DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (10^ puntata) – LE FOTO DEI PROFILI WHATSAPP CHE DIVENTANO CANDELINE

23 Mar 2020, 19:00 1 Commento di

Luca Savarese(Luca Savarese) – Anche WhatsApp segue minuto per minuto la partita, o meglio lo strano campionato mondiale al corona virus. Messaggi, gruppi, chat, ce n’è per tutti i gusti. Diversi gli inviti, svariate le proposte, quasi infinite le foto che girano. Ovviamente, non è tutto oro e tutto vero quello che ci luccica nel cellulare. Oltre che le mascherine per coprirsi la faccia in giro, invece, in casa, dobbiamo esercitare bene la nostra lente d’ingrandimento cerebrale, provare a discernere il vero e l’interessante, dal fake ed impertinente. In questi giorni infatti è capitato, più di una volta, di ricevere delle notizie e subito, dopo pochi minuti, delle altre che negavano la veridicità delle prime. Occorre sempre quell’ingrediente, indispensabile per separare una possibile miglioria da una probabile sola, si chiama buon senso e anche oggi, nel 2020, i nostri candela coronacervelli, non hanno mica smesso di produrlo. L’App critical spirit, è di gran lunga, la più preziosa, utile e convincente di tutte. In queste ore ci sono arrivati messaggi che propongono di cambiare la foto profilo e sostituirla con quella di una candelina. Idea luminosa, abbiamo bisogno della luce della solidarietà, far gruppo, sentirci vicini. Ma, ciò che più conta e che è certo più difficile del cambiare una foto profilo, è far uscire quella candelina al di fuori di WhatsApp, provare ad essere candeline silenziose la dove siamo, con le persone che abbiamo a portata di mano, in casa e di sguardi, sulle varie chat. Non è necessario essere medici ed infermieri, occorre essere, prima di tutto, uomini. Essere luce, ecco la sfida, chiamare magari una persona che solo a sentire la nostra voce è come se ricevesse un terno al lotto. Adesso, regalare poche parole: “Ci sono, sto bene, respiro, ho capito tante cose che prima davo per scontate”, ecco vale più di cento abbracci. Whats App è una piattaforma utile, ci mette a disposizioni immediatezza, ci quantifica un itinerario di foto, testi, video, un guazzabuglio saturo di tutto e di più. La dimensione però è orizzontale. Ma quella che fa la differenza, spesso, è la dimensione verticale, quella che osa un dono improvviso, che prova a salire di qualità, in questa strana giostra di carrozze domestiche. Luca Savarese

#Decima puntata Lunedì 23 Marzo 2020

Carmina Parma, News

Autore

The author didnt add any Information to his profile yet

1 commento a “DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (10^ puntata) – LE FOTO DEI PROFILI WHATSAPP CHE DIVENTANO CANDELINE”

Commenta o rispondi (ricorda il numero di verifica)

http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_negative.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_scratch.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_rose.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_smile.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_whistle3.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cry.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_mail.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_sad.gif 
http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_unsure.gif  http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wink.gif