L’AD CARRA A ‘CALCIO & CALCIO’: “10.000 ABBONATI QUOTA RAGGIUNGIBILE ANCHE IN B, CON LA SPINTA DELL’ENTUSIASMO PROMOZIONE. LA VOLONTÀ È DI RIPORTARE IL PARMA DOVE MERITA, MA SENZA ASSILLO E OSSESSIONE”

11 Lug 2017, 12:00 21 Commenti di

studio calcio e calcio con Luca Carra(www.parmacalcio1913.com) – L’amministratore delegato del Parma Calcio 1913, Luca Carra, ieri sera, ha partecipato all’ultima puntata stagionale della trasmissione ‘Calcio & Calcio’ di 12 Teleducato. “Nella giornata d’apertura della Campagna Abbonamenti, oggi, abbiamo superato 250 rinnovi da parte dei vecchi abbonati. Considerati i problemi tecnici che, come ogni anno, al primo giorno, si riscontrano e il fatto che per ora ci si può abbonare solo sul circuito Listicket, on line e nei punti vendita, mentre alle postazioni del Tardini dalla prossima settimana, lo reputo un buon riscontro. Sono due anni che raggiungiamo quota diecimila abbonati. Credo che sia un traguardo raggiungibile anche per la nuova stagione, soprattutto dopo la promozione in B, con l’entusiasmo che ha originato.. Sì, i diecimila anche quest’anno sono raggiungibilissimi.
L’ impressione avuta da Jian Lizhang e dalla nuova componente societaria cinese è stata ottima. Lizhang si è dimostrato imprenditore preparato ed entusiasta, manifestando emozione per il Parma Calcio e per la sua storia. Per lui questo investimento nel Parma, di cui ha sempre seguito le gesta con simpatia, non è solo questione di business. Lo abbiamo conosciuto non solo come freddo uomo d’affari, ma anche come appassionato.
Il suo obiettivo è creare un progetto sul Parma Calcio. Ha voluto vedere subito il Centro Sportivo di Collecchio e lo stadio Tardini, perchè c’è la volontà di investire sulle infrastrutture, ritenendolo un passaggio necessario. Per il Tardini, ragionando non in termini di acquisto dello stadio, ma di diritti di concessione in un lungo periodo.
A livello sportivo, la volontà è di far tornare il Parma nella massima categoria. Un desiderio condiviso anche dalla componente parmigiana del club.
Questa ambizione, però, non deve essere vissuta come un assillo di vincere a tutti i costi il prossimo campionato.
Non deve essere un’ossessione, se si fa un anno in più in Serie B. Non succede nulla, se si riesce a salire in un paio d’anni anzichè in uno.
A Granada la Desports ha inizialmente sostituito tutto il management della società. Questa scelta per loro, a posteriori, è stata ritenuta un errore. Pure per questo motivo, qui a Parma, hanno mantenuto tutta la dirigenza.
La Desports è un gruppo che fa sport per professione a livelli altissimi ed è molto affidabile. La proprietà parmigiana, che non fa sport per professione, ha deciso di affidarsi a loro per far crescere il Parma.
La Desports ha intenzione di creare Desports Europe, una rete continentale di club che potranno originare sinergia fra loro.
Hernan Crespo, che sarà uno dei due vice presidenti, avrà il compito della supervisione tecnica, con particolare attenzione al Settore Giovanile, e potrà crescere nel tempo.
Crespo ha confermato al direttore sportivo Daniele Faggiano fiducia e completa libertà di muoversi sul mercato.
A Faggiano è stato dato un mandato per muoversi con autonomia, naturalmente in sintonia con le esigenze di mister Roberto D’Aversa.
Faggiano ha dimostrato, in questi mesi, di saper lavorare, di saper individuare i profili necessari ai nostri obiettivi. Faggiano mi piace come persona e per il suo modo di lavorare con serietà, dando completa disponibilità. Già quando è arrivato, si è messo a disposizione senza chiedere nulla come durata contrattuale ed economicamente.
Gli imprenditori parmigiani sono ancora nel Parma e costituiscono una garanzia. Il budget stanziato per la prossima stagione è un budget importante.
La Serie B è un campionato lunghissimo, non facile.
Per la chiusura definita del passaggio del 60% della società a Desports, si tratta solo di formalità burocratiche. Ci vorrà qualche settimana.
Sotto il profilo umano ho apprezzato Jian Lizhang come un ragazzo umile, pure un po’ imbarazzato da tanta attenzione. Simpatico e piacevole, non solo conversando di calcio”.

