FAGGIANO SU PARMA ANCONA: “SCUSATEMI MA A ME NON PASSA, ORA MI ASPETTO LE SCUSE DA PARTE DI CHI SI E’ ACCANITO”. SUL MERCATO: “ABBIAMO TESSERATO GIOCATORI FUNZIONALI AL NOSTRO GIOCO”

01 Set 2017, 19:00 21 Commenti di

daniele faggiano(Andrea Belletti) – Un bilancio una volta chiuso il mercato. Questo sembrava essere l’argomento principe della conferenza stampa odierna del ds Daniele Faggiano. Invece il primo tema gira ancora attorno a quel Parma – Ancona che ha visto la società ducale bistrattata e derisa da una faccenda archiviata che si è dissolta infine come una bolla di sapone. “Scusatemi ma a me non passa, mi sembra troppo strano che un fatto del genere esca un minuto dopo il fischio finale della partita. Non credo al complotto ma dietro a chi fa calcio ci sono figli famiglie ci sono valori – esordisce Faggiano – si può sbagliare, ma vedersi attaccare in maniera così facilona mi crea tanta rabbia. Ad inchiesta archiviata mi aspetto qualche scusa soprattutto da parte di chi si è accanito. Io difendo il mio Parma e la mia squadra. Noi ci siamo trovati indifesi ci hanno sparato senza poter reagire e abbiamo passato dei momenti che non auguro nemmeno al mio peggior nemico”. Dopo lo sfogo ecco arrivare il bilancio sul mercato. “Non è stata una sessione facile. Abbiamo rispettato il budget acquistando tanti giocatori con prestiti con diritti di riscatto. Le nostre potenzialità erano quelle e abbiamo cercato di ottimizzarle. Spendere soldi per prestiti secchi non era nella nostra volontà. Grazie al Napoli e alla società abbiamo per esempio preso Dezi con un prestito con diritto di riscatto anche se la società partenopea ha mantenuto un diritto di riscatto pari al doppio rispetto a quello che abbiamo fissato. Volevo poi ringraziare Zommers Nunzella Ricci Simonetti che hanno lasciato Parma da grandi uomini. Matri? nel calcio mercato i matrimoni si fanno in tre. Ma il Sassuolo non prendendo nessuno non ha lasciato libero il giocatore. Rimane un po’ di dispiacere perché il ragazzo sarebbe venuto con grande entusiasmo. Ceravolo lo seguivo nello stesso modo ed è un giocatore che ci può dare una mano. Grazie al blasone del Parma abbiamo potuto contare su una marcia in più rispetto alle altre perché questa è una piazza che ai giocatori piace. Con Caputo i primi approcci li ho avuti con l’Entella. Avevamo fatto tutto con la società poi a Ferragosto io ho preso appuntamento con il calciatore e il suo procuratore. A quel punto ci è arrivata una chiamata dalla società e in un giorno è successo qualcosa che non conosco e che ha scompaginato tutto. Adesso finita la sessione di mercato sono carico Stare dietro a me non è semplice quando mi ha chiamato il Napoli per Dezi ero fuori dall’albergo a Dimaro. Non si molla nelle trattative perché tutto può cambiare nel giro di un secondo. Ceravolo a Benevento era un idolo per cui non è stato facile portarlo a Parma. La trattativa è stata impostata a Milano alle 3 di notte. Adesso per la stagione che viene non dobbiamo creare aspettative eccessive la squadra mi sembra competitiva abbiamo due giocatori per ogni ruolo e abbiamo tesserato giocatori funzionali per noi. Sarà un campionato livellato in alto. Abbiamo una rosa competitiva ora la parola va al lavoro cercando di fare le cose bene senza paura e senza troppa presunzione dobbiamo cercare alla fine di essere antipatici. Mourinho, Conte non sono simpatici a nessuno ma poi alla fine i risultati sono dalla parte loro”. Quel risultato che incomincia a pesare già dalla prossima gara. “Il Novara è una realtà consolidata e il loro direttore sportivo si è mosso bene”. Unico neo della campagna acquisti quei tre giocatori fuori lista che rispondono ai nomi di Giorgino Garufo e Coly: “Dispiace, però nel calcio si fanno delle scelte, ai diretti interessati abbiamo fatto sentire la vicinanza della società. Le vie del Signore sono infinite, però non vogliamo obbligarli a scelte forzate perché sono giocatori che hanno dato tanto al Parma”.  Andrea Belletti

