CATTIVO CITTADINO di Gianni Barone / Questo Parma non solo non sa più segnare, ma manco tirare in porta… E’ la dura legge del (fare) gol…

22 Gen 2018, 16:00 32 Commenti di

gianni-barone.jpg(Gianni Barone) – Anche se nelle dichiarazioni post partita non se fa cenno, il problema, vero, grande, di questo PARMA, esplode in tutta la sua fragorosa realtà: la squadra non sa più segnare, e quel che è peggio, come dimostra l’impietosa cronaca della gara con la Cremonese, non sa più tirare in porta. Questo verdetto, alla ripresa del campionato, non dovrebbe lasciar tranquillo nessuno, eppure se ne parla, solo due giorni dopo, facendo riferimento ai numeri che non lasciano scampo a nessun tipo di alibi o di spiegazione. L’interrogativo dovrebbe preoccupare, non poco, chi ha la responsabilità di tecnica di questa formazione il quale affermando “E oltre al gol abbiamo concesso altre cinque conclusioni da fuori area perdendo dei contrasti. Dispiace il non vedere la cattiveria per portare a casa il risultato, poi la partita si può perdere comunque, ma non nel modo in cui si è interpretato l’ultima parte del secondo tempo”  non ci spiega granché, anzi ci pone altri annosi interrogativi, circa la tenuta e circa la mancanza di mi aspettavo un parma daversocattiveria, da noi spesso invocata, su queste colonne, anche in occasioni di altre gare o di altre situazione più generali legate al calcio (ricordate i Santoni di via Montanara cosa dicevano? La cativeria, con una sola t…). Il tecnico pare rammaricato, di questo non c’è dubbio, ma continua a non spiegarci niente di più di quello che già tutti sappiamo e in più ci dice che la squadra ha perso contrasti decisivi che hanno permesso alla squadra avversaria di andare ripetutamente al tiro, nella fase finale dell’incontro, fino ad ottenere il gol della meritata vittoria. Ma come si fa? Ci vien da chiedere, dopo un inizio, che pareva quasi confortante, a non arrivare nell’arco di tutta la partita, mai una volta al tiro? Possibile che le tre punte, tutte di buona qualità, non siano in grado mai una volta di avere la meglio su avversari, bravi in difesa, ma non irresistibili; ALMICI, dopo qualche fallo, ha messo la museruola a DI GAUDIO, che come al solito parte bene, ma poi si cremonese parma CARMINAspegne come un lumicino, e riesce a tirare una solo volta, fuori; Calaiò, al rientro, dopo la vacanza di un centravanti vero per sette turni, oltre a qualche buona sponda iniziale, finisce inevitabilmente nella morsa dei due difensori centrali Canini e Clayton, bravi fin che si vuole, ma non due fenomeni, e non riesce più ad incidere, complice anche una cronica mancanza di assistenza, da parte di qualcuno che, per scelta di modulo (adesso, anche se so che sbaglio, lo uso anch’io, va mo là…) non c’è , manca, non esiste: non sarebbe meglio giocare con qualcuno dietro o nelle vicinanze della punta centrale, o con un trequarti alle spalle che inneschi i movimenti di due attaccanti, che in questa maniera amato cicirettiriuscirebbero a combinare qualche movimento coordinato, utile ad aprire la difesa e a creare spazi? Mi chiedo, ce lo chiediamo tutti, ma se lo dovrebbe chiedere, anche, chi di dovere: possibile che un giocatore dell’abilità, in ripartenza, di Insigne debba essere sempre prevedibile, perché partendo dalla stessa posizione, a destra, per sfruttare, quel benedetto/maledetto piede invertito, non riesce mai a sorprendere gli avversari, che sono sempre preparati allo stesso tipo di taglio in diagonale, senza palla, e allo stesso passaggio al centro, all’indietro al centrocampista di turno, che sempre molto prevedibilmente e insignescolasticamente avanza? L’Insigne, di ottobre e novembre, che spostava gli equilibri e spaccava la partita con le sue azioni in contropiede dov’è finito? Si chiede Piovani sulla  Gazzetta di Parma e se lo chiedono in molti… Un giocatore del genere va sfruttato meglio, come del resto andrà sfruttato a dovere Ciciretti, quando sarà disponibile, perché se lo si relega, in un piattissimo 4-3-3 senza sbocchi, senza soluzioni e senza pericolosità, si rischia di avere un potenziale di fantasia e di tecnica, inespresso ed inesploso e quindi inutile alla causa del gol che manca e che deve per forza arrivare in una squadra forte, o presunta tale, come il