UNDER 15, MEMORIAL SCIREA / NELLA FINALINA IL PARMA DOMINA IL BRESCIA, MA NON CONCRETIZZA: FINISCE 0-0 E POI LA SOLITA MALEDIZIONE DAL DISCHETTO (5-3 DCR) – VIDEO CRONACA, SEQUENZA RIGORI E INTERVISTA A MISTER SALTORI

13 Set 2018, 18:00 1 Commento di

under 15 finale 3 4 brescia parma memorial scirea(www.parmacalcio1913.com) – Maledizione rigori: la classica “lotteria” – dopo aver negato, la sera precedente, la Finalissima del 29° Memorial Scirea al Parma Under 15, capace, durante la Semifinale, di tenere testa e rimontare il Milan, poi laureatosi vincitore (3-0 sull’Atalanta) della competizione dedicata all’indimenticato Campione azzurro giocata nell’omonimo campo di Cinisello Balsamo – ha fatto sì che ieri sera, mercoledì 12 Settembre 2018, Crociati non si potessero neppure consolare con la “Finalina” per il 3°-4° posto: nonostante il dominio assoluto sul Brescia, infatti, i tempi regolamentari si sono chiusi sullo 0-0, con grande rammarico per le diverse occasioni capitate, ma non concretizzate e così per assegnare la virtuale medaglia di bronzo si son resi necessari ancora una volta i tiri dal dischetto. Le Rondinelle, che per oltre un’ora di gioco non erano riuscite a spiccare il volo, sono state capaci di centrare l’en plein con i propri cecchini dagli undici metri: per i Crociati, invece, ha fatto cilecca, di nuovo, Marco Di Marcello, il quale, tuttavia ha dimostrato di avere gli attributi essendosi presentato di nuovo sul dischetto malgrado il decisivo incrocio dei pali centrato, in luogo della porta, meno di 24 ore prima. Incredulo per il nuovo debito accumulato nei suoi confronti dalla buona sorte, il centrocampista romano – arrivato in estate alla corte di Mister Michele Saltori, e subito distintosi per lo spirito di squadra (a ogni intervallo scambia un cinque di incoraggiamento con tutti i compagni) – se n’è dovuto tornare sconsolato negli spogliatoi, ma come canterebbe De Gregori non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore. Anzi: un giocatore lo vedi dal coraggio, dall’altruismo e dalla fantasia e questi sono certo talenti che non gli mancano. Se la roulette della sera prima ha lasciato tanto bruciore per via di aver perso – ancora una volta, a vantaggio del Milan dopo il precedente di Aprile all’atto finale del Memorial Pecci – l’opportunità di poter meritatamente giocare la Finalissima, quella di ieri ha lasciato, magari minore, ma lo stesso un sapore acre per via dell’andamento a senso unico del match: si è trattato, probabilmente, del migliore disputato dagli Under 15 dall’inizio della preparazione. Una prestazione maiuscola, nonostante i 9 cambi tra gli 11 titolari della Semifinale: l’assenza dei calciatori più esperti non si è fatta sentire, sono cambiati gli interpreti, ma non la sostanza della squadra. La risposta dei ragazzi col minutaggio più basso è stata all’altezza: si sono fatti trovare pronti ed affidabilissimi, a cominciare dal Capitano di Giornata Adams Fadiyl Bandaogo, autore di una prestazione maiuscola. I Crociati hanno letteralmente dominato dall’inizio (prima occasione prima ancora che terminasse il primo giro di lancette, con Ribaudo) alla fine, producendo – senza concretizzarle, però! – numerose azioni da gol, impedendo agli avversari di creare pericoli, avendoli tenuti ben lontano dalla propria metà campo. Il problema della finalizzazione, difetto già evidenziato nella passata stagione, dovrà esser risolto al più presto: del resto è chiaro che a questo punto ci sia ancora da lavorare e parecchio, ma ben consapevoli che le basi sono ottime. La partita di ieri sera aggiunge ulteriori certezze alla squadra e conferma quanto di buono stato fatto durante l’intero Memorial Scirea da tutti e 24 gli effettivi e lo staff. Ora l’attenzione passa tutta al campionato: dopo aver liquidato a domicilio la pratica Cremonese con un 1-4 che non ha lasciato storia all’esordio, questa domenica, 16 Settembre 2018, alle ore 14, nel Complesso Sportivo “Il Noce” a Noceto sul campo “B” in sintetico, arriva il Torino, già affrontato e battuto pochi giorni fa nella fase eliminatoria del Memorial Scirea.

