THE SUMMER IS MAGIC / ESTATE 1999, QUANDO IL CAPELLONE ROBERTO D’AVERSA SUONAVA IL ROCK DEL CENTROCAMPO DEL COSENZA

30 Giu 2019, 11:00 15 Commenti di

Luca Savarese(Luca Savarese) – Estate 1999, si freme perché ancora pochi mesi e poi sarà nuovo millennio. Il Milan, ha da poco vinto lo scudetto di Zaccheroni, con una grande remuntada, togliendolo di fatto alla Lazio, alla quale, per grande parte del campionato, sembrava destinato. Va di moda il diablo, un gioco che consiste in una specie di clessidra di plastica da lanciare e poi riprendere al centro di una corda. I bambini lo lanciano e rilanciano, poche volte lo riprendono, ma, si divertono un mondo. Ci si diverte anche a guardare in cielo. Una cometa dovrebbe palesarsi. Non sarà famosa come quella di Halley, né luminosa come la Hale-Bopp, ma sarà l’ultima cometa del millennio ad essere visibile ad occhio nudo. Molti, la battezzarono la “Cometa dell’estate”, scientificamente il suo nome è Linear S/4. Le notti più probabili per coglierla, magari con l’ausilio di un cavalletto e di un binocolo, sono quelle di fine luglio. In quei giorni Roberto D’Aversa, oggi allenatore del Parma, è appena arrivato al Cosenza. E anche lui sembra figurina altomare d'aversaseguire il cammino di questa cometa: non è ancora famoso nel firmamento pedatorio né luminoso nei salotti pallonari, è reduce da tre stagioni in quel di Monza, corre tanto in mezzo al campo e il suo battagliare non manca mai. In quei giorni di vent’anni fa, lo si può vedere ad occhio nudo in quel di Cosenza. Dalla Brianza alla Calabria, viaggio lungo, ma lui è uno resistente e la fatica, se la fa scivolare addosso. Al San Vito vorrebbero vivere una stagione senza le troppe turbolenze di quella precedente iniziata con Giuliano Sonzogni in panca, poi proseguita con Walter De Vecchi e terminata ancora con Sonzogni. Per questo viene chiamato Bortolo Mutti. Davanti invece si richiama un volto noto da quelle parti come il romano Oberdan Biagioni, già rossoblù ad inizio anni 90. A centrocampo, oltre all’attuale mister crociato arriva anche la buonanima di Carmelo Imbriani. Il presidente, Paolo Fabiano Pagliuso, ci crede. I tifosi, un po’ meno, visto che gli abbonamenti sottoscritti saranno 1.097. Roberto, già da diversi anni, ha dovuto lasciare il suo sogno ricorrente da bambino: quello di essere un giorno punta, come il suo idolo, Marco Van Basten. d'aversa biagioniNella Renato Curi giocava davanti, ma poi fu Cetteo Di Mascio, un grande talent scout e vero educatore a trecentosessanta gradi, a fargli prendere un treno per Milano, destinazione Milan. Qui, mister Morini prima lo dirotta dietro e quando serve in mediana. Lui, viaggia in silenzio ma con la borraccia della pazienza sempre colma. Quando arriva al Cosenza con quei capelli lunghi rockettari, tenuti insieme da apposita fascetta, e quel volto che ne reca in faccia i segni di un lavoro acre nelle terre di mezzo, ha quasi 24 anni (li compierà il 12 agosto) e della duttilità sta facendo ormai il suo aiutante magico. Se oggi D’Aversa è un allenatore che si appresta a vivere la sua terza stagione sulla panchina del Parma, più quella mezza in Lega Pro culminata con la promozione in B, lo si deve anche a quell’anno cosentino, di vent’anni fa. Parole, poche, lavoro, tanto. Il suo marchio di fabbrica. Un po’ come quella cometa silenziosa. Luca Savarese

Carmina Parma, In Evidenza, News

Autore

Stadio Tardini

15 Commenti a “THE SUMMER IS MAGIC / ESTATE 1999, QUANDO IL CAPELLONE ROBERTO D’AVERSA SUONAVA IL ROCK DEL CENTROCAMPO DEL COSENZA”

  1. Gabriele says:

    Più che altro Malesani è riuscito ad arrivare quarto col Parma

  2. Douglas says:

    Bel articulo …
    Complimenti ….

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

    Straje’

  3. Luca says:

    Pensa te che D’Aversa era molto talentuoso da giocatore, mentre da allenatore è catenacciaro.

  4. VELENOSO 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈😈 😈 😈 😈 says:

    Curva nord
    MATTEO BAGNARESI
    Spero che avrete capito che
    IL BRESCIA
    LA NUOVA REGGIANA.
    I bresciani sono le nuove
    TESTEQUADRE
    Ghirardi sta facendo di tutto
    e di più per metterci il bastone
    tra le ruote.
    Ci vuole fregare BALO.
    CI ODIA…..( pssstt…. Come noi odiamo.lui.)

  5. nando says:

    povero d aversa tornera’ a fare il rocker al 30 giugno avra si e no 10 giocatori di cui alcuni scassi in rosa …….che senso a fare il ritiro con giocatori che saranno ceduti o fuori rosa ? e manco uno nuovo !!! a si scusate adornate 5 mil per uno rotto ha fatto i legamenti e sappiamo vedi galoppa che poi non tornano piu come prima !!!! 5 milioni per uno che ha giocato solo in primavera con i legamenti rotti ma siamo su scherzi a parte ‘ ma ci beccano per i fondelli ? poi faggiano si lamenta se lo critichamo ?

