AZZURRO RUSSO / NON CAPISCO IL NO DEL DISOCCUPATO DI LUSSO ANCELOTTI ALLA NAZIONALE

19 Nov 2017, 10:00 16 Commenti di

il columnist luca russo(Luca Russo) – Ancelotti si fa da parte. Conte ci pensa su per una decina di secondi e poi si tira indietro. E per Allegri, invece, questo no, non è il momento giusto. Per allenare la Nazionale Italiana, s’intende. Quella stessa Nazionale che a detta di tutti al Mondiale non si è qualificata solo perché in panchina aveva un tecnico inadeguato, incapace e senza attributi. Se capisco i “no grazie” del mister del Chelsea e del coach della Juventus, alle prese coi rispettivi impegni contrattuali e obiettivi stagionali, faccio molta più fatica a comprendere quello del disoccupato di lusso Ancelotti. Il quale, anche se mai lo ammetterà pubblicamente, da uomo di calcio stra-navigato che nel calcio ancelotti nazionalene ha viste di tutti i colori, temo che abbia fiutato la povertà tecnica della selezione azzurra, peraltro amplificata (e non ce n’era bisogno) da alcune scelte di Ventura. Ma come, mi vien da chiedermi, non era la nostra una Nazionale imbottita di talento? E di talenti che avevano la sola colpa di essere guidati da un poco di buono? E alla quale sarebbe bastato un allenatore degno di tale qualifica per esprimere tutto il proprio potenziale, mortificato dall’ex mister libidine? Evidentemente no, se Carletto, ad oggi, pare orientato a declinare l’invito del presidente federale Tavecchio. Questione di equilibri politici, sostiene qualcuno. Questione di soldi, pochi nelle casse della federazione per garantirsi un top coach come Ancelotti, secondo qualcun’altro. A mio avviso, invece, il signore di Reggiolo ha avuto paura di mettere la propria firma in calce alle improbabili imprese o probabilissime figuracce degli azzurri. Forse l’errore, compiuto dalla stampa e dall’opinione pubblica italiane, è stato far passare per talentuoso un manipolo di calciatori dotato di capacità tecniche poco più che ordinarie, ma apparse di altissimo rango per via di un campionato, quello italiano nel quale la maggior parte degli atleti di cui sopra si esibisce, alla mercé della mediocrità. Quando ero poco meno che un adolescente, Roberto Baggio era poco più che una divinità per gli amanti del pallone. Ma non era l’unica perla del calcio nostrano, che a quei tempi i talenti li sgranava a mo’ di Rosario: gente come Signori, Zola e Del Piero gli dava il cambio. Oggi, invece, il calcio italiano è aggrappato all’estro di Lorenzo Insigne. E basta. Gli altri o fanno scena muta o si limitano a recitare un ruolo di secondo piano. E pensare che ai suoi tempi uno come Domenico Morfeo, al quale Alberto Gilardino deve gran parte della sua carriera e delle sue fortune professionali, la Nazionale maggiore non l’ha mai vista, perché davanti aveva campioni che gli toglievano spazio e lustro. Al massimo ha indossato la maglia dell’Under 21, e nemmeno tanto. Ecco, ci fosse stato uno come il talento di Pescina nello spareggio con la Svezia, a quest’ora saremmo tra le trentadue formazioni che l’anno prossimo parteciperanno a Russia 2018. Luca Russo

Columnist, News

Autore

Stadio Tardini

16 Commenti a “AZZURRO RUSSO / NON CAPISCO IL NO DEL DISOCCUPATO DI LUSSO ANCELOTTI ALLA NAZIONALE”

  1. Benni says:

    Speriamo ci ripensi, voglio anche Maldini presidente figc

  2. Max says:

    Sottoscrivo in pieno!!

  3. Max says:

    Sono assolutamente d’accordo!!

  4. LucaDena says:

    Io credo che eventualmente non sarebbe un rifiuto alla nazionale ma a tavecchio, se tavecchio si dimettesse…arriverebbe Ancelotti..

