Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / Com’è dolce Pescara, orfana di Zeman…

13 Mar 2018, 23:00 15 Commenti di

borsino post 30

mauro morosky moroni(Mauro “Morosky” Moroni) – * La prestazione * 1-4 – Discreta prestazione in una gara che si è subito messa in discesa al 10′ del primo tempo: da un fallo laterale, palla a Baraye (toh, chi si rivede…) che allunga per Calaio’, tocco vincente, sotto misura, e 0-1 per i Crociati con 100° gol dell’Arciere in Serie B; partita tenuta sempre sotto controllo (anche per la pochezza degli avversari, a dispetto delle mie previsioni estive che li avevo pronosticati tra le prime 8 della classifica, ma mica posso azzeccare tutto… bastan le cose più importanti! E sappiamo ben quale…), un paio di occasioni per raddoppiare (traversa di Lucarelli e nuova occasione per Calaiò, fermato da un NON fuorigioco erroneamente fischiato) senza che gli avversari abbiano impensierito molto, né mai tirato in porta. Nel secondo tempo, dopo un tiro a giro di Insigne di poco alto sull’incrocio, ecco la svolta della gara: azione sulla destra dell’attacco del Pescara, palla in area e colpo di tacco ravvicinato di un attaccante salvato sulla riga da Frattali, l’azione viene riavviata velocissima sulla nostra fascia sinistra, Baraye che sprinta, appoggia per Ceravolo (appena entrato per Calaiò con quella staffetta che disturba il nostro Barone e non solo lui…), in netto fuorigioco (visibile  pure dalle immagini live della tv) e 0-2, partita chiusa: in merito alla sottolineatura tengo a precisare che difficilmente critico l’operato della classe arbitrale quando ci sono presunti sfavori a nostro carico, ma non voglio neppure esimermi dal riconoscere, altresì, le volte (poche o tante) c100 calaiòhe ci “favoriscono”, giusto per quella sorta di onestà intellettuale che mi pare corretta in ogni caso. A seguire il terzo sigillo personale di Gagliolo su respinta corta di Fiorillo dopo una bella iniziativa personale ancora di Ceravolo, il gol di Bunino per gli abruzzesi ed il definitivo 1-4 siglato da Scavone dopo una bella iniziativa personale di Dezi. Vittoria meritata, prestazione soddisfacente seppur non strepitosa anche se il risultato finale potrebbe far pensare il contrario: questo pacato e moderato ottimismo viene dal fatto che bisognerà dare ulteriore continuità ai risultati positivi (vittorie) sempre nell’ottica di dover tenere conto pure dello spessore e del momento degli avversari incontrati: per la serie non esaltiamoci troppo ed aspettiamo , gara dopo gara, lo sviluppo dei progressi che stiamo osservando.

Le prossime 6 gare dei Crociati *

31 Entella-Parma        sabato 17/03  ore 15.00

32 Parma-Foggia      domenica 25/03 ore 12.30

33 Avellino-Parma     giovedì  29/03  ore 20.30

29 Parma-Palermo  lunedì 02/04  ore 15.00 (recupero 8^ Giornata di Ritorno)

34 Parma-Frosinone  sabato 07/04  ore 15.00

35 Parma-Cittadella sab ato14/04  ore  15.00

morosoky maglieDopo questa sessione di partite (delle quali 4 saranno in casa, ma le ultime due vittorie consecutive sono state in trasferta)), sicuramente, anche alla luce degli altri incontri-scontri diretti e non, ne sapremo di più in quanto mancheranno solamente 7 gare alla fine dei giochi: Forza Parma Calcio 1913, io ci credo, ho sempre creduto, anche nei momenti difficili, quelli peggiori, nel possibile raggiungimento di quel traguardo che tutti sognano, tutti vorrebbero ma che, in molti,  hanno paura a pronunciare: Serie A diretta, al massimo terzo o quarto posto, io questo voglio !!!! Abbiamo tutto per poterlo fare, giocatori e squadra oltre ai soliti 10.000 dei quali, 171 erano a Pescara, mitici irriducibili !!

