D’AVERSA: “ALL’ANDATA, NEI TURNI INFRASETTIMANALI, FATTE COSE IMPORTANTI E IMPRONOSTICABILI: DOBBIAMO PENSARE DI OTTENERE IL MASSIMO ANCHE DOMANI” (VIDEO) / I CONVOCATI

25 Feb 2018, 16:00 23 Commenti di

d'aversa vigilia salernitana parma(www.parmacalcio1913.com) – Poco prima di partire per Salerno, dove i Crociati affronteranno la prossima sfida in programma domani sera alle 20,30, Mister Roberto D’Aversa ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del centro tecnico di Collecchio. “Arriviamo a questa gara dopo una partita dispendiosa come quella di venerdì, per questo fino all’ultimo aspetterò per le valutazioni su chi schierare. Rispetto a venerdì non ci sarà Siligardi, e Munari non rientra tra i convocati. Di fronte avremo una Salernitana reduce da una trasferta persa per 3-0: si sa che quando è in difficoltà una squadra può tirare fuori qualcosa in più, inoltre giocheremo in un campo difficile con un pubblico che si fa sentire, sta a noi far sì che le difficoltà possano restare tali per loro“.

“Sotto l’aspetto dello schieramento a 4 in difesa fin dall’anno scorso ci ha regalato solidità, anche se questa solidità dipende dall’atteggiamento di tutta la squadra. A volte possono esserci dei cambiamenti tattici, ma quel che conta è l’interpretazione della gara. Venerdì i ragazzi sotto quell’aspetto hanno fatto bene. Continuiamo a lavorare, la squadra ha bisogno di certezze in questo momento. La prestazione di venerdì deve essere un punto di partenza, non dobbiamo fare passi indietro ma migliorare sempre, se giochiamo come contro il Venezia è più probabile che arrivi la vittoria“.

“La Salernitana ha alternato il 3-5-2 e 3-4-3, le difficoltà possono dipendere solo da noi, sono convinto che se ci mettiamo combattività e voglia possiamo tornare a casa anche con un risultato pieno. Le nostre condizioni fisiche? Quando si gioca in infrasettimanale bisogna aspettare fino all’ultimo per valutare il recupero, a livello fisico abbiamo finito in crescendo le partite, quel che importante è l’aspetto mentale che a volte ti fa sopperire alle altre difficoltà, mi preme la volontà con la quale affrontiamo la partita“.

“Quando parliamo del 4-3-3 può sembrare che l’attaccante parta da solo, ma se vediamo Da Cruz e Insigne sono stati in tutte le zone del campo nell’ultima gara, sono due giocatori che per loro caratteristiche tendono ad accentrarsi: i 3 attaccanti hanno lavorato vicini. Magari quando non si fa gol si cercano attenuanti rispetto al sistema di gioco ma non è quello, lo dimostra il fatto che ad esempio Da Cruz più che un esterno è una seconda punta ed ha lavorato molto vicino a Ceravolo. Le condizioni di Scozzarella? Oggi ha fatto lavoro differenziato, dovremo valutarlo fino all’ultimo”.

“I punti sono importanti per la classifica, per il morale e per dare continuità dopo la gara contro il Venezia. Nel girone di ritorno è più difficile recuperare, ma se analizziamo il girone d’andata, nelle gare infrasettimanali abbiamo fatto cose importanti e magari non era pronosticabile, dobbiamo pensare di ottenere il massimo domani sera. Rimpianti dopo i risultati di ieri? L’errore che possiamo fare ora è vivere di rimpianti, dobbiamo pensare sempre alla partita che dobbiamo affrontare”.

