CATTIVO CITTADINO di Gianni Barone / BENE, BRAVO 7+

03 Set 2017, 00:00 24 Commenti di

gianni barone(Gianni Barone) – Era nell’aria, ma ora a bocce, finalmente, ferme, tranne per alcuni sporadici casi, i commenti e giudizi a favore del PARMA, possibile protagonista del campionato, si sprecano. Quasi tutti concordi nell’affermare che il mercato e la rosa del PARMA, sono da considerare in maniera decisamente positiva. Infatti l’acquisto di Ceravolo ha, parzialmente, alimentato l’entusiasmo del popolo crociato, il quale dopo aver inseguito nella lista dei desideri offensivi prima CAPUTO, finito  all’Empoli, poi MATRI, rimasto dov’era, si deve accontentare, si fa per dire, di un calciatore particolarmente adatto al torneo cadetto in virtù di un ruolino, in termini di gol segnati, davvero ragguardevole di cui tutti, ormai, sono a conoscenza. Quello che occorre aggiungere è che oltre al gran campionato ceravolocon la maglia del Benevento, lo scorso anno, è stato protagonista, nei due precedenti tornei con maglia della TERNANA, di prestazioni di alto valore tecnico e realizzativo. Verrebbe quasi da obiettare, che quello che è diventato la terza scelta per l’attacco del Parma, stando ai numeri, 62 gol in otto tornei di B, giocati quasi sempre da titolare, è di gran lunga preferibile agli altri due che erano stati, invano, inseguiti, dal DS Faggiano (che a propria volta non era stato una primissima scelta, visto che prima di lui erano stati contattati invano, per il dopo Minotti-Galassi, Palmieri e Vagnati…). Si tratta di un morosky faggianoattaccante molto abile nell’attaccare la profondità, come dicono quelli che sanno parlare bene di calcio, capace di andare al tiro con molta facilità e con altrettanta pericolosità. Di sicuro un rinforzo di grande efficacia e qualità che metterà senz’altro D’Aversa nella condizione di studiare, non tanto nuovi sistemi, quanto nuovi sviluppi per la manovra offensiva della squadra, che si presenta come una formazione molto temibile sul piano offensivo appunto. Infatti, stando alle pagelle sul mercato e sulle rose che da esso ne sono scaturite, la rosea, ha posto il PARMA in testa con un importante 7,5 insieme al Bari e al Frosinone, che già l’anno scorso erano state indicate, dagli esperti, come favorite, salvo poi cedere il posto in serie A, a presentazione parma 2017 18formazioni come Spal e Benevento, che alla vigilia erano accreditate con una stiracchiata sufficienza, se non di meno. Comunque il voto alto attribuito al Parma, pone la squadra, su un piano in cui sembra difficile sottrarsi alle responsabilità. Se non sarà favorita assoluta, di sicuro potrebbe essere considerata un’eventuale sorpresa. Ma se analizziamo gli organici nel dettaglio, delle squadre più valutate nelle pagelle, BARI, FROSINONE, PARMA,  all’occhio che se il BARI presenta in attacco gente del calibro di Galano, Nenè, Improta e il Frosinone con il trio Ciofani, Dionisi, gazz sport mercato parma 7,5Ciano, il PARMA non si limita ad avere giocatori di valore solo in attacco, in quanto, la politica dei due giocatori validi per ruolo, voluta dal tecnico e portata a termine alla fine della sessione di mercato, non trova eguali negli organici delle due citate favorite, o meglio dire, le più valutate dalle pagelle del quotidiano sportivo La Gazzetta dello Sport. Alla luce di quanto affermato, la panchina, per modo dire, del PARMA è di gran lunga superiore a quella di tutte le altre. Quindi direte voi, se la squadra viene promossa a pieni voti, dai cosiddetti esperti, non ci dovrebbero essere problemi. Sulla carta, però… Il campo dovrà incaricarsi di confermare o smentire, tutte queste rischiose previsioni, e ora la palla passa tra le mani dei tecnici, e tra i piedi dei calciatori prescelti dalle varie società. Restando sempre ai voti e alle previsioni anche Perugia, Empoli, e addirittura Cremonese, vista molto male all’esordio al Tardini, sono da considerare in lotta per le posizioni di vertice con il loro 7. Non viene valutato molto, solo 6, il Palermo di Tedino, mentre stupiscono i 6.5, nel bene o nel male, attribuiti