*i singoli* A mio avviso, i migliori all’Adriatico sono stati Scavone, Calaiò, Gagliolo, Iacoponi, Munari e quel Dezi che sta tornando a far vedere che è un buon calciatore, direi pure completo, corre, rilancia l’azione, si propone in area, va al tiro e propone assist: sono contento per lui e per la squadra !!

Una giusta nota di merito pure per il redivivo Baraye, autore di due assist gol oltre a tanta corsa ed impegno ma pure per Ceravolo, ancora in gol e partecipe attivo sia nella terza che nella quarta marcatura, grande “belva”, azzanna l’area ed ogni palla gol che arriva da quelle parti !!

*Angolo dei disappunti*

Disappunto 1, visto che non mi sembrava ci fosse nessun acciacco o problema fisico di sorta, parliamo della sostituzione del Capitano: siamo al 31′ sul punteggio di 0-3 per noi: se proprio devo sostituire qualcuno con Di Cesare (in diffida) vado a togliere uno dei due difensori pure loro diffidati (Gagliolo o Iacoponi) e cerco di tutelare l’eventuale ipotetica ammonizione sanzionante; il lancio a terra della fascia e l’espressione di Ale hanno detto tutto circa l’episodio, ma con questo, nessun problema: il tecnico è Mister D’Aversa e sono problematiche di spogliatoio, giustamente, anche se, una tiratina d’orecchi ad Alessandro ci sta per il gesto plateale e fuori luogo, non da lui anche se comprensibile: minimizziamo e andiamo avanti con le vittorie: tutti uniti però. E non solo a parole…

Disappunto 2 mi ritorna guardando giocare l’Empoli: tanto per cominciare “i signen sempar lor du” (segnano sempre loro 2 , traduzione per Velenoso e gli altri forestieri finti o veri…), Caputo e Donnarumma, Donnarumma e Caputo, non si scappa da quei 2 e l’attuale bottino dice 21 + 16 = 37 gol in due: per gli amanti del bello, per gli esteti del gesto tecnico pregasi guardare il gol di Caputo, da posizione diagonale, esterno destro, colpo da biliardo di prima intenzione e palla tra palo e paletto, chapeau (tra gli altri gol della giornata vi segnalo quello di Immobile di tacco, una vera perla, una sciccheria finissima); corbezzoli, però: in tanti giocano con due punte forti e noi non possiamo giocarci con Calaiò e Caputo? Two is mej che one! Vedi Empoli, vedi Frosinone (Dionisi e Ciofani più Ciano), vedi Palermo (Nestorovski e Traikovsky), vedi Bari (Galano e Kozak), Perugia (Cerri e Di Carmine), Venezia (Geijo e Litteri), Cremonese (Brighenti e Gomez-Scappini), Ascoli (Ganz e Monachello), Avellino (Ardemagni e Castaldo) e così via tante altre, cavolo!

Disappunto 3  Come dicevasi, abbiamo iniziato una piccola miniserie di risultati positivi, ma il tutto è sempre legato alle prestazioni individuali dei singoli e mai il frutto della coralità e della manovra di squadra: questa criticità, che le squadre di vertice non hanno, non vorrei che, a gioco lungo, fosse penalizzante (vedi, post ottobre-novembre, il momento no di Insigne) anche se, gente come Dezi, Ciciretti (ennesimo nuovo infortunio a parte), Ceravolo, Di Gaudio e Da Cruz, deve ancora far vedere il meglio di sé: spero che, con le migliori ed ottimali performance di tutti quanti, racchiuse nelle ultime 12 gare, si arrivi al top proprio in questi due ultimi mesi di campionato per uno sprint finale da velocisti puri !