PARMA. In poche parole l’obbligo di schierarsi tatticamente, sempre alla stessa maniera, credo sia scaduto, sia finito, sarebbe interessante, utile e produttivo esplorare altre strade. O no? Eh? O no? I ndi gaudioumeri, non solo, impietosamente lo impongono, e non basta dire e fare, in allenamento, prove di soluzioni offensive, se poi in partita, si assiste sempre allo stesso spettacolo. I tifosi sono invitati, ad assistere alle prove tecniche di attacco, negli allenamenti a porte aperte, per testimoniare che il lavoro e le soluzione vengono studiate con cura dallo staff tecnico, anche se, poi, non se ne vedono i risultati tangibili in partita. Questo perché? Perché, forse le soluzioni adattate, non sono compatibili con le qualità dei giocatori a disposizione? Non lo so me lo chiedo, forse, sarà anche così. Però: analizzando la gara di sabato dal punto vista tattico, non vi sembra cCALAIO CREMONESE PARMAhe non sarebbe stato più opportuno, soprattutto nella parte finale, variare qualcosa nell’assetto del centrocampo? Infatti, se ben andiamo a vedere, il Parma ha giocato perennemente in inferiorità numerica, in zona centrale, Scozzarella doveva fare il mediano, di rottura, prima su Piccolo, e poi sul vivace Castrovilli, che ha un po’, con la sua vivacità, indirizzato la partita in favore della sua squadra, come testimoniano le 5 conclusioni dal limite, di cui parlava nel virgolettato D’AVERSA. Munari e Dezi hanno perso il duello con Cavion e ARINI, proprio perché si sono trovavano a turno ad avere due giocatori da controllare visto che il regista Pesce agiva indisturbato per tutta la partita, se ci fosse stata una seconda punta o ceravolotrequartista al fianco dell’isolatissimo Calaiò (poi sostituito da Ceravolo), forse l’inferiorità centrale avrebbe pesato di meno. Credo che su queste cose, più che sulla mancata cattiveria, con una o due t, si dovrebbe riflettere. Il 4-3-3 quando affronta 4-3-1-2 a rombo porta sempre a questo tipo di difficoltà, che emergono, soprattutto, quando viene meno il dinamismo dei centrocampisti, cioè nelle parte finale della partita, e da queste situazioni nascono poi i contrasti persi, le seconde palle non raggiunte e regalate, di conseguenza, agli avversari in zone in cui si subiscono tiri o traversoni pericolosi in area. Cosa che si è puntualmente verificata nella sconfitta con la Cremonese. Morale: non sarebbe male, ogni tanto, abbandonare i dogmi, leggi sistema di gioco (volgarmente: modulovanni sartinipreferito, e guardare lo schieramento avversario per trovare – come dicevano i cronisti d’antan – le giuste contrarie per leggere meglio ed interpretare con maggiore equilibrio la partite? Se prima ci domandavamo, su invito del solerte Piovani, dov’è finito l’INSIGNE di ottobre, novembre, ora è lecito domandarsi dov’è finito il primo D’Aversa, dello scorso campionato, che cambiava sistema di gioco, addirittura, tra una fase e l’altra di gioco? Eh sì: un po’ di nostalgia per quel tipo di interpretazione tattica bisognerebbe nutrirla per meglio vedere gli inserimenti dei nuovi acquisti di gennaio, che da soli, senza un cambio di mentalità o di sistema, poco potranno apportare alla causa Crocla-dura-legge-del-gol.jpgiata. Lo so: sono pronto alle critiche, che diranno che non è questione di moduli (sic) o di uomini, ma di approccio, di atteggiamento, di cattiveria e… (di qualche altra astratta invenzione) invece. Lo so ma che palle!  E adesso non più buone neanche quelle inattive, perché è la dura legge del goal (nel caso del PARMA è dura fare goal) fai un bel gioco però se non hai (difesa cantava Max Pezzali degli 883, che non è una tattica alla Canà) – nel nostro caso attacco – gli altri segnano e poi vincono. Quindi proseguendo nel testo della canzone ribaltando le parti, verrebbe da dire “Noi stiamo chiusi, ma alla prima opportunità saliam subito e la buttiamo dentro noi”. Scusate la variazione sul tema e diamo finalmente il nome alle cose: Contropiede per ritrovare il miglior Insigne e cambio di modulo (sic), in corsa e tra le due fasi per ritrovare il miglior D’AVERSA. In poche parole la ricetta per ritrovare il miglior PARMA: squadra regina non solo del mercato, ma sul campo. Si può fare, diceva qualcuno, che la sapeva lunga. O è tutto ancora troppo relativo? Gianni Barone

