PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / Col Frosinone “gnan un tir in porta”…

05 Nov 2018, 23:00 11 Commenti di

mauro morosky moroni 31 ott 2018(Mauro “Morosky” Moroni) – Un tiro nello specchio della porta, a dire il vero, nel primo tempo Siligardi lo aveva calciato, ma troppo telefonato (sms o citofono?), centrale e tra le braccia di Sportiello. Il classico tiro da zero a zero, durante una di quelle gare nelle quali l’attacco, se la difesa non avesse preso gol, aveva già garantito lo zero a zero, a tavolino, matematico! Confermo subito che, alla luce degli altri risultati, abbiamo guadagnato un punto su tutte le inseguitrici, ma, proprio perché costoro hanno perso, era l’occasione buona per portarsi a quota 16, esattamente a 10 punti dalla terz’ultima (in questo caso l’Empoli che oggi ha mandato via l’allenatore, segno che il bel gioco non bastava al presidente): questa era una di quelle gare casalinghe (oltre a Chievo e Bologna) da non sbagliare, cioè da vincere senza tante storie, anche se, in campo, si è dimostrato più difficile e complicato che sulla carta o nei pensieri dello Staff Crociato (personalmente sapevo che sarebbe stata una partita difficile, non semplice e veramente complicata, tanto è vero che prima della gara avevo scritto nello spazio commenti che un punto non sarebbe stato da disprezzare, ed il campo lo ha dimostrato). L’impegno c’è stato, la grinta pure, l’agonismo, tutto ciò che si vuole, ma se non si tira in porta contro il Frosinone, siamo messi maluccio: la quota punti è ancora buona, siamo esattamente a metà classifica con un buon margine di punti sulla “zona salvezza” ,ma bisognerà tornare presto alla vittoria, punteggio pieno, giusto per non disperdere il tesoretto accumulato e continuare a tenerci 7/8 squadre dietro di noi.

previsioni morosky dopo parma frosinone

*Il cammino dei Crociati, tra previsioni e realtà*  Nel mio pronostico estivo, questa era una di quelle gare inquadrate con la cifra 3, tre punti, ma, di fatto, alla luce delle nostre ultime performance, e, soprattutto, a quelle dei laziali, era diventata una di quelle partite “difficili” e scomode,

  • Primo, perché noi non abbiamo molto feeling nell’attaccare manovrato,
  • secondo perché soffriamo le squadre chiuse che si arroccano nella loro metà campo difendendosi con tutte le loro armi e
  • terzo, ma non ultimo, con il Gervinho (evanescente) di queste ultime due gare, con Ceravolo (pesce fuor d’acqua, impalpabile) sperduto tra i difensori avversari e, senza nessun inserimento da parte di chicchessia, esterni, laterali o centrocampisti, fatichiamo tantissimo ad arrivare in modo fluido e lineare nei pressi dell’area avversaria per poi, tirare? Tirare è una parola grossa di questi tempi! Purtroppo!

Ribadisco per l’ennesima volta che la classifica ci arride, mi soddisfa e mi rendo conto che non posso chiedere né aspettarmi molto di più da questa squadra: buona difesa, organizzata in campo, ma, se i pezzi pregiati, quelli migliori, tanto per intenderci, non ci sono o, se ci sono, fanno solo numero (27 o 45), senza incidere da par loro, non è che si possano pretendere miracoli dal blocco della ex Serie B, o sbaglio?

Magari qui mi sbaglio, ma sabato prossimo a Torino, pur venendo schiacciati ed aggrediti, faremo una gara diversa, sicuramente migliore di quella di domenica, anche se, i granata piemontesi sono andati a sbancare la Sampdoria a Genova per 1-4, parola di profeta (anche se, nelle previsioni, c’è un altro “zero” addivenire).

* Le partite dell’11^ Giornata – 02-03-04 Novembre 2018 *

5-1 Napoli-Empoli (Venerdì 02/11 ore 20.30)
5-0 Inter-Genoa (Sabato 03/11 ore 15.00)
1-1 Fiorentina-Roma (ore 18.00)
3-1 Juventus-Cagliari (ore 20.30)
4-1 Lazio-Spal (Domenica 04/11 ore 12.30)
0-2 Chievo-Sassuolo (ore 15.00)
0-0 Parma-Frosinone
1-4 Sampdoria-Torino
1-2 Bologna-Atalanta (ore 18.00)
0-1 Udinese-Milan (ore 20.30)

