D’AVERSA: “DEL TRITTICO DI GARE IN CASA QUELLA COL CITTADELLA E’ LA PIU’ DIFFICILE, PERCHE’ E’ QUELLA CHE HA FATTO PIU’ VITTORIE FUORI CASA” (VIDEO) / I CONVOCATI: C’E’ MASTAJ

12 Apr 2018, 20:00 10 Commenti di

roberto d'aversa vigilia parma cittadella(www.parmacalcio1913.com) – Dopo la seduta di rifinitura che si è svolta nel pomeriggio al Centro Tecnico di Collecchio, Mister Roberto D’Aversa ha incontrato i giornalisti alla vigilia di Parma-Cittadella.

“Se vediamo come siamo andati negli allenamenti stiamo bene, poi è il campo che deve dimostrarlo. Oggi Dezi si è allenato regolarmente, Siligardi non c’era per una forma influenzale, vedremo se migliorerà. In questo momento l’unico obiettivo deve essere la gara di domani sera, siamo consapevoli delle difficoltà che può portare questa partita: tra le tre fatte in casa è quella più difficile, perché avremo di fronte la squadra che ha fatto più vittorie fuori casa finora in campionato. Il Cittadella fa un gioco che sfrutta molto le verticalizzazioni, è una squadra molto aggressiva che bada molto al sodo ed è allenata da un buon tecnico. L’unico nostro pensiero è quello di scendere in campo con l’umiltà e la compattezza vista nelle nelle ultime due gare“.

Il Cittadella sfrutta benissimo il fatto che la squadra di casa cerchi di fare la partita per giocare sulle eventuali ripartenze. Magari contro Frosinone e Palermo per il loro blasone è più facile interpretare la partita nella maniera giusta; si può pensare che questa sia una gara semplice ma non lo è affatto. Cosa dobbiamo temere di loro? Non dobbiamo considerare che vengono da una sconfitta pesante, vorranno cancellarla, sta a noi essere consapevoli delle difficoltà della partita ma anche del fatto che se siamo bravi a interpretarla possiamo anche noi metterli in difficoltà“.

Dobbiamo capire i momenti della partita, loro sono bravissimi a pressare alti, dovremo intuire quando è il momento di giocare la palla o di fare cose diverse, i ragazzi si stanno esprimendo molto bene in questo momento, collaborano molto in entrambe le fasi: non dovremo concedere loro l’attacco della profondità perché sono abili nelle ripartenze e stare anche attenti sulle seconde palle. Dezi? Lui è andato sempre migliorando, se sarà pronto lo vedremo durante l’allenamento di domani“.

L’acquisizione di Collecchio? Credo sia molto importante avere una struttura del genere, quindi dobbiamo ritenerci molto fortunati di poterla sfruttare al meglio e di poter lavorare in tutte le condizioni“.

Calaiò? Fisicamente sta molto bene, ma credo sia fondamentale la condizione mentale, lo dimostra il fatto che nonostante il rigore sbagliato contro il Frosinone ha continuato a giocare facendo una grande partita. Spiace avere giocatore non disponibili, ma ho una rosa ampia e competitiva che mi permette di poter affrontare le gare nonostante le assenze, poi chi gioca lo fa perché lo merita e non perché mancano altri: chi scenderà in campo non farà avvertire l’assenza degli infortunati“.

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA ODIERNA DI MISTER ROBERTO D’AVERSA ALLA VIGILIA DI PARMA-CITTADELLA

PARMA-CITTADELLA: I CONVOCATI

(www.parmacalcio1913.com) – Mister Roberto D’Aversa, al termine della seduta di allenamento a porte chiuse sostenuta oggi pomeriggio al Centro Sportivo di Collecchio, ha convocato 22 giocatori per la partita del campionato Serie B ConTe.it 2017/2018 in programma domani, venerdì 13 aprileallo stadio Ennio Tardini (fischio d’inizio: ore 21) contro il Cittadella per la 35^ giornata. 

Ecco la lista dei convocati (in ordine alfabetico):

Anastasio Armando, Yves Baraye, Antonino Barillà, Emanuele Calaiò, Amato Ciciretti, Jacopo Dezi, Antonio Di Gaudio, Andrea Dini, Pierluigi Frattali, Marco Frediani, Riccardo Gagliolo, Marcello Gazzola, Simone Iacoponi, Roberto Insigne, Alessandro Lucarelli, Davide Mastaj, Pasquale Mazzocchi, Gianni Munari, Michele Nardi, Francisco Sierralta, Luca Siligardi, Antonio Vacca.

Non convocati: Fabio Ceravolo, Alessio Da Cruz, Valerio Di Cesare, Manuel Scavone e Matteo Scozzarella (infortunati).

Davide Mastaj, alla prima convocazione, indosserà la maglia numero 37.

In Evidenza, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Stadio Tardini

10 Commenti a “D’AVERSA: “DEL TRITTICO DI GARE IN CASA QUELLA COL CITTADELLA E’ LA PIU’ DIFFICILE, PERCHE’ E’ QUELLA CHE HA FATTO PIU’ VITTORIE FUORI CASA” (VIDEO) / I CONVOCATI: C’E’ MASTAJ”

  1. JE SUIS LE BOMBER CALAJO' says:

    Quello che ho sempre detto io
    In casa e’ una squadraccia ma
    fuori casa fa vedere i sorci verdi a tutte.
    La gara più difficile del trittico.
    Mio pronostico?
    1-1 salvo che Calajo’….

