IL TREQUARTISTA NON SARA’ MAI UN GIOCATORE COMPLETO: RANDACCIO OSPITE DI SKY SPORT 24 – Clip a cura di Alex Bocelli

04 Gen 2018, 22:00 2 Commenti di

randaccio a skyGianVittorio Randaccio, autore di “Il Trequartista non sarà mai un giocatore completo”, è un amico di StadioTardini.it: in Ottobre, alla libreria Voltapagina, fu protagonista della presentazione atipica del volume da parte del tandem atipico Gabriele Majo e Sandro Piovani (clicca qui per leggere la recensione di Luca Tegoni e per vedere il video a cura di Alex Bocelli) e oggi, giovedì 4 Gennaio 2017, è stato ospite di Sky Sport 24. Ecco, grazie alla clip di Alex Bocelli, la registrazione della trasmissione.

Clip a cura di Alex Bocelli

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

LA PRESENTAZIONE “ATIPICA” DE “IL TREQUARTISTA NON SARA’ MAI UN GIOCATORE COMPLETO”, CON MAJO E PIOVANI CHE DIALOGANO CON L’AUTORE RANDACCIO (VIDEO)

In Evidenza, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Stadio Tardini

2 Commenti a “IL TREQUARTISTA NON SARA’ MAI UN GIOCATORE COMPLETO: RANDACCIO OSPITE DI SKY SPORT 24 – Clip a cura di Alex Bocelli”

  1. morosky says:

    Il trequartista è “sparito” dai radar del calcio italiano dall’avvento di Arrigo Sacchi:

    solitamente il numero 10 ( tanto per dare un corpo e non un numero a colui del quale stiamo parlando ) era il migliore della squadra, non centrocampista, non attaccante, ripeto,
    NON CENTROCAMPISTA, NON ATTACCANTE..
    ..
    cito random i primi che mi vengono in mente…
    MORFEO, RUI COSTA, ROBERTO BAGGIO, DEL PIERO, BECCALOSSI, …

    nel tipo di calcio precedente erano i fiori all’occhiello delle squadre in cui giocavano ma poi, con l’avvento di maggior velocità, componente fisico-atletica e ritmi vertiginosi, il soggetto in questione, intendo come ruolo in campo, è andato via via sparendo:
    quindi, o PUNTA-ATTACCANTE o CENTROCAMPISTA…
    diciamo che la maggior parte di costoro ha fatto la seconda punta ..

    ma quello che trovo STRANO, ASSURDO E INCONCEPIBILE è che SE HAI DEI GIOCATORI BRAVI, MA BRAVI DAVVERO, DEVI ESSERE TU, ALLENATORE, a METTERLI IN CONDIZIONE, IN SQUADRA, INSIEME AD ALTRI BRAVI ( tra capaci di giocare si sono sempre intesi, sempre, sono coloro scarsi che non riescono a seguire le tue pensate-giocate-passaggi illuminati ) in modo da elevare il tasso tecnico, quello dell’imprevedibilità e della fantasia, fermo restando che la squadra deve, comunque, essere quadrata, coperta, corta e rendere senza andare in affanno ..
    I BON I VOLEN SEMPAR FAT SZUGHER e INTORNA AG VOL DIETAR BON …esempi pratici

    RAKITIC BUSQUET INIESTA
    MESSI SUAREZ NEJMAR ( ora non so chi sia ma non è sicuramente un terzino )

    CARVAJAH MODRIC CASIMIRO KROOS MARCELO
    BALE ( isco ) BENZEMA RONALDO

    KEDIRA PIANIC MATUIDI
    QUADRADO……………………….ALEX SANDRO DIBALA…….. HIGUAYN ……….MANZUKIC

    ………………..VIDAL……XABI ALONSO……………
    ———ROBBEN…………………..RIBERY———-
    ………….. MULLER ….LEWANDOVSKY……….

    c’è pure il PARIS SAINT GERMAINE che si schiera con questa falsariga…..

    IO SONO PER IL TREQUARTISTA, PER I BUONI che devono sempre giocare e..gli allenatori che hanno paura di scoprirsi …restino negli spogliatoi oppure nelle aule di Coverciano
    moro

  2. Luca says:

    In un calcio italiano così povero ci vorrebbero di nuovo l’estro e la fantasia del trequartista.