E TRUPO DENUNZIA: “L’ADDETTO STAMPA DELLA LAZIO HA VIETATO AI GIORNALISTI PARMIGIANI DI FARE DOMANDE SULL’EPISODIO DUBBIO A FINE GARA”

10 Feb 2020, 00:00 6 Commenti di

kulu maglia parma lazio

(ST) – Attraverso il proprio profilo social personale il giornalista Guglielmo Trupo, collaboratore di Radio Bruno, ParmaToday e ForzaParma, ha segnalato un grave episodio occorso durante la conferenza stampa di Mister Simone Inzaghi al Tardini al termine di Parma-Lazio 0-1: l’addetto stampa ospite De Martino, infatti, avrebbe impedito ai cronisti parmigiani Alberto Dallatana e lo stesso Trupo di approfondire con l’allenatore biancazzurro il caso da moviola con protagonista Andreas Cornelius, trattenuto per la maglia, non sanzionato dal direttore dell’incontro, senza intervento del Var. Oltre ad impedire la domanda dei giornalisti (iscritti all’Ordine), secondo Trupo, l’addetto stampa avrebbe aggiunto anche frasi poco consone.

Complimenti alla Lazio che ha vinto mostrando la forza del gruppo e dei singoli, candidandosi a seria pretendente allo scudetto. Complimenti al suo addetto stampa che ha vietato una domanda dei giornalisti parmigiani e la conseguente risposta del suo allenatore sull’episodio dubbio a fine gara, sul quale il Parma reclamava un rigore.

‘Me ne vado se no je meno’ ha detto dopo aver vietato la domanda. Oggi ha vinto la Lazio. Ha perso il buon senso, l’educazione e la sportività

trupo social domanda vietata

In Evidenza, News

Autore

Stadio Tardini

6 Commenti a “E TRUPO DENUNZIA: “L’ADDETTO STAMPA DELLA LAZIO HA VIETATO AI GIORNALISTI PARMIGIANI DI FARE DOMANDE SULL’EPISODIO DUBBIO A FINE GARA””

  1. Cogitoergo says:

    Questi sono i metodi Lotitiani e De Martino non è nuovo a queste sortite. Squadra in salute la Lazio probabilmente avrebbe perso con un Parma a pieno organico. Sinceramente sarei più preoccupato ad affrontare ora Bologna e Verona. Se la rigiocassimo penso che si potrebbe vincere

  2. Luca says:

    Prepotenti e burini quali sono Lotito e i tifosi della Lazio. Inoltre, Inzaghi da buon piacentino fa rima con contadino.

    Se la società non minaccia azioni clamorose non ha più senso scendere in campo.

    • Cb says:

      Sinceramente non capisco perché in una sola frase bisogna offendere i piacentini e quelli che lavorano i campi, lavoro che si svolge anche a Parma!
      Prima di scrivere bisognerebbe ricordare che ci sono anche parmigiani che leggono e che magari hanno un antenato piacentino e che sono imprenditori agricoli, guarda caso, e non se ne vergognano. A tali persone – che per inciso tifano Parma–girano un po’ i coglioni a leggere certe frasi da gente che si crede chissà chi! Da parte di chi modera, non pubblicare certi commenti o invitare almeno a non offendere per il futuro…?

      • Luca says:

        Guarda che chiamare il piacentino contadino, il reggiano maiale e il modenese bisunto fa parte della rivalità sulla Via Emilia.

        Comunque se qualcuno si è sentito offeso, mi scuso.

  3. Davide says:

    Ma De Martino il ballerino?

  4. Cogitoergo says:

    Cb di è sbagliato voleva dire : piacentino ladri e assassino. Anche qui hai parenti? Io sì quindi lo dico e basta