CALCIO E CALCIO VA IN VACANZA, LA CLIP DI 12 TELEDUCATO

Calcio & Calcio, In Evidenza, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Stadio Tardini

21 Commenti a “L’AD CARRA A ‘CALCIO & CALCIO’: “10.000 ABBONATI QUOTA RAGGIUNGIBILE ANCHE IN B, CON LA SPINTA DELL’ENTUSIASMO PROMOZIONE. LA VOLONTÀ È DI RIPORTARE IL PARMA DOVE MERITA, MA SENZA ASSILLO E OSSESSIONE””

  1. morosky says:

    Vogliamo vedere come si fa a far lievitare i commenti ??

    Indipendentemente da budget, tesoretti, dichiarazioni, conferenze stampa, cinesi e tante altre menate, IO PENSO CHE QUESTA SQUADRA, GIA’ COSI’ COME E’ OGGI…
    potrebbe tranquillamente navigare a metà classifica senza tanti problemi :

    FRATTALI
    IACOPONI DI CESARE LUCARELLI SCAGLIA
    MUNARI SCOZZARELLA SCAVONE BARILLA’
    CALAIO’ BARAYE

    Si tenga conto che mancano :
    2 attaccanti
    2 difensori
    1/2 centrocampisti

    Tra le attuali “PROBABILI” seconde linee:
    CORAPI
    MAZZOCCHI
    NOCCIOLINI
    SAPORETTI
    JUAN RAMOS
    NARDI

    Secondo voi gli 11 di cui sopra sfigurerebbero tra le altre 21 ???

    Io penso di no !

  2. morosky says:

    Il perchè di questa disposizione tattica ?

    Primo perchè il 4-3-3 non l’ha mica ordinato il dottore e secondo perchè ti copre di + la squadra a centrocampo anche considerando la capacità negli inserimenti di Munari, Scavone e Barillà ( vedrete che mancino che arriva )..

    Io, al contrario di tanti, sono ottimista …ribadisco, già così come siamo messi ( MANCANO 5/6 PEZZI IMPORTANTI )
    non abbiamo nulla di meno rispetto a costoro:

    Ternana, Pro Vercelli, Ascoli, Brescia, Avellino, Cesena, Bari, Entella, Cremonese, Venezia e Foggia ….

  3. LucaB says:

    Buongiorno Morosky vedo che è passato da 10 a 6 giocatori..

    D’ogni modo vai qui

    https://www.transfermarkt.it/statistik/vertragslosespieler

    e peschi quello che vuoi…http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

    • morosky says:

      Visto che mi sta marcando stretto sui numeri, le dirò che, dopo i 6 FORTI …arriveranno , in seguito, altre novità….
      se a gennaio ne ha presi 8, ora, con tempi e contatti + favorevoli
      ( non impiccato per il collo ) arriverà tutto il possibile per fare bene ..lasciando a gennaio solo qualche limatura del caso….sfoltimento e, eventualmente, qualche piccolo piccolo miglioramento ..

  4. RISPETTO says:

    Mauro solo alcune considerazioni:

    1)con la squadra che hai ipotizzato tu (tolto barilla) siamo arrivati a 10 punti dal venezia in serie C.

    2)Abbiamo avuto la fortuna che calaio è rimasto integro fino a firenze e che baraye non ha preso la febbre

    3)Abbiamo adattato scaglia ad un ruolo non suo
    4) In difesa siamo troppo lenti e oltretutto anche vecchi
    5) In mezzo al campo chi sarebbe il giocatore che corre ????

    Tutto questo per dirti che sicuramente è una squadra ipotizzabile ma non sicuramente per fare un campionato tranquillo di metà classifica….
    Io ho visto il pisa lo scorso anno, che è poi retrocesso e credo che probabilmente alla squadra da te ipotizzata avrebbe dato due goal.
    Mauro ci vuole gente giovane che ha fame e che corre, oltre a qualche big che possa fare la differenza, e sinceramente negli 11 da te citati ne vedo pochi……

    Ciao MAURO

  5. Davide says:

    Mauro non considerare Il Frosinone che è la nuova mecca del calcio (mi ero perso qualcosa in questi anni evidentemente) e il primo posto è già suo. Io aggiungerei al tuo elenco il Palermo (quando hai gli uomini con la fiamma oro in casa, oltre ai vari Baccaglini, Cascio, l’orso Yoghi, Kerimov e Pluto non è mai una situazione bella….).

