LE FELICITAZIONI DI TONINO RAFFA AL PARMA PER IL SALTO TRIPLO DALLA D ALLA A: “IL PARMA E’ TORNATO LI’ DOVE L’AVEVO LASCIATO CON LA MIA ULTIMA RADIOCRONACA UFFICIALE PER TUTTO IL CALCIO”

03 Giu 2018, 23:00 2 Commenti di

tonino raffa(Tonino Raffa) – Nella storia delle relazioni umane esiste una consolidata giurisprudenza in base alla quale gli auguri per un grande traguardo, possono essere accettati se arrivano in ritardo, purché sinceri.
Mi appello a questo diffuso orientamento, nel momento in cui sento di esprimere le mie felicitazioni per il miracolo sportivo realizzato dal Parma, al quale, dopo il fallimento del 2015, è riuscito il salto triplo dalla serie D alla A, grazie a tre promozioni consecutive, impresa mai centrata in precedenza da nessun’altra società. Basterebbe questo dato statistico per far scattare all’unisono l’applauso di tutto il movimento calcistico del nostro Paese.
Lo faccio perché tanti dei ricordi professionali della mia lunga vita di inviato mi legano alla città ducale (dove conto molti amici straordinari) e alla squadra che ho seguito spesso durante l’epoca d’oro, dagli anni novanta in poi.
Le tribolazioni, gl’incubi, le angosce e le figuracce della gestione Ghirardi sono per fortuna alle spalle. Il Parma adesso è tornato là dove l’avevo lasciato con la mia ultima radiocronaca ufficiale (15 maggio 2011) in “Tutto il calcio minuto per minuto”, coincisa con la bella vittoria sulla Juventus per 1 a 0, grazie al gol di Giovinco nella ripresa.
Sullo storico trionfo in fotofinish di La Spezia e sulle inevitabili lacrime di gioia dopo il triplice fischio, sono stati già spesi fiumi di inchiostro e di parole.
Posso solo aggiungere, viste le mie origini calabresi, un pizzico di orgoglio in più perché in questa impresa “pazzesca” hanno messo la loro firma tre uomini che hanno militato nella Reggina: Ceravolo, Barillà e l’eterno Alessandro Lucarelli, uno dei pilastri di quella squadra che guidata da Walter Mazzarri, realizzò il miracolo di tre salvezze “acrobatiche” consecutive, l’ultima delle quali con sulle spalle il pesante fardello di undici punti di penalizzazione.
Nel momento in cui la squadra emiliana esce dall’inferno e torna a “…riveder le stelle”, sento anche il dovere ricordare due strepitosi colleghi-gentiluomini, che purtroppo non ci sono più: Pino Colombi e Gianfranco Bellè, compagni preziosi in tante trasferte nelle coppe europee. E’ giusto che anche a loro vada il nostro commosso pensiero.
Sono sicuro che lassù, in quella serata dello scorso 18 maggio, prima della partita avranno chiesto a Gesù di accendere un televisore solo per loro. E alla fine avranno brindato con gli angeli per il ritorno in paradiso di questo Parma straordinario.

Tonino Raffa (già radiocronista di Tutto il Calcio Minuto per Minuto)

In Evidenza, News, Tutto il Calcio minuto per minuto

Autore

Stadio Tardini

2 Commenti a “LE FELICITAZIONI DI TONINO RAFFA AL PARMA PER IL SALTO TRIPLO DALLA D ALLA A: “IL PARMA E’ TORNATO LI’ DOVE L’AVEVO LASCIATO CON LA MIA ULTIMA RADIOCRONACA UFFICIALE PER TUTTO IL CALCIO””

  1. Luca says:

    Bellissimo e sincero articolo. Grazie!

  2. Douglas says:

    Grazie Tonino Raffa …
    Wonderful recognition of this very special Magic Parma ..
    Forza Parma ( we have returned )
    Forza Italia ( we will return great )