DARMIAN: “COL CAGLIARI CREATO MOLTO, RACCOLTO NULLA. CON LA LAZIO VOGLIAMO CENTRARE IL RISULTATO” (VIDEO)

18 Set 2019, 22:00 8 Commenti di

matteo darmian 18 09 2019(www.parmacalcio1913.com) – Protagonista del Meet & Greet organizzato oggi allo Store dello Stadio ”Ennio Tardini”il difensore del Parma Matteo Darmian è tornato sulla sfida contro il Cagliari lanciando poi uno sguardo al match di domenica sera contro la Lazio: “Personalmente la gara di domenica penso sia andata abbastanza bene, fisicamente mi sono sentito bene e credo che le due settimane della sosta, utilizzate per conoscere bene i miei compagni, abbiano dato un buon frutto. L’intesa è già buona ma migliorerà settimana dopo settimana. Mi è dispiaciuto però perché davanti al nostro pubblico non abbiamo ottenuto ciò che volevamo, cioè i tre punti. Ritengo comunque che abbiamo fatto una buona partita e dalle cose buone che abbiamo fatto domenica dobbiamo ripartire per prepararci bene alla gara contro la LazioHo giocato in Premier negli ultimi 4 anni, fino allo scorso anno il VAR non c’era a differenza dell’Italia. E’ una cosa alla quale devo abituarmi rapidamente ma come prima volta ammetto che è stata strana, la partita è stata spezzettata. Ritengo comunque che sia uno strumento utile che aiuterà non solo gli arbitri per prendere le decisioni corrette“.

Io cerco sempre di lavorare al meglio e di migliorare, sotto tutti i punti di vista. Da quello fisico lavoro con la squadra da due settimane, migliorerà l’intesa con i compagni che reputo sia già buona ma non solo, anche gli schemi e ciò che chiede il mister può essere sempre migliorato. E’ quello che cerco di fare giorno dopo giorno per poi la domenica cercare di aiutare la squadra a portare punti a casa. Kulusevski? Può migliorare tantissimo, sia lui che la nostra intesa. Ha delle grandissime qualità e lo sta dimostrando in queste partite. E’ un ragazzo per bene, sicuramente farà parlare di sé“.

Il calcio a volte è rappresentato anche la sfida di domenica, dove abbiamo creato tanto e raccolto nulla. Accettiamo la sconfitta, sappiamo di aver fatto tante cose positive e dobbiamo correggere gli errori commessi perché per vincere le partite serve restare attenti novanta minuti. Nel primo tempo abbiamo concesso dei gol su disattenzioni nostre che possono essere migliorate. Siamo comunque scesi in campo con la giusta determinazione e il giusto piglio, lo abbiamo dimostrato perché abbiamo messo sotto il Cagliari. Il calcio è anche questo, siamo tornati a casa con zero punti. E’ la realtà, la accettiamo e ora guardiamo avanti in maniera positiva perché qui ci sono tutti i presupposti per fare bene“.

La gara di domenica la stiamo preparando nel migliore dei modi, sicuramente arriveremo pronti. Sappiamo di affrontare una squadra forte, composta da calciatori con qualità. Dovremo essere concentrati e determinati dal primo all’ultimo minuto, ma andremo a Roma per cercare di fare risultato. Karamoh? E’ un calciatore importante per la squadra e per la Società. Siamo un gruppo unito, sicuramente questa deve essere la base per costruire la salvezza“.

La salvezza è l’obiettivo minimo di questo campionato, se dovesse arrivare una salvezza più tranquilla saremo tutti contenti. Sicuramente, entrando al museo provo tanta emozione. E’ un qualcosa che ti rimane e ti dà la spinta a dare qualcosa di più per tutti: per la Società, per i tifosi e per noi stessi“.

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELL’INCONTRO STAMPA DI MATTEO DARMIAN

News, Videogallery Amatoriale

Autore

Stadio Tardini

8 Commenti a “DARMIAN: “COL CAGLIARI CREATO MOLTO, RACCOLTO NULLA. CON LA LAZIO VOGLIAMO CENTRARE IL RISULTATO” (VIDEO)”

  1. RICO says:

    ..in uscita nelle sale cinematografiche di Parma il film:”FINALMENTE UN TERZINO”!..
    Grande Darmian,buona la prima!!!!

  2. morosky says:

    Io aggiungerei..

    AG NIN VRIS VON UGUEL A SINISTRA …
    ..
    però ho anche la pazienza di aspettare e sapere accettare ciò che arriva, anno dopo anno, dai “labirintosi” meandri del mercato nel quale, se vai la con delle vagonate di soldi, porti a casa ciò che vuoi ( A TALE PROPOSITO, PERO’, RICORDO SEMPRE che la juve, da svincolati, prese un 18 enne Pogba, e, solo in questo mercato, RAMSEY e RABIOT ma, per arrivare ad esplodere questi colpi, bisogna stare aggiornati sulle scadenze dei contratti e stare appresso al calciatore interessato almeno già un anno prima !!!!! )
    ..
    Ricordiamoci sempre che i NS PROPRIETARI FONDATORI , intesi come persone fisiche, hanno altre attività, si occupano anche e soprattutto delle aziende che gestiscono e, SICURAMENTE, non intendono diventare NE’ FOOTBALL MANAGER nè i NOVELLI PRESIDENTI OLD STYLE come qualcuno di ns conoscenza che gravita ancora in Lombardia, un altro dalle parti siciliane, qulacuno in Liguria e dalle cui imprese ci si chiede MA DOVE LI TROVANO I MEZZI ED I SISTEMI PER GESTIRE SQUADRE IN MODO COSI’ DISPENDIOSO E “BRILLANTE” ???

    sarà una novella sorta, contemporanea, di moltiplicazioni di pani, pesci, intrugli, intrighi, intrallazzi, ricchi premi sollazzi e cotillons ???

  3. morosky says:

    Ho appena letto che …

    Immobile, Luis Alberto, Radu e Marusic

    non sono partiti per la Romania con la LAZIO ..per essere preservati in vista della prossima gara casalinga all’Olimpico contro i Crociati:

    3 titolari fissi e colui che, per ora è stato scavalcato da Lazzari nelle gerarchie della fascia destra…

    si saranno mica “inca,,,ati ” dopo la sconfitta di Ferrara ??
    ….dovremo stare oltremodo attenti e circospetti ….
    e, magari, cercare il colpaccio…
    proprio dove non te l’aspetti !!

    moro

  4. albano says:

    partita da 1×2.
    se saranno 3 pere romane va ben, ma se sarà sorpresa invece??

  5. Davide says:

    “Ricordiamoci sempre che i NS PROPRIETARI FONDATORI , intesi come persone fisiche, hanno altre attività, si occupano anche e soprattutto delle aziende che gestiscono e, SICURAMENTE, non intendono diventare NE’ FOOTBALL MANAGER nè i NOVELLI PRESIDENTI OLD STYLE”

    Hai ragione Mauro, ma addi 2019 tutti i proprietari dei migliori club hanno altre attività e si occupano di altro. Oggi solo i soggetti da te citati (Cellino, Preziosi, Ferrero, Lotito e Tacopina) sono “imprenditori calcistici”. Saputo, Giulini, Cairo, Commisso, De Laurentiis, Zhang mi risulta facciano alotro..tanto come i nostri. Ergo dire faccio altro non è una esimente rispetto agli investimenti. Deve essere chiaro questo o parliamo di una realtà che non esiste.

  6. Morosky says:

    Mancava il signor Zampa

  7. Luca says:

    Se continua come domenica torna titolare fisso in Nazionale. Grande Matteo!