CARMINA LIZHANG di Luca Savarese / DALLA CINA SENZA FURORE, MA CON TANTA PRUDENZA E IDEE CHIARE

17 Nov 2017, 00:00 21 Commenti di

Luca Savarese(Luca Savarese) – La Cina non è più famosa solo per la Grande Muraglia, per il riso alla cantonese ed il pollo alle mandorle, per gli innumerevoli zen market e affini dove puoi trovare una vasta gamma di oggettistica, dal lucchetto per la piscina alle lucine per l’albero di Natale, ma anche per l’incoronazione dei presidenti cinesi sul gradino più alto di varie società italiane. Primo fu il Pavia nel 2014, durò poco perché Mr Zu prometteva Champions League e Kolossal. Passi decisamente più lunghi delle gambe pavesi. Poi vennero Inter e Milan. Anche se i primissimi contatti con l’universo cinese in Italia furono aperti nel 1978 dall’Inter: Mazzola e Beltrami fecero i primi viaggi, senza ingaggio, ma per andare a vedere come lì ci si allenava, come ci si curava, insomma come si poteva pensare il calcio da quelle parti. Ecco che il Dragone è sbarcato anche a Parma nella persona di Jiang LiIMG-20171116-WA0028Zhang, imprenditore cinese, trentasettenne, di Shanghai, fondatore del 2004 della Desports, un’azienda di marketing sportivo, che ad un anno esatto dal primo contatto tra lui e gli industriali del Parma, nel pomeriggio di mercoledì 15 Novembre 2017, è diventato il nuovo presidente del Parma Calcio, grazie a quindici milioni di euro precedentemente versati: Il Parma, davanti all’avvocato Giulio Almansi è passato a Jiang per il 60%, il restanti 30% e 10%, sono di Nuovo Inizio e di Parma Partecipazioni Calcistiche. Prima che LiZhang fosse, però loro c’erano e rifondavano e riprogettavano, mettendoci fondi e facce. Marco Ferrari, Paolo Pizzarotti, Guido Barilla, Mauro Del Rio, Angelo lizhang plateaGandolfi, Gian Paolo Dallara, Giacomo Malmesi. Una squadra imprenditoriale capace di fatto di creare le ultime tre edizioni della squadra del Parma Calcio: quella grintosissima che senza sconfitte ha vinto la serie D al termine della stagione 2015-2016, quella formato Lega Pro, che pur dentro il bagno della sofferenza, ha comunque brindato nello spareggio fiorentino del 17 giugno 2017 alla ritrovata Serie B e l’ultima, quella di queste prime quindici giornate di campionato, dove, dopo un ottimo avvio c’è stato un periodo di fisiologico assestamento ed ora la compagine ducale viaggia a 23 punti, a due sole lunghezze dal Palermo capolista. lizhang squadraSoprattutto non si pensava, in sede di firme di quella documentazione di Nuovo Inizio capitanato da Marco Ferrari, che dopo soli due anni, la realtà del campo, il rettangolo verde dove tutto viene legittimato o smentito (perché puoi avere al timone anche Re Mida ma li dentro tutto si verifica), raccontasse 61 vittorie, 26 pareggi, 16 confitte, 103 gare vissute, tra serie D, Lega Pro, Serie B e la varie coppe: Italia, Poule Scudetto di D e Play Off di Lega Pro.
nuovo inizio numeriNuovo Inizio ha dunque centrato tre nuovi inizi, non proprio una cosa semplice, quando tutto ricominciò, quando ancora era forte l’odore delle ceneri del colossale fallimento ghiradiano. E Nuovo inizio ha sempre potuto contare su un carattere distintivo, che poche altre realtà possono vantare: quelle radici territoriali, fortemente parmigiane, rappresentate dall’azionariato popolare di Parma Partecipazioni Calcistiche. Il timone passa a LiZhang, il cui primo ad incontrarlo fu un anno fa Hernan Crespo, che ieri segnava ed oggi ha fornito agli industriali questo assist interessante, ma sulla nave, a prua ecco Nuovo inizio ed a poppa Parma Partecipazioni Calcistiche. Nessun dispotismo, ma un attento gioco di squadra. Ora il cabotaggio migliora e si fortifica per nuove crociere, navigando e crescendo. I ferrari faggiano presentazione lizhangnaufragi del passato, sembrano essere alle spalle. Marco Ferrari, ideatore della della start up,  ha sottolineato lui stesso mercoledì pomeriggio, il viaggio da Arzignano a Cittadella. Forse, non a caso due luoghi della sana provincia veneta. Ogni riferimento al calcio biologico proposto da Nevio Scala all’inizio dei giochi, nell’estate del 2015, non è casuale. A proposito di Nevio, presidente fino all’inizio dello scorso dicembre quando, dopo l’esonero di Mister Apolloni e Lorenzo Minotti, responsabile dell’area tecnica, decise anch’egli di lasciare, si prosegue nel solco della sua, genuina, semina. La prudenza, prima di tutto. Che traspare anche dalle primi concetti di Jiang nella sua conferenza stampa d’intronizzazione: “Spesso si fanno grandi proclami ma io voglio dimostrarlo coi fatti, voglio riportare la squadra in serie A ma con i fatti, non a parole”. Niente petto in giampiero-manenti-presentazione.jpgfuori, nessuna parola a vanvera. Già, le parole. Da Manenti (anzi, da chi lo ha preceduto) in poi a Parma hanno imparato ad ascoltarle col misurino. Meglio distillarle che farne incetta e vedersi presi in giro. Jiang sa che il governo della sua nazione esercita un rigido controllo su chi esporta ingenti somme di denaro e, a contatto con i grandi campioni e grandi uomini che sono passati da qui, quest’estate e in questi due giorni ha visto toccato con mano quello che prevede la cura per tornare a diventare grandi: passi piccoli ma decisi, nessuna fregatura facile, idee chiare. Come le sue: “Nelle situazioni sportive ci sono alcune cose che non non si possono controllare, ma noi maglia lizhangvogliamo controllare una crescita strutturale del club”. Non sarà un monopolio, ma un gioco di squadra come avverte il neo presidente quando definisce ottimo il lavoro svolto sin qui dagli altri dirigenti. Una volta erano gli italiani, il gesuita Matteo Ricci in primis, ad andare in Cina a convertire a portare il Vangelo. Oggi sono i magnati cinesi a venire nei campionati italiani, a portare una mentalità internazionale e il vangelo dei capitali. Luca Savarese

