NOTA DEL PARMA: “INTEGRATO IL DEPOSITO CAUZIONALE PER PARTECIPARE ALLA PROSSIMA ASTA: FORTE LA VOLONTA’ DI ACQUISIRE UN ASSET FONDAMENTALE, MA NEL RISPETTO DEI BUDGET PROGRAMMATI E CON RAZIONALITA'”

24 Apr 2018, 09:30 22 Commenti di

(Comunicato Stampa del Parma Calcio 1913) –  Il Parma Calcio 1913 ha appreso dalla Curatela di Eventi Sportivi della sospensione della procedura di acquisto del Centro Sportivo di Collecchio e della nuova calendarizzazione di un’asta pubblica per il prossimo 9 Maggio. Il Parma Calcio 1913 prende atto dell’offerta pervenuta nelle ultime ore alla Curatela, superiore del 10% a quella precedentemente formulata.

La società crociata desidera rassicurare i propri tifosi e comunica di avere già integrato il deposito cauzionale per poter partecipare alla prossima asta pubblica, con la forte volontà – all’interno di un perimetro di razionalità e dei budget programmati – di concludere definitivamente l’acquisto di quello che ritiene un asset fondamentale per la propria crescita e per il proprio futuro.

News

Autore

Stadio Tardini

22 Commenti a “NOTA DEL PARMA: “INTEGRATO IL DEPOSITO CAUZIONALE PER PARTECIPARE ALLA PROSSIMA ASTA: FORTE LA VOLONTA’ DI ACQUISIRE UN ASSET FONDAMENTALE, MA NEL RISPETTO DEI BUDGET PROGRAMMATI E CON RAZIONALITA'””

  1. Simone T. says:

    E il perimetro di razionalità quale sarebbe?

  2. luca says:

    Questa cosa, in questo momento è molto strana….. Vogliono forse metterci i bastoni fra le ruote…….???

  3. jdm says:

    quindi se gli altri ci fioccano una cosa irrazionale ,cosa molto probabile visto l’irrazionalita’ di aver rilanciato a 3150000 adesso

  4. Ludovico il Moro says:

    Irrazionale fino ad un certo punto.

  5. luca says:

    E’ il CREDITO SPORTIVO, che ha concesso il mutuo al parma di GHIRARDI…

  6. Ludovico il Moro says:

    Cari amati Cinesi ora tocca a voi…..

    Messaggio inviato a mezzo piccione viaggiatore….

    • JE SUIS LE BOMBER CALAJO' says:

      Quest’asta finirà quando il Parma calcio
      si dimostrerà non più interessata,l al Centro.
      Quando capirà questo, il credito sportivo
      abbandonerà l’asta.
      La cifra, potrebbe arrivare a cifre folli,
      superiore di gran lunga a quanto preventivato.
      Solo allora e non prima il Credito Sportivo
      mollera’ l’osso avendo.ottenuto la propria vendetta,
      avendo fatto pagare al Parma qualche milione in.piu’
      come se il Parma attuale fosse responsabile di quello
      fatto da uno residente nel suo paesello….
      Del Centro sportivo di Collecchio, il Credito Sportivo sa che se acquistasse il Centro, sarebbero soldi buttati via, per la manutenzione e per tutto quello inerente a un centro che può ESSERE SOLO DEL PARMA anche perché mai il Parma pagherebbe per ripicca un solo euro di affitto a questa gente
      Sbaglio o quando ci allenavamo alla Cittadellail Parma
      vinceva coppe su coppe?
      E allora quei soldi spendiamoli per la,squadra.
      Collecchiello lasciamolo al Creditov sportivo.
      Scommettiamo che dopo qualche anno ce n lo
      venderà per un milione?
      Ma forse a noi non interesserà più perché avremo un centro nuovo

  7. JE SUIS LE BOMBER CALAJO' says:

    Indubbiamente chi vuole acquistare al di fuori del Parma,Calcio il centro di Collecchio lo fa solo per poter vendere o affittare in un secondo tempo al Parma Calcio il centro.
    Non c’è altra spiegazione plausibile.
    In parole povere chi fa quest’operazione è un gran
    FIGLIO DI.BUONA DONNA.
    In quell’area non si può costruire, non si può far niente.
    Immaginatevi voi se il centro fosse acquistato da altre societa o da chiunque e non dal Parma calcio quanti danni dolosi subirebbe
    Potrebbe esserci lo zampino di Ghirardi o da,qualcuno che odia il Parma….
    Ma perché non si fa un nuovo centro in altra zona lasciando con un pugno di mosche chi vuole speculare?