a Pescara, Foggia, Entella, Novara e Cesena, tralasciando giudizi, un po’ ardui dall’emettere, sulle squadre considerate da 6 (Avellino, Carpi, Pro Vercelli, Salernitana), viene spontaneo chiedersi se tra le squadre che hanno meritato cochi e renatol’insufficienza, 5.5, vale a dire Brescia, Cittadella, Spezia e Venezia vi sarà, come potrebbe essere prevedibile, qualche sorpresa. Chiudiamo con le due bocciate con un 5 netto, Ascoli e Ternana, nessuna fiducia per la coppia di esordienti Fiorin-Maresca sulla panchina marchigiana e per il vulcanico Poschesci sulla quella umbra. Ma sarà proprio così? Noi nutriamo molti dubbi su questi giudizi, sempre sia nel bene che nel male, vedremo chi avrà ragione alla fine, nel frattempo godiamoci il “Bene Bravo sette più” che alla Cochi e Renato (nelle scenetta del maestro e dello scolaro non bravo, ma raccomandato dall’agiatezza economica del padre), è stato assegnato ad un Parma, che lo ribadiamo, se saranno accantonati i dogmi del sistema calaio sul dischetto foto parma calcio 1913unico a tutti i costi, in favore di imprevedibilità e varietà di soluzioni, potrà recitare un ruolo molto importante. Lo so: molti pensano che sia già in atto una sorta di dualismo in attacco, fra Ceravolo e Calaiò, più di 150 gol in due segnati in serie B, ma qualcuno nutre qualche speranza nell’impiego simultaneo dei due, in un 4-3-1-2 con due punte e un trequarti alla Baraye o Siligardi  alle spalle, oppure un 4-2-4 oggi tanto di moda a livello di Nazionale di Ventura, con due punte centrali (Ceravolo, Calaiò con l’alternativa Nocciolini) e due  punte esterne (Insigne o Siligardi a destra e Baraye o Di Gaudio a sinistra) con la coppia dei mediani costituita da Scozzarella e cos è il genioCorapi o Munari Dezi (o Barillà) a seconda delle situazioni. Le soluzioni sono tante, gli uomini ci sono, inutile intestardirsi sul un unico sistema tattico, quando esistono alternative di gioco percorribili. Il calcio, come il genio, è fantasia, intuizionedecisione e velocità d’esecuzione, e dunque anche capacità di variare schemi a seconda delle gare e degli avversari che s’incontrano. Sarà senz’altro un bel campionato per nulla scontato, non esistono squadroni imbattibili, e lo zemanismo ancora in voga e imperante nei pensieri di molti sembra ancora non sintomo di affermazione assicurata. Tatticamente parlando osservando gli schieramenti delle squadre presenti a nastri di Bruno Tedino Parma Pordenone semifinalepartenza dopo il mercato, alla seconda di campionato, si rileva che molti degli allenatori, giovani e vecchi, esordienti e non, proporranno il 3-5-2 (altro sistema che il PARMA potrebbe utilizzare permettendo l’impiego contemporaneo di Ceravolo e Calaiò), tra questi Tedino del Palermo, attenzione ad entrambi, Gallo dello Spezia, Grassadonia della Pro Vercelli, Corini del Novara (non sempre, contro il Parma stasera vedremo), Longo del Frosinone a volte, Camplone del Cesena, Boscaglia del Brescia e Calabro del Carpi e Vivarini dell’Empoli. Per tutti gli altri si va dal 4-3-2-1 dell’Ascoli di Fiorin-Maresca flaborea-macina.jpg(nuovi Flaborea-Carmignani ricordate?) al 4-3-3  del Bari di Grosso, del Pescara di Zeman, del Foggia di Stroppa, della Salernitana di Bollini e del Venezia di Pippo Inzaghi, fino al rombo del 4-3-1-2 del quotato Perugia di Giunti, delle Cremonese di Tesser, dell’Entella di Castorina e della tanto denigrata Ternana di Pochesci (lo ribadisco che sia questa la vera sorpresa?) e per finire il 4-4-2 con tutte le sue varianti tipi 4-4-1-1 dell’Avellino del sempreverde Walter Novellino. C’è ne proprio per tutti i gusti e per tutte le tendenze questo è il vero campionato degli italiani con pochi stranieri e tanti giovani, e tal proposito segnaliamo che solo, si fa dire, cinque squadre usufruiscono del massimo numero di over (18) nella rosa, vale a dire Bari, Cremonese, Foggia, Frosinone, e il Parma, ovviamente, che annovera anche 3 over fuori rosa (Garufo, Coly,Giorgino) il record con il minimo numero di over utilizzabili (7) spetta al Brescia di Cellino (e Ghirardi…). Gianni Barone

