THE SUMMER IS MAGIC / VIZI E VIRTU’ DELLA JUVE DI SARRI, CHE TERRA’ A BATTESIMO IL PARMA IN CAMPIONATO

11 Ago 2019, 11:00 1 Commento di

Luca Savarese(Luca Savarese) – Tutti si aspettavano Cristiano, più che una stella, un insieme di stelle, una costellazione. Invece, ecco lui, la stellina, ma già pronta, già brillante, già luccicante. Joao Felix, che sceglie il vespro di San Lorenzo per illuminare la platea. Stelle cadenti? No gol esaltanti. Il 4-4-2 tutto cazzzimma e nervi saldi del cholo Simeone certo è un abito cucito su misura per il giovane terminale lusitano, che però ci mette poco ad incantare, a colpire Madama. Subito il ritmo è alto, cavallo di battaglia dei madrileni biancorossi. La Signora, è un po’ alle corde. Su un pallone messo in mezzo dalla destra, il nuovo 7, al volo, infilza la Juve. Sulle palle tese, i gangli di Sarri, dietro, devono ancora essere oliati. I bianconeri, tuttavia, hanno una rosa dove tutti sanno creare pericoli e gol. Come Sami Khedira, che forse sentendo odore di essere di troppo, piazza la zampata del pari. Destro furbesco, sotto le gambe di Savic. Ogni palla contro i bianconeri, se contro altri può apparire magari casuale, è sanguinosa, a priori. Davanti Ronaldo (unica certezza, perché dietro tanti se non troppi bravi e davanti chi spalleggerà il marziano?) quando ha la palla, prova sempre a creare atletico juvequalcosa. A volte rimane un numero, spesso ci escono prodezze. Destro o sinistro, fa poca differenza. Non bisogna dunque permettergli di scoccarli, di accendere le micce. La Juve, non è più quella di Allegri, spartito ormai mandato a memoria, dove tutti i suonatori, anno dopo anno, sapevano quando e che strumento suonare specie nei concerti nostrani. Il nuovo direttore d’orchestra è di diversa caratura. Meno guascone di Max, più intransigente. I suoi taccuini, son pieni di schizzi, che poi diventano schemi, da imparare, come brani arditi, anche ripetendoli varie volte, anche a costo di diventare scemi. Ecco allora quale può essere il vizio di questa Juve embrionale di mister Sarri: l’enorme gol juve atleticoquantità di pagine da studiare, toglie un sacco di energie, rendendo i suoni ancora un po’ striduli, non ben performanti per le prime rapide interrogazioni del campionato. Le squadre di Sarri, fanno come i giocatori mastodontici: vanno in forma tardi. Su questo può far leva il Parma col suo “daversismo” che quando è in giornata di grazia, al di là dei moduli, specie come atteggiamento, molto somiglia al cholismo. Vedere per credere anche l’ultimo successo in rimonta nell’amichevole contro la Sampdoria di ieri sera. Insomma, il canovaccio inizia a delinearsi anche vedendo lo stato dell’arte del team bianconero: sotto col tremendismo tutto fatica e applicazione, poche, ma goduriose giocate. Certo là davanti non c’è la magia di Joao Felix, ma Gervinho, Karamoh, Inglese, Cornelius e soci, andrebbero altrettanto bene. E poi, l’unione fa la forza e forse, può mettere a nudo la debolezza di questa prima Juve sarriana, dove la noia di tirar fuori le viti dal polistirolo fa sudare sette camicie e rischia di risultare addirittura superiore della gioia di vedere l’armadio montato. Luca Savarese

Carmina Parma, News, Videogallery Amatoriale

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

1 commento a “THE SUMMER IS MAGIC / VIZI E VIRTU’ DELLA JUVE DI SARRI, CHE TERRA’ A BATTESIMO IL PARMA IN CAMPIONATO”

  1. Luca says:

    Infatti è bene trovare la Juve così presto e con un allenatore nuovo. Si può fare!