DAL PROFILO UFFICIALE FACEBOOK DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA ODIERNA DI MISTER ROBERTO D’AVERSA ALLA VIGILIA DI SALERNITANA-PARMA

SALERNITANA-PARMA: I CONVOCATI

verso salerno cordon d'aversa soda sul treno(www.parmacalcio1913.com) – Al termine della seduta di allenamento a porte chiuse sostenuta questa mattina al Centro Sportivo di Collecchio, Mister D’Aversa ha convocato per la ventottesima partita del Parma Calcio nel campionato Serie B ConTe.it 2017/2018 (settima giornata del girone di ritorno), in programma domani sera allo stadio Arechi di Salerno (fischio d’inizio: ore 20:30) contro la Salernitana, i seguenti 21 giocatori (in ordine alfabetico), che nel pomeriggio odierno sono partiti per il ritiro pre-gara in Campania:

Armando Anastasio, Yves Baraye, Antonino Barillà, Emanuele Calaiò, Fabio Ceravolo, Alessio Da Cruz, Jacopo Dezi, Valerio Di Cesare, Andrea Dini, Pierluigi Frattali, Marco Frediani, Riccardo Gagliolo, Marcello Gazzola, Simone Iacoponi, Roberto Insigne, Alessandro Lucarelli, Michele Nardi, Manuel Scavone, Matteo Scozzarella, Francisco Sierralta, Antonio Vacca.

Aggregato alla trasferta anche Amato Ciciretti: in questi due giorni il giocatore proseguirà con lo staff medico e tecnico il proprio percorso di recupero.

Non convocati: Antonio Di Gaudio, Pasquale Mazzocchi, Gianni Munari e Luca Siligardi (infortunati).

Nella foto (tratta dai profili social del Parma Calcio 1913), da sinistra: il sovrintendente dell’area tecnica delle squadre del gruppo Desports Antonio Cordòn, Mister Roberto D’Aversa e il fisioterapista Rino Soda sul treno alta velocità in viaggio verso Salerno

In Evidenza, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Stadio Tardini

23 Commenti a “D’AVERSA: “ALL’ANDATA, NEI TURNI INFRASETTIMANALI, FATTE COSE IMPORTANTI E IMPRONOSTICABILI: DOBBIAMO PENSARE DI OTTENERE IL MASSIMO ANCHE DOMANI” (VIDEO) / I CONVOCATI”

  1. jdm says:

    co dit Bonomelli ,ormei am vena da badacer con lilu’ ,checche’ se ne dica sempre nella lecitina di soia cinese

  2. Paolo says:

    Il mio.unico rimpianto è il suo rinnovo fino al 2019. Visto come stanno le cose a parma ce lo beviamo fino in fondo

  3. Luca says:

    E dopo “l’atteggiamento che conta di più della tattica”, ci affidiamo alla cabala dei turni infrasettimanali. Poveri noi con un allenatore del genere!

  4. Benni says:

    Anche se domani sera ne prendiamo 3 lui rimane, poi sentiamo cosa dice bar sport

    • VELENOSO says:

      Benni D’Aversa centra fino a un certo punto.
      Ormai è una prassi tutta italiana cacciare l’allenatore anche se in campo non ci va certamente lui e lo si fa, perche non si possono cacciare i giocatori ma molti di.loro che colpa ne hanno se sono stati fatti passare da campioni mentre in realtà non lo sono?
      Se l’oste ha dell’uva acidula non puoi aspettarti un gran vino.
      Vai da chi ti ha venduto l’uva acidula, è lui il responsabile.
      Se l’oste aveva un uva buona anche il vino diveniva buono.
      A buon intenditor…….. poche parole.

  5. VELENOSO says:

    Il nostro attacco ha segnato sempre poco.
    All’ inizio campionato ci risolvevano le partite i difensori ma poi gli allenatori avversari hanno capito il trucchetto dei calci da fermo e i difensori non hanno più segnato
    Siccome gli attaccanti non segnavano neanche prima come non segnano ora, il problema mi sembra palese è l’attacco.
    Palle ne arrivano ma i nostri attaccanti sotto porta non sono né cinici né freddi.
    Sbagliano gol che per un medio attaccante è difficile sbagliare.
    Degli otto attaccanti che,abbiamo, per me non ne,abbiamo uno decente.
    In questo caso D’Aversa centra fino a un certo punto, il vero responsabile per me è FAGGIANO che ha speso tutta “la dote cinese” per prendere attaccanti balordi.
    A fine stagione spero che,qualunque sia il risultato sportivo finale venga fatta tra gli attaccanti TABULA RASA. Via tutti e 8 e via anche Faggiano.
    Mi ricredo su D’Aversa
    Lui ha anche le sue colpe ma rispetto a quelle di Faggiano, sono veniali
    Se avessimo Cerri…..