La morale della favola: le vittorie ed i 3 punti tacitano tutte le lamentele, i mugugni e le magagne, ma le problematiche restano, si veda di migliorare tutto al meglio, si veda di ridurre le criticità, si pensi ad infondere più corsa, più ritmo e più intensità dal primo al 95′; gli altri ci hanno aspettato, ma ora è meglio accelerare per conto nostro dando un’impronta parmigiana a questa altalenante Serie B.  Forza Mister e forza giovanotti, tocca ancora a voi farci gioire, la Serie A è la davanti, mancano poco più di due mesi, per voi e per noi, poi, una volta raggiunto il nostro obiettivo ci gusteremo gli Europei, anche senza la nostra Italietta eliminata ! As semia capì ? (Ci siamo capiti?)

risultati

Ancora una giornata positiva per il Parma che, si, deve continuare a vincere sempre ma, un occhiata pure agli altri risultati non fa male: mezzi passi falsi di Bari, Spezia, Cittadella e Cremonese, sconfitta del Frosinone, solo Venezia, Palermo ed Empoli vincono in attesa dell’ultimo posticipo ininfluente per l’alta classifica: nel frattempo occhio al ritorno in corsa del Perugia!

 

* I marcador dal Paerma*

  • 08 Calaiò ( 4)
  • 06 Insigne
  • 04 Lucarelli
  • 03 Gagliolo, Ceravolo (1), , Scavone
  • 02 Di Cesare, Di Gaudio,
  • 01 Munari, Iacoponi, Barillà, Baraye, Corapi, Dezi, autorete

 * Situazione cartellini giallo China*

  • 4 Scozzarella, Calaiò, Iacoponi, Gagliolo (in diffida, attenzione)
  • 3 Munari, Insigne, Di Cesare
  • 2 Mazzocchi, Lucarelli, Frattali, Barillà (*),Scavone (*) Gazzola
  • 1 Di Gaudio, Da Cruz, Dezi,

(* già scontato un turno di squalifica dopo 5 ammonizioni)

*no morosky no !! *

Buona la prima (delle due trasferte consecutive), dal diktat auto-imposto continua la continuità,” prosegue la piccola miniserie di risultati positivi, avanti tutta ragazzi, continuate pure così sulla cresta dell’onda dei 3 punti: dai c’andema, dai c’andema!

Forza Parma Calcio 1913  a tutti i  tifosi lettori e non,

un saluto cordiale,

Mauro Morosky Moroni.

P.s. dedicato a un grande ex Vice Presidente:

Marco Ferrari, portaci portaci in Serie A, Marco Ferrari portaci in Serie A

Marco Ferrari, portaci portaci in Serie A, Marco Ferrari portaci in Serie A

Alè alè alè alè

Marco Ferrari, portaci portaci in Serie A, Marco Ferrari portaci in Serie A

Marco Ferrari, portaci portaci in Serie A, Marco Ferrari portaci in Serie A

Alè alè alè alè

In Evidenza, News

Autore

Stadio Tardini

15 Commenti a “Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / Com’è dolce Pescara, orfana di Zeman…”

  1. albano says:

    il calendario mi stuzzica.
    prime 3 abbordabili totalmente (tipo raccogliere 7 punti non è impossibile).se facciamo bene, le successive 3 in casa con squadre che ci stanno davanti potrebbero essere in discesa a livello psicologico.
    la rosa è ampia e la qualità c’ è, quindi anche se non abbiamo ancora un gioco definito ed efficace (e non lo avremo fino a fine stagione…) sono fiducioso.

  2. VELENOSO says:

    Io penso che questa squadra è stata costruita nel mercato di gennaio per i play off.
    Per i play off noi avremo giocatori freschi ( vedi Ciciretti e Ceravolo) mentre le altre squadre avranno giocatori ormai alla frutta.
    Ecco perché dovremo cercare di arrivare terzi e poterci così giocare la serie A, giocando la seconda partita in casa.
    Nei play off SE SIAMO UNA ‘ SOCIETA’ FURBA dovremo, come ha fatto il Palermo, fare entrare con pochissimi euro la gente allo stadio rendendo cosi’ lo stadio UNA BOLGIA INFERNALE.
    Lo stadio dovrà essere ESAURITO
    in ogni ordine di posti.
    Si perderà denaro negli incassi ma si guadagnerà nel tifo.
    CHI MENO INCASSA……..PIÙ VINCE.
    che poi è come dire
    Chi più spende……..meno spende
    Il Palermo ha vinto col Frosinone grazie al pubblico entrato quasi gratis che ha fatto un tifo da champions leagle.
    Meditate gente……meditate
    che poi è come dire
    MEDIA SOCIETÀ….. MEDITA.