Cattivo Cittadino, In Evidenza, News

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

24 Commenti a “CATTIVO CITTADINO di Gianni Barone / BENE, BRAVO 7+”

  1. giorgio massari says:

    Sig, Baroni, il problema non è la tattica, è la testa della club, cioè i dirigenti, il Presidente che manca alla squadra, una squadra dirigenziale che manca, idee chiare un progetto vincente, perchè rilalire in serie A significa impostare una politica e una mentalità vincente subito, perchè il dopo costa e molto, e non tutti possono permetterselo.http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif Scusi sIg. Baroni, dovè la società? Crespo vicepresidente? mi faccia il piacere….Il Presidente, un giovane cinese? non facciamo ridere i polli la prego.
    Abbiamo un allenatore impaurito, che ti cambia un giocatore a pochi minuti dalla fine con un Lucarelli, la dice lunga, molto lunga sullo spirito vincente della squadra.
    E come potrà gestire tanti galli nel pollaio? Potrebbe essere una polveriera lo spogliatoio, alle prime sconfitte o difficoltà, non le pare e poi il Sig. Faggiano il deus ex machina, che richiede scuse dai tifosi, per che cosa poi? quando si hanno le idee chiare si va si compra e se ne torna in 2 minuti. Invece, cene su cene, (ma il buon Direttore non sa che non si trattano affari al ristorante? è deleterio, perchè un bicchiere tira l’altro e di cappelle se ne possono fare tante), giocatori fregati sotto il naso, tifosi lasciati come polli con un palmo di naso, illusi, e poi buggerati (vedi Piccolo, Caputo, Matri, e chi più ne ha ne metta), per virare poi spendendo una follia per un giocatore di 31 anni, (ma il buon Evaquo lo scorso anno non ha insegnato nulla?)
    A parte il fatto che io avrei speso e chiesto ai cinesi? (ma dove sono, chi sono?) uno sforzo di aumentare il bagget per poter acquistare 2 elementi come Chiricò del Foggia, un fantasista che ti può inventare il gol o un passaggio filtrante in qualsiasi momento, e un tipo tosto come Crini, che in una partita fa molta legna. Ma ormai tutto è andato e i se e i ma non fanno la storia, i problemi ci sono e rimangono e ce li teniamo, magari giocando alla w il parroco….. e poi anche vincendo, ma facendo saltare le coronarie ai tifosi.
    Ero più sicuro l’hanno scorso con quella presa di posizione durissima imposta dai precedenti dirigenti, una pulizia forte e decisa, una svolta epocale per questo nostro calcio malato solo di stipendi d’oro, e vista la figuraccia di quel maestro scelto e osannato dal Presidente Federale ieri sera, mi vien da pensare che il giocattolo calcio si è rotto definitivamente.
    Noi siamo Parma e dobbiamo farci un esame di coscienza, di come è gestita la società e da chi? Chiarezza please su tutti i fronti, grazie.
    Chiediamo agli ex 7 soci, di essere presenti e attenti, ma nessuno di questi signori non leggono questo blob? perchè? Riprendete in mano la società vi prego, saremo sicuri, vi promettiamo il Tardini pieno come un uovo.http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cry.gifna di Sky.

    • Luca says:

      Dezi, Ceravalo, Barillà, Gagliolo e Di Gaudio sono giocatori mediocri che non ti portano da nessuna parte?

  2. Simone T. says:

    Meno male che non li leggono questo blog, ma meno male veramente. E speriamo che continuino a non leggerlo,perché un concentrato di laureati in tuttologia come qui dentro non l ho mai visto. Incredibile davvero come si possa criticare società e dirigenti dopo un mercato del genere, e in più si cominciano addirittura a fare processi si quello che potrebbe accadere in futuro. Siamo alla follia più totale. Rinnovo il mio appello, magnifici sette vi prego, continuate a non leggere questo blog.

    • jdm says:

      su questo siamo d’accordo di sicuro non leggono questo blog

      leggono solo il risultato sulla gazzetta di pechino il lunedi’

  3. STEFANO says:

    Crespo considera il Parma come un bancomat. Ha uno stipendio mensile ma non lavora per il Parma e ora cerca altri impieghi ( Londra e calcetto in India con Figo molto ben retribuito). Al massimo potrà interessare il contratto da allenatore per l’anno prossimo. Bisogna ringraziare la vecchia proprietà , ora di minoranza, per i risultati raggiunti e per aver allestito questa formazione, che speriamo vincente. Io mi auguro che riprendano , un giorno, la maggioranza perchè questi ( di cui vorrei vedere l’indebitamento verso le banche cinesi per stare maggiormente tranquillo) hanno, a mio avviso, progetti molto difformi rispetto a quelli dei tifosi. Comunque chi vivrà, vedrà e speriamo di vincere a Novara.