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

CATTIVO CITTADINO di Gianni Barone / CICIRETTI, CALCIO, AMORE E FANTASIA…

CATTIVO CITTADINO di Gianni Barone / LA DURA LEGGE DEL GOL

FRATTALI: “E’ UNA SCONFITTA CHE BRUCIA POICHE’ MATURATA AL 90°. MISTER E STAFF TECNICO SONO MOLTO COMPETENTI: SAPRANNO COME USCIRNE FUORI…” (VIDEO)

D’AVERSA: “LA CREMONESE HA MERITATO LA VITTORIA PERCHE’ NOI ABBIAMO FATTO TROPPO POCO NELL’ULTIMA MEZZ’ORA” (VIDEO)

Cattivo Cittadino, In Evidenza, News

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

32 Commenti a “CATTIVO CITTADINO di Gianni Barone / Questo Parma non solo non sa più segnare, ma manco tirare in porta… E’ la dura legge del (fare) gol…”

  1. jdm says:

    Barone le soluzioni adottate e provate in allenamento le fanno contro le sagome di cartone e magari qualche volta ci sbattono pure contro ,in campionato giocano contro della gente che gki caga in testa fisicamente e agonisticamente ,ce ne sono assai in questa squadra da livello agonistico equivalente agli aliievi regionali ,su

  2. VELENOSO says:

    Caro il mio Moro
    una bella disamina
    ma,D’Aversa è questo.
    Prendere o lasciare.
    Lui non cambierà mai.
    Presumo che anche
    CICIRETTI e
    DA CRUZ con questo
    modulo,
    anche loro troveranno
    grosse difficoltà.
    D!AVERSA è prevedibile.
    Fa sempre le stesse mosse
    fa sempre le stesse sostituzioni
    fa sempre lo stessp modulo
    Non sa cambiare in corsa.
    Non sa motivare
    Parte con un 4-3-3
    e non.lo cambia
    nemmeno quando,
    come a Cremona sei
    in sofferenza e hai bisogno
    di togliere attaccanti
    in quanto non corrono più
    e hai bisogno di difensori,
    lui che fa?
    Quello che nessun alenatore farebbe, mai, mette un altro attaccante che rientrava da un infortunio gravissimo invece di un difensore.
    Pertanto D’Aversa
    È QUESTO con tutti i
    suoi difetti che ormai troppi
    e con tutti i suoi pregi
    che sono veramente pochi.
    Con il Parma , e purtroppo
    con lui, questo è un anno di
    transizione.
    METTEYEVELO BENE IN TESTA
    e su questo
    MI GIOCO LE PALLE
    Spero solo che la
    proprietà se vuole
    veramente andare
    in serie A, prenda
    quelle decisioni che
    tutti
    MA PROPRIO TUTTI
    si auspicano

  3. Simone T. says:

    Con D’aversa in panchina purtroppo sono tutti discorsi inutili, corretti ma inutili. Non ha mai variato il modulo in un anno e figuriamoci se lo fa adesso…sarebbe come ammettere di aver sbagliato nella sua testa,e secondo me non lo farà mai. Vorrà a tutti i costi dimostrare che avrà ragione lui….spero solo che Li zhang o chi per lui apra gli occhi e invece che dare disposizione a Faggiano di comprare altri terzini, portieri o centrocampisti, dia appunto disposizione di un cambio di manico, perchè ne abbiamo assoluto bisogno per dare un colpo di reni finale che ci permetta di tornare con le prime.Adnando avanti così l’unico obiettivo saranno i play off se va bene….

  4. Davide says:

    ….se il Sassuolo trova il sostituto…

  5. Simone T. says:

    Qualcuno dica a velenoso che barone è morosky non sono la stessa persona…. Mama

    • VELENOSO says:

      Si hai ragione Simone
      LAPSUS LINGUAE FREUDIANO.
      Chiedo venia, volevo scrivere
      “Caro il mio Barone.”

  6. jdm says:

    meglio tardi che mai eh ?