    Non credo sarebbe male inserire in dirigenza figure come Maldini Albertini..

  5. STEFANO says:

    Guardate che la risposta è banale a semplice al contempo.
    1) il signor Ancelotti ha ancora voglia di allenare squadre di club
    2) il signor Ancelotti percepisce oltre 6 mln netti l’anno di compenso ( anche ora che è esonerato) e la nazionale non pùò pagarli
    3) la federazione è troppo incasinata
    Verrà Conte che ha già fatto avere la sua disponibilità e che è scontento della sua situazione al Chelsea.
    Ovviamente tornerà dopo i mondiali

  6. Siberianhusky says:

    Fino a quando il C.T. non avrà pieni poteri circa calendario stages di preparazione per amichevoli e partite ufficiali i risultati saranno inevitabilmente inferiori a quelli altrimenti ottenibili. Un professionista come Ancelotti non ha certo bisogno, ne’ voglia di fare la foglia di fico a Tavecchio & Co.

  7. VELENOSO says:

    La gazzetta di Parma è stato l’unico giornale in tuyta Italia ad aver scritto che il gol fatto da,Insigne era un autogol.
    MA SI PUÒ?
    Il gol di Insigne è di Insigne
    Chi ha scritto quella cazzata chieda almeno scusa al nostro grandissimo Insigne e si documenti.

  8. Douglas says:

    No sono sono sicuro che ha meso Parma in D….. pero se era Tavecchio ….. che ha fatto un Cristo il Parma ….per salvare il Calcio Italiano …e tanti altri scuadre che devonno andare giú e no sono andato giú …. No problem with Parma …because ” We are Parma ” and we will return to A …. thank you Societa Parma Calcio 1913 ( and thank you di cuore Lucarelli )… because you talk little but deliver ….When we talk about La Nazionale ….we should of course forget about Club Colores …..my way of looking at La Nazionale era che con Antonio Conte ha cambiato …modernisato la nazionale in una manera Italiano pero bello …..Venturi , per me , no era un allenatore di mi punto di vista per il Nazionale …e se era Tavecchio che a deciso …insomma es un momento di cambio…
    Forza Italia
    Forza Parma

  9. Luca says:

    Perchè Ancelotti sarebbe dovuto andare a fare la foglia di fico di una federazione marcia? Aspettiamo che Tavecchio se ne vada e poi vediamo.

  10. Davide says:

    Mai più casi Parma (cit. Tavecchio e Avv. Brunelli)

  11. morosky says:

    Allenatori del calibro e spessore di Carletto nostro non ce ne sono molti in giro:
    dopo cio che ha fatto e vinto da allenatore ( ricordo che, in due anni alla juve, con la vittoria = 2 punti, ripeto, in due anni ne ha fatti compressivamente 72+73= 145 ..solo che, a causa di gatte di Van derSar, in entrambe le annate è arrivato secondo );

    ha vinto dappertutto ed ha dovuto “sopportare” i padri padroni che pagavano …Silvio, Abramovic, Florentino Perez….ecc ecc

    ora, dopo che dal Bajern è stato esonerato…non avendo necessariamente bisogno nè di lavorare nè di soldi..
    prima di accettare una grana=brutta gatta da pelare…ci penserà due volte : altra cosa, se Conte percepiva 4.500.000, hanno preso Ventura che ne costava 1.700.000…cosa volete che Ancellotti venga gratis ( il contratto tedesco è di soli 8.000.000 netti all’anno fino al 2019 ) ???

    • PRINCESS says:

      Ricordi male i 3 punti erano stati già introdotti.

      Anche perché con le 34 partite in calendario in quegli anni fare più di 70 punti con 2 punti a partita neanche il miglior Moggi……

  12. Pencroff says:

    Non capisci il no di Carletto? Provo ad aiutarti…che so… forse l’ingaggio?

  13. Douglas says:

    buona sera ,,,,,
    Per favore il link per vedere Calcio e Calcio Tele Ducato
    Grazie