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUB DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA ODIERNA DEL DIRETTORE SPORTIVO DANIELE FAGGIANO

In Evidenza, News, Videogallery Amatoriale

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

21 Commenti a “FAGGIANO SU PARMA ANCONA: “SCUSATEMI MA A ME NON PASSA, ORA MI ASPETTO LE SCUSE DA PARTE DI CHI SI E’ ACCANITO”. SUL MERCATO: “ABBIAMO TESSERATO GIOCATORI FUNZIONALI AL NOSTRO GIOCO””

  1. Luca il lucano says:

    Sui fuori lista giustamente coly e garufo che avevano un contratto biennale è stato difficile piazzarli,ma,perché è stato rinnovato il contratto a giorgino ad aprile pur sapendo che era fuori dal progetto?comunque squadra fortissima sotto tutti gli aspetti.daremo filo da torcere a tutti.Forza Parma.

    • Rikman says:

      Ad aprile non si poteva sapere che Giorgino fosse fuori dal progetto, la squadra non giocava benissimo, eravamo in lotta per i playoff, in caso di mancata promozione Giorgino sarebbe stato molto utile, in quel periodo se non ricordo male Scozzarella era infortunato e probabilmente non sarebbe rimasto a Parma un’altra stagione in serie C, come molti altri arrivati a Gennaio. Giorgino per quanto fatto meritava un riconoscimento.

  2. Luca says:

    Sarebbe da querelare quel giornalista del Mattino, di cui non voglio fare il nome, trattato come un Dio dalle tv locali. Aveva addirittura scritto che il fatto era molto più grave di quanto raccontato http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_negative.gif

  3. Davide says:

    Ma Schianchi si è scusato?Ero fuori Italia e non ho potuto seguire Bar Sport o Boni.

  4. Domenico says:

    Sig. Faggiano mi faccia capire:

    Esuberi: Garufo, Coly e Giorgino.

    13 maggio 2017 contratto rinnovato a Giorgino fino al 2018.

    3 agosto 2017 acquisto a titolo definitivo del calciatore
    Giovanni Pinto con scadenza 30 giugno 2020.
    31 agosto 2017 cessione a titolo temporaneo fino al
    30 giugno 2018 all’Ascoli che deteniene in diritto di opzione
    per l’acquisto a titolo definitivo.

    In conferenza stampa ha sottolineato che vorrebbe costruire
    nel tempo. Si ma come? Con dei gran prestiti?
    Le ricordo che con gli OVER si va poco lontano..
    Punti con l’acquisto di giovani di prospettiva…
    (Sempre se arriverà il transfer dalla Cina).

    P.s. Cambi look…assomiglia sempre più ad un romano
    poco raccomandabile…

  5. Pencroff says:

    Vagh ti Domenico, che at ghe bec di più, anca c’me look second mi.

  6. giorgio massari says:

    Credo che manchi la convinzione di essere forti.
    Mi spiego meglio: bisogna avere una mentalità vincente e di imporre il proprio gioco, sempre.
    Il nostro allenatore sarà in grado di trasmettere questa mentalità vincente?
    Comunque vada buon campionato a tutti.http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gif

  7. Luca con la S maiuscola says:

    Perché Zommers è stato mandato a fare il terzo portiere al pordenone? Tanto valeva tenerlo e liberare un posto over. Secondo me c’è una volontà persecutoria nei suoi confronti.

    • Ciccio7 says:

      Ma secondo te zommers rimaneva a fare il terzo portiere??