  6. Gabriele says:

    Buonasera Moroni, non sostiene nulla di sbagliato ma diciamo che il modo migliore di costruire la squadra è quello di privilegiare il sistema di gioco gradito al proprio tecnico.
    La squadra attuale avrebbe buone probabilità di salvarsi, come detto da tutti la rosa necessita sia di innesti giovani che di qualità.
    Faggiano conosce bene il mercato, per me ha sbagliato quando si è esposto sulla rosa al 80% per il ritiro perchè le difficoltà sono note e sono ancora maggiori quando le risorse sono simili a quelle di diverse altre squadre e hai la necessità di cambiare parecchio.
    Lo stesso Faggiano ha detto cerchiamo un interno dx, ciò mi fa pensare che la posizione di munari sia in bilico ma può essere sbagliata come sensazione. Anzi è sbagliato focalizzarsi troppo sulle dichiarazioni pubbliche di chi fa mercato perchè non possono fare grandi rivelazioni su nomi intenzioni o necessità per ovvi motivi

    • morosky says:

      Il sistema di gioco prevede il fatto di avere i giusti interpreti:
      a me il 4-3-3 non piace molto !!
      è tutto legato ai centrocampisti che hai, ai difensori che si sganciano o meno e, ovviamente, ad una questione di equilibri e distanze tra i reparti ..
      Detto questo, gli attaccanti esterni con quelle molteplici caratteristiche, non sono tantissimi in circolazione ..io credo.

      Io preferisco l’elasticità mentale e non il dogma obbligatorio: esempio, Nocciolini prima parte da terzino-ala tutta fascia alla fine è arrivato spompato, nella seconda parte ha pagato le conseguenze, non stava in piedi ..o sbaglio ?
      ..
      Io personalmente preferisco il classico 4-4-2 che si può sempre alternare a seconda dei tuoi interpreti in rosa…
      fondamentale è avere gamba e gente che corre..
      e, ovviamente, il maggior numero di piedi buoni possibile ..
      dopo possono giocare insieme Platini, Maradona, Zico e Zidane …saranno gli altri a preoccuparsi, correre, marcare e raddoppiare….

  7. mauro morosky moroni says:

    Infatti ne mancano 6… top per la categoria…
    per ora, di coloro acquistati, il solo Barillà sarà titolare…un 12 imo serviva ed è stato messo sotto contratto..
    un paio di giovani in crescita li abbiamo presi…

    quindi che problema c ‘è ??
    ..
    gli accordi coi calciatori contattati sono convinto che già sono stati acquisiti, si tratta di aspettare quando le società avranno necessità di monetizzare…
    ..circa Ciano ..sembra che avesse già dato la parola al Frosinone..se è vera la cosa ..tutto ciò gli fa onore…

    poi, come sempre …io non ho fretta …aspetto sereno…
    Big Daniel al la sa longa…

  8. Douglas says:

    ” An intellectual says a simple thing in a hard way . An Artist says a hard thing in a simple way ”
    Charles Bukowski

    Forza Parma

  9. Luca il lucano says:

    Cmq Mauro secondo me Munari andrà via e Scaglia ritornerà al ruolo originale. Gagliolo ottimo se arriva, poi Caputo giocherà insieme a Calaio o Baraye

    • morosky says:

      Di Munari, se fisicamente è integro ( non intreg ) la categoria gli calza a pennello in tutto ;

      di Scaglia, a me è piaciuto come laterale difensivo …buon piede buona corsa abile a crossare ..per giocarsi il posto + avanti avrebbe il suo gran da fare !!

  10. Davide says:

    Al Frosinone come al Real non si può mai dire di no.

  11. Luca says:

    Ma il budget è stato stanziato dalla vecchia o dalla nuova proprietà? Immagino che non essendo ancora formalizzato il passaggio di proprietà sia stata la vecchia a mettere i soldi, a dimostrazione della loro serietà e passione.

    • Stefano says:

      Quest’anno, come da accordi, la gestione sportiva è a carico di Nuovo INIZIO, per cui immagino che anche il budget sia stato definito dalla vecchia proprietà. Ma al di là di questo, io penso sia importante seguire quanto già detto più volte da Ferrari, cioè gestione bilanciata..se ci entrano 9 milioni, possiamo spendere 9 milioni (in tutto, compreso settore giovanile, come ricordato da Faggiano)..

  12. amilcare says:

    10000 abbonati ? carra prima vedere moneta poi dare cammello