BARI-PARMA DA BERCETO, CON I BAGLIORI DI VENTURA… di Luca Tegoni

07 Ago 2017, 17:00 26 Commenti di

lucchi(Luca Tegoni) – Dal paese di montagna più vicino al mare, Berceto, mi connetto tramite etere al San Nicola di Bari. Il canale 57 non si prende, smartphone come router e computer portatile danno un senso d’utilità alla tecnologia digitale e sono pronto alla prima partita ufficiale della nuova stagione. Approfitto per esprimere solidarietà al Sindaco Lucchi per le minacce mafiose ricevute. Il mattino era stato foriero beneaugurante della visita di una giovane orchestra cinese, credo si chiamassero tutti Lizhang, all’esposizione di una brava, molto brava non solo perché mia mamma, acquerellista di Parma, Maria Teresa Saccani (www.teresasaccani.it). Una festosa invasione del piccolo locale espositivo credevo fosse un segnale premonitore di vittoria. Invece no.
1Parte bene il Parma e, dopo due minuti, è già in vantaggio. Bel lancio lungo di Scaglia per Baraye, che affronta l’avversario, entra in area, lo scarta con un paio di finte e viene steso. Rigore. Calaiò non vede l’ora di tirarlo e, buon per noi, torna a segnare anche dal dischetto. Parma in vantaggio. L’opinionista di qualità Rambaudi e il telecronista di cui non ricordo il nome hanno continuato per tutto il primo tempo a chiamare Baraye, Baragè o forse Barajè. Per fortuna qualcuno ha avuto il buon gusto o, forse, la misericordia di avvisarli come si pronuncia. Comunque oltre al goal di Yves Baraye solo il pareggio di Galano, bravo ad occupare un piccolo spazio scoperto in area dove Frattali Scaglia e Lucarelli hanno perso tempo e si sono fatti fare il goal. Un goal di qualità per un giocatore di qualità ed errori della yves baraye bari parma coppa italiadifesa del Parma nonostante la qualità dei suoi giocatori. La partita risulta lenta e monotona e viene illuminata solo a tratti dal catenone d’oro, o dorato, che esibisce disinvoltamente il CT Ventura presente e ben accompagnato in tribuna. Catenone di qualità.
Anche il secondo tempo non si differenzia poi molto dal primo. Il Bari mantiene il controllo del gioco e il Parma cerca dei contropiedi per lo più con Baraye. Purtroppo i suoi colleghi d’attacco non hanno la stessa voglia di giocare o, forse, per il nome, sono controllati con più attenzione, resta il fatto che non sono un’alternativa per il gioco d’attacco. La sterilità prevale tanto per il Parma quanto per il Bari. Il centrocampo del Parma, probabilmente per difetto di forma roberto d'aversa bari parmafisica, è votato solo al contenimento, per cui anche da Munari e Scavone non si può ottenere granché in fase d’attacco. Scozzarella, giocatore di sicura qualità, se non riesce a giocare ad uno o due tocchi non fornisce prestazioni di valore e quindi, dopo un’ammonizione viene sostituito da Corapi, che, almeno in fase di contenimento, è in grado di fornire prestazioni migliori. Dopo un quarto d’ora entra anche Nocciolini al posto di Calaiò. Entra per fare il centravanti.
manuel noccioliniStancamente, noiosamente, tranne i bagliori provenienti dal collo di Ventura, la partita arriva quasi alla fine quando, per errori di posizionamento della difesa del Parma, ma molto per più per una prodezza intuitiva di Galano, non mi stancherò di ripeterlo giocatore di grande qualità, il Bari va in vantaggio. Lancio in area da fuori area, salta Lucarelli e tocca la palla che si alza ma continua la traiettoria, Scaglia è preso in controtempo e Galano, invece, è lestissimo a comprendere dove finirà la parabola, aggira Scaglia con uno scatto gli si pone davanti e anticipa la giocata saltando con il busto all’indietro per colpire la palla in rovesciata. La palla, ben colpita, scheggia imparabile la parte inferiore della traversa della porta protetta da Frattali, portiere di qualità, e finisce inesorabile in rete. Il Bari passa in vantaggio.
Entra anche il fratello di Insigne. Il Bari colpisce un palo, casualmente. Così come, meno casualmente, colpisce la traversa Siligardi su calcio di punizione da posizione laterale all’area di rigore. Peccato, la partita finisce così come la Coppa Italia per il Parma.
GALANODa questa partita avevo poche aspettative e poche sono rimaste, mi aspetto invece che i nuovi acquisti siano in grado di sostituire i giocatori della scorsa stagione per migliorare le prestazioni. Mi ha abbastanza sorpreso vederne in campo solo uno, che ha anche giocato male. Anche solo per dare freschezza ad un centrocampo che, almeno nel secondo tempo, mostrava evidenti sintomi di stanchezza. Ma queste sono cose che sa D’Aversa. Prendiamo per positivo che, a parte due “cappelle” della difesa e comunque almeno una prodezza di Galano, giocatore di qualità, il Parma ha giocato alla pari con il Bari nonostante dieci su undici fossero i giocatori della Lega Pro (ma giocatori di grande qualità). Luca Tegoni

In Evidenza, News

Autore

Stadio Tardini

26 Commenti a “BARI-PARMA DA BERCETO, CON I BAGLIORI DI VENTURA… di Luca Tegoni”

  1. jdm says:

    abbiamo capito che galano e’ un giocatore di qualita’ e ventura e’ un tamarro http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  2. Luca says:

    Probabilmente su un campo del genere (pessimo) i nuovi avrebbero fatto più fatica (sono quasi tutti giocatori di grandissima qualità).