      • jdm says:

        secondo te invece ha preferito fare il terzo portiere a Pordenone ,a i ho bele chepi’

        • Ciccio7 says:

          Ascolta genio della lampada…secondo te zommers è andato a pordenone sapendo di non giocare…? È andato via da Parma per giocare non per fare il secondo o il terzo a Parma! Poi se a pordenone è già diventato seconda o terza scelta non lo so’…

  8. vonmodel says:

    condividi col saggio faggiano,meglio essere antipatici ma vincenti,la storia del calcio e pieno di squadre simpatiche che alla fine non vincono nulla,se non addirittura retrocedono, come le squadre di Zeman, concretezza solidità e praticita questi gli assimori che ci possono portare in serie a

  9. morosky says:

    Se posso mi permetto di dire la mia su Zommers..

    Lui è un 97…..avrebbe potuto, volendo, fare il terzo portiere qui …in Serie B ….ma sicuramente non l’ha presa bene quando è arrivato Frattali e pure quando è arrivato Bassi, peggio ancora …

    probabilmente voleva giocare e presumo sia andato in prestito per poterlo fare solo che….a Pordenone c’è andato Colucci, ex Reggiana, che si è portato il suo ex portiere di Reggio ( colui che al Tardini fece quell’uscita farfallesca ..gol di Baraye )
    ci sono dei ruoli, delle scelte e, il ruolo del portiere ..è super delicato, molto + di uno che gioca avanti…sbagli un gol non se lo ricorda nessuno ..
    fai una gatta ..se la ricordano tutti …

  10. nando m says:

    ma di chi parla faggiano ? sul calcio scommesso certo i media locali cosi ossequiosi non hanno remato contro non certo tv parma e gazzetta di parma ne i tifosi non ho visto ne sentito contestazioni tuttal piu erano incazzati per la prestazione etor che bali …mi sembravano tutti convinti della bufala. anche sui blog non ho letto nulla di particvolare adesso non e’ chje uno o due cretini possa rappresentare la tifoseria o la citta …………….manco euro tv ho sentito cose starne schianchi scrive per giornale nazionale puo dire cio che vuole nell ambito della legge e poi non mi sembra abbia detto gran cose. fu poiu scortese faggiano con lui che viceversa ,…. insomma secondo me se la sono cantata e suonata loro facendo casino con quella conferenza stampa ridicola ma la citta’ non ha avuto mai dubbi a napoli scrivevano meglio che faggiano pensi agli over e a stare nel budjet quando fa gli acquisti e non ha prezzi spopositati

    • jdm says:

      mo co dit che si sono schierati in maniera corporativa tutti con mazzoni ,ma d’in do venot da saturno ?

  11. nando m says:

    per zommer ha chiesto lui di andare via l hanno spiegato piu volte se poi fa la riserva anhe la e la dimostrazione che fecero bene a cautelarsi l anno scorso perche non e pronto per una squadra di serie c d alta classifica penso che il parma avra concordato un po di presenze se no meglio mandarlo altrove

  12. Gabriele says:

    È inutile fare conferenze qui a Parma, che sia l allenatore o il ds ci togli grossi e nessuno è capace di far domande

  13. morosky says:

    il particolare che …nessuno è capace di fare domande ….
    le possono effettuare solo i GIORNALISTI ..
    le altre persone presenti, in questo caso…cortesemente ospitate ..
    ascoltano ma ..non possono inter venire né inter ferire ..
    e mi sembra pure, deontologicamente, corretto ..
    ..
    poi , gli addetti ai lavori, e parlo in generale, possono dire e raccontare tutto ciò che vogliono ..
    non devono certo rendicontare ai lettori-tifosi-presenti…. le dinamiche del mercato..delle trattative..delle operazioni NON RIUSCITE per mille motivi diversi …
    ..

  14. jdm says:

    bene quindi uno puo’ contare le cannelle come vuole senza contraddittorio,andema be ahahahah

  15. Pencroff says:

    I mezzi di comunicazione manipolano le menti e le dirigono, altro che contraddittorio, co dit veh