  7. Luca il lucano says:

    È inutile fare polemiche va esonerato. Abbiamo numeri da squadra che lotta per salvarsi. Bisogna ammettere di aver sbagliato e ripartire con un nuovo tecnico

  8. Gabriele says:

    Gli avversari guardano le partite, insigne ha spesso il raddoppio e il suo gioco tra l’altro è piuttosto prevedibile, poi evidentemente quello di ottobre non era il suo valore “normale”
    Lei giustamente scrive dei contrasti persi, la verità è che piu in generale a centrocampo siamo ridicoli. Ci portiamo dietro l’equivoco dezi ma è inutile, se giochi col regista dezi non te lo puoi permettere, a centrocampo siamo surclassati da tutti, si è mai accorto qualcuno che siamo andati primi quando dezi era fuori? purtroppo non poteva durare, munari è logoro, scavone lo rispetto ed è inspiegabile che sia fuori ma scorso anno era con noi in lega pro, due anni fa in b lottava per non retrocedere.. barillà poi lasciamo stare, come non averlo
    Serviva come il pane un centrocampista forte, ma noi continuiamo con dezi e andiamo a prendere vacca che puo fare bene solo il ruolo di scozzarella nel nostro assetto! Faggiano è bravo a prendere nomi e pagare commissioni ma bisogna fare una squadra, chissenfrega se gli piace vacca e da cruz ha potenziale a parte gazzola non abbiamo fatto acquisti davvero utili, la squadra è stata progettata male e si continua cosi, è mortificante sia vedere le partite che pensare ai soldi buttati

    • Stefano says:

      Concordo quasi su tutto, ovviamente se faggiano entro il 31 prende un centrocapista con gli attributi penso parleremo di altro, però ad oggi è evidente che abbiamo delle lacune a centrocampo e non perchè singolarmente i nostri centrocampisti siano scarsi, ma perchè messi insieme non si completano (e su questo non c’è allenatore che tenga). Poi giova ricordare chi aveva a disposizione Don Guidolin a centrocampo : Morrone e Mariga stoppavano già a centrocampo qualunque offensiva avversaria, i palloni che arrivavano ai difensori erano spesso innocui. Sostituendo quei 2 lì con Scozzarella e Dezi non credo che il risultato sarebbe lo stesso.

  9. morosky says:

    Premessa per Gianni Barone ( ma pure per i lettori ) :
    il mio articolo, in uscita – credo a mezzanotte – tratta alcune cose che hai scritto tu…era già nella casella postale del sito ancor prima che uscisse questo tuo “editoriale”: non c’è copia non c’è plagio ..non c’è inganno, questa vince questa perde, venghino signori venghino ..

    la stiamo forse pensando e analizzando in modo similare : tra vecchietti ( io ) ci si intende , forse meglio …

    ciao
    moro

  10. LucaB says:

    Esatto se il nostro Presidente non si fa sentire quest’anno è andata..

    • VELENOSO. il poeta del Parma says:

      Ormai è chiaro, con mister D’ Aversa
      la serie A già è una scommessa persa

      Sulla panchina al sabato è sempre nel pallone
      l’allenatore avversario sembra invece un leone

      I nostri giocatori sembrano spenti
      In questo stato ce ne sono più di venti

      D’Aversa i giocatori non li sa motivare
      Durante la partita si sente solo russare

      I tifosi gli dicono che il Parma non è bello
      e lui ci risponde con il gesto dell’ombrello

      Ora siam stanchi delusi e amareggiati
      Molti di noi si sono addirittura ammalati

      Vogliamo che D’Aversa se ne vada via
      Questo è un sogno anche di mamma mia.

  11. albano says:

    si quota VELENOSO al 100%.

  12. Marco says:

    Barone in allenamento si può far ciò che si vuole….io vedo una squadra improponibile!!!! D’aversa e questo prendiamo la decisione che è ora….

  13. morosky says:

    Donca, ricapitoliamo un pò le robe:

    i lettori di StadioTardini vogliono il CAMBIO DEL TIMONE-MANICO-ALLENATORE,
    i lettori di Facebook ( gruppi e singoli ) vogliono pure loro la medesima cosa ….CAMBIARE IL MISTER !!