    • VELENOSO 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈😈 😈 😈 😈 says:

      Nando, ADORANTE non è costato niente
      e ora ti spiego il perché.
      BRAZAO che noi abbiamo pagato 2,5 milioni
      è stato venduto all’inter pet 6.5 milioni.
      quindi il Parma avrebbe fatto una plusvalenza di
      quattro milioni che sarebbe servito per pagare ADORANTE
      infatti figura che ADORANTE lo abbiamo pagato 4 milioni e
      non 5
      Quando è stato preso BRAZAO lo abbiamo acquistato
      su insistenza dell’Inter PER L’INTER che voleva assolutamente
      quel portiere che all’epoca non poteva acquistare in quanto non poteva acquistare altri extracomunitari
      In parole povere abbiamo acquistato per l’Inter BRAZAO
      glielo abbiamo girato e l’Inter come premio ci ha regalato ADORANTE.
      Se di BRAZAO l’Inter ci avesse dato 15 milioni e mezzo, ADORANTE
      lo avremmo pagato 13 milioni.
      In effetti non abbiamo.pagato niente.
      Capito?

  6. VELENOSO 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈😈 😈 😈 😈 says:

    C’è l’avevamo con la Reggiana.
    Ma cosa ci avevano fatto!
    RAGIONATE.
    Non ci avevano fatto niente.
    Erano nemici solo perché confinavamo con loro.
    Prendiamo il Brescia.
    Si sono salvati dalla C grazie al nostro
    fallimento, guarda caso di un bresciano
    tale Ghirardi ed ora questa persona
    che ci ha fatto fallire ci rompe le palle,
    fa di tutto nella sua pochezza per stigarci.
    Ecco il Brescia, quelli si che sono.i
    VERI NEMICI….da abbattere sul campo.
    Gli anni passano e i nemici….cambiano.

  7. morosky says:

    QUISQUIGLIE…a mercato chiuso, a ieri, 30/06 , la JUVE aveva già annunciato

    RAMSEY
    RABIOT
    LUCA PELLEGRINI

    il NAPOLI …MANOLAS

    ATLANTA….murjel

    noi del PARMA…..ADORANTE

    a ghè un pò ed diferensza in tl ander a fer spesa….

  8. VELENOSO 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈😈 😈 😈 😈 says:

    Ma Morosky noi siamo il Parma
    Vuoi per caso vincere lo Scudetto?
    Un poco di umiltà please.
    Cerchiamo di prendere Inglese e
    se Inglese non si po’ andiamo su
    Balotelli.
    Non facciamocelob rubare da Ghirardi.
    Quella sarebbe la vera sconfitta del Parma.
    Farci fregare dai nostri
    PRIMI NEMICI.

    • morosky says:

      No, per me va bene stare tra il 10 ed il 15° posto …..dall’inizio alla fine del campionato ..

      io, vista l’aria che tira, MI ACCONTENTO SOLO DI QUESTO ..

      ciò che ho scritto sopra è solamente legato allla differenza nelle disponibilità economiche ….

      chi ha DENARO, aspetta gli svincolati validi, agisce sul mercato….si prende sempre i giovani migliori ….li fa crescere e…dopo un paio d’anni …..ha sempre il turn over per tenere la rosa solida, compatta, forte, fortissima e …basta così ..
      ..

  9. Douglas says:

    Credo …Io … solamente un ipotesi mio …
    che Faggiano vuole chiudere tema Balo ..
    per ragione ovio
    Straje’

  10. Davide says:

    Caro Mauro, come giustamente dici noi ad oggi non siamo stati nemmeno in grado di chiudere per un Camillo Ciano qualunque (non che mi importi se Ciano viene o meno non sposta sicuramente gli equilibri nel bene o nel male). Sono 40 giorni che si legge di Sepe, Ounas, Rog, Grassi già fatti e a parte avere magari qualche dubbio sulla policy di dipendere dal Napoli anche li ad oggi zero. Sulle punte solito film: Caputo, Pnamonti, Inglese, Pavoletti, Petagna, Balotelli, manca Matri e chissà perchè non si è parlato di Paloschi e Cerri poi abbiamo finito. Molti si sono già accasati da chi tintogna meno. Alla fine si dirà che si aspetta l’occasione last minute e al 23 di agosto sperando che il fragile Inglese sia a piedi (a proposito come va la caviglia?). Questione di gusti io preferisco chi pastura poco e pesca diretto, ma ripeto de gustibus.

  11. VELENOSO 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈😈 😈 😈 😈 says:

    Secondo il.mio punta divisa
    BALOTELLI verrà al Parma.
    È un affare che fanno entrambi.
    Il Parma perché Balotelli in versione
    DOTTOR JECKILL è un affare e
    l’affare lo fa anche Balotelli perché
    SOLO APARMA
    riuscirebbe a rilanciarlo.
    Se poi verrà da noi inversione MISTER HIDE
    la sua carriera sarà irrimediabilmente finita
    Qui a Parma siamo speciali.nel far risorgere
    giocatori finiti ( vedi Cassano e altri)e Balotelli
    attualmente è un giocatore finito.

  12. Douglas says:

    ” dette e ridette ” ….. sembra che ho scritto lo stesso prima ..
    Anna Fanerani ha ragione ….
    Vele …. vedo che se più’ positivo …. questo e’ buono … pero cose nuove per favore …
    Speriamo che viene Super Mario ….Io no se il futuro ..nunca ..pero ho un buen ” Feeling ” che viene da Noi Balo ..
    Straje’