Partita recuperata *: 31/10 – Milan-Genoa  2-1   (1^ giornata)

Dopo 11 partite, mi volto indietro e guardo le nostre avversarie per la salvezza, partendo dal fondo:

  • Chievo, ennesima sconfitta, e sono 9, rimane fanalino di coda a meno 1
  • Frosinone, il pareggio coi Crociati li porta a 6 lunghezze insieme all’Empoli
  • Empoli, sembra assurdo, ma pur continuando a giocar bene (era successo pure con noi e in parecchie altre gare), continua a subire caterve di gol e perde spesso (già 7 sconfitte) ed è arrivato il cambio alla guida tecnica con il più utilitaristico Iachini. Ferma a 6 lunghezze;
  • Bologna, sconfitta interna con l’Atalanta, rimane a 9 punti
  • Udinese, dopo la gara interna persa col Milan rimane a 9 punti
  • Spal, sconfitta in casa della Lazio, ferma a quota 12
  • Cagliari, ne ha presi 3 dalla Juve e si ferma a quota 13
  • Genoa, 5 pappine prese dall’Inter a Milano la fermano a 14 punti
  • Parma, il punticino porta i Crociati a quota 14
  • Atalanta, non la considero una delle pericolanti ma, per ora, si trova nel gruppetto di medio-bassa classifica con 15 punti

Il Borsino *

borsino dopo frosinone

In alta quota le prime 4 (Juve, Napoli, Inter e Lazio)  vincono e allungano il passo su coloro che puntano alla zona Europa League: decisamente la Juve sopra tutte e, a seguire, per ora, Napoli ed Inter appaiate a 6 punti di distacco dai pluri-scudettati bianconeri: come scrivevo poc’anzi, dietro hanno tutte perso e, nella pancia del gruppo, dal quinto al decimo posto, sono stazionarie le inseguitrici, tra alti e bassi di classifica, risultati e prestazioni.

Marcatori Paerma *

3 gol – Gervinho
2 gol – Inglese
1 gol – Barillà, Dimarco, Rigoni, Siligardi, Ceravolo

Situazione cartellini gialli *

3 Stulac, Bruno Alves
2 Iacoponi, Gobbi, Gagliolo
1 Rigoni, Dimarco, Siligardi

** Barillà (un turno di squalifica 04/11)

** Stulac (un turno -?- di squalifica 10/11)

Indisponibili ai box *

  • Dimarco, Sierralta, terapie di recupero post infortunio
  • Dezi e Munari, fuori lista

Dalla Tribuna Est “Davidi Romano & morosita Annarì” (nota cacciatrice di maglie numero 6 by Lucarelli ), dopo una partita scialba, con l’acquisizione del punticino (tale da essere paragonato al sei scolastico-politico) e, in attesa di recuperare qualche giocatore (anche i rincalzi, non solo i titolari), iniziamo a pensare alla prossima gara che si disputerà sabato 10 p.v. (ore 15) al Comunale di Torino contro i granata del Presidente Urbano Cairo.

Cordialmente,

Mauro “Morosky” Moroni

In Evidenza, News

Autore

Stadio Tardini

11 Commenti a “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / Col Frosinone “gnan un tir in porta”…”

  1. Luca says:

    Domenica prima della partita discutevo con un amico che tolto quache titolare e qualche rincalzo, abbiamo ancora metà squadra della B/Lega Pro. Impossibile fare meglio di così.

  2. LucaDena says:

    Ciao Mauro!

    Sono rimasto un po’ interdetto dalla gara di domenica…come dicevamo qualche tempo addietro, prima o poi la fortuna sarebbe un po’ girata…

    L’impressione è che si sia giocato contro una squadra che si chiudeva perfino più di noi…e che noi a costruire gioco…siamo un po’ grami al momento…
    Facendo un ricorso storico nell’era D’Aversa..mi sembra che tutti gli anni, in questo periodo, zoppichiamo un po’, cosi come tra gennaio e febbraio…o sbaglio?

    Il fato inoltre è stato decisamente beffardo…chibsah è stato graziato in più di un’occasione…quando poi è stato invece espulso Stulac (nulla da dire) per un intervento impulsivo e un po’ goffo (evabbe..capita..per fortuna nessuno si è fatto male), proprio su chibsah..
    In 11 vs 11 avevo la netta impressione che..da un momento all’altro..qualcosa a nostro favore sarebbe potuto succedere…

    lo ripeto…sono rimasto interdetto..un po’ stordito…è stato un po’ come remare controcorrente…vedremo le prossime :)

    forza parma!!!