    I RISULTATI NON ARRIVANO,
    GIOCO NON CE N’E’
    GOL NON SE NE FANNO +
    TIRI IN PORTA SI CONTANO IN UNA SOLA MANO PER PARTITA, MA NON NELLO SPECCHIO, IN GENERALE ….
    LA CLASSIFICA STA ALLUNGANDOSI con già 6 squadre davanti…

    tra 1 settimana..10 giorni avremo disponibili GAZZOLA, CICIRETTI ed infine DA CRUZ oltre al rientro del Capitano ( si creerà pure qualche problema perchè qualcuno dovrà stare giu !!!! )
    IACOPONI ???
    DI CESARE ??
    GAGLIOLO ??
    LUCARELLI stesso ? o GAZZOLA è venuto solo a trovare i parenti a Borgo Val di Taro ?? si tenga presente che ci sono pure SIERRALTA, RAMOS e SAPORETTI

    Quindi, a volte mi chiedo, ma oggi come oggi, un terzino sinistro ( MORLEO ) non serve + a meno che QUANDO HO SCRITTO DEL 3 – 5 – 2 , non abbia azzeccato ma…non ci sto capendo molto sulle manovre acquisto difensori !!!

    secondo me, ciò che servirebbe oggi è SOLO UN CENTROCAMPISTA CON TECNICA, GAMBA, STRUTTURA FISICA E GRANDE GRANDISSIMA PERSONALITA’ …..( altra novità la leggerete nell’articolo in arrivo, mie fantasie-idee nemmeno troppo campate in aria )

    servirebbe anche una condizione fisica migliore per tutta la squadra e, ovviamente, con gli uomini a disposizione oggi
    ( in attesa delle ultime, previste, uscite, BARILLA’ – verso il quale io NON SONO D’ACCORDO e SILIGARDI ( ci farà gol quando andremo a Brescia !!! ),

    BISOGNA NECESSARIAMENTE CAMBIARE SISTEMA DI GIOCO, MODO DI GIOCARE..per ottimizzare, sfruttandole, le migliori caratteristiche dei singoli …di tutti quanti !!!!

    • VELENOSO says:

      Morosky ma come fai
      a cambiare sistema
      di gioco se D’AVERSA
      su questo è IRREMOVIBILE?
      Sono d’accordo che ci vuole
      un centrocampista metronomo
      DA URLO
      che detti i tempi di gioco
      e che corra e che non sia
      prevedibile come tutti
      MA PROPRIO TUTTI
      i nostri centrocampisti che
      hanno giocato ieri.
      Ieri tutti
      CAMMINAVANO
      Inutile prendere difensori
      che poi fanno panchina.
      Ieri l’attacco e anche il
      centrocampo erano da
      VOMITO.
      Ieri ero alla partita e non è
      una battuta ma al
      termine della partita avevo il
      VOMITO.
      Mai visto giocare il
      centrocampo e l’attacco
      PEGGIO DI COSI’.
      Non un tiro in porta
      UNO CHE È UNO.
      Il centrocampo non filtrava
      per la difesa e non dava palle
      per l’attacco.
      D’Aversa si comporta come
      un caprone, mai giocherà
      con un centrocampista in più.
      Lui è convinto che
      più attaccanti metti, più segni e
      NONOSTANTE NON SI TIRA
      NEMMENO PIÙ IN PORTA
      lui insiste in questa sua
      PAZZIA.
      Carra diglielo tu, fai qualcosa tu.
      Fagli capire quello che c’è da capire
      e dille che causa sua i tifosi
      STANNO PATENDO COME
      BESTIE AL MACELLO.
      HELP.

  14. morosky says:

    Dimenticavo l’under nuovo ( in prestito via Napoli )
    ANASTASIO, pure lui terzino da ..tiromancino !!!

    e Mazzocchi ..( se proprio se ne infortunano 4 o 5 )

    se le condizioni FISICHE e MENTALI ( paura nei contrasti e/o nella lotta coi masnadieri delle difese avversarie ) di CERAVOLO, si trattiene CALAIO’ e davanti siamo già in troppi ….
    ..
    per velenoso ..DA CRUZ ha già detto apertamente che lui è un centravanti e preferisce giocare in quel ruolo ….
    poi, potrebbe pure fare la SECONDA PUNTA …
    NON MOLTO LONTANO DAL CAPO-BOMBER
    ..
    ma questi non sono problemi nostri, lo hanno preso e ben pagato, qualcuno si prenderà la briga di lavorarci sopra….

    • VELENOSO says:

      No Morosky
      Da,Cruz può dire anche
      che si sente un portiere
      o un difensore, può dire
      quello che vuole anche
      di essere un astronauta
      ma il suo ruolo è l’ala
      Veloce com’è deve fare
      sulla sua fascia
      SPEEDY GONZALES
      e poi crossare per un centravanti
      DA URLO
      che spero arriverà.
      BASTA SPENDERE SOLDI
      PER DIFENSORI CHE A NOI
      NON SERVONO.