  6. VELENOSO says:

    Ciciretti il prossimo anno va a giocare nel Napoli?
    Ma non dite cazzate, mica il Napoli vuole retrocedere…

  7. jdm says:

    che poi ottenere il massimo per lei vuol dire allenare il lanciano

  8. VELENOSO says:

    C’è qualcuno di voi che mi sa dire come mai Ceravolo
    lo chiamano a Benevento la BELVA?
    Penso che i tifosi lo volessero prredere per i fondelli.
    A me della BELVA non ci trovo proprio un bel.niente
    A Parma iù che una belva sembra un coniglio

  9. marco says:

    Ma di fianco a D’Aversa e Cordòn?

  10. VELENOSO says:

    Io penso che questa squadra sia stata sopravalutata.
    Non siamo certamente da play off.
    Per me arriveremo dodicesimi o tredicesimi.
    Una salvezza tranquilla nell’attesa di un nuovo D.S.
    Quest’anno Faggiano ha speso molto e male.
    HA FALLITO e sfido chiunque a dimostrarmi il contratio.
    Ha preso Ciciretti un giocatore rotto pagato una fortuna
    Ha preso la ” belva ” Ceravolo ( BELVA? scusate mi viene da ridere)
    Ha preso Gazzola, un modesto e inutile mestierante
    Ha preso Da Cruz spendendo una fortuna e vedendolo giocare si capisce come nel Novara era solo una riserva e non si capisce come da noi sia titolare.
    Ha preso Vacca che sembra giocare controvoglia
    Grinta ZERO
    Cuore ZERO
    Corsa ZERO
    Tecnica ZERO
    Pressing ZERO
    Perché non ammettere che FAGGIANO è il vero responsabile di questo tracollo!
    Invece di rinforzarci. a gennaio ci ha indeboliti
    olttetutto spendendo soldi.

  11. Gabriele says:

    Che problema ha di gaudio? me lo sono perso

  12. albano says:

    pronostico.
    stasera 4-3-3 solito.
    in riposo Lucarelli, ceravolo, dezi (di cesare, calaiò e barillà dentro subito)

    sostituzioni
    ceravolo per calaiò
    baraye per insigne
    sierralta o Lucarelli per un centrale.

    si spera vittoria ma credo finale 1-1

    • VELENOSO says:

      Albano è vero, potremmo prendere un gol visto che in tutte le partite ormai un gol lo prendiamo sempre.
      Un gol lo potremmo anchev fare ma solo su rigore o in alternativa lo potrebbe fare qualche difensore o centrocampista in
      quanto il nostro attacco non segnerebbe neanche se mancasse il portiere per tutta la partita.

  13. Pierluigi Farnese says:

    Basta parlare di calciatori,l’anno prossimo tanto cambiano maglia. Parliamo di stadio Tardini. Possibile che a Parma nessuno interessi L’ambiente calcio/tifosi?