  3. Davide says:

    Ringraziamo il cinese e Crespo per questo.

  4. morosky says:

    Ma cosa c’entra Crespo ora ?

    Ha fatto solamente da intermediario per una futura, avvenuta, transazione economica, nulla di più, o doveva farsi pure garante della solidità finanziaria del gruppo cionese ?

    18 milioni sono entrati, altri ne dovevano arrivare e non è avvenuto: i parmigiani sono tornati in maggioranza col 60% delle quote ed il campionato va avanti;
    nel mese in cui abbiamo battuto Inter, Cagliari, Empoli e Genoa
    ( andando a costruire l’attuale bottino-fortino di punti ) nessuno ha detto nulla perchè vincevamo ma, squadra, società, presidente e soci erano sempre gli stessi ….pure lo Stadio e il Centro di allenamento , oltre che i tifosi..
    …episodi, infortuni, squadra sempre orfana di qualcuno..
    cali di forma, ecc ecc…tutto può accadere ed incidere in modo positivo o meno…
    facciamocene una ragione ..
    con un pò di equilibrio e razionalità, dopo i buoni risultati si devono accettare anche i passi falsi ….
    torneranno tempi migliori e magari avremo altre giornate positive…classifica alla mano…
    moro

  5. albano says:

    contro squadre che fanno la partita si è sbagliato solo con Napoli e tra l’ altro perché han segnato dopo 3 minuti.
    quindi se si passa incolumi il primo quarto di partita ci sono buone possibilità che il Torino debba spingere di più facendoci fare il gioco o simil gioco più consono a noi.
    in attacco poi ci sarà qualche minuto in più nelle gambe e un risultato positivo è possibile.
    potrebbe essere 1-1 con vantaggio ns.

  6. lukfur says:

    Ho tanta paura che ormai gli avversari ci conoscono e hanno trovato il modo di neutralizzare le nostre ripartenze, che ci hanno portato buoni frutti all’inizio.
    Le ripartenze vengono neutralizate con facilità adesso (se giochiamo in 10 dietr ola linea della palla, significa che quando la riconquistiamo ne abbiamo 10 davanti a noi!!!) inoltre Gervinho viene neutralizzato con un paio di difensori veloci.
    In fase di ripartenza ed impostazione sbagliamo inoltre passaggi elementari, gli attaccanti sembrano I 3 attaccanti del calico balilla.
    Non c’è movimento in attacco, non ci sono schemi ne gioco offensifo.
    Mister, c’è molto da lavorare sotto questo aspetto. Non si è reso conto che quando la palla passa il centrocampo nessuno sa più cosa fare?
    Se è vero che 14 punti dopo 11 giornate possono essere un buon bottino bisogna considerare che ne dobbiamo fare ancora 24-26, ed alla luce della carenza di gioco offensive e dell’atteggiamento rinunciatario dei primi 60 minuti col frosinone (neanche un tiro in porta!) c’è da essere preoccupati. Mister si sforzi un poco ed inventi qualcosa in Avanti. Qui non siamo in serie C dove ci si può attaccare all’atteggiamento ….

  7. morosky says:

    sottoscrivo subito per il pari…
    come quelli che mi bastavano con Lazio ed Atalanta….
    un paio di punti in +…aspettando CHIEVO E BOLOGNA …

    • Lukfur says:

      Se giocano come contro il Frosinone…. c’è da preoccuparsi.
      Bisogna sfruttare meglio le ripartenze. Nessuno chiede il calico spettacolo, ma segnare qualche gol almeno in casa è necessario.
      Il mister deve lavorare molto sulla fase offensive, come sui tiri dal limite e sulle punizioni…

    • Alex says:

      Dispiace dirlo ma con Lazio e Atalanta abbiamo perso due punti per colpa di D’Aversa che ha voluto rischiare troppo. Spero abbia imparato la lezione. Se col Torino saremo sullo 0-0 al 70esimo auspicherei un centrocampista e difensore in piu piuttosto che Cicirotto o Biabiany.

  8. VELENOSO says:

    Col Frosinone, con la Lazio è con.
    l’Atalanta ho avuto la sensazione di
    una squadra con la pancia piena.
    Forse si sentono già salvi….

Commenta o rispondi (ricorda il numero di verifica)

http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_negative.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_scratch.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_rose.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_smile.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_whistle3.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cry.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_mail.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_sad.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_unsure.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wink.gif