    • morosky says:

      Luca..fa al brev….il campo era uguale per tutti coloro che hanno giocato…anche per Galano …

  3. VELENOSO says:

    Nel Parma manca ancora

    Un centravanti che tiri e faccia gol
    Un centrale che sostituisca degnamente Lucarelli
    Un portiere che dia più garanzie di Frattali
    Un allenatore alla Guidolin

    • jdm says:

      se posso aggiungere qualcosa alla comanda vorrei una 4 stagioni

      • morosky says:

        Assio buonasera, io entro solo per comunicarti
        ( lo saprai già ma…giusto per la precisione che ci contraddistingue )

        … che il tuo idolo, tal PESENTI …ha dato tre pappine al Modena, poi anche un suo compagno ha partecipato al poker..
        al to szugador al ne sbaglia mei na coppa …

        • VELENOSO says:

          Morosky noi di pappine ne abbiamo prese due, non è che ci sia molta differenza tra due o tre pappine.

        • jdm says:

          mi sembra ne abbia segnati piu’ del nostro arciere (con le frecce altrui) lo scorso anno e nel pro piasensa miga in tal perma

  4. CiFra says:

    La partita contava poco (per gli addetti ai lavori, non per noi tifosi che vogliamo giustamente sempre vincere), però è evidente che Scaglia in B non può giocare terzino, che a centrocampo Scavone e Munari sono identici (fisico, contrasti, qualche inserimento senza palla) e che ci vuole una mezzala diversa (alla Hamsik, Naingolan per capirci non come livello) che si inserisca anche palla al piede, che abbia il passaggio filtrante e che tiri e segni (Dezi dovrebbe esserlo…e allora titolare inamovibile) , che Corapi non deve assolutamente partire, che ci vuole un bomber da 20 reti (che poi ne farà 10 perchè tiriamo una volta a partita…). Gagliolo speriamo sia un top player perchè lì dietro ieri ogni palla alta la prendeva quel nano di Galano… Quindi anche Gagliolo titolare sempre! Infine Siligardi? Mah… Statistiche alla mano le nostre ali hanno segnato complessivamente in tutta la loro carriera meno gol di Caputo solo nell’ultimo anno….ma tanto tiriamo 100 volte in porta

  5. morosky says:

    Faiga, Stadio Tardini in grande spolvero …appena il parma perde..tornano tutti all’ovile …The Rock, Velenoso….
    io bele capì, tra du mesz a selta la baraca ( panc ..) quindi bisogna comincer a deres da fer…second mi…
    mo miga par mi..

    cla squedra chi la riva in tel primi sinc …

    • THE ROCK says:

      Morosky hai capito tutto. Io ti considero un veggente hai capito veramente tutto. La panca quando con la farina di castagne si faranno le ” patone ” qualcuno a Parma non la mangerà. Chi è questo “qualcuno” non te lo dico tanto tu sei un veggente e capirai lo stesso a chi mi riferiso.
      TI NOMINO UFFICIALMETE MIO SCUDIERO.
      E adesso non piangere dalla gioia…..

  6. Douglas says:

    Cassio, Parmense – Berceto , Parmense = 13 Kilometros

  7. morosky says:

    grande Doug….
    torneremo torneremo torneremo in Serie …A
    TE LO PROMETTO …E, SE SUCCEDERA’
    …FARO’ UN MUTUO E VERRO’ A TROVARTI IN SPAGNA… promesso Doug…
    mauro moroni.

  8. elio corno says:

    secondo me tra d aversa e la dirigenza non c e comunicazione,si e creato un ecqivoco, l allenatore pensa che puo bastare un campionato a meta classifica,una salvezza tranquilla,la dirigenza ,a fari spenti, punta alla seri a.per la piazza storica di parma,se non si chiarische questo nodo,d aversa pensa che qualche sconfitta , verrebbe assorbita dalla piazza, senza tante pressioni, poiche lobbiettivo non e la promozione,rischiando invece un amara sorpresa perché non in linea coi programmi societari

    • THE ROCK says:

      Elio Corni ti sarà tutto chiaro quando le prime castagne cadranno dai castagni e con loro…..

  9. Davide says:

    Io non ho ancora capito perché Crespo che fino a prova contraria è stato nominato Vice Presidente non ha ancora proferito favella. Penso sarebbe opportuno che si presentasse nel suo nuovo ed importante ruolo e ci spiegasse un po’ di programmi, etc. Penso sarebbe quanto meno opportuno?O continuiamo a giocare a nascondino come si sta facendo da gennaio quando anche i sassi sapevano e Piovani e soci tenevano tutto nascosto?

    • VELENOSO says:

      Davide ma non lo sai che Crespo ha perso la parola dopo il primo gol preso da Frattali col Bari ed è diventato muto?
      Vi voglio raccontare una cosa
      Davanti a casa mia c’è un castagno.
      Non l’ho mai fatto ma stasera sono andato ad innaffiarlo
      CON AMORE.
      Voglio che le castagne maturino in fretta
      A buon intenditor….

  10. morosky says:

    Scusa Davide , mo co vot cal diga al nov v.p. ??
    co podral dir ?
    cal gha mis al so amig a fer l’alenador sensa patenta ?
    dai la ..la bel piste’ vuna o do ..nutelli..mi pensi che sia mej cal tesza…as fa sempar bela figura a taszir, sempar mej che dir del cassedi …o no ?
    ti cat si von ca ragiona ..o mi sbaglio Davide ?
    mi sono preso troppe confidenze ?

  11. THE ROCK says:

    Morosky parla in dialetto senza tradurre in italiano.
    E’ partito pure lui.

  12. elio corno says:

    Convordo von rock.quando cadranno le castagne ….

  13. Pencroff says:

    Elio Corna? Le pericolos, tgnèma stric il mojeri (…gornedi)http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_unsure.gif