IL COLUMNIST / BARI-PALERMO E’ SCONTRO TRA TITANI. CHE VINCA IL PAREGGIO…

05 Dic 2017, 01:00 7 Commenti di

il-columnist-luca-russo1-300x166(Luca Russo) – L’occasione è molto più che ghiotta. Tra una settimana a quest’ora, il Parma potrebbe aver consolidato, in solitaria o in coabitazione con Bari o Palermo, il primato della B. Ammesso che in quel di Terni tutto vada come ci auguriamo, naturalmente. Il perché è presto spiegato: pugliesi e siciliani si affronteranno domenica prossima, calcio d’inizio alle ore 17.30. Sarà la partita di cartello del diciottesimo turno, lo scontro tra i due unici titani del campionato, visto e considerato che i Crociati, pur essendo un organico di prim’ordine, restano comunque matricole (e peraltro matricole reduci da due promozioni consecutive, dai Dilettanti alla Lega Pro e dalla Lega Pro alla Serie B), motivo per cui dovremmo sorprenderci se centrassero la promozione in A al primo tentativo. In caso di pareggio tra gli uomini di Grosso e la squadra di Tedino e di vittoria Ducale in Umbria, i gialloblù sarebbero primi da soli. Dovessero prevalere i galletti o i rosanero, e Lucarelli e compagni fare lo stesso a Terni, la vetta della classifica gli toccherà condividerla col vincitore del duello che si consumerà nel Tavoliere. Non ho preso in considerazione l’ipotesi che il Parma esca sconfitto o con un punto in tasca dal Liberati perché è bello carico, mentre chi lo ospiterà non se la passa bene, ma pur perdendo o pareggiando, un’occhiata al big match del San Nicola sarà bene darla. State chiedendovi come mai? Beh, i suoi protagonisti verranno a raccontarci che “no, questa partita non deciderà un bel niente”. E noi, da cronisti scafati o da appassionati senza anello al naso, faremo finta di crederci. Perché in realtà, indipendentemente da ciò che accadrà tra l’undici di D’Aversa e la Ternana, Bari-Palermo deciderà tantissimo. Se non le tre che a fine torneo saliranno al piano di sopra, almeno i rapporti di forza dei mesi a venire, e cioè il modo in cui al piano superiore quelle tre ci arriveranno. Bari-PalermoIn quest’ottica, sebbene – e mi ripeto – si debba essere consci del fatto che un Parma in A al primo colpo sarebbe da considerarsi un miracolo sportivo, gli farebbe molto comodo andarci senza dover passare attraverso le pericolosissime strettoie dei playoff, giacché non è remota la possibilità di presentarsi agli spareggi da grande favorita e uscirne da grande delusa. Ecco perché domenica prossima ci toccherà fare il tifo per il segno X tra Bari e Palermo. Un segno X che scontenti entrambe le contendenti. O che le accontenti tutte e due, ma non pienamente. Un segno X che non sposti granché. E che, insomma, permetta al Parma di continuare ad avere la promozione diretta a portata di mano. In attesa che il campionato, dopo aver trovato un autore, ossia l’imprevedibilità, trovi pure un conduttore. Luca Russo

Columnist, News

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

7 Commenti a “IL COLUMNIST / BARI-PALERMO E’ SCONTRO TRA TITANI. CHE VINCA IL PAREGGIO…”

  1. G.BARAZZONI says:

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gifbari 2-2palermo vincermo campionato tutti i tifosi dell parma

  2. Lukfur says:

    Dopo il tonfo in casa con il Pescara di metà ottobre (dove abbiamo toccato proprio il fondo e la panchina di D’Aversa era molto in bilico) la statistica delle ultime 8 partite dice:
    Vittorie: 6
    Sconfitte: 2
    Pareggi:0
    Punti fatti: 18
    Reti fatte: 19
    Reti subite: 6
    Differenza reti: +13
    In ognuna di queste gare si è segnato almeno un gol.
    AVANTI COSI’
    Bisognerebbe riuscire ad essere più regolari, riuscendo a tramutare le sconfitte in pareggi (vedi Frosinone e Carpi)

  3. VELENOSO says:

    Il Parma può vincere con chiunque ma può perdere anche contro chiunque.
    Questo è un campionato molto equilibrato e la differenza la fanno le motivazioni la fame, la voglia di vincere, la concentrazione più delle doti tecniche.
    Se uno entra in campo con l’arroganza di essere il più forte il più delle volte soccombe.
    Mettersi sempre in difesa e attendere il momento per partire in contropiede a volte è un’arma a doppio taglio infatti a volte quando siamo tutti in difesa le occasioni per gli avversari fioccano e può capitare un episodio sfavorevole, una papera di Frattali e poi recuperare quando siamo sotto, specialmente fuori casa, è molto difficile.
    A volte nel primo o nel secondo tempi quando inizia a partita siamo ancora negli spogliatoi ( vedi Carpi)
    Ecco perché la migliore difesa è attaccare, fare gioco e non dare le chiavi della partita agli avversari., chiavi che abbiamo dato sabato alla,Pro Vercelli fino all’attwrramento di Baraye.
    Carpi e Frosonone DOCET.

  4. morosky says:

    Si si, a proposito di chiavi, nel primo tempo, DOPO AVERE COSTRUITO ALMENO 10 PALLE GOL, abbiamo tirato VERSO la porta 6/7 volte senza centrarne lo specchio….e loro avevano le chiavi ? si ma dello spogliatoio…
    il tiro in porta ( nemmeno gol annullato ) era di uno in fuorigioco …
    aggiungo che c’era un fallo di mano di un loro difensore con tiro verso la porta….
    … non lasciarti condizionare da ciò che dicono gli addetti ai lavori, i loro ma, nemmeno i nostri …i quali, spesso, devono raccontae palle o cercare alibi arrampicati su vetri scivolosissimi

    le partite le vediamo pure noi..dallo stadio e da casa….e non abbiamo da rendere conto a giornalisti nè opinione pubblica…quindi non troviamo mai alibi
    ciao
    moro

  5. CiFra says:

    A Terni è obbligatorio vincere!!!
    FORZA PARMA

  6. Luca says:

    Anche se prendessimo il “largo” a +3, non vorrebbe dire proprio niente in una B del genere. Un vantaggio così esiguo si perde subito.

  7. Pencroff says:

    Meglio averlo, o no?

Commenta o rispondi (ricorda il numero di verifica)

http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_negative.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_scratch.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_rose.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_smile.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_whistle3.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cry.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_mail.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_sad.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_unsure.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wink.gif