ARTICOLI  E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

LE PRIME PAROLE DA PRESIDENTE DEL PARMA DI JIANG LIZHANG: “CON UNO SFORZO COMUNE FAREMO DI TUTTO PER TORNARE IN SERIE A. VOGLIAMO SCRIVERE UN CAPITOLO PIENO DI PASSIONE, GIOIA E SORPRESE”

Carmina Parma, In Evidenza, News

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

21 Commenti a “CARMINA LIZHANG di Luca Savarese / DALLA CINA SENZA FURORE, MA CON TANTA PRUDENZA E IDEE CHIARE”

  1. jdm says:

    beato te savarese che hai evinto prudenza ed idee chiare,io ho evinto che ha letto dei foglietti scritti in cinese tradotti in inglese tradotti in italiano tradotti in “calcese”

    • morosky says:

      to la..guerda chi sotta..e dessa spett la to batuda ed caval pist…..mi intanta a ciam pesenti a pontedera e ag dig cal se schelda…

      • jdm says:

        basta che a nes se schelda mighe favilli ,al caval pist ? ad oc e croza a nin dovris magner un bel po al to president ! al sta in pe par miracol http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

        • morosky says:

          Favilli al spusa ancora ed juventen , mi ag consigliaris ed gire a la lerga dal capitan, da Thor e anca da Simon legend Jacobs ..
          sal vol prover dala perta ed turbo ..ma dala riga dal fon gol al nes fa miga…
          dig pur cal se schelda ben el tarnetti

        • morosky says:

          Sal gha bisogna ed caval pist nal so miga ..mi, sensza saver ne leszar ne scrivar a metris insema i me, i to e i so …po dividema par tri…mi vag a ster ben sicur…ti ?

          • jdm says:

            anca mi paro’ as toca ander a far spesa ad hong kong, cle miga la gera, li csi i pes putana a ia vendon mighe

    • Luca says:

      Possiamo aspettarlo alla prova dei fatti? Sempre a cercare il marcio, eh?

      • jdm says:

        eccolo il savarese2 che evince che ho evinto del marcio ,solo il nulla ho evinto .la prova dei fatti mi interessa meno della meta’ di un cazzo, domani e’ la prova dei fatti che interessa ,trova le differenze …..la soluzione e’ in ultima pagina

  2. Davide says:

    Almeno l’ometto con la pipa del Ponte Caprazucca non si è fatto vedere..anche se una di queste sere tenterà un colpo di coda per far vendere tre parsùt e 4 macchine per imbuslare (l’eccellena tecnologica del nostro territorio) in Cina. C’anche da dire che non parlando nemmeno una parola di inglese sarà dura organizzare cene…

  3. PRINCESS says:

    che grama la vita dei jdm.

    Prima speriamo nella salvezza, poi speriamo di rimanere fino a gennaio dove siamo adesso, poi però non abbiamo il presidente, ora mamma mia il presidente legge foglietti in cinese con doppia traduzione……………

  4. jdm says:

    figuriamoci la sua ,vita sociale zero eh ?