  15. CiFra says:

    Abbiamo gli stessi gol dell’ultima in classifica!!! Caputo e Donnarumma da soli hanno segnato più gol che tutto il Parma!!! Lo dicevo ad Agosto dopo il mercato ritenuto da quasi tutti eccezionale e il non gioco nonostante le 2 vittorie per 1-0 (che diventeranno due sconfitte per 1-0 al ritorno): Insigne, Baraye, Di Gaudio…ma quando mai hanno segnato in carriera? Se poi li si fa giocare all’esterno del Tardini, ecco che non riescono manco a tirare o fare assist!!!
    Che amarezza
    P.S. Col Novara portiamoci lo 0-0!!!

    • VELENOSO says:

      CiFra ma pensi che sotto
      le ali di D’Aversa
      DONNARUMMA e CAPUTO
      avrebbero segnato i gol che
      hanno segnato nell’Empoli?
      Avrebbeto segnato in tutto
      nella migliore delle ipotesi
      una decina di gol.
      SOTTO D’AVERSA anche
      i campioni diventano
      BROCCHI

  16. Lukfur says:

    Inutile comprare giocatori e metterli in mano a chi non è in grado di gestirli.
    Oggi ho letto che con i nuovi regolamenti di serie A, le squadre minori dovrebbero incassare almeno circa 25 milioni di euro.
    Varrebbe pertanto la pena di investire su un mister all’altezza che ci porti direttamente in serie A quest’anno.
    E’ da settembre che invoco GUIDOLIN….. cosa aspetta la dirigenza?

    • VELENOSO says:

      Lukfur
      Daresti in mano in
      Formula uno
      una FERRARI a uno
      che non saguidare?
      Penso di no è ovvio.
      Il Parma per la serie B
      e’ una FERRARI e
      D’Aversa è quello
      CHE NON SA GUIDARE.

      • Lukfur says:

        assolutamente no. sia dal punto di vista sportivo, che da quello economico. La società ha investito milioni di euro in giocatori di alto livello per la serie B, ed adesso li gestisce un incapace, presuntuoso e senza idee.
        Spero che la società, si stia facendo queste domande.
        E’ un anno che vado dicendo cio…

  17. Davide says:

    Moro fattelo prendere da Minotti il centrocampista. Abbiamo due punte che non si reggono in piedi e 8 centrocampisti ma di cosa stiamo parlando?

    • VELENOSO says:

      Vorrei sapere da Insigne
      cosa gli sta succedendo.
      Oggi la gazzetta dello sport
      lo ha definito il peggiore in campo.
      Pazienza per Baraye che quest’anno
      non ha ancora fatto un tiro
      nello specchio della porta
      Uno che è uni
      ma Insigne no,
      SEMBRAVA UN FENOMENO
      UNO QUASI DA NAZIOALE.
      Ora sembra un giocatore di
      CATEGORIA INFERIORE.
      Uno da Lega Pro o da Serie D

  18. Davide says:

    Tanto vale far giocare come punta l’ambassador del Parma nel mondo avendo appena sciato sarà più in forma del povero Ceravolo. Si vede che Vigorito quando ha uno rotto lo manda qui da noi.

  19. Davide says:

    Eh ma abbiamo Ceravolo e Calaiò!

  20. VELENOSO says:

    Che squadra da circo
    Abbiamo per un gol la
    seconda miglior difesa
    del campionato
    e sempre per un gol il secondo
    peggior attacco del campionato
    dietro solo alla Pro Vercelli
    ULTIMA IN CLASSIFICA
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif
    E continuiamo a prendere
    difensori e a tenerci
    L’INNOMINATO
    un allenatore detto
    ” della domenica ”
    pardon
    DEL SABATO

  21. VELENOSO says:

    Penso che il presidente del Parma
    presente a Cremona si sia talmente
    SCHIFATO.
    che abbia perso entusiasmo per il
    mercato, avendo visto purtroppo una
    squadra demotivata, spenta abulica
    svernatrice e traditrice e un allenatore
    INCAPACE.
    Con D’Aversa è tutto chiaro, lampante
    limpido e trasparente, la serie A è solo
    UNA CHIMERA
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif
    BYE BYE SERIE A
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  22. Luca says:

    Se uno è fissato e dogmatico con un modulo è dura che cambi. Vorrebbe dire sconfessarsi e ferire il proprio orgoglio. L’unica soluzione è semplicemente cambiare allenatore e mettere uno più pragmatico.