti sugli allori”, forse pensando che in squadra non ci siano seconde linee all’altezza di rubare loro il posto. Il messaggio che deve passare, e che ci aspettiamo di vedere in campo fin da Sabato, è che gioca chi ha più voglia di farlo, non chi in teoria è migliore o possiede i numeri migliori.

bassano parmaTutto ciò dovrà essere dimostrato contro il Bassano, formazione che, con i suoi 42 punti, si trova solo a due lunghezze dall’accesso alla decima posizione utile per i play-off e che, contro il Parma, vorrà dimostrare di meritare questa possibilità per approdare alla serie cadetta, e al contempo di aver digerito e recuperato il 3 – 0 rimediato contro la Feralpisalò. Sarà necessario, per il Parma, prestare particolare attenzione all’arma più informa della squadra del celebre ponte, ovvero Roberto Candido, trequartista classe ‘93 cresciuto nelle giovanili dell’Inter e del Sassuolo e che reputiamo il giocatore al momento più “in palla” di questa formazione.

A tal proposito torniamo a proporre la formazione che vorremmo vedere contro il Bassano: prima di tutto ci aspettiamo un ritorno del 4-3-3 con  Frattali  tra i pali, il  pluriconfermato  capitano a difendere il centro della difesa assieme a Di Cesare, Scaglia e Iacoponi sulle fasce, è infatti importante che il blocco difensivo non subisca variazioni rilevanti al fine di consentire di trovare la giusta amalgama tra i difensori. A centrocampo ci aspettiamo di vedere il ritorno della formazione titolare, Munari, Scozzarella, Scavone, per dare minutaggio ai vari interpreti,che dovranno essere poi in parte sostituiti nel corso della gara. In particolare gradiremmo che venisse data un’ulteriore chance di gioco a Ricci in un ruolo da centrale basso nei minuti finali. Per quanto riguarda l’attacco, la provocazione che ci sentiamo di fare è quella di dare spazio a  Mazzocchi  sull’esterno di attacco, per poi lasciarlo, a partita in corso, a Nocciolini o in alternativa – se dovesse dimostrarsi poco ispirato e poco cattivo in zona gol non escluderei una partenza dalla panchina di Calaio, pungolando cosi il giocatore a dare quel qualcosa in più. Andrea Concari

In Evidenza, News, Videogallery Amatoriale

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

7 Commenti a “MOONTALK #JurassicParm 23^ puntata / SUL PONTE DI BASSANO…”

  1. joe says:

    …non vedo perchè non giocare con tutti gli undici titolari…
    non perchè non mi fidi di mazzocchi ma ormai abbiamo capito che è un giocatore da buttare dentro a partita in corso…

    • Moontalk says:

      Si son d’accordo, ma sono davvero curioso di vedere mazzocchi nel suo ruolo per una volta nella vita. E cosi si darebbe tempo a nocciolini di recuperare con calma.

  2. Luca says:

    L’unico turnover che farei sarebbe magari in difesa. Nel primo mese di D’Aversa Saporetti non mi era dispiaciuto, perciò si potrebbe riproporre.

    • Moontalk says:

      Sono un grande fan di saporetti, ma credo che visti i continui scivoloni difensivi dovuti allo scarso affiatamento sia opportuno puntare soprattutto in difesa sui titolari

  3. Vekkia Nobiltà says:

    NON si può kiedere di più a Calaiò su là ma stiamo skerzando

    Etor ke pungolando lè al pù bò e bomber del Parma ragass

    Poi il ponte in questione si kiama PONTE DEGLI ALPINI

    Tutti a Bassano Del Grappa !!!! FORZA PARMA

  4. HURRICANE says:

    Bassano – Parma 1-0

    DOVE STANNO I CRITICI DI APOLLONI ?

    COSA DICONO I FANS DI QUESTO NUOVO CORSO ?

    Arriveranno altre sconfitte ?

    O perderemo anche il derby dell’ENZA con i cugini ?

Commenta o rispondi (ricorda il numero di verifica)

http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_negative.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_scratch.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_rose.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_smile.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_whistle3.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cry.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_mail.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_sad.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_unsure.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wink.gif