Questo il commento di Mister Michele Saltori, raccolto al termine dell’incontro dal responsabile ufficio stampa e comunicazione delle Giovanili del Parma Calcio 1913 Gabriele Majo:

michele saltori dopo brescia parma finalina memorial scirea“Spesso mi capita di dire che il risultato, a livello di settore giovanile, sia una variabile impazzita e quello di oggi ne è una riprova: i nostri avversari avranno superato la metà campo quattro volte, per non esagerare, in tutta la partita, mentre noi abbiamo dominato creando sette, otto, nove nitide palle gol: ma il calcio è così: chi segna vince, se non segni pareggi e poi magari vai ai rigori e la perdi. La sorte non ci sta girando per il verso giusto, però la prestazione della squadra è stata ottima, direi per 50′ su 60′ di pregevole fattura; abbiamo dato spazio a tutti coloro che finora ne avevano avuto meno in questo torneo e ci hanno dato buone risposte. Ci manca un po’ il gol, la cattiveria: speriamo di trovarlo, siamo solo all’inizio. C’è da lavorare tantissimo in questo senso, perché è il gol quello che fa la differenza, quello che ti fa vincere o perdere una partita, per quanto questo possa essere importante o meno a questi livelli. E’ un aspetto mentale che noi dobbiamo migliorare: sembra quasi che abbiamo paura di fare gol. dobbiamo sbloccarci mentalmente, continuando ad allenarci come stiamo facendo. Di Marcello, al di là del rigore dal dischetto, è stato bravo perché provare a tirare un rigore di nuovo in questo torneo, dopo averlo sbagliato ieri ed era molto importante, significava caricarsi di una bella responsabilità. Come dicevo ieri, si tratta di un giocatore di personalità: oggi l’ho rimesso in campo, anche se solo nella parte finale, e lo ha fatto vedere. Comunque ci sta che si sbagli: si sbaglia, si impara e si va avanti. Il bruciore per non essere noi a giocare la Finalissima c’è, però bisogna essere razionali e pensare che non tutto passa da questo torneo e da queste partite. Però penso che da parte nostra ci sia stata una grandissima prestazione in questo Memorial: eravamo partiti non benissimo con la Cremonese, ma ci siamo rialzati e abbiamo costruito tutte le partite che abbiamo vinto; siamo arrivati in Semifinale e abbiamo costruito anche una grandissima Semifinale recuperando il Milan; penso che ci portiamo via tantissime cose positive e altre meno. L’importante è averle viste in questo Torneo con questi avversari qua: ci dà una carica e una spinta per allenarci ancora più forte e farci trovare pronti per il Campionato. Domenica affronteremo di nuovo il Torino, è una buona squadra, gioca un buon calcio, ha giocatori tecnici, non sarà facile come già in questo Torneo: abbiamo vinto 3-1, loro han fatto gol alla fine, siamo stati a lungo sul 3-0, ma è stata lo stesso una partita equilibrata: loro sono una squadra organizzata, molto preparata tecnicamente. Non sarà facile, ma noi cercheremo di allenarci al meglio”.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA CRONACA E VEDERE I VIDEO DI PARMA-CREMONESE 1-2 (MEMORIAL SCIREA)

CLICCA QUI PER LEGGERE LA CRONACA E VEDERE I VIDEO DI TORINO-PARMA 1-3 (MEMORIAL SCIREA)

CLICCA QUI PER LEGGERE LA CRONACA E VEDERE I VIDEO DI INTER-PARMA 0-1 (MEMORIAL SCIREA)

CLICCA QUI PER LEGGERE LA CRONACA E VEDERE I VIDEO DI MILAN-PARMA 1-1 (5-4 DCR) (MEMORIAL SCIREA)