  14. Gian Marco says:

    Allora, dopo una ventina di partite in C e una trentina in B qualcuno mi può rispondere quante partite sono state a memoria, dove abbiamo giocato davvero bene? In C gli hanno preso a gennaio mica giocatorini….per me e’ IMPOSSIBILE che tutti i giocatori che abbiamo siano scarsi…La Belva a Benevento ha fatto 21 goal(altroché preso in giro dai tifosi) il nostro Calaio’ se non spremuto può dire la sua, Siligardi bene o male a Verona del buono ne ha fatto , ha contribuito anke lui alla serie A del Verona , Dezi era il miglior centrocampista della B, Di Gaudio qualcosa di meglio nel Carpi faceva per fare qualche nome poi per migliorare Da Cruz (e” ancora grezzo ma si vede che puo dare molto se utilizzato bene..ci vuole pazienza…Crespo docet tifosi…)Ciciretti…quando sarà a posto fisicamente anche lui, …ma cosa vogliamo di più?? Forse un centrocampista con le balle (tornasse Nocerino svincolato….) possibile cmq che nessuno renda come minimamente dovrebbe? Faggiano può aver toppato qualcuno ma sulla carta il Parma giocando meglio e con qualche schema di gioco alternativo ( Ambrosini pure ieri su Sky diceva che una squadra non può giocare con un solo schema Ma noi si…) di sicuro sarebbe più in alto.
    Spero in una vittoria stasera ma che arrivi convincendo e non con un rigororino o fortuna, saremmo di nuovo daccapo col Palermo a soffrire e sperare di vedere qualche bella azione offensiva….

  15. Gian Marco says:

    La verità e’ che D’aversa spaccia un 451 o un 541 per un 4 3 3 …ma se e’ lui per primo che dice che si va su prendendo pochi gol ed e’ per questo che il gioco e” perloppiu’ scadente ,cura moltissimo la difesa e gli attaccanti(sigh) partono dalla loro area, ed e’ per questo che spera che ore ed ore a provare calci piazzati diano frutti….ora con l’inverno non più…! Il 433 Zemaniano per esempio e’ altra cosa…almeno qualche anno fa..

  16. tommasone says:

    SONO QUASI D’ACCORDO CON VELENOSO. E grave???
    Una cosa però l’ha sbagliata. Da Cruz nel Novara era titolare (il più delle volte).
    Il Novara lo ha pagato euro 150 mila euro e ce lo ha rivenduto a 3 milioni. Se non è una presa per il culo poco ci manca. Non che sia balordo di peso però fenomeno per ora no.
    Spero i suoi acquisti esplodano tutti perché ad oggi mi sembra il tutto una presa per i fondelli.

  17. VELENOSO says:

    A Benevento Ceravolo era a detta dei tifosi una belva ma ora qui non ha dimostrato di essere tale. Uno che sbaglia un gol come quello di venerdì, è tutto fuorché una belva.
    In quanto a Da Cruz, sembra quasi che giochi con l’auricolare in testa e il cellulare in tasca.
    Sembra,assente, lui fa il suo compitino e stop.
    Sembra non sentire il peso della maglia, sembra non essere coinvolto da la dimostrazione di poter far tanto ma non lo fa, forse perché ha paura che gli cadi l’ernia o che si stanchi troppo
    Indubbiamente Faggiano quei soldi poteva spenderli meglio.
    UN MERCATO QUELLO DI GENNAIO FALLIMETARE capeggiato
    dall’acquisto piu’ assurdo di tutti: VACCA.

  18. VELENOSO says:

    Se non si va ai play off,
    lo vedremo ancora
    CICIRETTI IN CAMPO
    con la maglia del Parma
    o lo vedremo solo
    il prossimo anno nel
    Napoli quando la squadra
    con lui in campo lottera’
    per non retrocedere?

  19. tommasone says:

    Bhe guardate il Foggia dopo aver venduto Vacca che filotto ha innescato.
    Fagiano, Fagiano. (una G) facci ricredere a tutti dai fai esplodere Vacca Da Cruz. (Digaudio è impossibile) Dezi e Siligardi. Ritratto tutto ciò che di male ho pensato sull’operato tuo.

  20. Lukfur says:

    Piantatatela di fare gli struzzi e non vedere il vero problema…. I giocatori presi da Faggiano sono ottimi e tutti hanno fatto bene nelle squadre precedenti…. Non sono certo diventati brocchi all’improvviso tutti quanti e tutti insieme…. E DAVERSA CHE LI FA GIOCARE MALE… IL PRIMO RESPONSABILE È LUI…. svrgliaaaa