    • morosky says:

      certo che anca ti at si putost originel !
      parchè gal da isa al me president ?
      mi al ma fat na bela impresion …certo che an pensi mia che al sia gnu ca fer ed la beneficensa …
      l’arà vist lontan ..un quel tramblaman e chi sà co ian pensè ed cavereg fora…
      ..
      alora, chilu a pera che in des an al sia dvintè miliarderi…
      un quel ganc al glarà dal so perti..
      ..
      da na perta io lett clè al ters omen sportiv pu sior ed la china
      po iò sempar lett clè ben vist in elta, a perli dal parlament dal congress chian fat na vintenaa ed gioren indrè..
      du + du a fa quator no ?
      sal ga di sold da buter via a nal so miga
      sla fat al szughen par tor un bilin anca lu cmè tut coi can gha un cachet da fer a nal so mia gnan coste…
      ribadis che quindesz banani ien rivedi …din dova e in do ien andedi a fnir nal so mia ….a ca mia no…

  5. pietro.p says:

    mah secondo me meglio poche parole, che come certi presidenti parlando bene l inglese e a dise un sac ad casadi , poi smentiscono come copione. ben venuto presidente meglio i fatti che parole. FORZA MAGICO PARMA.

  6. mp says:

    IL CINESE HA PROMESSO GRANDI SORPRESE e io ci credo ma non ha specificato se positive o negative !!!!!!!!!!!

  7. mp says:

    x luca la prova dei fatti fino ad ora e che ha preso il granada lo ha portato dalla liga alla serie b spagnola e non sembra uscito dal tunel visto che ci rimarra chissa per qaunro forse per sempre ……………..l altra prova dei fatti 6 mesi per far pervenire 3 ml di eur e chiudere l affare ……….tu ci credi che investa in infrastrutture se ci volgiono 6 mesi per far arrivare i soldi ? comunque a gennaio lo vediamo subito penso che tutti sarete d accordo che una punta ci volglia almeno da dare il cambio a calio’ vediamo chi prendono !!!!!!!! chiaro se arriva sidq dal torino scartato un giovincello di 20 anni gia’ bocciato da più squadre sappiamo gia’ la prova del 9 come e andata se arriva una punta di livello invece cambia tutto

  8. morosky says:

    Beh visto che non so che cash fare, e che è un pò che non scrivo la formazione ( gliela dico solitamente la domenica mattina a Collecchio, prima di pranzo !! ) ecci a proporre..

    ………………………FRATTALI
    MAZZOCCHI IACOPONI LUCARELLI GAGLIOLO
    …….DEZI SCOZZARELLA SCAVONE
    …………INSIGNE CALAIO’ BARAYE

    nel secondo tempo farei fare mezz’ora a SILIGARDI e/o se serve , come sempre, a Anthony tony Gaudioso …

    SI PARTA FORTE, AGGRESSIVI, VELOCI E VERTICALIZZANTI, ..anche se, loro staranno tutti dietro la palla..lasciando uno a punzecchiare in contropiede e un bel 4 5 1 …a tenere botta per non prendere gol ….
    purtropp par lor ien ultim e i vendaran chera la pella dal daino …

  9. morosky says:

    dimenticavo, OLTRE A PARTIRE FORTE….tenere alto ritmo ed intensità di gara ….tenerli sotto pressione, chiuderli nella loro metà campo ed area …..bombardare tiri in porta da tut i canton …
    anche dai 25 metri ..provare a fare il gol della dom…….SABATO
    capì ? o capiron ? cahipirinha….o cahipiroska..?
    questo è il dilemma !

    a proposito di lemma …
    la Di letta Leotta è una gnocca della gherardesca ,,non come mia nonna angiolina …molto meglio !!!! dabon , tal dig mi !!

  10. Paolo says:

    Credo che non sia stata hna bella presentazione. Non si è.mai visto organizzare una conferenza stampa con impossibilità per.i giornalisti di fare domande. Crespo si è definito ruota di scorta. Avrei voluto maggiore organizzazione anche se magari lizhang è solo prestanome del vero proprietArio. Chissà. Fatto sta che non ha detto di voler tornare subito in serie A e dunque le.aspettAtive di acquisti immedIati , penso saranno frustrate. Io mi permetto di dire che se ti trovi nell’occasione di vincere, devi provarci, perché non è scritto da nessuna parte che con organizzazione e programmazione, ti ricapiti la possibilità.

  11. paolino says:

    dal prossimo anno la serie A torna a 18 squadre dopo l esclusione dell italia dal mondiale ……per cui una promozone sola dalla b alla a ora se veramnete vogliono tornare in a si vedra’ a gennaio se prendono la punta giusta che dia una mano a calio’ bene se no il bluff e’ gia scoperto come dice il cinese i fatti sono fatti le parole su foglietto parole e basta

    • Ciccio7 says:

      Direi che non potendo cambiare le regole in corsa sarà impossibile che alla fine del campionato possano dire “scusate c’è un cambiamento,sale solo una squadra in serie A” quindi al massimo la seri A a 18 squadre ci potrà essere tra 2 anni…