  4. THE ROCK says:

    Vedendo Vetura che da folle in casa della Spagna gioca con due centrocapisti, teniamoci stretto DAversa che almeno mette
    un centrocampista in più e un attaccante in meno
    QUANDO I GENI DEL CALCIO NON CAPIRANNO CHE VINCE CHI HA UN CENTROCAMPO FORTE E FOLTO, forse avremo fatto un passoavanti
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gif
    altrimentihttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cry.gif

  5. Pencroff says:

    Perplessologi!

  6. Domenico says:

    Voi ricordare a tutti che i cinesi hanon acquisito per ora il 30%.
    Si aspetta ad ottobre col famoso transfer il passaggio al 60.
    Sempre se arriva..
    Per ora i cinesi hanno emesso un semplice pagherò al 30 giugno 2018.
    Pertanto comandano ancora i 7 piocioni..

  7. THE ROCK says:

    Caputo e Donnarumma nell’Empoli stanno facendo i fenomeni.
    Loro due hanmo schiantato il Bari
    Erano pallini di Faggiano.
    Complimenti, il D.S. Faggiano aveva visto giusto
    Li ho visti giocare insieme contro il Bari
    Uno spettacolo

    • Douglas says:

      si …si y que La piedra ? obviamente eres como muchos aquí casí ,…siempre negativo casi nunca positivo …
      I know this is the realty of this bolg ….. like Simone T , has said and others aplica ” el cuento ” …eso es una de las gracias di Stadiotardini.it . en Italiano o Pramzan …Va bene cosí …. no mi piace …pero Io sono un Tifoso …niente di piú …y hay various que son postivos como Yo aquí …. se puo rompere le scatolle diaramente ….y les gustan muchos …ok …
      El problema que tengo contigo es que algunas veces has escrito cosas en altisimo nivel mezclando poesia , literatura ecc …..por eso …cuando bajas a las alcanterias para mi no tiene gracias .. You do not have to ” Cosi fan Tutte ” ….. Ok ?
      Forza Mauro

  8. jdm says:

    macche’ hanno gia’ il 60% con altri tre milioni e poi ce ne hanno messi altri 9 ,non lo dicono perché certe cose ininfluenti non si annunciano

  9. Douglas says:

    Forza Parma ….lets go fot three points …..
    Vamos Ragazzi —aquí y Pekin ..
    Con Vosotros siempre

  10. Pencroff says:

    Ma tu, Domenico carissimo, innanzi a Pizzarotti, Barilla, Dallara ecc. (che contribuiscono decisamente a mantenere alto il PIL parmigiano) avresti il coraggio di apostrofarli “piociò”?
    Le comda fer al splendid coi sold ed chietor!

  11. Pencroff says:

    A dig anca a ti veh, Assiomatic

    • jdm says:

      a mi ? ,ma vag la dir a federer ,poi se hai problemi di dislessia co vot cat diga.

      di comunicati ufficiali sul passaggio al 60% non ne ho letti te dove li hai letti ,elora, spiegom

  12. Gian Marco says:

    Ed io smetto di leggere su questi “canali”…io faccio il tifoso e critico un cambio sbagliato oppure altro ma sempre tifo e basta ..i pseudo tifosi che infangano tutto mi hanno stufato e quindi STOP. Meglio non leggere più nulla di vergognoso e saluto i tifosi VERI.
    INTANTO 2 PARTITE 6 PUNTI ciapale’!!!!!

    • Vekkia Nobiltà says:

      Netor brilant ke ci dice come fare i tifosi veri e NON

      Mo mama ke lassista …. magnla bevla e pistla

      Libertà è partecipazione NON il contrario etor ke vergogna

  13. jdm says:

    per la valutazione del livello del tifoso va con la scala mercalli

  14. giorgio massari says:

    Ringrazio tutti gli amici qui sopra, ogni testa un piccolo mondo e voglio ricordare ancora: dov’è il nostro Presidente? Chissà dove sarà, l’anima della società.
    Il detto “il padrone ingrassa la vacca è sempre attuale, vero amici?
    Intanto la goletta Parma vola col vento in poppa della fortuna, o no?
    Ieri sera era una partita inguardabile nel secondo tempo o no?
    Il film dell’anno scorso continua, provate a rinnegarlo.
    Secondo tempo non pervenuto, lasciamo stare poi il rigore non dato al Novara, sono episodi che nell’arco del campionato girano per tutti.
    Bene così, basta così, per adesso aspettando Brescia e dintorni.http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  15. Pencroff says:

    Io non è che non l’abbia propriomai vista, diciamo che, ahimè, l’ho vista poco, molto poco, troppo poco