UNDER 15 BRESCIA-PARMA 0-0 – 5-3 DCR – (MEMORIAL SCIREA, “FINALE 3°/4° POSTO”) – IL TABELLINO
(Due tempi da 30′ cad., parziali 0-0, 0-0)
Sequenza rigori: Ndoci (gol), Di Marcello (parato), Fenotti (gol), Ribaudo (gol), Fogliata (gol), Perez (gol), Vasta (gol), Castaldo (gol), Bonazza (gol)

BRESCIA – Zadra (1′ st Sonzogni); Bonsi, Negretti (V. Cap.); Manzoni (7′ st Fogliata), Fenotti, Amidani; Abbiati (9′ st Ndoci), Daeder (Cap.), Savino (17′ st Bonazza), Cassetti (1′ st Tortelli), Vasta. All. Massolini
A disposizione: 13. Belotti, 16. Mor

PARMA  Piga; Vona (V. Cap., 12′ st Gabdelli), Bandaogo (Cap.); Cavalca (20′ st Di Marcello), Bertolotti (12′ st Perez), Brignoli; Ribaudo, Orsi (24′ st Bio), Turrà (12′ st Castaldo), Ubaldi, Saponara (7′ st Beduschi). All. Saltori
A disposizione: 12. Seligardi; 13. Torri, 14. Brunani

Arbitro: Sig. Boccadamo di Sesto San Giovanni

Assistenti: Sigg. Lopiano e Coppola di Sesto San Giovanni

Ammoniti: Saponara, Bio; Negretti, Bonazza, Mor

Recupero: 2’+5′

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913

INTERVISTA A MISTER MICHELE SALTORI

di Gabriele Majo, Resp. Ufficio Stampa e Comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913

VIDEOCRONACA

L’ARRIVO ALLO “SCIREA” DI CINISELLO BALSAMO DEL PARMA UNDER 15

INGRESSO SQUADRE IN CAMPO E CALCIO D’INIZIO

1′ DIAGONALE DI RIBAUDO RESPINTO DI PIEDE DAL PORTIERE

5′ COLPO DI TESTA DI TURRA’, ALTO

10′ TIRO DI ORSI, FUORI

11′ UBALDI DALLA DISTANZA: PARATO

13′ STAFFILATA DI RIBAUDO DEVIATA IN CORNER

23′ DIAGONALE DI TURRA’, RESPINTO

28′ GIRATA DI SAPONARA, PARATA

BRESCIA-PARMA 0-0 (PARZIALE FINE PRIMO TEMPO)

CALCIO D’INIZIO DELLA RIPRESA

1′ ST SINISTRO DI RIBAUDO, RESPINTO

25′ ST PUNIZIONE DI RIBAUDO, DEVIATA

28′ ST PUNIZIONE DI CASTALDO, A LATO

31′ ST, TIRO DI RIBAUDO, RIBATTUTO

BRESCIA-PARMA 0-0 (FINE TEMPI REGOLAMENTARI) – SI VA AI CALCI DI RIGORE

SORTEGGIO CALCI DI RIGORE

CALCI DI RIGORE (SEQUENZA INTEGRALE)

BRESCIA-PARMA 5-3 (DCR) – FAIR PLAY FINALE

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTI I VOLTI DEI CALCIATORI IN ROSA NEGLI UNDER 15 DEL PARMA 2018-19

Alessandro Filoramo (Wire Studio) 

FILORAMO WIRE STUDIO

In Evidenza, News, Videogallery Amatoriale

Autore

Stadio Tardini

1 commento a “UNDER 15, MEMORIAL SCIREA / NELLA FINALINA IL PARMA DOMINA IL BRESCIA, MA NON CONCRETIZZA: FINISCE 0-0 E POI LA SOLITA MALEDIZIONE DAL DISCHETTO (5-3 DCR) – VIDEO CRONACA, SEQUENZA RIGORI E INTERVISTA A MISTER SALTORI”

  1. Luca says:

    Questa under 15 sembra promettere davvero bene. Speriamo bene per il campionato http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif