D’AVERSA: “L’ASPETTO MENTALE CONTA PIU’ DI QUELLO TATTICO, ANCHE SE ULTIMAMENTE ABBIAMO CAMBIATO DIVERSE SITUAZIONI” / I 22 CONVOCATI PER PARMA-VENEZIA (VIDEO)

22 Feb 2018, 19:30 14 Commenti di

D'AVERSA PARMA VENEZIA(www.parmacalcio1913.com) – Dopo l’allenamento di rifinitura, Mister Roberto D’Aversa ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del centro tecnico di Collecchio.

“Non ci saranno Munari, Ciciretti e Mazzocchi, compreso Di Gaudio che era già assente, gli altri saranno tutti convocati. Dal punto di vista tattico vedremo, ultimamente abbiamo cambiato diverse situazioni ma come ho sempre detto non è fondamentale il sistema ma l’interpretazione della gara, in questo momento è molto importante l’aspetto mentale, come non mai dobbiamo porci davanti l’obiettivo settimanale, il Venezia è in salute e dobbiamo impiegare tutte le nostre energie in questa gara”.

L’incontro con i tifosi c’è stato perchè in questo momento c’è da resettare: considerando che siamo ancora nei playoff, vincendo domani miglioreremmo la nostra classifica rispetto ad esempio al Venezia che ci precede. La nostra squadra in questo momento ha anche bisogno del supporto del pubblico per uscire da questa situazione”.

Non credo che loro verranno a giocare a cuor leggero: il Venezia interpreta la gara nel modo giusto per la categoria, ha anche espresso un buon calcio nell’ ultima partita. La gara di domani è una gara di combattività, dovremo vincere duelli, contrasti: loro non ti concedono spazi e profondità. Quello che mi dà fiducia è il fatto che nei momenti di difficoltà nel girone d’andata abbiamo fatto cose buone. Ora si vede tutto nero, mancano alcune certezze, ma chiedo ai ragazzi di pensare solo alla gara di domani non considerando tutto quel che è successo. Il Venezia viene da un percorso positivo, ma dovranno preoccuparsi della nostra volontà di dare una sterzata alla nostra situazione“.

Quel che ha fatto la differenza quando siamo arrivati primi sono stati i principi legati a una fase difensiva accorta. Ad Empoli abbiamo concesso gol in situazioni a nostro favore. All’epoca non è stato il sistema di gioco a fare la differenza, i risultati li abbiamo ottenuti quando abbiamo trovato una quadratura. In questo momento la squadra ha bisogno di ricercare alcune certezze. Il meteo? Le scelte in questo momento vanno sui giocatori con una condizione psico-fisica migliore, anche se il campo magari non sarà in condizione perfette. Il turnover? Poi penseremo anche all’impegno successivo”.

“Credo sia la prima volta che il Venezia si trovi davanti a noi in classifica, chiaro che le aspettative sono diverse, il blasone è importante. Considerando il fatto che eravamo entrambe in D le difficoltà possono essere legate a un percorso di crescita, ci vuole tempo per amalgamare tutte le situazioni. Nonostante le difficoltà siamo dentro ai playoff, per migliorare la nostra situazione dobbiamo vincere, anche per superarli in classifica”.

https://www.facebook.com/parmacalcio1913/videos/1790697417903768/

PARMA-VENEZIA – I CONVOCATI

(www.parmacalcio1913.com) – Mister Roberto D’Aversa, al termine della seduta di allenamento a porte chiuse sostenuta oggi pomeriggio al Centro Sportivo di Collecchio, ha convocato 22 giocatori per la ventisettesima partita del campionato Serie B ConTe.it 2017/2018, in programma domani sera allo stadio Ennio Tardini (fischio d’inizio: ore 21) contro il Venezia. 

Ecco la lista dei convocati (in ordine alfabetico):

Anastasio Armando, Yves Baraye, Antonino Barillà, Emanuele Calaiò, Fabio Ceravolo, Alessio Da Cruz, Jacopo Dezi, Valerio Di Cesare, Andrea Dini, Pierluigi Frattali, Marco Frediani, Riccardo Gagliolo, Marcello Gazzola, Simone Iacoponi, Roberto Insigne, Alessandro Lucarelli, Michele Nardi, Manuel Scavone, Matteo Scozzarella, Francisco Sierralta, Luca Siligardi, Antonio Vacca.

Non convocati: Amato Ciciretti, Antonio Di Gaudio, Pasquale Mazzocchi e Gianni Munari (infortunati).

In Evidenza, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Stadio Tardini

14 Commenti a “D’AVERSA: “L’ASPETTO MENTALE CONTA PIU’ DI QUELLO TATTICO, ANCHE SE ULTIMAMENTE ABBIAMO CAMBIATO DIVERSE SITUAZIONI” / I 22 CONVOCATI PER PARMA-VENEZIA (VIDEO)”

  1. Lukfur says:

    Questo qui continua a ripetere le stesse cavolate…. stessa impostazione stesso risultato…. purtroppo domani al massimo faremo uno squallido pareggio se ci andrà bene….