  2. JE SUIS LE BOMBER CALAJO' says:

    La Lazio è stata eliminata in Europa leagle.
    NOI siamo l’ultima squadra italiana
    ad aver vinto con Malesani quando ancora
    questa coppa si chiamava Coppa Uefa nel 1999
    Ecco perché la serie A
    CI ASPETTA DI DIRITTO.
    Se vinciamo con Cittadella ed Ascoli serie A
    VICINISSIMA

  3. Luca says:

    Pure Scavone fuori, il pilastro del nostro centrocampo insieme a Munari? Ma cos’è che si rompono tutti?

  4. JE SUIS LE BOMBER CALAJO' says:

    Sono di cristallo
    Abbiamo più infortunati
    che pazienti in un ospedale

  5. morosky says:

    Tratto dal film omonimo ” lo spogliatoio di cristallo”,
    in effetti, il fattore infortunati ha inciso pesantemente, sia sulla costruzione iniziale della squadra, sia + avanti, già nel vivo del campionato:

    CERAVOLO dall’inizio
    CERAVOLO e CALAIO’ in contemporanea, senza punte
    SCOZZARELLA
    DI CESARE
    SILIGARDI
    GAGLIOLO
    DI GAUDIO
    CICIRETTI
    DA CRUZ

    ad oggi, i + recenti, sono 5:

    1 DIFENSORE ( Di Cesare )
    2 CENTROCAMPISTI ( Scozzarella e Scavone )
    2 attacccanti ( Ceravolo e Da Cruz ) ..tra l’altro, proprio per quest ultimo reparto, è stato convocato Davide Mastaj, il capitano della formazione Primavera ( semifinalista al Viareggio )..
    il ragazzo fa parte della rosa prima squadra già dalla Serie D e Lega Pro…GIOVANI TALENTI ( 1998 ) CRESCONO …

    tutto sommato, tutto questo AFFOLLAMENTO CONTINUO DELL’INFERMERIA ci ha tolto sicuramente una decina di punti …
    mancati gol, mancate prestazioni ,mancati risultati…

    DIAMO UN CALCIO ALLA SFIGA, AGLI ERRORI DI VALUTAZIONE, ALLA PREPARAZIONE, AGLI ACQUISTI ROTTI
    ( arrivati rotti ) …
    GUARDIAMO AL PRESENTE, CITTADELLA, la nostra prima casa di allenamento, la nostra fortezza cittadina , e “cittadella” stasera…

    Sono d’accordo che sia una partita difficile ( ma quando mai si è sentito dire, da parte di un allenatore, a priori, che sia una gara facile ?? mai !! )
    ..
    loro avranno anche vinto 9 gare esterne ma sono in un brutto periodo
    pari pari sconfitta sconfitta sconfitta …questo nelle ultime 5..
    avanti tutta mie prodi…CROCIATI

  6. George Best says:

    Peccato per l’infermeria affolata (pure da giocatori importanti)! Stasera ci giochiamo una bella chance, secondo me Palermo e Frosinone perderanno altri punti questo fine settimana, può essere l’occasione dell’aggancio o addirittura sorpasso!
    Forza ragazzi!

  7. morosky says:

    Esatto G Best, la penso proprio così, pure io..

    PALERMO cremonese
    FROSINONE spezia
    pescara – BARI
    E
    PERUGIA venezia …non sarnno passeggiate perquelle davanti …
    non tutte riusciranno a vincere….

  8. albano says:

    quasi tutte le gare d’ ora in poi saranno battaglie.
    ascoli, cesena, pro vercelli, ternana si giocheranno la B quindi non sarà semplice nemmeno con loro a meno che non siano spacciate matematicamente.
    le uniche che sembrano semplice sono carpi e spezia che non dovrebbero avere particolari pretese.
    se si mette bene in corso d’ opera non è escluso l’ esordio di Mastaj per dar riposo all’ arciere.
    preoccupa un po’ Lucarelli che non avrà vita facile con il loro modo di giocare.Capitano smentiscimi!
    forza ragazzi!!!

  9. JE SUIS LE BOMBER CALAJO' says:

    Inutile menar il can per l’aia.
    SONO 8 FINALI 8.
    Chi non capisce questo non capisce niente.
    Se si sbaglia una partita il recupero è quasi impossibile.
    Frosinone e Palermo avendo due punti di vantaggio
    possono sbagliare una volta.
    NOI NO.
    Un errore può esserci fatale.
    Noi dobbiamo mettere pressione a queste due squadre
    dato che sia oggi e sia lunedì giichiamo prima e
    vincendo…..
    Ecco perché dobbiamo riempire lo stadio ma dobbiamo farlo senza fini di lucro e se anche col tifo, andremo in A, quei soldi persi per far entrare chi forse, non sarebbe mai entrato, sarebbero come gocce in un oceano.
    Chi entrerà gratis chissà che il prossimo anno sia un nuovo abbonato e questa politica bisogna farla specialmente tra i bimbi della scuola.
    Che senso ha lasciare come col Frosinone la curva sud semivuota?
    L’anno scorso non ricordo chepartita fosse ma in curva SUD c’erano dei bimbi che facevano un tifo della Madonna.
    MEDITA SOCIETÀ…… MEDITA
    e quando hai meditato se non farai come ti ho consigliato
    MEDITA ANCORA

  10. Simone T. says:

    Non sarà una passeggiata nemmeno per noi…voliamo bassi