CARMINA NUMERI di Luca Savarese / BRAVO PARMA 7+… GLI ULTIMI VENT’ANNI COL 7 HANNO SEMPRE PORTATO BENE…

27 Giu 2017, 00:00 3 Commenti di

Luca Savarese Stadio Franchi Firenze(Luca Savarese) – La numerologia non è una scienza esatta, se qualche dato numerico ogni tanto può apparire confortante, ne basta uno per demolire tutto il sistema, o meglio far cadere tutti i numeri. La sua origine la si fa risalire a Pitagora, il suo valore non è prettamente matematico, ma pseudoscientifico. Poi un giorno del Settecento (il Sette ci segue…) arrivò Vico e presentò i suoi corsi e ricorsi storici: quello che è avvenuto una volta nella storia, è molto probabile che possa verificarsi di nuovo; alle spalle, però, c’era sempre la cara vecchia ma anche attuale lezione ciceroniana: “Historia magistra vitae, lux veritatis, testis temporum”. Storia maestra di vita, luce di verità, testimone dei tempi. Insomma, anche nel calcio, microcosmo storico, il numero ha la sua importanza e i suoi grandi perché… Numeri di maglia sacri, numeri di giorni che scandiscono date memorabili nel bene e nel male, numeri di anni veementi e vincenti, da tatuarsi sulla pelle. “Sett fa nett”, dicono a Milano e provincia. Il sette è un numero netto, di svolta mariostanice di rivelazione. Il “7” nelle ultime due decadi ha scandito passi decisivi della storia del Parma, ammiccando spesso alle sorprese. Anno 1996-97 le cose iniziano tutt’altro che bene: i crociati sembrano tramortiti, non riescono né a d ingranare e né a rialzarsi. Poi, sotto Natale, arriva l’appuntamento alla Scala del calcio rossonera. Basta un minuto, il 45’, un calcio d’angolo ed un asse, quasi fatato. Josè Ze Maria calcia, Mario Stanic salta ed insacca di testa. L’allievo Ancelotti batte il maestro Sacchi. Quel giorno, non solo il Parma ritrovò sé stesso, ma iniziò una remuntada che lo portò ad un passo, anzi due punti (63 a 65) dalla Juventus, che non claudio ranieri boyssenza aiutini (parla ancora il famigerato rigore assegnatole a Torino nel confronto diretto coi ducali e poi trasformato da Nicola Amoruso) si laureerà campione d’Italia. Non fu scudetto, d’accordo, però un secondo posto che permise agli emiliani di essere, per la prima volta, nella Champions della stagione successiva. Passano gli anni e si arriva d un altro “7” da brividi. Si parte ad intermittenza con il parmigiano Stefano Pioli, si viaggia ad un certo punto sopra un otto volante chiamato forza e coraggio guidato da Claudio Ranieri e come pilota con licenza del io e te come nelle favole foto di jonathan bellettigol, pepito Rossi. Non c’è due senza tre, anzi non c’è sette senza sette. 17.06.2017, due numeri sette a scandire un’altra pagina di fatiche e preghiere, ben incise nel romanzo chiamato promozione, pubblicato nell’edizione più sospirata, quella del play off. Nella cabala il numero 7 ha tra le sue caratteristiche forse quella più interessante: il potere di fondere magia e realtà. Quello che è riaccaduto ai Ducali. Bravo Parma, anzi Sette più! Luca Savarese

Carmina Parma, News

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

3 Commenti a “CARMINA NUMERI di Luca Savarese / BRAVO PARMA 7+… GLI ULTIMI VENT’ANNI COL 7 HANNO SEMPRE PORTATO BENE…”

  1. LucaDena says:

    Sono convinto che la numerologia non sia una “scienza” campata in aria…e un giorno ne scopriremo le relazioni..detto ciò, mi appare un po’ come una romantica forzatura…

    tenendo anche conto che abbiamo scomodato scudetti sfiorati contro una promozione tirata per le natiche in legaPro…non so…sono entusiasta della promozione ma vista in questa prospettiva sembra di aver vinto il torneo della parrocchia.. :( ..non starei a scomodare dietrologie “scomode”…sperando che tornino d’attualità al più presto…

  2. Luca says:

    Interessante. Non avevo fatto caso a queste coincidenze 😊. Speriamo in un altro sette il prossimo anno 😁

  3. Maria Teresa (Teresita) says:

    Allora speriamo che il sette continui a portare bene al Parma che sta tentando di tornare in cima alle vette calcistiche!