  2. Lukfur says:

    Hai stufato con questa fola dell’atteggiamento. … Non ci sono schemi ne un’idea di gioco… I giocatori quando prendono la palla non sanno cosa farne…. Per questo dopo 20 minuti sono frustrati e depressi. …. Domani stesso non gioco. … stesso risultato

  3. Luca P. says:

    Intanto Siligardi convocato…dopo aver sbandierato ai quattro venti che era stato ceduto xchè fuori dal progetto tecnico. Altro segnale di grande coerenza da parte di questa societá farlocca!
    Immagino con che spirito si presenterá al Tardini il ragazzo….
    ormai le parole sono finite. Tutti a casa va che è meglio! Imbambì!

    • Stadio Tardini says:

      Precisi. Bisogna essere precisi, come diceva il commissario di cittadino al di sopra di ogni sospetto. Grande film…
      Caro Paio, nessuno ha mai dichiarato una esclusione per scelta tecnica di Siligardi. L’unico che ne accenno’ fu D’Aversa quando però riferì della scelta di vita del giocatore di andare a giocare in Giappone. Operazione che nel frattempo non si è formalizzata ed essendo Siligardi un calciatore del Parma è nel pieno diritto del club e del suo allenatore utilizzarlo

  4. Luca says:

    E ci risiamo con l’atteggiamento. Uffa! La prossima volta mandate un disco registrato in conferenza stampa al suo posto.

  5. Gian Marco says:

    “Ne rimarrà solo uno!” Dicevano spesso in un’altro grande film …inutile scrivere il titolo no? Oppure si , era: l’ultimo allenatore sopravvissuto al Tardini, sottotitolo: la speranza non muore mai!
    Sembra un bel film all’inizio ma le scene sono tutte uguali, perde sempre ,ma allo stesso modo sempre rinasce finché nell’arena del Tardini entra un russo che gli urla:”ti spiezzo in due!”…per sapere come finirà seguite il Parma nelle prossime 2 partite!
    Cmq Forza Parma

  6. Davide says:

    Solita solfa trita, ritrita, biasèda, spudèda..mò basta!!!!!!!
    Però vorrei sentire cosa ha da dire il Ds del Benevento Faggiano, vero autore dell’attuale scempio. A questo punto ho però parecchi dubbi anche sulla qualità dello staff medico e sanitario. Se come ha detto il Ds del Benevento Faggiano in estate le condizioni di Ceravolo sono state ritenute non preoccupanti e si è visto come è andata, se con Ciciretti (che non giocherà quasi mai e non inciderà mai) la stessa fola, se con Dezi (parole sempre del Ds del Benevento), idem con patate, evidentemente ci deve dare un parere medico non è all’altezza. A ciò si aggiungano i numerosi infortuni, ben al di sopra delle media anche dell’anno scorso. Ora se Faggiano con onestà venisse a dire: abbiamo preso Ciciretti sapendo che era in condizioni impresentabili (secondo voi se fosse stato valido Vigorito te lo dava o se lo teneva per salvarsi?) per fare un favore al Napoli mi potrebbe anche andare bene come risposta, almeno sarebbe onesta. Altra cosa, ma quel totale carneade preso all’ultimo giorno, quel terzino o non so nemmeno cosa sia, ex Carpi, Napoli, non ho capito cosa, ma cosa mi rappresenta?Siligardi invece, altra perla, è in Giappone?Anche li è calato il silenzio sulla vicenda.

  7. Basta. says:

    ma che interesse hanno i giocatori ad andare in serie A? Nessuno di loro rimarrebbe (se la società non volesse fare la fine del Benevento). Tutti dovrebbero fare le valigie perché nessuno è da serie A. E allora giochiamoci questa serie B, cerchiamo di restare a metà classifica o ancor meglio anche ottavi e poi faremo ancora un altro svernamento a Parma adatta a rilassarsi a curarsi ed a prendere stipendi che da altre parti c’è li sogneremmo. Tanto l’obiettivo del Parma non è quello di fare una stagione di assestamento ??? . FORZA PARMA SEMPRE.

  8. albano says:

    se si gioca scende in campo anche Siligardi.

  9. Davide says:

    La vicenda Siligardi è cmq si voglia girare la frittata ridicola ed emblematica di una gestione delle ultime due campgane acquisti fallimentari. Prima in uscita, poi titolare, poi in Giappone, poi non si sa più nulla, poi convocato col Venezia. Immagino che apporto darà nei prossimi mesi!Mò Mamà!

  10. Lukfur says:

    Che gran parte dei giocatori non vuole andare in serie A perché non adeguati potrebbe spiegare le prestazioni mediocri e la difesa strenua del mister, palesemente incapace. A pensar male si fa peccato ma molte volte ci si azzecca

  11. Gabriele says:

    Non è che sia la solita solfa l’atteggiamento è la verità. O meglio è la versione elegante della verità che sarebbe voglia di far fatica, personalità e attributi. per vincere i contrasti invece era meglio prendere giocatori diversi ma ormai ci teniamo la faggianese.
    Il questore il gos o quello che è potrebbero anche darsi una mossa perchè la gente lavora e si deve organizzare, tanto si sa che per non prendersi responsabilità sulla sicurezza sarà un rinvio

  12. Pencroff says:

    E poi, anche le maglie ed i calzoncini sono stirati male