PARMA FEMMINILE, IL BILANCIO DI LIBASSI: “CRESCITA DEL GRUPPO POSITIVA E BASE PER IL FUTURO. RESTA IL RAMMARICO PER AVER SCIUPATO TUTTO QUEL TEMPO PRIMA” (VIDEO INTERVISTA)

24 Apr 2017, 17:00 2 Commenti di

Gabriele Majo Marco Libassi(www.parmacalcio1913.com) – Con il “pareggio di prestigio” di ieri (1-1) con il Bologna promosso in serie B femminile (clicca qui per vedere la videocronaca), è terminata l’attività del Parma Rosa. per il Mister Marco Libassi, intervistato da Gabriele Majo, responsabile ufficio stampa e comunicazione del Parma Calcio 1913, l’occasione di tracciare un bilancio stagionale.

“Con la partita di ieri abbiamo sicuramente dimostrato che se avessimo fatto qualcosa in più dall’inizio, avremmo meritato una posizione migliore di classifica. La partita di ieri è stata giocata in maniera quasi perfetta, con cattiveria, grinta e personalità, facendo vedere delle ottime cose e buone giocate. Avevamo di fronte la squadra che ha vinto il campionato, anche in modo meritato e in questa gara abbiamo dimostrato di essere al loro livello: rimane il rammarico di non aver iniziato dalla prima partita con questa mentalità. Se l’avessimo avuta, forse, avremmo visto un altro campionato. Al di là del successo sull’Onda Pesarese, che era un po’ la Cenerentola, poi ci eravamo un po’ persi, ritrovandoci solo in queste ultime partite, facendo molto bene. Per questo debbo fare i complimenti alle ragazze per la loro crescita: fino alla fine hanno lottato, senza mollare mai. Se il campionato fosse durato un po’ di più, se ci fossero state altre squadre o partita da affrontare, forse ci saremmo piazzati ancora meglio, purtroppo abbiamo avuto una crescita di squadra un po’ troppo tardiva con poca possibilità di rimediare gli errori, perché le partite erano poche. E’ stata una stagione, poi, martoriata dagli infortuni: non ho mai potuto schierare la stessa formazione, per via di incidenti traumatici o guai muscolari o altre problematiche, per cui non ho mai potuto avere una rosa completa anche per fare i cambi durante le partite, per cui abbiamo avuto delle innegabili difficoltà. A volte siamo andati a giocare delle partite in cui eravamo giusto in undici con delle ragazze che magari erano anche fuori ruolo: quindi è stata una stagione molto travagliata con diversi problemi, però abbiamo onorato fino in fondo il campionato facendo molto bene. Il rammarico è appunto di aver iniziato troppo tardi a dare quello che potevamo dare. E’ stata anche una stagione di rinnovamento con delle ragazze di età bassa, molto giovani: la politica della società era quella di cercare di offrire uno sbocco alle ragazze provenienti dai vari settori giovanili che ci sono nel territorio. Penso che noi saremo sempre più una squadra di riferimento anche per queste ragazze: per questo era giusto rinnovare e fare degli inserimenti. Molto spesso queste ragazze giovani si sono dovute trovare a supportare e a sopportare dei carichi che magari non erano già pronte a sostenere, però non avendo di ricambi e avendo qualche problematica, effettivamente hanno dato tutto quello che potevano. Ma queste sono state tutte esperienze che ci verranno utili in futuro e aver visto il miglioramento nelle ultime partite è sicuramente di conforto per gettare le basi e costruire qualcosa di buono. Siamo stati meno di moda rispetto a un anno fa? Forse era stato ‘troppo’ quello che era accaduto l’anno scorso, che era stato molto positivo per incentivare l’intero movimento, se ne era parlato tanto, anche grazie al cortometraggio che aveva visto protagoniste le nostre calciatrici, tante ragazze hanno cominciato a giocare a calcio. In ogni caso anche quest’anno la società ci ha supportato e dato una mano: anche sostenere una squadra di calcio femminile è dispendioso anche dal punto di vista economico, per cui diciamo grazie per aver avuto tutte le disponibilità, gli impianti in cui allenarci e staff tecnici e medici. Diciamo grazie alla società per esserci stati vicini: noi non possiamo che ringraziare il Parma che ha mantenuto le promesse fatte di sostenere il calcio femminile, sperando che anche in futuro abbiano la stessa volontà. Da parte nostra speriamo, con le ragazze giovani che abbiamo, di ripagare questa fiducia. L’addio al calcio di Samantha Arrigoni? Non so se sarà vero… Ogni anno dice che smette, con la festa a sorpresa che le hanno organizzato le sue compagne, la stanno un po’ obbligando… Solo all’inizio del prossimo campionato scopriremo se avrà smesso davvero… Sul finire della partita di oggi, purtroppo, ci ha negato il gol della vittoria trovandosi sulla traiettoria del tiro e rinviandolo. Ma al di là questo abbiamo avuto due o tre occasioni che avremmo dovuto sfruttare meglio: peccato per l’episodio del rigore, forse un po’ dubbio. Loro dicono che fosse in fuorigioco il nostro gol? E’ molto più difficile per noi giudicare, perché un fallo, magari, lo si riesce un po’ di più a giudicare… Comunque va bene così: le ragazze hanno fatto un’ottima prestazione, mettendo in campo tutto quello che sanno fare. la crescita del gruppo è stata molto positiva, peccato aver sciupato tutto quel tempo prima. Comunque è una buona base per il futuro”.

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA INTERVISTA DI GABRIELE MAJO A MISTER MARCO LIBASSI

CLICCA QUI PER VEDERE LA VIDEO-CRONACA DI PARMA-BOLOGNA 1-1, ULTIMA GIORNATA SERIE C FEMMINILE

parma femminile con maglia per sammy arrigoni

In Evidenza, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Stadio Tardini

2 Commenti a “PARMA FEMMINILE, IL BILANCIO DI LIBASSI: “CRESCITA DEL GRUPPO POSITIVA E BASE PER IL FUTURO. RESTA IL RAMMARICO PER AVER SCIUPATO TUTTO QUEL TEMPO PRIMA” (VIDEO INTERVISTA)”

  1. Luca says:

    Perchè questa estate non fare una bella amichevole ragazzi vs. ragazze? Sarebbe fantastico http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  2. Cibbi says:

    Questa è gente che ama la maglia……qualcuno dovrebbe imparare da loro