  8. Ludovico il Moro says:

    Mi scusi Je Suis,
    ma il credito sportivo (che è praticamente un istituto bancario)
    si vuole portare a casa i suoi ben soldini….
    Non vedo nulla di scandaloso….
    Non vedo così problematica nemmeno
    il pagare 500 mila eurini in più da parte dei nostri governanti.

  9. Il Linguista says:

    Infatti il rilancio del Parma arriverà entro un perimetro di razionalità oltre il quale diverrebbe più conveniente costruire un centro ex novo…non mi preoccuperei più di tanto…mal che vada si torna in Cittadella

  10. JE SUIS LE BOMBER CALAJO' says:

    Ma Collecchiello è parte integrante del Parma.
    Se ci venisse soffiato chi verrebbe ad allenarsi?
    Qualunque squadra che non fosse il Parma
    verrebbe insultata e il centro subirebbe enormi
    atti di vandalismo per tutto l’anno.
    Il credito sportivo ha perso dei soldi con
    GHIRARDI?
    Vada da lui. noi che centriamo?
    Se fossi nella società lascerei quel centro al
    Credito sportivo e mi farei un centro nuovo.
    Il credito spirtivo di quel centro non se ne
    farebbe niente, sarebbero soldi
    buttati al vento. infatti non si può costruire
    non si può cambiare la destinazione d’uso,
    in parole povere non si può far niente di niente.
    Ve l’imnaginate la Reggiana venire ad allenarsi
    a Collecchio?

  11. Tu es coiò says:

    Le aste sono fatte così, piaccia o no. Gli speculatori ci speculano (…), le Onlus non partecipano. Per definizione l’asta è pubblica… sennó è un’altra cosa. Ma in Italia si cercano sempre le eccezioni mentre le regole debbono valere solo per gli altri.

  12. Jdm says:

    Ma si cercano le eccezioni un par de palle,e funziona cosí un par de palle

  13. Domenico says:

    È un’asta pubblica.
    Mi tocca leggere sui Blog articoli vergognosi.
    Da giornalai pagati a chiamata.
    Articoli Tipo: “uno sgambetto” come questo, oltre che fastidioso, può considerarsi inspiegabile da parte dell’Istituto di Credito sportivo.
    Primo è un istituto pubblico, secondo si vuole portare a casa quello che ha anticipato, terzo il Parma Calcio invece di lamentarsi e fare la figura del pioccione, il 9 maggio offre una cospicua somma in più e sarà suo. Il centro sportivo dai periti è stato valutato 9 milioni e passa, acquistarlo a 3 milioni e cinquecento non la vedo tanto tragica……

  14. Jdm says:

    Bene di che se lo tenga

  15. Domenico says:

    Jdm pensaci…tu con un crowdfunding……

  16. lukfur says:

    Se il credito sportivo vuole alzare il prezzo per guadagnare di piu si puo valutare l’ ipotesi di costruirne un altro (possibile con 3 milioni e poco piu?) oppure riacquistarl odal credito soprtivo fra qualche anno quando non sapranno piu’ cosa farsene perche’ non verra’ nessuno ad allenarsi li eccetto il parma…

  17. Robin hood says:

    lukfur e tu pensi che bastino 3 milioni o poco più per
    costruirne uno nuovo?
    Spero che a casa tua i conti li faccia qualcun’altro….hi hi…
    L’ipotesi potrebbe anche essere che il famoso istituto
    di credito sportivo (banca pubblica)
    se non otterrà l’importo necessario,
    potrà farci un bel centro federale…..chissà…tutto è possibile….