DOMENICALE, di Luca Savarese / CLAUDIO, PROVACI ANCORA…

18 Nov 2018, 00:00 8 Commenti di

Luca Savarese(Luca Savarese) – A volte ritornano. Si, ma per fare meglio dell’ultima volta, per lasciare un nuovo segno. In fondo, insegnare vuol dire lasciare un segno. Maestri si nasce e si diventa, guai a pensare di esserlo diventati una volta per sempre. Così, Claudio Ranieri da Testaccio, è tornato in pista. Dopo il nono posto ottenuto alla guida del Nantes, rieccolo in terra d’Albione, dove aveva portato un sogno sull’altare della realtà, permettendo ai piccoli Davide del Leicester di prendersi la premier del 2016, in barba ai tanti e più quotati Golia. La vittoria finale del titolo del suo Leicester era data 5000:1. C’erano di fatto più possibilità di rivedere Elvis ancora vivo o di trovare Bono sul soglio pontificio…Ma con Claudio, mai dire mai a priori. Aviatore del coraggio, propulsore di entusiasmo. Non ci fu dubbio, dalle parti di Buckingham Palace e della regina, avevano trovato non un piccolo ma un grande principe, non francese, ma tutto italiano. L’essenziale è invisibile agli occhi, recitava uno dei mantra del libro di Antoine de Saint-Exupery. Ecco, il calcio di Ranieri, essenziale, fatto quasi apposta per togliere gli eccessi e le cattive abitudini. Come l’imperatore Giustiniano, prima di ridare qualcosa, abile a togliere il troppo ed il vano dalle situazioni. Non chiedetegli un dipinto prolungato, nessuna tela gigante da riempire. Ma, quando avete bisogno di un restauratore, chiamatelo e, non vi deluderà. Non deluse a Parma, quando, nel 2007 prese una squadra ridotta ai minimi termini e la condusse ad una salvezclaudio ranieriza insperata. Da calciatore, difensore non altisonante e nella vita, dall’educazione ricevuta e dalle numerose battaglie affrontate e spesso vinte, ha capito che nulla arriva a caso e che astra per aspera: le stelle si raggiungono solo attraverso le asperità. Stelle da regalare, nebulose da ricreare laddove sono rimaste solo un gruppo di nubi. “La vita, è la più bella delle avventure, ma solo l’avventuriero, lo scopre”. Diceva l’inglese Chesterton. Tra il letto del Tamigi ha ripreso la corsa, a smantellare le cose impossibili, di Ranieri. Dopo il miracolo Leicester, ora gli chiedono l’impresa Fulham. No problem, lui sa come fare. Parma, ne sa qualcosa. Luca Savarese

Carmina Parma, News

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

8 Commenti a “DOMENICALE, di Luca Savarese / CLAUDIO, PROVACI ANCORA…”

  1. Douglas says:

    Grande Gentleman ,,,, excelent Football manager …
    Will never forget the salvation for Parma with Joey Rossi …
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  2. Luca says:

    In bocca al lupo a un vero lord inglese e grandissimo allenatore. Vai Claudio! http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  3. Demo says:

    Ma questa storia del cinese che minaccia azioni legali per riprendersi il Parma? Mai tranquilli.. Incredibile! Majo può fornire ulteriori delucidazioni.. Grazie

    • Gabriele Majo says:

      Sia pure con tempi cinesi credo sia naturale una reazione alla precedente azione di Nuovo Inizio. La mia sensazione è che con quel comunicato cerchino una sorta di captatio benevolentiae dei tifosi, oltre che, naturalmente, un tentativo di creare problemi ai soci italiani.

      Ma la soluzione più naturale dopo le azioni di “guerra” e che le diplomazie studino la pace.

      Comunque in questi giorni c’era chi si chiedeva come mai Lizhang accettasse passivamente il take over della maggioranza da parte di Nuovo Inizio: ecco, appunto, non ha accettato passivamente…

      Sempre ammesso che il documento sia vero e non un fake, perché è curioso che l’abbia ricevuto solo una testata se trattasi di press release…

      Cmq ora Nuovo Inizio ha risposto (per le rime):

      (Comunicato Nuovo Inizio S.r.l.) – Nuovo Inizio S.r.l. prende atto – con perplessità – del comunicato diffuso da Hope Group nella giornata odierna. Non è nostra intenzione farci trascinare in futili polemiche tramite comunicati stampa, né fare da sponda a confuse azioni di disturbo.

      Riteniamo però doverose due precisazioni:
      – Il riacquisto della maggioranza di Parma Calcio 1913 da parte di Nuovo Inizio S.r.l. è stato totalmente legittimo e diretta conseguenza – come ben conosciuto dalla stessa controparte – delle multiple, gravissime e conclamate inadempienze del socio Link International, che nei mesi scorsi ha dato reiterata e palese prova di non adeguatezza nel ricoprire il ruolo di azionista di maggioranza del Parma Calcio 1913, mettendo a serio rischio la stessa continuità aziendale.
      – Nella giornata di venerdì 16 novembre 2018, Nuovo Inizio S.r.l. e PPC SpA hanno depositato alla Camera Arbitrale di Milano domanda di risoluzione dei patti parasociali e richiesta di risarcimento danni a fronte delle gravi inadempienze di Link International.

      Come nostra abitudine dall’inizio di questa avventura preferiamo che a parlare siano i fatti e le eventuali decisioni degli organi competenti, lasciando polemiche e confusi proclami a chi – evidentemente – non ha altre armi.

  4. Giacomo says:

    Non ci facciamo mancare proprio nulla….avanti crociati!

  5. Davide says:

    Non credo sia autentico il comunicato. Il cinese è impegnato giorni e notte con gli orli delle braghe non ha tempo per fare dei comunicati

  6. Davide says:

    Comunque se fosse vero un bel becco di fello da uno che se non fossero intervenuti i parmigiani non pagava nemmeno l’iscrizione al campionato come Piazza. Via sto pidocchioso cinese e chi lo ha portato.

  7. Davide says:

    Riusciremo a stare due anni senza casini?