  3. Davide says:

    Però lasciamo li di parlare di Ciciretti come di un giocatore. Siamo in aprile ha giocato fin ora solo 60 minuti ad Empoli. Non giocherà sabato e così via. Escludiamolo da discorsi tecnici o da ipotesi di formazione. Parliamone solo per evidenziare il fallimento di Faggiano. Prendere da Cruz e Ciciretti invece di un Di Carmine è da pazzi o da amici di Vigorito.

  4. Luca says:

    Da qui alla fine il nostro calendario è abbastanza “facile”. Possiamo puntare al quarto posto per risparmiarci un turno dei playoffs. Più di questo è invece dura.

  5. Luca il lucano says:

    Io vorrei vincerle tutte fino a metà aprile cosi da capire chi siamo e dove possiamo arrivare! Chiedo troppo? http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  6. morosky says:

    Io penso e SPERO che,
    tra metà maggio, al massimo metà giugno,
    il tanto ,OGGI condannato, FAGGIANO….
    avrà modo di tornare a parlare, spero proprio togliendosi parecchi sassolini dalle scarpe, dalle tasche, dalle calze e pure dalle giacche.

    Il tempo solitamente è galantuomo e, a fronte dei mancati ( per ora ) risultati e prestazioni di parecchi singoli, credo che tra un paio di mesi si tireranno le somme: continuo a credere che non sia stato tutto da buttare e coloro che sono stati giudicati dei bidoni / incapaci penso che faranno rimangiare queste parole coi fatti, coi gol e con le prestazioni, prestazioni che debbono per forza arrivare.

    Coloro dai quali mi aspetto un grande finale di stagione sono proprio
    CICIRETTI, DI GAUDIO, VACCA, DA CRUZ, INSIGNE E DEZI …oltre a CERAVOLO che ha già dato dimostrazione di concretezza, abilità, forza fisica e capacità di giocare da BOMBER !!!
    Sono tutti coloro che hanno “fallito”, che non hanno reso, che, proprio per questo sono stati definiti dei PACCHI, DEI BIDONI, DEGLI INCAPACI ( sempre calcisticamente si intende, naturalmente ): ebbene io NON SONO D’ACCORDO e spero che ci dimostrino tutti l’esatto contrario ….in fondo, sperare e sognare..as tribula poc e …staremo a vedere …dove andremo a parare….

    morosky ( partito popolare C.C. )
    a favore e tutela delle 2 PUNTE, CERAVOLO E CALAIO’
    sono aperte le sottoscrizioni nonchè la raccolta firme per la prossima gara di campionato : two bomber are mej che one !!!

    • albano says:

      quoto tutto Moro!
      tranne 2 punte … ormai difficilmente cambierà.
      comunque forza ragazzi!!!
      la serie A non è impossibile.

  7. Davide says:

    Dimmi solo Ciciretti come fa ad essere come dici tu decisivo se a marzo inoltrato deve ancora giocare una partita intera. Se non ricordo male dicevi che Faggiano era stato furbo perché aveva anticipato l’acquisto sapendo che era rotto in modo che il 30 gennaio fosse pronto…Gli acquisti buoni sono tali sui 9 mesi non puoi dire che uno fa rimangiare le critiche perché se anche fosse fa due mesi buoni (parlo ad esempio di Dezi che a me fa schifo) e 7 da vergogna. Ti sei dimenticato anche Siligardi all’elenco dei bidoni si Faggiano. E Da Cruz preferisco non commentare.

    • morosky says:

      Davide ciao, lo sai che ti stimo anche se, a volte, picchi troppo duro coi piocioni, con l’Upi ecc ecc ….
      ora, ( è giusto rispettare il tuo pensiero così come quello di tutti gli altri ) nel tuo mirino c’è Faggiano:

      avrà pure commesso degli errori ( NON IN MALA FEDE ) ma gli sono pure girate tutte storte: al di la degli infortuni-già infortunati ci sono state poi mille complicanze, ricadute, strappi, contusioni, acciacchi di medio e di lungo termine.

      Mancano 13 gare da oggi: Ciciretti sarebbe sufficente che risultasse decisivo in quelle 3/4 che contano davvero ( leggasi scontri diretti…PALERMO FROSINONE CITTADELLA E BARI…guarda un pò…tutte in casa !! ) …io mi accontenterei…
      Non ho scritto che era stato furbo, ho scritto che se l’avesse preso il 31 gennaio non avrebbe dato adito a tutto quel polverone sollevato!!!!!
      Su DEZI mantengo sempre la mia opinione, LO RITENGO UN BUON GIOCATORE, IN GRANDE CRESCITA…lo si è visto in campo il cambio di marcia di prestazioni e di occasioni da gol create ( anche parecchie sprecate )….

      di DA CRUZ, posso dire che ha 21 anni, è giovane ed avrà tempo di crescere ( ma, giustamente, bisogna aspettarlo, non è Calaiò nè Ceravolo ma, solamente Da Cruz !! ): ti faccio un esempio similare: CORONADO del Palermo, è del 92, 26 anni, Faggiano lo prese dal campionato maltese tre anni fa, 23 enne, portandolo al Trapani ( 18 gol in una 70ina di partite ) ed ora è una delle stelle del Palermo in Serie B; non sarà Maradona ma è un ottimo giocatore, bravo tecnicamente, salta l’uomo, crea superiorità, offre assist e qualche golletto, da centrocampista, lo fa ancora…

      LUCARELLI
      CALAIO’
      SCAVONE
      MAZZOCCHI
      BARAYE ( vecchia guardia )

      FRATTALI
      IACOPONI
      DI CESARE
      SCOZZARELLA
      MUNARI ( acquisti di gennaio 2017 )

      GAGLIOLO
      DI GAUDIO
      INSIGNE ( prestito )
      CERAVOLO
      BARILLA’
      NARDI
      SIERRALTA ( prestito )
      FREDIANI
      DEZI ( acquisti estate 2017 )

      VACCA
      DA CRUZ
      ANASTASIO ( prestito )
      GAZZOLA ( gennaio 2018 )

      non pervenuti:
      SILIGARDI
      CICIRETTI ( prestito )

      alla fin fine …solo questi ultimi due giocatori non hanno reso al meglio delle aspettative….

      poi si può criticare circa CERAVOLO, DEZI DI GAUDIO, VACCA, BARILLA’….tutto si può contestare ….

      IO CONTINUO A PROFESSARE OTTIMISMO E BUONA FIDUCIA NELL’ EVOLVERSI DEL CAMPIONATO…
      ..
      a presto
      moro

  8. giorgio massari says:

    Ciao Mauro,
    credo che al Parma di oggi manchi la convinzione di essere forte, di esser in grado di poter asfaltare tutti.
    E’ una questione mentale, oggi come oggi non manca nulla a livello economico a questa società, forse….. tranne un qualche ritardo nei pagamenti di stipendio…. dico forse… poi pagati.
    O no?
    Non mi è piaciuto il gesto di Lucarell che ha buttato la fascia di capitano per terra con un gesto rabbioso, gli ricordo che a parte un leggero dolore all’inguine, ha 40 anni, e anche il grande Totti giocava solo qualche minuto ultimamente.

    Basta così, andiamo a vincere la prossima con l’Entella senza paura, la paura l’avranno gli altri della nostra società, visto che il buon Zamparini comincia le litanie di giocatori che gli mancano per via delle nazionali .

    Basta così, buona trasferta a tutti, e crepi il lupo, tanto per andare diretti in serie A basta vincerne 10 di partite. http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  9. Gian Marco says:

    La B è lunga e piena di sorprese ,gente , tante partite ancora, scontri diretti, e poi se vai ai playoff ….altre sorprese ancora.
    Vinciamo le prossime 2 importantissime poi….guardate calendario…

  10. Davide says:

    La storia degli stipendi pagati in ritardo è una c…..a pazzesca. Vorrei sapere il senso di dire ste c……e. Se diciamo che Faggiano ha sbagliato due campagne acquisti e deve essere cacciato sono d’accordo ma non raccontiamo balle su stipendi per favore.

  11. morosky says:

    esatto …il 18 maggio arriverà tra due mesi….dopo 13 partite ancora da giocare……poi, mal che vada , andremo ai play off….