ESCLUSIVA / REPICE (TUTTO IL CALCIO MINUTO PER MINUTO): “IL PARMA STA FACENDO IL CAMPIONATO ALLA SUA PORTATA: I PLAY OFF SONO L’APPRODO NATURALE DELLA STAGIONE”

13 Mag 2018, 01:00 11 Commenti di

slide-francesco-repice.jpg(Luca Savarese) – A sorpresa a raccontare Parma-Bari per le frequenze di Radio 1 Rai c’era Francesco Repice, la punta di diamante dell’attuale team di radiocronisti di calcio a servizio di “Tutto il calcio minuto per minuto”. Quasi mai impegnato in serie B e quest’anno, per la prima volta al Tardini. Sembrava di assistere, sentendolo, ad una di quelle sfide di Champions. Il suo ritmo incalzante e mai banale ha scandito le azioni di Parma-Bari.

Mentre era sulla via del ritorno nella sua Roma, in treno, lo abbiamo contattato e ci ha gentilmente concesso questa intervista esclusiva.

Francesco, la testa di Gagliolo è servita al Parma oggi per rialzare la testa dopo il tonfo di Cesena e battere il Bari. Ma, per salire sul diretto serie A, nell’ultima fermata, ora ai crociati servirà anche cuore a la Spezia e sperare…

Il Parma sta facendo il campionato alla sua portata. I Play off sono l’approdo naturale della stagione. L’Empoli, già promosso con anticipo ed il Frosinone, che ha ritrovato verve ultimamente, si sono dimostrate e si stanno dimostrando più attrezzate del Parma per il balzo diretto in A. Il Parma contro l’Entella perse a Chiavari, mentre i ciociari oggi hanno vinto”.

Quest’anno il copione ha spesso detto questo: Parma bruttino e perdente fuori casa, Parma più pimpante e vincente in casa. Oggi, tu, che Parma hai visto?

Essere timidi fuori casa in un campionato come quello cadetto può non essere per forza un grande limite, ma se riesci a vincere tante partite lontano da casa, allora l’obiettivo promozione diventa una formalità. Contro il Bari il Parma, sinceramente, mi ha stupito: ha sofferto e vinto nonostante le assenze, pesantissime. E questo, per un allenatore, è un segnale più che importante”.

Oggi si celebrano i 25 anni della prima storica Coppa delle Coppe colta dal Parma griffato Scala a Wembley nel 1993 contro l’Anversa. Chi si faceva preferire da te in quella squadra? Gara che raccontò, per le frequenze di Radio 1 Rai, Alfredo Provenzali…

Quel trofeo ha rappresentato l’inizio dell’epopea europea del Parma. Difficilmente una provinciale è stata in grado di ripetere quei fasti, specie in Italia. A raccontarla sì, c’era Provenzali, ma fu tutto il Parma a raccontare a sé stesso una storia unica. Di quella squadra non stravedevo per nessuno in particolare, ma quando venne Veron al Parma mi piacque davvero tanto. Confesso, che la brujita l’avrei voluto volentieri sulla mia sponda del Tevere…”

Non capita tutti i giorni di sentire Francesco Repice snocciolare le azioni del Parma. Non capita nemmeno tutti i giorni di averlo su queste colonne e per questo lo ringraziamo di cuore. Luca Savarese

In Evidenza, News, Tutto il Calcio minuto per minuto

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

11 Commenti a “ESCLUSIVA / REPICE (TUTTO IL CALCIO MINUTO PER MINUTO): “IL PARMA STA FACENDO IL CAMPIONATO ALLA SUA PORTATA: I PLAY OFF SONO L’APPRODO NATURALE DELLA STAGIONE””

  1. Luca says:

    Il Frosinone non è assolutamente superiore a noi. Dimostrazione ne è la gara del Tardini di un mese fa dove li abbiamo distrutti. Semplicemente noi abbiamo buttato via la promozione diretta contro le piccole.

  2. Lukfur says:

    Promozione diretta buttata via per assenza di mister…. La rosa è eccezionale, tranno qualcuno…. ma il mister, per cortesia ….

  3. VELENOSO says:

    Il Parma con le grandi è umile, con le piccole INVECE è borioso e indisponente.
    Ecco perché nei play off incontreremo squadre forti cotro le quali non abbiamo mai fallito affrontandole con una mentalità umile e
    operaia.
    Barilla’ mi sta incantando.
    Che giocatore

  4. Domenico says:

    Lunkfur ti consiglio una visita da uno bravo.
    Se non hai capito che il Parma andrà in A…fatti curare.
    (Il Frosinone pareggia Venerdi e noi vinciamo)

    • Stefano says:

      Sgrat Sgrat… a parte gli scongiuri, pensiamo a fare il massimo a la Spezia, perchè non sta scritto da nessuna parte che la vinciamo la prossima partita.

    • lukfur says:

      non capisco che bisogno ci sia di aggredire la gente, soprattutto quando si ha una opinione diversa.
      Spero anche io vivamente nella promozione, ma mi dispiace (anzi, per meglio dire incazzato) averla buttata via a Chiavari e a Cesena con prestazioni indecenti.
      Adess o bisogna gufare il frosinone venerdi sera… e la cosa non è che mi piaccia tanto. Avrei preferito rimanere un punto sopra e vincere a spezia, e rimanere così pardorni del nostro destino…

  5. Benni says:

    Domenico sei ottimista, speriamo bene

  6. giancarlo costantino says:

    se penso che barilla’ doveva essere ceduto mi vengono i brividi…….

  7. senza reputazione says:

    Dai ragazzi non facciamo prendere dalla situazione, quale motivo avrebbe il Foggia di andare a fare la partita della vita a Frosinone??
    Questo è il calcio, il frosinone vincerà sicuramente e forse saremo noi che dovremo sudarla di più………